Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

MUSICA ITALIANA

https://youtu.be/u5SBbMU5otE

 

Benvenuti :)

.

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 60
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

<iframe src="http://www.radiorai.rai.it/dl/portaleRadio/popup/player_radio.html?v=1" width="580px" height="380px" scrolling="no" frameborder=0 style="padding:25px;"></iframe>

 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://5.63.145.172/mobile?port=7108

http://ondaradio.info/

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvcassetta2chiacristofagraalfa_gpipposportranimarlow17yunepmendustrycroftarella46Volo_di_porporasisyphus13Joker_Jolly2012mariopre81Cartman72
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 


Listener

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

 

Dal Gargano in Umbria con la mitica "Fiat 500" nel segno della promozione territoriale.

Post n°24645 pubblicato il 23 Ottobre 2019 da forddisseche

Dal Gargano in Umbria con la mitica "Fiat 500" nel segno della promozione territoriale. Il "Coordinamento Manfredonia - Foggia" nuovamente on the road con la sua carovana

Dal Gargano in Umbria con la mitica

Un'eccellenza da esportazione. Il "Fiat Club 500 Italia - Coordinamento di Manfredonia - Foggia" si conferma alfiere e promotore del territorio contribuendo in maniera attiva alla sua valorizzazione e pubblicizzazione oltre i confini locali. 

Dopo il successo del "Tour del Gargano" dello scorso settembre, la carovana guidata dal Fiduciario Matteo Cotrufo (in collaborazione con Massimo Testa), è pronta  a partire per una nuova avventura, direzione Umbria. Infatti dal 25 al 27 ottobre pv, con partenza da Siponto, diverse decine di esemplari dell'automobile simbolo del made in Italy, sono pronti a raggiungere festosamente importanti mete nel cuore dell'Italia: Cascia, S. Maria degli Angeli, Passignano, Deruta. 

Un ideale ponte tra due territori, il Gargano e l'Umbria, che hanno in comune la presenza di luoghi sacri molto rilevanti, natura e paesaggi incantevoli, cultura e tradizioni uniche nel loro genere. 

Ancora una volta la promozione del Gargano (di cui Manfredonia è la porta d'ingresso) corre veloce sulle quattro ruote dell'intramontabile mito della Fiat 500, facendo leva sull'autenticità del territorio e sulla dedizione di un volenteroso gruppo di appassionati che spinge il proprio impegno oltre i confini del settore automobilistico.

 
 
 

Gino Lisa/ Iniziati i lavori Stampa Email Gino Lisa/ Iniziati i lavori “Dopo la bonifica della zona dagli ordigni...

Post n°24644 pubblicato il 23 Ottobre 2019 da forddisseche

Gino Lisa/ Iniziati i lavori 

 
Gino Lisa/ Iniziati i lavori
 
 

“Dopo la bonifica della zona dagli ordigni bellici al via l’allungamento della pista del Gino Lisa”. Il riferimento è al progetto di allungamento a 1900 metri della pista dello scalo aereo dauno, che consentirà di far volare aeromobili da 120 posti. Lo ha annunciato l’assessore regionale Raffaele Piemontese “I lavori avanzano ed è già visibile e spianato il tracciato della bretella stradale che collegherà Via Castelluccio e Tratturo Camporeale. Siamo passati dalle parole ai fatti. Faremo incontri periodici per testimoniare l’andamento dei lavori”.

 
 
 

Vico, Vieste e Carpino: il turismo sulle vie dell’olio

Post n°24643 pubblicato il 23 Ottobre 2019 da forddisseche

Vico, Vieste e Carpino: il turismo sulle vie dell’olio

Blogger e giornalisti da 6 regioni d’Italia per il nuovo press tour finanziato dalla Regione. I vecchi trappeti, i moderni oleifici e gli eterni uliveti al centro di un viaggio esperienziale

Verranno da Sicilia, Veneto, Lazio, Basilicata, Campania e Calabria i giornalisti e i blogger che, da oggi mercoledì 23 ottobre e fino a lunedì 28, parteciperanno al press tour denominato “Vico del Gargano e le Città dell’Olio”. Al press tour promosso dall’Amministrazione comunale vichese, hanno aderito anche i Comuni di Carpino e di Vieste. Il progetto è finanziato dalla Regione Puglia nell’ambito del Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo”, Asse VI-Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. Gli ospiti del press tour pernotteranno a Vico del Gargano e, oltre che la ‘città dell’amore’, visiteranno anche Carpino e Vieste. Per una settimana, avranno modo di conoscere il patrimonio storico, architettonico, naturalistico e culturale del Gargano, con particolare riferimento alla vocazione olivicola, agroalimentare ed enogastronomica.“L’olivicoltura, nel Gargano, è economia, lavoro, una filiera che esprime eccellenze di assoluta qualità”, ha dichiarato Michele Sementino, sindaco di Vico del Gargano. “Si tratta di una coltura che è anche cultura, paesaggio, appartenenza, tradizione e innovazione”, ha aggiunto il primo cittadino vichese.“Proprio per questi motivi”, ha spiegato Rita Selvaggio, assessore comunale alla Cultura e alla Pubblica Istruzione, “abbiamo inserito il press tour all’interno del programma che caratterizza la Settimana della Cultura, con il calendario della tredicesima edizione di Vivi il Parco nell’Arte”che a giornalisti, blogger, visitatori e cittadini vichesi offrirà l’opportunità di ammirare mostre, pittori impegnati a dipingere en plein air nelle viuzze del centro storico, e di partecipare a iniziative come l’inaugurazione dei lavori del progetto Street Art.Il settore olivicolo, per il Gargano, è al contempo un fortissimo fattore culturale-identitario e una risorsa economico-occupazionale. I vecchi frantoi convivono con i moderni oleifici, rappresentando la narrazione vivente di una continuità produttiva che coniuga tradizione e innovazione. Vico del Gargano, Carpino e Vieste, oltre a essere tra le mete più apprezzate del turismo garganico, fanno parte dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, una vera e propria rete che in tutta Italia promuove la cultura e il turismo dell’olio. L’ultima decade di ottobre è il periodo di massima attività in uliveti, frantoi, aziende di trasformazione e di imbottigliamento del settore olivicolo. L’obiettivo, dunque, è di costruire e promuovere un’offerta turistica destagionalizzata e incentrata sul viaggio esperienziale nelle Città dell’Olio garganiche. Le principali ricadute sul territorio riguardano la valorizzazione e la conoscenza di una eccellenza produttiva, oltre alla promozione di un diverso “innesco” dell’interesse da suscitare nei potenziali fruitori dell’offerta. Il target di riferimento è molto ampio: dal segmento delle gite scolastiche al turismo enogastronomico ed esperienziale, con particolare riferimento a chi ama viaggiare e soggiornare nelle località turistiche lontano dai periodi di massimo affollamento. Domenica 27 ottobre, alle ore 18.30, si terrà il convegno su “Vico e l’olivicoltura del Gargano”, con la partecipazione delle organizzazioni agricole, dei produttori olivicoli e di esperti nutrizionisti.

 
 
 

Vieste – GIOVEDI’ 24 OTTOBRE INCONTRO PER ALLESTIRE “LA CASA DI BABBO NATALE”

Post n°24642 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Vieste – GIOVEDI’ 24 OTTOBRE INCONTRO PER ALLESTIRE “LA CASA DI BABBO NATALE” 

 
Vieste – GIOVEDI’ 24 OTTOBRE INCONTRO PER ALLESTIRE “LA CASA DI BABBO NATALE”
 
 

Quest’anno il Comune di Vieste intende allestire nuovamente la “Casa di Babbo Natale”, un luogo di incontro e di divertimento per bambini e grandi, che resterà aperto per il periodo natalizio. A tale scopo, l’assessore alle Attività Produttive, Rossella Falcone, invita tutte le Associazioni locali interessate, il giorno giovedì 24 ottobre alle ore 12,00 presso la Sala Consiliare del Palazzo Comunale, per condividere proposte relative alle attività da effettuare ed ai criteri dell’organizzazione.

 
 
 

Job, la start up da oscar di Ezio Grieco, l'innovatore del mare: ha realizzato a Manfredonia l'unico impianto di acquacoltura

Post n°24641 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Job, la start up da oscar di Ezio Grieco, l'innovatore del mare: ha realizzato a Manfredonia l'unico impianto di acquacoltura multitrofica 

 
Job, la start up da oscar di Ezio Grieco, l'innovatore del mare: ha realizzato a Manfredonia l'unico impianto di acquacoltura multitrofica
 
 

Sono nate in 1 anno 49 start up innovative in provincia di Foggia, di cui l’8,2% ha puntato su ambiente e settori green investendo su tecnologia e innovazione, iniziative imprenditoriali rigorosamente condotte per il 50% da giovani. E’ quanto emerge da un’analisi di Coldiretti Puglia, sulla base dei dati della Camera di Commercio di Milano Brianza Lodi, diffusa in occasione dell’apertura di Job, il Salone del Lavoro e della Creatività, a cura dell’Università di Foggia.

 

“C’è bisogno di sostegno per consentire ai millenials di realizzare il proprio sogno imprenditoriale, giovani intelligenze emergenti anche in campagna. E’ grande lo sforzo creativo e di innovazione dei giovani agricoltori di Capitanata che in solitudine, senza l’aiuto di finanziamenti e sostegni regionali, stanno rivoluzionando la vita e il lavoro nelle campagne con la passione, la fierezza e la lungimiranza di chi ha scelto un percorso lavorativo in agricoltura patriottico e complesso, dove non manca il sacrificio, ma abbondano anche le soddisfazioni”, commenta Giuseppe De Filippo, presidente di Coldiretti Foggia.

 

Numerosi gli esempi da Oscar dei giovani innovatori dei campi e del mare, come Ezio Grieco di Manfredonia. Appassionato da sempre di pesce, sceglie un percorso in discontinuità rispetto alla tradizione di famiglia. Ha realizzato l’unico impianto in Italia di acquacoltura multitrofica, con una filiera integrata e il risultato finale è il burger di pesce, un alimento ready-to-cook ovvero già pronto per essere cucinato.

 

Ad Orsara di Puglia Antonio Anzivino ha realizzato una linea di prodotti per avvicinare i bambini al miele, aromatizzandolo con il cioccolato e il limone, mentre Alessandra Germano a San Giovanni Rotondo alleva le galline rigorosamente all’aperto con le ‘nobiluova’ confezionate in un packaging innovativo.

 

Uno storico ritorno alla terra che ha portato 5mila giovani under 40 a presentare domanda per l’insediamento in agricoltura in Puglia, ma quasi 9 richieste su 10 (86%) non sono state al momento accolte per colpa degli errori di programmazione dell’Amministrazione Regionale con il rischio concreto di restituzione dei fondi disponibili a Bruxelles, denuncia Coldiretti.

 

“Sono ancora troppe le “molestie” che un giovane che vuole fare impresa in agricoltura si trova costretto a subire”, dice il leader di Coldiretti Giovani Impresa Foggia, Guido Cusmai. “Aspettare oltre 4 anni per poter trasformare il proprio sogno in attività imprenditoriale agricola, per colpa di una burocrazia che spesso compromette il destino di un’impresa giovane, sottrae ricchezza al territorio. Parliamo di un esercito di giovani talenti, pronto ad investire in agricoltura, costretto spesso a fare le valigie per lasciare la Capitanata in cerca di un lavoro”, conclude Cusmai.

 
 
 

Manfredonia/ Museo e Territorio - MUSEIINVERSI – Il Gargano tra storia e società

Post n°24640 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Manfredonia/ Museo e Territorio - MUSEIINVERSI – Il Gargano tra storia e società

Con questa nuova iniziativa si continua ad aprire ulteriormente il museo al territorio ed alla comunità consentendo ad affermati autori di libri, come anche a giovani neolaureati, di presentare le proprie tesi e pubblicazioni in una cornice adatta a valorizzare gli sforzi culturali provenienti dalla propria terra, di dialogare e CONVERSARE in un ambiente culturale aperto proiettandosi verso un confronto allargato e stimolante.

L’appuntamento di giovedì 24 maggio 2019 si svolgerà nella Sala Convegni (Torrione dell’Annunziata) del Castello di Manfredonia, con inizio alle ore 19,30, e tratterà il tema “Museo e Territorio - Il Gargano tra storia e società”.

Interverranno con propri contributi:

prof. Michele Ferri;

prof. Lorenzo Pellegrino;

prof. Michele Presutto;

prof. Andrea Pacilli;

Introduce Alfredo de Biase direttore del Museo

Per l’occasione il Castello resterà aperto, in via straordinaria, sino alle 22,30 con ultimo ingresso alle ore 22,00.

Con cortese richiesta di diffusione,

 L'Ufficio rapporti con la Stampa del Polo Museale della Puglia.

Bari,    2019

Info:

Castello di Manfredonia

Tel: 0884.587838  

Mail: pm-pug.museomanfredonia@beniculturali.it

Parco Archeologico di Santa Maria di Siponto

Tel: 331.9137971

Mail: pm-pug.parcosiponto@beniculturali.it

Pagina Facebook   Museo Nazionale Archeologico Manfredonia e Parco archeologico di Siponto

Polo Museale della Puglia

Via Pier l’Eremita 25b – 70122 Bari

Ufficio Rapporti con la Stampa

Tel: +39 0805285217 – 5274 – 5276                 

Mail: pm-pug.comunicazione@beniculturali.it

 
 
 

Ancora una volta il Gargano più autentico guadagna la scena internazionale, anche nel campo della moda.

Post n°24639 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Ancora una volta il Gargano più autentico guadagna la scena internazionale, anche nel campo della moda. Tocca questa volta alla bellezza dei centri storici di Monte Sant’Angelo, Vico e Vieste.

L’anno scor­so, furono scelti per il servizio di moda femminile della pre­stigiosa rivista Vogue, edizio­ne Ucraina, la bianca scogliera di Vignanotica, posta al con­fine tra Mattinata e Vieste, gli ipogei Capparelli, il Lago Salso, la casa realizzata dall’architet­to Mauro Galantino tra Vigna­notica e Baia delle Zagare. Come l’anno scorso, anche i luoghi scelti ora non sono ca­suali, raccontano di una terra antica e splendida, dove la ma­no dell’uomo, laddove è inter­venuta, non ha creato intru­sioni ma architetture rispet­tose della bellezza aspra e ac­cecante. Paesi, scorci tipici e scene di vita quotidiana a Vie­ste, Vico e Monte Sant’Angelo sono quindi l’ambientazione ri­cercata per lo speciale moda uomo di questo ottobre de “Le Nouvel Observateur”, il prin­cipale periodico generalista francese in termini di diffu­sione. Il Gargano sembra farci tonare indietro nel tempo. La ricercata finezza delle proposte per l’autunno inverno 2020 - 2021, indossate dai modelli se­lezionati, sapientemente combinata all’autenticità dei luo­ghi vuole indicare che ogni oc­casione è speciale per essere eleganti: si può indossare un capo originale in qualsiasi oc­casione o contesto. Le location selezionate dal fotografo Marco Imperatore e dal casting e pro­ducer manager Michele Bisceglia, nei giorni precedenti lo shooting che si svolto a metà settembre, hanno subito susci­tato l’entusiasmo della fashion editor Clémence Belin. Gli abi­ti dei tre modelli diciottenni (Aleksadella Serbia, Roy di Israele e l’italiano Enrico), se­lezionati dall’Agenzia di moda “Street people casting” di Mi­lano - non un’agenzia solita ma un’agenzia alla ricerca di volti autentici, che si possono tro­vare in ogni strada, appunto di “talent Street people” - riferi­scono che la tendenza sempre più forte è la ricerca di autenticità. Per Michele Bisceglia, originario di Mattinata, è un modo di promuovere il ter­ritorio del Gargano, come già fatto durante l’estate 2018 con il magazine Vogue Ucraina.

Francesco Bisceglia

 
 
 

Isole Tremiti/ Via i rifiuti da Pianosa sotto i riflettori di Linea Blu

Post n°24638 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Isole Tremiti/ Via i rifiuti da Pianosa sotto i riflettori di Linea Blu 

 
Isole Tremiti/ Via i rifiuti da Pianosa sotto i riflettori di Linea Blu
 
 

Termineranno oggi alle Isole Tremiti le riprese di una nuova puntata della trasmissione Linea Blu. L’arrivo della troupe di Rai 1 è coinciso con ‘Un mare di storia’, l’ultimo evento di archeologia subacquea organizzato dal Parco Nazionale del Gargano per celebrare i trent'anni della Riserva Marina Isole Tremiti. 

 

Per l’occasione, il presidente dell’Ente Pasquale Pazienza ha accompagnato la conduttrice Donatella Bianchi sull'isola di Pianosa, su cui abitualmente è vietato l’accesso e addirittura l'avvicinamento entro i 500 metri. Le telecamere di Linea Blu hanno documentato la pulizia straordinaria di quell'angolo di paradiso, liberato parzialmente dai tanti rifiuti che il mare trasporta sulle basse coste dell'isola e che il vento spinge all'interno. Plastica, sacchetti, contenitori, migliaia di frammenti di cassette di polistirolo, blister, reti per la coltivazione dei mitili, stoviglie usa e getta, stracci, scarpe, tronchi e rami di legno sono stati rimossi durante le operazioni di pulizia, effettuate con il supporto logistico della Guardia di Finanza che ha messo a disposizione tre mezzi nautici, due motovedette ed un gommone.

 

Questo intervento - dichiara il presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza - è solo un primo passo verso un impegno che vedrà l’Ente attivarsi per riqualificare Pianosa. Per farlo occorrerà incrementare le attività di ricerca, le uniche per le quali la legge consente l’accesso all'isola. Penso ad esempio ad un ‘Centro studi sul mare’ che possa contemplare tra le sue attività anche la rimozione dei rifiuti che si accumulano nel tempo”.

 

Alla pulizia di Pianosa è dedicata una parte della puntata di Linea Blu, in onda sabato 2 novembre ed interamente incentrata sul trentennale della Riserva Marina Isole Tremiti. 

 
 
 

Il 24 ottobre si celebra la Giornata mondiale della poliomielite. Anche a Vieste la raccolta fondi

Post n°24637 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Il 24 ottobre si celebra la Giornata mondiale della poliomielite. Anche a Vieste la raccolta fondi 

 
Il 24 ottobre si celebra la Giornata mondiale della poliomielite. Anche a Vieste la raccolta fondi
 
 

Quest'anno l‘evento assume particolare significato in quanto ricorre il 30° anniversario della Global Polio Eradication Initiative (GPEI), lanciata nel 1988 dall’OMS, in collaborazione con UNICEF, Rotary e CDC (Centro statunitense per il controllo e la prevenzione delle malattie), con l'obiettivo di eradicare il poliovirus. Eradicare una malattia vuol dire eliminare globalmente l’agente infettivo. Il presidente del Rotary Gargano, il dott. Giuseppe Quagliarella, in occasione della giornata Mondiale del prossimo 24 ottobre ha organizzato una raccolta fondi. “Basta andare al cinema: dal prezzo del biglietto due euro andranno al fondo raccolta e contribuiranno al PROGETTO POLIOPLUS. Vi aspettiamo numerosi”.

 

A Vieste partecipa alla raccolta il Cinema Adriatico con la proiezione delle ore 21,00.

 
 
 

Vieste/ Rese note le date per svolgimento delle prove per il concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 4 posti di is

Post n°24636 pubblicato il 22 Ottobre 2019 da forddisseche

Vieste/ Rese note le date per svolgimento delle prove per il concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 4 posti di istruttori amministrativi - cat. C1 – a tempo indeterminato e parziale orizzontale al 55,5

Vieste/ Rese note le date per svolgimento delle prove per il concorso pubblico, per esami, per la copertura di n. 4 posti di istruttori amministrativi - cat. C1 – a tempo indeterminato e parziale orizzontale al 55,5

COMUNE DI VIESTE

PROVINCIA DI FOGGIA

 
  CONCORSO PUBBLICO, PER ESAMI, PER LA COPERTURA DI N. 4 POSTI DI ISTRUTTORI AMMINISTRATIVI - CAT. C1 – A TEMPO  INDETERMINATO E PARZIALE ORIZZONTALE AL 55,56% (OSSIA 20 ORE SETTIMANALI) –  CON RISERVA DI N.1 POSTO AI MILITARI VOLONTARI CONGEDATI DELLE FF.AA., AI SENSI DELL’ART. 1014, COMMA 1 E 3 E DELL’ART. 678 COMMA 9 DEL D.LGS 66/2010.-
 
  

IL PRESIDENTE
DELLA COMMISSIONE SELETTIVA 
 
RENDE NOTO

 

LE SEGUENTI DATE E ORARI FISSATI PER SVOLGIMENTO DELLE PROVE CONCORSUALI :

 
 

Giovedì 7 Novembre 2019

Ore 12,30

Cineteatro ADRIATICO

PROVA di PRESELEZIONE

 

