« mentre tutto scorre

una vita a testa in giù

Post n°112 pubblicato il 28 Agosto 2009 da fighter80
Foto di fighter80

Mi piace scrivere, anche se non so cosa scriverò, ma ho sempre la certezza che scriverò..

E' così...come nella vita.. il primo passo è sempre il più difficile, non sai mai dove mettere il piede, non sai le condizioni del terreno, cosa puoi provare, ma poi...

Ecco..

Finalmente l'hai fatto!il famoso primo passo, il battesimo inaugurale della tua nuova vita...ma ancora ti guardi intorno circospetto e una domanda partorita nel silenzio della tua coscienza, ecco che rumorosamente si fa sentire nella "quiete" della tua mente:

Come faccio ad essere arrivata fino a qui??

lo stesso è con la scrittura...non sai mai quando inizierai, come affronterai il tema che hai in testa ma sai che da qualche parte ti condurrà..e non sai come hai fatto ad arrivarci ed ad avventurarti così tanto dentro quel groviglio di tunnel e labirinti che sono i tuoi pensieri...

Perchè una vita a testa in giù?

Quante domande..avete mai provato a fare la verticale? ma si, quell'odioso esercizio che ti insegnano da bambino, quell'esercizio ginnico che ti faceva fare la maestra di ginnastica non curante del fatto che a) eri gracilino b) avevi davvero poco equilibrio comprovato dal fatto che eri già scivolato almeno 2 volte dal muretto nel vano tentativo di dimostrare a tuo padre che "ora sei grande", nonostante lui non smettesse di tenerti la mano e che quando sei finalmente caduto, avevi riportato nell'ordine: occhi gonfi, lesione muscolare all'arto inferiore destro e forse una qualche forma di commozione cerebrale (da questo anneddoto molti riescono a capire molte cose su loro stessi).Ritornando alla verticale, beh inutile negare che io l'ho sempre odiata...

La cosa strana è che continuo ad eseguirla a mente lucida ed in perfetto equilibrio, nella mia vita odierna adulta. Adesso senza scomodare Freud per indagare il motivo di questa deliberata azione che ogni giorno compie la mia coscienza (anche perchè Freud essendo morto non potrebbe più rispondermi), ho motivo di credere che la mia mente funzioni al contrario di quella altrui o, quantomeno, ha una visione nettamente opposta rispetto agli altri.

Un esempio?

Chi non vorrebbe diventare ricco?

In questi giorni col superenalotto, tanti speranzosi si sono cimentati in questo diabolico gioco "vuotatasche", vi bastava entrare in qualsiasi tabaccheria per fare il punto della situazione. Sul tavolino adibito alla compilazione di queste famigerate schedine trovavi numerosi esemplari di essere umano che con la pazienza di un monaco buddista e con la medesima precisione e fermezza di mano di un neurochirurgo impegnato ad asportare una qualche forma di tumore cerebrale a grappolo esteso, meticolosamente compilavano e compilavano...

Beh, la sottoscritta non ha mai giocato...

Esatto non ho mai tentato la fortuna...

Perchè?

Perchè io non voglio diventare ricca o milionaria o spropositamente ricca...

La vita mi piace semplice, mi piace alzarmi tutte le mattine e sentire il dolce suono della sveglia, soprattutto dopo che mio fratello ha impostato a mia insaputa una suoneria orrendamente techno e quindi deliziosamente alta; mi piace fare colazione a casa mia rovistando in stato di semicoscienza la mia dispensa, che non ho mai sistemato, in cerca dellle brioche incellophanate dal sapore artificiale, ripiene di marmellata all'albicocca con retrogusto alhe se non posso dirlo con certezza visto che il ripieno è pressochè inesistente); mi piace scegliere con cura un vestito dell'anno precedente che ancora vaga nell'armadio visto che tutti gli altri, o sono a lavare, o sono stesi, o da giorni mi chiamano dal cesto della biancheria in attesa che li degni della minima attenzione, da quando son tornata dalle ferie; mi piace correre tutto il giorno ansimando come un labrador in calore, alla disperata ricerca di un cliente che poi sposta l'appuntamento perchè "mi si è crepata un'unghia" e "l'estetista è proprio urgente" una volta almeno andava in voga il dentista e il famoso ascesso...

Beh che dire...

Lasciatemi questa licenza poetica, io torno a sognare...

...e con la pazienza di un monaco buddista!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

Ultime visite al Blog

meeuwfrederaickfighter80pupettaperFrancescoingino.50readytravelwrittenbyniahstregadea2virgola_dfsolemar_72Diabolicamente_Tuadgamorino11Penelope.waitingazzurra199
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom