Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA



 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 62
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissecheQuartoProvvisoriolaboratoriotvmork.inoacetilcbarchettaalasar69vecchietto0airone693ubbiali_ferruccioabracadabrasasleonardo541donmichelangelotondotupulin_70
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30        
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

 

ATLETICO VIESTE – Mister Francesco Sollitto confermato alla guida della prima squadra Il Giu 15, 2021

Post n°28342 pubblicato il 15 Giugno 2021 da forddisseche

ATLETICO VIESTE – Mister Francesco Sollitto confermato alla guida della prima squadra

99

Il Gruppo Sportivo dell’Atletico Vieste è lieto di annunciare, con soddisfazione, la continuazione del rapporto con Francesco Sollitto, in qualità di tecnico della prima squadra.
“Oggi è arrivato il giorno di stringerci la mano e di proseguire il lavoro che abbiamo lasciato poche settimane fa – le prime parole di Sollitto dopo l’accordo raggiunto -. Ringrazio il presidente Tantimonaco, il dg Delli Santi, il ds Dicarlo e tutto il direttivo, per la fiducia che mi hanno posto e per aver condiviso il mio progetto. Oggi abbiamo gettato le basi, per un progetto giovane ma ambizioso, partendo dalla base solida della scorsa stagione.
Ci siamo posti degli obiettivi di mercato ben precisi per cercare di puntellare questa squadra e darle la giusta esperienza che ci possa far fare quel salto di qualità. Le disponibilità economiche non sono eccelse, ma per tutti ci sarà questo problema, tutti cerchiamo una tranquillità e serietà economica e Vieste credo sia la piazza giusta”.
Nelle prossime ore verranno comunicate invece le novità inerenti lo staff tecnico che affiancherà mister Sollitto.

 
 
 

Trabucco Vieste

Post n°28341 pubblicato il 14 Giugno 2021 da forddisseche

Trabucco Vieste

 
 
 

VIESTE – Torna a vivere il trabucco del porto nel ricordo di Enzo Spalatro Ultimo aggiornamento Giu 14, 2021

Post n°28340 pubblicato il 14 Giugno 2021 da forddisseche

VIESTE – Torna a vivere il trabucco del porto nel ricordo di Enzo Spalatro 

 
107
 
 

Mentre il sole volgeva al tramonto, quasi al termine di una calda giornata, tipica del mese di giugno, caratterizzata dall’amico maestrale, tornava a nascere a Vieste, maestoso ed imponente, il trabucco di punta Santa Croce.

 

Come raccontano le cronache, questo gigante del mare, conosciuto anche come trabucco del porto, è uno dei più antichi, protagonista indiscusso dell’economia legata alla pesca fino alla metà del ‘900. Abbandonato a se stesso per lungo periodo, del tutto fatiscente per anni, da ieri il trabucco, sapientemente ricostruito dai trabuccolanti di Vieste, è tornato prepotentemente ad essere uno dei simboli culturali della città e, soprattutto, attrattiva turistica di tutto il Gargano. Emozionante davvero, senza retorica alcuna, rivedere, possente e austero nella sua singolare bellezza, tornare a funzionare questa ingegnosa macchina da pesca, che i nostri avi hanno inventato, spinti dalla necessità di poter trovare il modo di trarre maggiore fonte di sostentamento dal mare.

Con il recupero di quello di punta Santa Croce, la costa dei trabucchi di Vieste si arricchisce di un altro autentico gigante di legno che, con i trabucchi di Punta Lunga, Molinella e San Lorenzo, saranno il richiamo irresistibile di un turismo di qualità, con visite guidate e dimostrazioni di pesca. Un ulteriore tassello verso quel turismo culturale, a latere di quello tipicamente balneare, che potrà, nel futuro, fare la differenza per Vieste, regina delle vacanze in Puglia. Anche perché, grazie ai cospicui finanziamenti messi a disposizione della Regione Puglia e dall’Ente Parco nazionale del Gargano, ben presto si darà corso alla ricostruzione di altri trabucchi sparsi sulla costa di Vieste, a cominciare da quello di punta San Francesco, a Nord e a Sud della penisoletta, e della Ripa, altri tre gioielli da recuperare ed incastonare nel prezioso scrigno costituito dalla lunga teoria di “giganti di legno” che costellano la costa da Peschici a Vieste.

 

La “rinascita” del trabucco di punta San Lorenzo, è stata occasione anche per omaggiare uno storico trabuccolante viestano, scomparso qualche anno fa. Vale a dire il maestro Vincenzo Spalatro, che su quel trabucco ha trascorso gran parte della sua seconda vita, quella, appunto, di trabbuccolante dopo il pensionamento da insegnante. Una targa, in merito, è stata scoperta, dai figli Michele e Gianni, nel corso della cerimonia inaugurale, preceduta dalla benedizione dei legni da parte di don Giuseppe Clemente, svoltasi con sobrietà e partecipazione, alla quale erano presenti il sindaco di Vieste, Giuseppe Nobiletti, con gli assessori alla Cultura, Graziamaria Starace, al Turismo, Rossella Falcone, e allo Sport, Dario Carlino, il presidente del Parco del Gargano, Pasquale Pazienza, la comandante del Circondario Marittimo di Vieste, tenente di vascello, Roberta Zangara, la blogger  Manuela Vitulli, in veste di madrina, il presidente dell’Associazione “La rinascita dei trabucchi storici di Vieste, Matteo Silvestri, a cui va il merito, assieme ai trabuccolanti, in particolare Natale Masella e Giuseppe Langianese, e soci, di aver ridato vita ai “giganti del mare”.

 
 
 

RODI GARGANICO – Il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia si apre allo scambio artistico con le scuole del Gargano.

Post n°28339 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

RODI GARGANICO – Il Conservatorio “Umberto Giordano” di Foggia si apre allo scambio artistico con le scuole del Gargano. 

 
DiMauro Malaguti Giu 8, 2021
Venerdì 11 giugno alle 12 nella Sala consiliare del Comune di  Rodi Garganico saranno infatti presentate le nuove iniziative di collaborazione tra la sede di Rodi Garganico del Conservatorio e l’Istituto Comprensivo “Pietro Giannone” di Ischitella e Rodi.
In particolare sarà illustrata  la convenzione che prevede la strutturazione di corsi di propedeutica musicale tenuti da docenti del Conservatorio per gli alunni delle scuole elementari nel loro orario scolastico e di corsi strumentali di base tenuti nella sede dell’unica università del settore musicale del Gargano Nord per gli alunni delle scuole medie, con costi prossimi allo zero per le famiglie.
A suggellare la collaborazione sarà una lezione concerto indirizzata alle famiglie ed alunni dell’Istituto Giannone che si terrà sempre l’11 giugno, ma alle 18 all’Anfiteatro del Conservatorio e che vedrà protagonista l’Orchestra giovanile della sede di Rodi del Conservatorio. Dirigerà il maestro Giacomo Sagripanti, artista di fama mondiale, vincitore degli Opera Awards 2016 come «miglior giovane direttore dell’anno» è considerato uno dei più interessanti direttori della sua generazione nel panorama internazionale, mentre solisti saranno due giovani allievi: la flautista Rita Di Perna e il percussionista Antonio Gaggiano. A conclusione della serata è prevista una breve esibizione dell’Orchestra di fiati della sede Rodi.
L’incontro di venerdì mattina, aperto alla stampa, sarà l’occasione per presentare l’ulteriore collaborazione con l’Istituto Superiore “Del Giudice” di Rodi, nel cui auditorium gli allievi dei corsi jazz del Conservatorio terranno un concerto il 15 giugno, presentando agli studenti il loro dipartimento e le potenzialità del dinamico mondo jazzistico che si sta impiantando sul Gargano grazie alla forte politica espansiva realizzata dal Conservatorio.
La sinergia forte tra Conservatorio e scuole a Rodi è un modello pilota pronto ad estendersi a tutte le scuole garganiche, verso cui l’Istituzione musicale si apre con la più ampia disponibilità. A sottolineare la straordinaria importanza culturale di tale cooperazione sono il sindaco Carmine D’Anelli, la consigliera comunale Maria Soccio e i grandi attori della convenzione: il direttore del Conservatorio Giordano Francesco Montaruli, i fiduciari della sede di Rodi Giuseppe Spagnoli e Francesco Mastromatteo e il dirigente scolastico Tommaso Albano.
Il presidente del Conservatorio, Saverio Russo, e il direttore Montaruli sono da sempre in prima fila nel sostenere lo sviluppo culturale della Capitanata e nel volere la crescita sostanziale della sezione staccata di Rodi Garganico del Conservatorio, e suggellano dunque con tale collaborazione la concreta realizzazione della loro illuminata visione di politica culturale.
Inoltre, la presenza il giorno 11 della dirigente dell’Istituto “Del Giudice”, Teresa Cuciniello, sottolineerà l’ampia portata della collaborazione tra istituti scolastici sul territorio del Gargano Nord, un esempio virtuoso di come uscire dalla pandemia ponendo al centro della ripresa la formazione culturale ed artistica delle giovani generazioni e gli scambi dei saperi, delle conoscenze, per poter costruire il futuro e vivere un presente di rilancio umano sostanziale.

Manifesto Conservatorio.jpg

 
 
 

Ischitella è “Covid Free” Avatar DiMauro Malaguti Giu 8, 2021 Sulla comunicazione di ieri , 2 positivi,

Post n°28338 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

Ischitella è “Covid Free” 

 
DiMauro Malaguti Giu 8, 2021

Sulla comunicazione di ieri , 2 positivi, che nel frattempo si sono negativizzati

Lo scrive con soddisfazione, il sindaco Carlo Guerra, che ribadisce : “Ora prepariamoci a ricevere, per l’estate, i nostri parenti, i nostri amici e compaesani nonché tutti coloro che vorranno farci visita.
Facciamolo senza schizofrenia, senza panico, ma continuando ad utilizzare le misure di prevenzione e proseguendo nella vaccinazione, appena ci sarà proposta. Tuteleremo così la nostra comunità, i nostri ospiti e consentiremo a tutti coloro che sono rimasti forzatamente inoperosi di riprendere le loro attività. Avanziamo cautamente verso la normalità.”

 
 
 

La Cataluddi si dimette Il sindaco f.f. Rassegna le proprie dimissioni a seguito del consiglio comunale www.sannicandro.org

Post n°28336 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

La Cataluddi si dimette Il sindaco f.f. Rassegna le proprie dimissioni a seguito del consiglio comunale  

Diwww.sannicandro.org Giu 12, 2021

Il sindaco ff Carmela Cataluddi ha rassegnato le proprie dimissioni dalla carica di primo cittadino. 
Alla luce degli ultimi sviluppi di consiglio comunale, dopo reiterati avvisi alla calma e alla compattezza della compagine amministrativa, mi vedo costretta a rassegnare le mie dimissioni.

Scelta seguita da comportamenti poco consoni al ruolo di amministratori pubblici. Seguiranno altre defezioni.

La Sindaca f.f. Carmela Antonietta Cataluddi

 
FacebookTwitter

 
 
 

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Post n°28335 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio«Don Stefano, in questo poco tempo, non è stato solo un sacerdote per la Comunità di Carlantino ma è stato un 'costruttore' di speranza. Sono stati messi in campo tanti progetti condivisi anche con l'amministrazione comunale»

Redazione online

13 Giugno 2021

Carlantino, il parroco viene trasferito: sindaco protesta e diserta messa S.Antonio

Il vescovo sostituisce il parroco del paese e il sindaco con tutta l’amministrazione comunale, per protesta, non prendono parte alle celebrazioni religiose previste nel pomeriggio di oggi in onore di Sant'Antonio. Lo ha deciso il sindaco di Carlantino (Foggia), Graziano Coscia, che annuncia questa sua protesta con un post pubblicato sulla pagina Facebook del Comune Foggiano.

«Da ieri mattina è ufficiale la notizia - scrive - del trasferimento del nostro parroco, don Stefano, ad altra sede. Una decisione giunta come un fulmine a ciel sereno che ha scosso le coscienze di noi tutti». Coscia ricorda che «don Stefano, in questo poco tempo, non è stato solo un sacerdote per la Comunità di Carlantino ma è stato un 'costruttore' di speranza. Sono stati messi in campo tanti progetti condivisi anche con l'amministrazione comunale».
Poi l’affondo al vescovo Giuseppe Giuliano della diocesi Lucera-Troia: «Il vescovo è libero di fare le sue scelte, ma anche noi siamo liberi di fare le nostre. Per questo motivo l'Amministrazione da me rappresentata non prenderà parte alla funzione religiosa in segno di protesta contro una decisione incomprensibile».

 
 
 

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISAR Nome d'arte del cantautore Cesare Montinaro

Post n°28334 pubblicato il 13 Giugno 2021 da forddisseche

«Per non perderti», la fragilità dell'amore nel nuovo singolo del salentino AISARNome d'arte del cantautore Cesare Montinaro. Il brano esce per l'etichetta L'Arca del Blues

Redazione online

11 Giugno 2021

Si chiama «Per non perderti» ed è il nuovo singolo del cantautore salentino AISAR, nome d'arte di Cesare Montinaro, classe 1995. Uscito il 7 giugno, il brano è prodotto dall'etichetta L'Arca del Blues e nato dalla collaborazione con il produttore e arrangiatore Francesco Mancarella: un progetto tutto made in Salento che racconta una storia autobiografica, un amore vissuto in tutte le sue fasi, con l'incapacità di lasciar andare sia l'altra persona che il sentimento. «Tutti cerchiamo una persona da amare – dichiara AISAR – e quando pensiamo di averla trovata temiamo di perderla. E quando non è più al nostro fianco, la vita perde senso. Invece l'amore è proprio questo, tenersi stretti ma allo stesso tempo lasciarsi liberi».

Il testo è molto intimistico e valorizza la vocalità di Cesare, delicata e intensa: insieme al brano è uscito anche il videoclip sul canale YouTube dell'etichetta, con la regia di Serena De Simone, direttore creativo Gabriele Greco.