Venerdì 8 Novembre 2019

Ore 09,00

Cineteatro ADRIATICO

PRIMA PROVA SCRITTA

(A seguire) SECONDA PROVA SCRITTA

 
 
Vieste, 21 Ottobre 2019
 
  

Il Presidente della Commissione Selettiva
F.to Avv. Antonio Coccia

 
 
 

Turismo/ Da un turismo di destinazione a un turismo di motivazione

Post n°24634 pubblicato il 21 Ottobre 2019 da forddisseche

Turismo/ Da un turismo di destinazione a un turismo di motivazione 

 
Turismo/ Da un turismo di destinazione a un turismo di motivazione
 
 

Non si parlerà più di concorrenza tra paesi mediterranei, ma di un’alleanza per fidelizzare i flussi turistici e per affrontare le sfide con Estremo Oriente e Americhe”

 

Operatori turistici, itinerari italiani e dell'area del Mediterraneo, istituzioni ed esperti provenienti da 10 Paesi si riuniranno a Bari il 24 e il 25 ottobre, presso il centro congressi della Nuova Fiera del Levante, per stilare un programma da proporre ad operatori privati e pubblici nel segno di una nuova strategia, sintetizzati in un documento ufficiale che prenderà il nome di “Dichiarazione di Bari”, cui hanno già dichiarato di voler sottoscrivere diversi Paesi e Regioni mediterranee. Due giorni intensi di analisi, strategie e nuovi obiettivi da raggiungere per valorizzare un turismo culturale che guarda al passato ma che, con forza, si immerge nel futuro delle opportunità economiche e di rilancio dei territori, in nome della creatività, dell’esperienza, dell’accessibilità e del rapporto con le comunità. La Puglia, ma anche la Sicilia, la Toscana, le Marche, la Sardegna, la Grecia, Cipro, Libano, Spagna, Malta e altre mete indiscusse di turismo di qualità, puntano ad accrescere presenze e offerte culturali che coinvolgano le persone, dunque l’identità dei luoghi e ciò che essi rappresentano. Cultura, paesaggio, enogastronomia e beni immateriali fanno di queste regioni un unicum che si mira a valorizzare attraverso strategie di rilancio che partano dal territorio stesso e per il territorio stesso.

 

“Riteniamo molto proficuo e interessante questo incontro di dialogo euromediterraneo. Al centro della strategia della Regione Puglia in questi ultimi anni è stato proprio il binomio inscindibile Cultura e Turismo, che valorizza le risorse e le identità locali. Cultura e turismo consentono una crescita economica inclusiva e sostenibile, occupazione e arricchimento culturale – dichiara l’Assessore all’Industria Turistica e Culturale, Loredana Capone - Con il Piano strategico del turismo Puglia365 e con il Piano strategico della Cultura della regione Puglia, Piiil Cultura, la Puglia è stata la prima regione italiana a realizzare una programmazione concreta e finanziata, attraverso importanti meccanismi di partecipazione, coinvolgendo tutte le forze presenti sul territorio. Sono stati messi in campo tanti strumenti finanziari a supporto degli operatori della cultura e dello spettacolo ma anche dei Comuni, degli Istituti Scolastici ed ecclesiali. Dal bando destinato alla realizzazione di Biblioteche di Comunità, che ha portato la Puglia a essere riconosciuta come un vero e proprio esempio europeo, al bando per il restauro e il rilancio degli attrattori culturali, dai beni monumentali alle piazze; e ancora il bando per il rinnovamento delle sale cinematografiche e dei Teatri storici; quello “Luoghi Identitari” per invitare i ragazzi delle scuole pugliesi a prendersi cura dell’enorme patrimonio culturale ereditato e immaginarne un altro destino. Sono tutte iniziative che hanno influito positivamente anche sull’appeal della Puglia per i turisti e che vogliamo condividere al tavolo dell'Assemblea generale Internazionale sulla Rotta dei fenici”.”

 

Oltre a delegati della Rotta dei Fenici provenienti dai 10 paesi mediterranei, tra gli ospiti anche tour operator internazionali, rappresentanti dell’Organizzazione Mondiale del Turismo, dell’Organizzazione Internazionale di Turismo sociale, del Consiglio d’Europa e di alcune grandi istituzioni museali come il MANN di Napoli e numerosi altri attrattori culturali da tutto il Mediterraneo.

 

La Regione Puglia – dichiara il Direttore della Rotta dei Fenici, Dott. Antonio Barone - che nell’ultimo periodo ha dimostrato di essere molto attiva soprattutto nel campo dei cammini e degli itinerari culturali internazionali, cerniera tra Oriente e Occidente del Mediterraneo, ospiterà un evento molto significativo che traccerà un solco nelle strategie turistico-culturali del Mediterraneo. L’itinerario “La Rotta dei Fenici” certificato nel 2003 dal Consiglio d’Europa e seguito dal 2016 dall’Organizzazione Mondiale del Turismo insieme alla “Via della Seta”, con l’aiuto di esperti di vari settori di tutto il Mediterraneo sta sviluppando modelli innovativi per il passaggio da un turismo di destinazione a un turismo di motivazione. Anziché parlare di B2B (business to business) si parlerà di P2P (people to people). Non si parlerà più di concorrenza tra paesi mediterranei ma di un’alleanza per fidelizzare i flussi turistici e per affrontare le sfide con Estremo Oriente e Americhe. Certamente fulcro della strategia è puntare sulla qualità dei territori e dei servizi offerti. Tutti insieme a Bari lavoreremo a questo scopo”.

