Creato da screamssj84 il 22/11/2014

Niente Senso

No utilità. Blog senza uno scopo

 

 

Il malato immaginario

Post n°269 pubblicato il 28 Maggio 2020 da screamssj84

 

Il poveretto passò la notte in un clima di terrore: non immaginava minimamente cosa potesse accadergli l’indomani. La notte era tumultuosa ed agitata come le precedenti, forse anche di più. Tutta quell’ansia inutile aveva lasciato un segno indelebile sul poveretto. Ascoltava alcune voci, miste all’abbaiare dei cani là fuori. “Sarà un poliziesco”, borbottò tra sé e sé nella sua mente ascoltando la televisione che era accesa al piano inferiore,” Domani conoscerò la triste verità sul mio male, temo di finire tra gli infettivi e poi successivamente essere bollato d’infamia” pensò mentre posava il pettine che era sul letto con lui, quasi fosse un compagno di pena. Quindi si alzò, prese il pettine, aprì il cassetto del comodino, lo ripose all’interno e diede un forte colpo per chiuderlo. Mentre riponeva il pettine partì un forte colpo di tosse, quasi come i polmoni volessero spezzarsi in più parti. I polmoni gli davano una forte preoccupazione, gli altri intorno a lui credevano che egli avesse un attacco isterico, dovuto al clima che si respirava intorno al poveretto. Fuori nei mesi precedenti c’era stato il caos e molte persone morivano per qualcosa di sconosciuto, quasi alieno. Il poveretto scribacchiava con una penna blu quasi finita, quasi a cercare la catarsi artistica, una sorta di confessione, una sorta di pentimento verso una divinità laica, cercando di comprendere cosa effettivamente stesse per accadere in un futuro prossimo, cioè l’indomani, la televisione al piano inferiore continuava a parlare di morte ed i cani in lontananza abbaiavano, quasi imprecavano. Arrivò un altro colpo di tosse mentre la bic consunta scorreva sul foglio incartapecorito, quasi in trance, sperando che qualcuno al di fuori di ogni logica gli comunicasse l’aruspicio, lui era testardo e già pensava alla cattiva notizia del giorno seguente.

Erano quasi l’una, lui non si addormentava prima delle sei di mattina, proprio perché temeva che la notte gli portasse la vita, il pigiama era una cappa ardente e bruciava sulla pelle come una fornace. Si lasciò andare un attimo, guardò il soffitto e subito si trovò alzato, quasi come in un movimento meccanico sistemò la carta d’identità che aveva lasciato sul mobiletto del televisore, televisore che aveva spento per evitare di avere altro panico. Gesticolò meccanicamente all’aria, ricompose la carta d’identità sul mobiletto e ricominciò a scrivere come se fosse in trance dopo essersi sdraiato sul letto. Si decise che dopo la visita si sarebbe fatto il tampone e non prima, alla faccia dei protocolli di sicurezza. Aveva paura di risultare positivo, cosa che lo avrebbe portato in una spirale di autodistruzione, dopo che hai infettato mezza casa osi farti un tampone? Sei un pirata bello mio, prepara le valigie perché gli infettivi ti aspettano.

 

 
 
 

Data Caos 29 marzo

Post n°268 pubblicato il 30 Marzo 2020 da screamssj84

Comprendo che là fuori ci sia una situazione che Doom scansati, ma io sto sbroccanado di brutto a tal punto che ho perso la testa per Baby K, ma dai, mi chiedo quando tornerà alla normalità e se tutto tornerà come prima, intanto credo che moriremo tutti, nel mio ottimismo suicida e mi sono dato al linciaggio facile. Penso che mi isolerò in un angolo, mi denuderò e farò come fece Kurt Godel negli ultimi istanti della sua vita. Ho tentato di invocare demoni vari affinché mi trascinassero all'Inferno, luogo che attualmente sembrerebbe molto più sereno, ma nulla. 

Sperando che una yokai mi strappi l'anima e mi trascini all'InVerno mi faccio vecchio. Sono dispiaciuto molto per le molte vittime del coronavirus, non mi risparmio lodi alla mala gestione divina, rea forse in un modo lapalissiano di aver gestito una schifezza la cosa, la cosa ha portato ad un'azzeramento nella mia timeline di meme religiosi. Forse perché anche loro stanno alla frutta. La cosa che mi incuriosisce è l'alta percentuale di religiosi che viene presa. Che fosse la fine del mondo? Che fosse la fine delle religioni? Intanto io ho cominciato a dubitare anche della scienza. Mi interrogo che cosa farò al termine del pandemonio, voi cosa farete?

Spero di non aver offeso nessuno, oggi mi hanno bloccato già due contatti FB, questo come risultato della caccia all'uomo che ho intrapreso nel frattempo. Volevo scusarmi, ma mi ripetevo che ero troppo narcisista. Doveva succedere,dai. Forse in vero l'unica isola in un mare di caos è questo blog, non ho ancora deciso di aprire ufficialmente l'altro, troppo agli antipodi rispetto a questo.