Dopo cinque anni d'assenza riparte quindi da qui il percorso artistico di AISAR, che dopo la Laurea in Beni Culturali con indirizzo musicale all'Università del Salento, ora sta studiando Scienze della Musica e dello Spettacolo a Milano. Nel suo curriculum un EP, 'Cesare' (2015) e il singolo 'Restart', in supporto alla lotta contro il bullismo dei progetti MaBasta e SBAM. Ha partecipato alle selezioni di X-Factor nel 2013 arrivando alla fase dei 'bootcamp', e nel 2018 è stato finalista del Cantagiro.

 
 
 

Pasquale Vescera · DOMENICA 13 GIUGNO, FESTA DI S. ANTONIO: MESSE NELLA CHIESA "S. FRANCESCO" ORE 5,30- 7,00

Post n°28333 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

DOMENICA 13 GIUGNO, FESTA DI S. ANTONIO: MESSE NELLA CHIESA "S. FRANCESCO" ORE 5,30- 7,00- 9,00- 11,00. POMERIGGIO ALL'APERTO ORE 19,00. IMPOSSIBILITATI NELLA DISTRIBUZIONE DEL PANE, CHI VUOLE PORTI CON SE' IL PANE CHE DIVENTA BENEDETTO NELLA PARTECIPAZIONE ALLA S. MESSA.

ttps://www.facebook.com/photo?fbid=10216273374067265&set=pob.1840740551

 
 
 

'Porca puttena'': Immobile cita Lina Banfi dopo il gol alla Turchia EUROPEI | CANOSA DI PUGLIA (BT)

Post n°28332 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

'Porca puttena'': Immobile cita Lina Banfi dopo il gol alla Turchia

 

EUROPEI  |  CANOSA DI PUGLIA (BT)  -  sabato 12 giugno 2021 - 13:48
Tutto è nato da un video di incoraggiamento inviato dall'attore pugliese a Chiellinidi Antonio Procacci

"Cosa ha detto?". Tutti se lo sono chiesti ieri sera dopo il gol di Ciro Immobile alla Turchia quando il bomber azzurro si è avvicinato alla telecamera e ha pronunciato una frase. Nessuno l'ha capito. E nessuno avrebbe potuto immaginarlo. Solo uno sapeva ed è il grande Lino Banfi da Canosa di Puglia. E già, perché Ciro Immobile ha detto "Porca puttena".

Tutto è nato da un video di incoraggiamento inviato dall'attore pugliese al suo amico e capitano della Nazionale Giorgio Chiellini ma indirizzato a tutta la squadra e in particolare al ct Roberto Mancini: "Nel video", ha spiegato Banfi stamattina all'agenzia Ansa, dicevo a Mancini: "Mister, non sbagliamo la tattica per la partita di domani e a un certo punto dicevo 'mi raccomando Spinazzola-Immobile quando c'è il passaggio e se segna immobile la prima cosa che deve dire è 'porca puttena'. Io l'ho mandato per scherzo e non mi aspettavo che andasse a finire così e devo ammettere che mi sono commosso quando ho visto le reazioni dei giocatori. Non me lo aspettavo", aggiunge Banfi.

Nel video l'attore fa riferimento anche al personaggio cult Oronzo Canà, che nel film "L'allenatore nel pallone" parlava di "bizona" e di schema 5-5-5: "Ho detto a Mancini di affidarsi al 5-5-5".

"Per me quel "porca puttena" gridato da Immobile e Insigne alle telecamere dopo il gol è come un David di Donatello", ha aggiunto Banfi. "Mi sono commosso. E non è detto che non diventi lo slogan degli Europei".

Il precedente "pugliese" ha portato bene. Nel 2006, quando diventammo campioni del mondo, il tormentone fu firmato da Checco Zalone, con "Siamo una squadra fortissimi". Chissà che questa volta il "Porca puttena" di Lino Banfi non porti ugualmente bene.

"Gli azzurri possono vincere l'11 luglio a Wembley e se capita, proprio quel giorno compio 85 anni, mi aspetto una dedica", ha aggiunto il popolare attore pugliese. "Andare allo stadio? Perché no, potrei andare proprio alla finale dell'Italia. Ora però vorrei che il prossimo gol lo segnasse Spinazzola alla prossima partita". Non un nome a caso: Lino Banfi è infatti tifosissimo della Roma.

 
 
 

VIDEO | Estate 2021, Rodi Garganico ai nastri di partenza. Pino Veneziani: ''Pronti ad accogliere tanta gente

Post n°28331 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

VIDEO | Estate 2021, Rodi Garganico ai nastri di partenza. Pino Veneziani: ''Pronti ad accogliere tanta gente, anche del Centro-Nord''.