 

Tra gli eventi aperti al pubblico nei due giorni segnaliamo il “Capacity Building per operatori turistici e culturali” del 24 ottobre dalle h. 9.45 alle 12 e la giornata del 25 ottobre con il “Forum sul Turismo Mediterraneo” e la presentazione della Dichiarazione di Bari.

 
 
 

21 Ott - 09:41:15 Vieste - Un murales realizzato dai ragazzi della scuola media Don Antonio Spalatro per decorare l'auditorium

Post n°24633 pubblicato il 21 Ottobre 2019 da forddisseche

21 Ott - 09:41:15
Vieste - Un murales realizzato dai ragazzi della scuola media Don Antonio Spalatro per decorare l'auditorium - VIDEO
Un enorme murales con il volto sorridente di Giovanni Falcone e Paolo Borsellino dipinto sulla facciata dell'auditorium della scuola. Un'opera per non dimenticare perché, come sottolinea il titolo del progetto: 'La mafia si combatte sui banchi di scuola'. Così un gruppo di ragazzi della scuola media di Vieste Don Antonio Spalatro ha partecipato alla realizzazione dell'opera coordinata dal laboratorio 167B/ Street…

 
 
 

Puglia/ In arrivo 26 milioni a favore dei centri per l’impiego

Post n°24632 pubblicato il 21 Ottobre 2019 da forddisseche

Puglia/ In arrivo 26 milioni a favore dei centri per l’impiego 

 
Puglia/ In arrivo 26 milioni a favore dei centri per l’impiego
 
 

“Il Ministero del Lavoro ha stanziato 26 milioni di euro alla Regione Puglia per il potenziamento infrastrutturale e logistico dei Centri per l’impiego, che permetteranno l’acquisto di nuove strumentazioni come stampanti e computer”. Ad annunciarlo è il consigliere regionale del Movimento 5 Stelle Antonio Trevisi.

 

“Le buone notizie non finiscono qui – aggiunge il pentastellato – a fine ottobre verranno consegnati nuovi tablet, in modo da permettere ai navigator di avere a disposizione strumentazioni all’avanguardia. Stiamo realizzando la riforma del mondo del lavoro ed è fondamentale rilanciare i centri per l’impiego. Adesso, mi auguro che la Regione possa al più presto trasferire queste risorse all’Arpal.

 

L’obiettivo è far sì che possano essere connesse velocemente domanda e l’offerta di lavoro e valorizzare le competenze di chi opera nei CPI. Personale altamente qualificato, purtroppo per troppo tempo è stato lasciato abbandonato a se stesso. Insieme ai parlamentari Iunio Valerio Romano, Dino Mininno e Leonardo Donno continueremo a le visite ai Centri per l’Impiego iniziate nelle scorse settimane per incontrare i dipendenti e i navigator e confrontarci con loro, in modo da accoglierne le segnalazioni e risolvere le criticità che ci segnalano”.

 
 
 

Riconoscimento di sodale onorario per Giandiego Gatta da parte della Pia Unione del Crocifisso di Varano.

Post n°24631 pubblicato il 21 Ottobre 2019 da forddisseche

Riconoscimento di sodale onorario per Giandiego Gatta da parte della Pia Unione del Crocifisso di Varano. 

 
Riconoscimento di sodale _norario per Giandiego Gatta da parte della Pia Unione del Crocifisso di Varano.
 
 

E’ questo è il riconoscimento che è stato dato al vice presidente del consiglio regionale da parte della confraternita del Crocifisso di Varano d’Ischitella. La cerimonia si è svolta subito dopo la messa nella chiesetta omonima ufficiata dall’arciprete Don Dino Iacovone d’Ischitella.

 

Il motivo lo ha spiegato subito dopo un membro della stessa confraternita Pierino Comparelli che nel 2004 ,era priore della stessa ed assessore del Comune d’Ischitella.

 

La nomina di questo riconoscimento. ha spiegato il Comparelli è avvenuto per l’interessamento concreto dell’allora Presidente del Parco del Gargano a cui rivolsi un istanza di restauro della vicina dimora abbaziale attigua alla chiesa stessa che avrebbe permesso una maggiore dedizione alla chiesa stessa. “C’era un bando per il restauro per complessivi 350.000 euro, ma il bando prevedeva una compartecipazione di circa il 10% della stessa confraternita .che essa non aveva.

 

Dopo quindi aver fatto la richiesta al Presidente del Parco Gatta, mi stavo quindi rassegnando al progetto, ma il Presidente mi venne incontro ,dicendomi, che avrebbe reso il progetto del Parco, eliminando così la compartecipazione . Così per merito suo adesso abbiamo la dimora abbaziale in grado di accogliere tutte le esigenze per la custodia del S.S. Crocifisso di Varano ,e a distanza di 15 anni abbiamo pensato di esprimere un atto di riconoscenza verso che si prodigò verso di noi a prescindere dall’appartenenza politica, io infatti ero del partito socialista, e il Presidente di Alleanza Nazionale”. Anche il priore D’Apolito Luca ha espresso il suo ringraziamento per Giandiego Gatta per l’interesse avuto allora per il Crocifisso di Varano.