Lunga vita e prosperità

 
 
 

8 marzo

Post n°267 pubblicato il 08 Marzo 2020 da screamssj84

Ringrazio cassetta2 per il commento:anche io prima di uscire provo il mio sguardo torvo. E'un periodo brutto, un pochino drammatico visto quello che sta succedendo. Ci aggiorniamo molto più tardi, quando la testa sarà libera di scrivere cretinate. Vi auguro nel frattempo Lunga vita e prosperità

 
 
 

Square Hammer

Post n°266 pubblicato il 17 Febbraio 2020 da raffaele.franco3

Square Hammer è una canzone del gruppo Ghost (Ghost B.C. in America, ma prima, adesso Ghost), l'album di riferimento che la contiene è Meliora, il terzo della band. I ritmo è psichedelico, la canzone contiene riferimenti alla Massoneria ed al giuramento che si dice facciano, gli elementi che lo fanno presagire sono le parole " on the level", "on the square" e "before the devil". La canzone inoltre introduce la figura del martello quadrato, strumento che si dice venga effettivamente usato nella Massoneria, infatti sono circolate storie sul fatto che il cantante stesso sia uno di loro. A dire la verità lo hanno detto gli ex-membri della band, avendo citato in giudizio il cantante in una disputa giudiziaria per royalties non pagate. Fino ad allora era l'unica band mascherata (ad eccezione dei Lordi, che non saprei dire se sono effettivamente l'unica band mascherata a non essere stata "sgamata") di cui non si conoscevano i membri. Detta questa cosa sul cantante e sulla canzone,che a detta di un prete in un video react su Youtube parlerebbe di "carpentieri", passiamo il video.

Giallo fosforo, molto retrò, ricalca due film anni 1920: "Metropolis" e "Nosferatu". Si dice che alla premiere del film "Square Hammer" si materializzasse un fantasma, il che lo farebbe anche molto "Fantasma dell'Opera" a mio parere. Si vede il divo arrivare, Cardinal Copia che arriva con una berlina anni '20 dai copertoni bianchi, tutti lo applaudono, cattura anche il sorriso di una fan, lo si vede arrivare con i suoi "Ghoul" e prendere posto. Il sipario si apre e comincia il film "Square Hammer". Un avventuriero arriva in un castello disabitato e viene ricevuto dal Cardinal Copia che lo porta in una cripta dalla quale esce del fumo e dalla quale viene estratto il Martello Quadrato, apostrofato con la stessa enfasi del Mjolner perché darebbe i medesimi poteri.

Adesso in sala accade una cosa strana ed inquietante: all'improvviso una forza occulta si manifesta tra i rotoli di celuuloide del proiettore e la sala viene invasa dai pipistrelli che fanno scappare i presenti. CC scappa goffamente con la crew dei Ghoul e si riversa in strada. I pipistrelli si riuniscono davanti alla Luna piena in un'immagine gigantesca del Cardinal Copia ed in un certo senso danno qualche potere al CC che lo guarda ammiccante: che il Cardinal Copia l'abbia fatto apposta?

A parte il simbolismo esoterico presente, il testo ambivalente  più che ambivalente posso dire che sono ancora confuso circa l'origine satanica/esoterica dei loro testi. La musica simile a Scooby Doo Satanico del sintetizzatore-chitarra mi conduce ancora una volta a pensare che se non sono satanici i Ghost vuol dire che sono dei cavolo di geni, o meglio chi scrive loro le canzoni.

La cosa andrebbe approfondita.

 
 
 

14 febbraio

Post n°265 pubblicato il 14 Febbraio 2020 da screamssj84

Vi ricordate quando scrissi che "San Valentino era nell'aria insieme all'Isis"? Io si,purtroppo.

Mentre voi state a pensare che la festa [pseudo]cristiana sia opera di un pio vescovo che decise di unire nel matrimonio un patrizio ed un plebeo nel sacro vincolo matrimoniale,quasi a testimoniare che le persone quando sono prese dalla fregola non fanno distinzioni tra un sacco di cose, dovreste rivedere  un pochino la cosa ed abbracciare il profumo orgiastico della cosa.

Il Lupercali si svolgevano nel periodo nefasto di febbraio, tra il 13 ed il 15. Erano riti di fertilità nelle quali le matrone venivano fustigate da degli uomini mascherati agli ordini di un sacerdote. Cari zozzoni le matrone venivano fustigate ignude, ecco. 

Spero che l'aria orgiastica,che tra l'altro non vedo persa minimamente, anzi, rovini, oppure abbia rovinato il vostro effimero romanticismo.

 

 

 

 
 
 
Successivi »
 

AREA PERSONALE

 

DISCLAIMER

Sarò onesto con te, O Visitatore,ma il blog è un semplice esercizio grammaticale, nonostante sia pieno zeppo di errori e di frasi che fanno capire che hanno sbagliato a promuovermi in quinta elementare. Per questo mi appello alla tua comprensione e magnanimità. I personaggi narrati nelle storie del mio blog non esistono, sono frutto della mia degenerata fantasia. Nessuna delle storie è reale. Non faccio informazione,non faccio complottismo. Quindi facendo 2+2 capisci che non c'è nulla di realmente costruttivo qui. Si suppone che tu, O Visitatore, sia maggiorenne e non sia un hater (quello lo sono io ed ho un profilo falso di Twitter). Mi scuso a priori per l'infantilità e la miseria culturale dei miei argomenti. Se avessi voluto fare la persona intelligente avrei scritto per qualche webzine veramente alla moda. Buona permanenza sul blog.

 

 

 

 

 

 

 
Citazioni nei Blog Amici: 2