Venerdì 11 Giugno 2021

 
 
 

Ufficiale: da lunedì 14 giugno Puglia in “zona bianca” Il Giu 11, 2021

Post n°28330 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

Ufficiale: da lunedì 14 giugno Puglia in “zona bianca” 

 
153
 
 

È ufficiale: la Puglia andrà in zona bianca da lunedì 14 giugno. Ad annunciarlo è stato il ministro della Salute Roberto Speranza, all’inizio della conferenza stampa di aggiornamento sulla campagna vaccinale. “Finita questa conferenza stampa tornerò al ministero e firmerò una nuova ordinanza, come ogni venerdì. È un’ordinanza che ritengo importante perché porta in zona bianca una parte molto larga del nostro Paese, circa il 50% dei nostri cittadini”, ha annunciato il ministro.
Con la Puglia festeggiano il passaggio che decreta in primis la fine del coprifuoco, anche Emilia Romagna, Lazio, Lombardia, Piemonte e la Provincia autonoma di Trento: “È un segnale importante e incoraggiante che segnala come siamo sulla strada giusta, pur continuando io ad avere parole di prudenza”.

 
 
 

VIESTE – Surfista in difficoltà al largo di Porticello soccorso dalla Guardia costiera Ultimo aggiornamento Giu 11, 2021

Post n°28329 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

VIESTE – Surfista in difficoltà al largo di Porticello soccorso dalla Guardia costiera 

 
172
 

Nella mattinata odierna i militari dell’Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste hanno portato a termine un soccorso in favore di un surfista in difficoltà sul litorale nord di Vieste. La segnalazione, pervenuta alla sala operativa da parte di alcuni bagnanti presenti in zona, riferiva di un surfista in evidente difficoltà a circa 200 metri dalla costa, in prossimità della Torre di Porticello – Scialmarino. Sul posto veniva inviata la motovedetta Search and rescue CP 880 che in breve tempo e nonostante le condizioni meteomarine non proprio favorevoli, riusciva a raggiungere il malcapitato. Una volta assicurato a bordo, il surfista veniva sbarcato in sicurezza nel porto di Vieste dove, a parte un forte spavento, non necessitava di ulteriori cure mediche.
Si rammenta che l’attività di kitesurf e windsurf sono regolamentate dall’ordinanza 20/2018 consultabile e scaricabile sul sito internet della Guardia Costiera di Vieste. In ultimo, dalla Guardia Costiera fanno sapere che per le emergenze in mare è possibile
contattare il numero gratuito 1530 attivo 24 ore su 24

 
 
 

VIESTE – Dopo Porticello, interventi a Portonuovo e San Lorenzo a protezione delle dune Il Giu 11, 2021

Post n°28328 pubblicato il 12 Giugno 2021 da forddisseche

VIESTE – Dopo Porticello, interventi a Portonuovo e San Lorenzo a protezione delle dune 

 
255
 

Dopo quella di Porticello “I renazz”, il Comune di Vieste dà corso alla salvaguardia di altri due piccoli ma significativi sistemi dunali esistenti lunga la costa. I due imminenti interventi di recupero e protezione degli arenili riguardano le spiagge di Portonuovo e San Lorenzo.

 

Nel primo caso, il progetto prevede la rimozione delle vecchie fioriere in elementi di cemento sistemate diversi anni fa lungo il ciglio della strada litoranea (e alquanto pericolose) ed il loro trasporto e smaltimento in discarica autorizzata. Le piante presenti, saranno recuperate ed impiantate in altri siti, a seconda delle indicazioni dell’ufficio Ambiente. Prevista, quindi, la pulizia a mano di tutta l’area oggetto dell’intervento, la delimitazione dell’arenile, lungo il margine della strada Vieste-Mattinata, con staccionata in legno di castagno a croce di sant’Andrea, levigata e trattata in autoclave, fissata a secco a terra, il posizionamento di due rastrelliere portabici in legno, sempre fissate a secco per terra, il posizionamento di cestini gettacarte in legno. Insomma, un lavoro “pulito”, elegante ed ecologico che ben si adatterà all’ambiente circostante, conferendogli un aspetto decisamente più civettuolo.

Il secondo intervento, come detto, riguarda l’arenile di San Lorenzo, precisamente (come si vede in foto), il tratto, in curva, compreso tra la fine del lungomare Europa e la parte rocciosa della punta di San Lorenzo, ora ridotto a mero parcheggio auto. La sistemazione di qual sito si rende necessario in quanto, durante la stagione estiva, tutta la zona è densamente percorsa dai bagnanti, che a causa del citato parcheggio di autoveicoli, in maniera incontrollata sul margine superiore del cordone dunale, sono costretti a percorrere i margini della carreggiata stradale, costituendo ciò grave pericolo per i pedoni. Inoltre, il parcheggio incontrollato ed il passaggio dei bagnanti attraverso il cordone dunale, determina un progressivo danneggiamento della duna e del cotico erboso esistente.