 

E’ intervenuto poi Giandiego Gatta, emozionatissimo che ha ringraziato la Pia Unione di questo atto bellissimo che è andato oltre le appartenenze politiche, dicendo che aveva sempre ammirato la bellezza del Crocifisso di Varano sia come luogo, che come tradizione, per cui non ci aveva pensato due volte ad esaudire la richiesta della confraternita dello stesso.

 

Lo stesso è stato poi intervistato dal sottoscritto, in cui ha rimarcato l’attrazione avuta sempre da questo posto e l’ammirazione sia per la bellezza dello stesso ,che per la tradizione che contemplava la processione il 23 Aprile ,durante la quali le donne che l’accompagnavano cantavano gli antichi canti della tradizione, aggiungendo alla festa una dose di fascino in più.

 

La serata si è conclusa con un rinfresco offerto dalla STESSA CONFRATERNITA DELCROCIFISSO ai numerosissimi presenti.

 

Giuseppe Laganella

 
 
 

Vieste/ “ UN MONDO PLASTIC FREE” AUDITORIUM “FASSINI-GIULIANI” 23 ottobre 2019.

Post n°24630 pubblicato il 21 Ottobre 2019 da forddisseche

Vieste/ “ UN MONDO PLASTIC FREE” AUDITORIUM “FASSINI-GIULIANI” 23 ottobre 2019. 

 
Vieste/ “ UN MONDO PLASTIC FREE” AUDITORIUM “FASSINI-GIULIANI” 23 ottobre 2019.
 
 

   L’Associazione GIACCHE VERDI PUGLIA, considerato che la tutela ambientale è ormai una priorità e preso atto delle criticità del nostro territorio, ha elaborato il progetto “UN MONDO PLASTIC FREE” che ha come destinatari l’I.I.S.S. L.Fazzini-V. Giuliani e il Comune di Vieste   per favorire una consapevole educazione ecologica attuata sulla base di programmi di sensibilizzazione con le istituzioni e gli istituti scolastici.

 

     Il progetto ha ottenuto il sostegno del Centro Servizi per il Volontariato di Foggia ed è stato inserito dall’I.I.S.S. L.Fazzini-V.Giuliani nella programmazione scolastica delle classi 2^ del Liceo Scientifico 2019-2020.

 

Finalità del Progetto:

 

-trasmettere una diversa consapevolezza rispetto alle tematiche ambientale e promuovere una cultura ambientale diffusa tra il personale amministrativo e docente, con una particolare opera di sensibilizzazione tra gli studenti, futuri cittadini e futura classe dirigente del nostro Paese, attraverso l’esempio dato dall’istituzione scolastica per “Un mondo Plastic free”;

 

-coinvolgimento dell’Amministrazione comunale ad abolire negli uffici e nelle scuole comunali, l’uso delle bottiglie di plastica o di confezioni monouso di plastica e nel territorio ( festività , sagre e i matrimoni) e attuare le direttive del Ministero dell’Ambiente per la sostenibilità ambientale dei consumi della pubblica amministrazione per una economia circolare.

 

     Alla conferenza del 23 OTTOBRE p.v. parteciperanno enti e organismi di vigilanza competenti in materia ambientale: PARCO NAZIONALE DEL GARGANO-COMUNE DI VIESTE- CARABINIERI FORESTALI -COMANDO POLIZIA LOALE - GEV CAPITANATA- GIACCHE VERDI PUGLIA.

 

Saranno approfondite le varie criticità ambientali, i comportamenti corretti da tenere e il regime sanzionatorio nel rapporto legalità e ambiente.

 

Il Responsabile del G.O.L. Vieste

 

-Roberto Bosco -

 
 
 

Gargano, oggi 20 ottobre ma sembra il 20 luglio: caldo estivo e tutti al mare. Altro che castagne e funghi!

Post n°24629 pubblicato il 20 Ottobre 2019 da forddisseche

Gargano, oggi 20 ottobre ma sembra il 20 luglio: caldo estivo e tutti al mare. Altro che castagne e funghi! 

 
Gargano, oggi 20 ottobre ma sembra il 20 luglio: caldo estivo e tutti al mare. Altro che castagne e funghi!
 
 

Di solito ad ottobre inoltrato si va nei boschi a raccogliere castagne o funghi. Quest'anno, invece, complici sole e temperature estive, sul Gargano si va ancora al mare. Da Manfredonia a Peschici, da Mattinata a Vieste è stata una domenica degna del miglior mese di luglio, ed allora di nuovo in costume e in spiaggia per l'ennesimo bagno di una interminabile stagione estiva. Anche oggi cielo sereno in tutta la provincia e temperature tra 24 e 28 gradi. E non è finita: per tutta la prossima settimana tempo soleggiato e molto mite su tutta la Capitanata.