 

L’intervento, come programmato, non prevede alcuna movimentazione di terreno e l’alterazione dello stato dei luoghi, in quanto i manufatti saranno fissati nel terreno a secco oppure poggiati per terra. Si provvederà, anzitutto, alla pulizia a mano di tutta l’area, quindi al posizionamento di una rastrelliera portabici in legno, alla delimitazione del perimetro della duna, in adiacenza della strada e del percorso pedonale, con staccionata in legno, al posizionamento nell’area di panche in legno e di cestini gettacarte, sempre in legno.

 

Il costo dei due interventi ammonta complessivamente a 28 mila euro circa.

 
 
 

Le previsioni meteo del weekend, arrivano i 30° Photo of Redazione

Post n°28327 pubblicato il 11 Giugno 2021 da forddisseche

Le previsioni meteo del weekend, arrivano i 30°

 

Venerdì 11 giugno: nubi sparse o lievi velature, massime di 28°, minime di 20°.

Sabato 12 giugno: nuvoloso al mattino, migliora nel corso della giornata. Temperature costanti.

Domenica 13 giugno: nuvoloso al mattino, nubi sparse dal pomeriggio. Massime di 30°.

 
 
 

VIESTE – Avvisi: sanificazione rete fognaria e rimozione materiale calcareo pericolante Il Giu 10, 2021

Post n°28326 pubblicato il 10 Giugno 2021 da forddisseche

VIESTE – Avvisi: sanificazione rete fognaria e rimozione materiale calcareo pericolante 

 
140
 

Si informa la cittadinanza che l’Acquedotto Pugliese, con nota del 09.06.2021, ha comunicato che saranno effettuati interventi di sanificazione, disinfestazione e derattizzazione della rete fognaria nell’abitato di Vieste dal 15 giugno 2021 al 15 luglio 2021.

E intanto, domani, 11 giugno 2021, in breve tratto del lungomare Enrico Mattei, compreso tra le intersezioni con via Pizzomunno e via Ruggiero Bonghi, nei pressi dell’hotel Falcone, sarà chiuso al traffico veicolare e interdetto alla circolazione pedonale, dalle ore 6.00 alle ore 16,00, per consentire la rimozione di materiale calcareo pericolante dal costone roccioso che si affaccia sulla strada e nelle pertinenze del citato albergo.

 
 
 

Patrick McGrath e Roberto Saviano tra gli ospiti di Vieste a “Il libro possibile” di fine luglio Il Giu 10, 2021

Post n°28325 pubblicato il 10 Giugno 2021 da forddisseche

Patrick McGrath e Roberto Saviano tra gli ospiti di Vieste a “Il libro possibile” di fine luglio 

 
130
 foto: ANSA

Il Libro Possibile compie 20 anni e prosegue la corsa all’insegna di due saldi obiettivi: promuovere la lettura e il dibattito; valorizzare il territorio con un’offerta culturale di altissimo profilo. Così il Festival riaccende i motori e rilancia: in occasione di questo importante anniversario, raddoppia date e location, espandendosi a Vieste. Un programma formato eXXtra che dal 7 al 10 luglio farà tappa, come da tradizione, a Polignano a Mare, per poi spostarsi nelle giornate del 22, 23, 29 e 30 luglio nella ‘Perla del Gargano’. Non è bastata la pandemia a fermare la kermesse pugliese, anzi. In tempi bui come quelli appena passati, la cultura può e deve riportare la luce e rendere ‘il cielo sempre più blu’; da qui il tema della XX edizione. Oltre 200 ospiti si preparano ad animare le serate di due delle località più suggestive della nostra regione. A Polignano, gli incontri si terranno in: Largo Cristoforo Colombo,Piazza Aldo Moro, Piazza San Benedetto, Terrazza dei tuffi. Ai giovani lettori sono dedicati gli appuntamenti in programma al Libro Possibile Caffè, in Piazza Caduti di via Fani. A Vieste, invece, cornice del Festival sarà la storica piazza di Marina Piccola. Protagonisti autori best seller italiani e stranieri tra i più premiati e amati dal pubblico, oltre ad alte cariche istituzionali, intellettuali, scienziati, imprenditori, giornalisti, celebrity e influencer; in un susseguirsi di presentazioni letterarie, dibattiti, tavole rotonde e inediti spettacoli. Un doppio appuntamento che offre una riflessione culturale ampia e stimolante, lungo la costa del mare Adriatico, da Sud a Nord della Puglia, regione tra le più apprezzate per turismo di qualità, bellezze artistiche e naturali, e prodotti enogastronomici. La XX edizione della kermesse è sostenuta dalla Regione Puglia. Partner istituzionali: Comune di Polignano a Mare e Comune di Vieste. L’evento è patrocinato dal Ministero della cultura e da CNR, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare, Politecnico di Bari, Università di Bari, Premio Asimov, Distretto Tecnologico Aeronautico. “In due città meravigliose, tra i luoghi più belli della Puglia si rinnova anche quest’anno l’atteso appuntamento de ‘Il Libro Possibile’ – commenta il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano – A Polignano e per la prima volta anche a Vieste, due gioielli affacciati sul mare che effondono bellezza da tutti i punti cardinali, ci ritroviamo insieme dopo un periodo non facile scandito dalla pandemia; e lo facciamo ricollocando proprio il libro e la lettura come veicolo di rinascita, di confronto delle idee, di dialogo e di relazioni feconde.Ci ritroviamo, in nome della bellezza e della cultura, a discutere e riflettere sui temi cogenti del nostro tempo e ad ascoltare le voci più autentiche della letteratura, dell’arte, della scienza e del giornalismo. Ambiente, ecosostenibilità, legalità, turismo di qualità, sono solo alcuni grandi temi su cui si snoderanno dibattiti, tavole rotonde, riflessioni ampie e stimolanti”. “Quest’anno, peraltro, alcuni appuntamenti de “Il libro possibile” verranno ospitati per la prima volta anche nella bellissima Vieste: un evento, insomma, che si tramuta sempre più in una sorta di grande viaggio itinerante fatto di parole, libri e conoscenza. E non poteva che essere il mare il luogo eletto su cui confrontarci. Non un mare qualsiasi, ma il nostro mare o il Mare nostrum, questo specchio d’acqua che per noi pugliesi non ha mai rappresentato una minaccia, semmai una sfida. Da questo mare sempre più blu noi vogliamo ripartire, vogliamo allargare i nostri orizzonti, vogliamo crescere continuando a investire sulla straordinaria bellezza che ci circonda, sulla millenaria storia che ci accompagna e sul sorprendente coraggio di noi pugliesi nel voler tenacemente costruire giorno dopo giorno un tessuto civile sempre più avanzato” conclude Emiliano. “Credo che ‘Il Libro Possibile’ sia un’eccellenza pugliese degna di essere accostata alle migliori pratiche di festival letterari presenti nel panorama nazionale. Il valore aggiunto di questa manifestazione è costituito da una formula perfettamente bilanciata tra l’approfondimento culturale e la valorizzazione del territorio – aggiunge Massimo Bray, assessore alla Cultura, Tutela e sviluppo delle imprese culturali, Turismo, Sviluppo e Impresa turistica della Regione Puglia – Giunto con successo alla sua XX edizione, ‘Il Libro Possibile’ vanta l’essere una realtà sempre più inclusiva e capace di mettere in sinergia i mondi dell’editoria, della scuola e dell’indotto turistico. Un’esperienza in continua evoluzione, in grado di confrontarsi con puntualità sui grandi temi contemporanei, che quest’anno sono convinto vincerà anche la sfida di aprirsi al nuovo palcoscenico di Vieste, che si affiancherà a quello tradizionale di Polignano a Mare”. (ITALPRESS). pc/com 10-Giu-21 13:39

 
 
 

Vacanze in Puglia: si riparte, ma mancano i bagnini «Le chiusure hanno causato ritardi nel rilascio dei brevetti»

Post n°28323 pubblicato il 10 Giugno 2021 da forddisseche

Vacanze in Puglia: si riparte, ma mancano i bagnini«Le chiusure hanno causato ritardi nel rilascio dei brevetti»

  
Vacanze in Puglia: si riparte, ma mancano i bagnini
 
 
 
 

Aaa bagnini cercasi. Se su tutto il territorio nazionale si registra una marcata difficoltà a reperire i lavoratori stagionali, pare che il settore in cui c’è maggior richiesta sia proprio quello degli stabilimenti balneari. In particolar modo, con riferimento a figure specializzate come i bagnini, che per ottenere tale qualifica devono conseguire un brevetto. E trovarli, dopo lo stop forzato alle attività di formazione causato dal Covid, è tutt’altro che semplice.
«Abbiamo registrato dei ritardi nel rilascio di questi brevetti - spiega il presidente nazionale Sib (Sindacato Italiano Balneari) Antonio Capacchione...

 

Continua a leggere sull'edizione cartacea della Gazzetta del Mezzogiorno o sulla nostra edicola digitale

 
 
 

Vieste sarà set per un nuovo film Svizzero, si cerca una giovane ragazza locale per il ruolo di Maria Photo of Redazione

Post n°28322 pubblicato il 10 Giugno 2021 da forddisseche

Vieste sarà set per un nuovo film Svizzero, si cerca una giovane ragazza locale per il ruolo di Maria

 

Vieste sarà set di un nuovo film svizzero, dal titolo “Falling” (Caduta). In questi giorni il Gargano è già set di una nuova serie televisiva sul Gargano con Serena Rossi.

La produzione cerca una ragazza tra gli 11 e 14 anni, residente in Puglia (preferibilmente della provincia di Foggia), per il ruolo di ‘Maria’.

L’esperienza recitativa non è necessaria. Stiamo cercando una ragazzina vivace, spigliata e solare

Il film è girato dal regista Samuel Perriard, produzione Catpics AG (CH), Sarah Born, in coproduzione con Helios Sustainable Films e Radiotelevisione Svizzera. Le riprese, come detto, sono previste tra settembre e ottobre, a Vieste.

‘Falling’ racconta di Adam ed Helena i quali trascorrono le vacanze estive nel sud Italia (Vieste) con il figlio Finn (14 anni). Come sempre, sono presenti anche il migliore amico di Adam, Matti, sua moglie Elisabeth e il loro figlio Luca. Ogni giorno visitano una spiaggia dove Maria (13 anni) gestisce un ristorante con suo padre. Il presunto idillio crolla quando un giorno Finn all’improvviso sviene.   Sebbene sia di nuovo in piedi il giorno successivo, l’incidente sconvolgerà amicizie e relazioni.

 

Per partecipare al casting, gli interessati potranno inviare una mail, con breve video di presentazione, max 50 secondi, foto attuali misure e contatti a cadendoilfilm@gmail.com entro e non oltre il 23 giugno 2021.

Tutte le candidature al di fuori della regione Puglia verranno cestinate.

 
 
 

VIESTE – Da domani le riprese della fiction “La sposa”, a settembre quelle di un film di produzione svizzera Il Giu 9, 2021

Post n°28321 pubblicato il 09 Giugno 2021 da forddisseche

VIESTE – Da domani le riprese della fiction “La sposa”, a settembre quelle di un film di produzione svizzera 

 
172
 

Cominceranno domani a Vieste, dopo quelle girate nei giorni scorsi a Monte Sant’Angelo, le riprese della nuova fiction di RaiUno “La Sposa”, che vede protagonisti Serena Rossi, reduce da un anno fortunato in televisione (è stata Mina Settembre in prima serata – sempre su Raiuno – poi ha condotto per la rete ammiraglia il programma “Canzone segreta”), e Giorgio Marchesi, anch’egli volto noto della televisione e del cinema (Un medico in famiglia, I Medici, ecc). La regia è affidata a Giacomo Campiotti, che la Puglia la conosce bene, in quanto era dietro la macchina da presa per “Braccialetti rossi”.

 

La nuova serie, che andrà in onda su RaiUno la prossima stagione, racconta una storia italiana del passato, risalente agli anni 50 e 60: Rossi è una donna del Sud costretta a sposare per procura un uomo del Nord Italia, e le riprese che si muovono fra Roma, la Puglia e il Piemonte sembrano confermare questa trama.

 

A Vieste si girerà per alcuni giorni sulla costa (Baia di Campi, San Felice, Portonuovo) e nel centro storico, in particolare nella zona di San Francesco.

Intanto, la nostra città, come abbiamo già annunciato, sarà set, per circa un mese e mezzo, tra settembre e ottobre, di un film svizzero, dal titolo “Falling” (Caduta). Per la circostanza, la produzione cerca una ragazza tra gli 11 e 14 anni, residente in Puglia (preferibilmente della provincia di Foggia), per il ruolo di ‘Maria’.

 

“L’esperienza recitativa non è necessaria. Stiamo cercando una ragazzina vivace, spigliata e solare”, si legge nell’annuncio del casting. Il film è girato dal regista Samuel Perriard, produzione Catpics AG (CH), Sarah Born, in coproduzione con Helios Sustainable Films e Radiotelevisione Svizzera. Le riprese, come detto, sono previste tra settembre e ottobre, a Vieste.

 

‘Falling’ racconta di Adam ed Helena i quali trascorrono le vacanze estive nel sud Italia (Vieste) con il figlio Finn (14 anni). Come sempre, sono presenti anche il migliore amico di Adam, Matti, sua moglie Elisabeth e il loro figlio Luca. Ogni giorno visitano una spiaggia dove Maria (13 anni) gestisce un ristorante con suo padre. Il presunto idillio crolla quando un giorno Finn all’improvviso sviene.   Sebbene sia di nuovo in piedi il giorno successivo, l’incidente sconvolgerà amicizie e relazioni.

 

Per partecipare al casting, gli interessati devono inviare una mail, con breve video di presentazione, max 50 secondi, foto attuali misure e contatti a cadendoilfilm@gmail.com entro e non oltre il 23 giugno 2021. Tutte le candidature al di fuori della regione Puglia verranno cestinate.

 
 
 
Successivi »