 
 
 

Eccellenza/ Risultati e classifica della 7° giornata

Post n°24628 pubblicato il 20 Ottobre 2019 da forddisseche

Eccellenza/ Risultati e classifica della 7° giornata 

 
Eccellenza/ Risultati e classifica della 7° giornata
 
 

AT San Severo-A. Barletta 1-2

 

47' Logoluso (B), 61' D'Onofrio (B), 80' Del Fuoco (AT)

 

 Atl. Vieste-Otranto 2-2

 

3' Palazzo (O), 14' Cisternino (O), 68' Sangare (V), ... (V)

 

 Barletta 1922-Deghi 1-0

 

87' Caputo

 

 Corato-Martina 4-0

 

28' Agodirin, 73' Falconieri, 80' Quarta, 90' Leonetti

 

Gallipoli-Orta Nova 2-1

 

51' Tusiano (ON), 64' Alcazar rig. (G), 90+1' Alemanni rig. (G)

 

Ugento-San Marco 2-0

 

9' Maiolo, 55' Pardo

 

Vigor Trani-UC Bisceglie 2-1

 

44' e 50' rig. Picci (VT), 76' Cordisco (B)

 

dom. 20/10 h 17

 

Molfetta-F. Altamura 1-1

 

22' Di Senso (A), 25' Triggiani (M)

 

 

 

CLASSIFICA

 

Corato e A. Barletta 15

 

Martina 14

 

Molfetta e Ugento 14

 

Vigor Trani 11

 

Deghi 10

 

Gallipoli 9

 

UC Bisceglie 8

 

Atl. Vieste, Otranto, Orta Nova e San Marco 7

 

e AT San Severo 6

 

Altamura e Barletta 1922 5

 

 

 

PROSSIMO TURNO
(27.10.2019 ore 14.30 – giornata n. 8)

 
  1. Barletta-Corato
    F. Altamura-Deghi
    Martina-Atl. Vieste
    Otranto-AT San Severo
    San Marco-Barletta 1922
    Orta Nova-Molfetta
    UC Biscegile-Ugento
    Vigor Trani-Gallipoli

 
 
 

20 Ottobre 2019 - 18:28:03 Vieste – ALL’IPSSAR “MATTEI” UN CONVEGNO SULLA “SCLEROSI MULTIPLA: ALIMENTAZIONE, MOVIMENTO, MENTE”[

Post n°24627 pubblicato il 20 Ottobre 2019 da forddisseche

 
20 Ottobre 2019 - 18:28:03
 Vieste – ALL’IPSSAR “MATTEI” UN CONVEGNO SULLA “SCLEROSI MULTIPLA: ALIMENTAZIONE, MOVIMENTO, MENTE”[Video]Sabato 19 ottobre, presso l’IPSSAR Mattei di Vieste, si è tenuto un convegno dal tema “Sclerosi multipla: alimentazione, movimento, mente". Dopo i saluti iniziali della dirigente scolastica Ettorina Tribó e del vicesindaco Rossella Falcone, ha avuto inizio la conferenza con l’introduzione del dott. Massimo Selmi, presidente sezione provinciale AISM Foggia e dell’Avv. Daniela Cataldo, presidente del coordinamento regionale AISM Puglia. Gli interventi sono stati finalizzati alla presentazione dell’associazione, agli alunni e al pubblico…Leggi tutto..

 
 
 

Il borgo più bello di Puglia si trova in Capitanata: questa sera anche dal Gargano si vota per Bovino.

Post n°24626 pubblicato il 20 Ottobre 2019 da forddisseche

Il borgo più bello di Puglia si trova in Capitanata: questa sera anche dal Gargano si vota per Bovino. 

 
Il borgo più bello di Puglia si trova in Capitanata: questa sera  anche dal Gargano si vota per Bovino.
 
 

Sarà ancora una volta Bovino, la regina dei Monti Dauni, a rappresentare la Puglia a "Il Borgo dei Borghi", la fortunata e seguitissima trasmissione in onda su RAI Tre. La cittadina dell'appennino dauno ha avuto la meglio sulle altre due concorrenti pugliesi: Maruggio (Ta) e Sternatia (Le) ed è stata votata con il titolo di borgo più bello di Puglia. Ora è in lizza per migliorare il quinto posto conseguito a livello nazionale qualche anno fa. Bovino sarà sostenuta da tutta la Puglia, ed anche le comunità del Gargano faranno il tifo. L'invito è quello di contribuire a votare  a partire dalle 20,30 di oggi su RAI Tre. Lo si potrà fare con il televoto al numero 894 222 da telefono fisso e 475 475 0 da telefono mobile. Massimo 5 voti effettuabili per ogni sessione di gara prevista dalla finale.

 
 
 

Vico, con “Vivi il Parco nell’arte” una settimana di eventi. Dal 21 ottobre, collettive d’arte, artisti in plein air, street ar

Post n°24625 pubblicato il 20 Ottobre 2019 da forddisseche

Vico, con “Vivi il Parco nell’arte” una settimana di eventi. Dal 21 ottobre, collettive d’arte, artisti in plein air, street art e blogger da tutta Italia 

 
Vico, con “Vivi il Parco nell’arte” una settimana di eventi. Dal 21 ottobre, collettive d’arte, artisti in plein air, street art e blogger da tutta Italia
 
 

Dal 21 al 27 ottobre 2019, Vico del Gargano celebrerà la tredicesima edizione di “Vivi il Parco nell’arte”: la Settimana della Cultura offrirà mostre artistiche, vedrà i pittori dipingere en plein air nelle viuzze del centro storico, coinvolgerà le scuole. Sono 17 gli artisti che parteciperanno agli eventi, mettendo in mostra il loro talento e le opere che realizzeranno. Lunedì 21, gli artisti ospiti di “Vivi il Parco nell’arte” verranno accolti nell’auditorium comunale dove sarà possibile ammirare una mostra collettiva delle loro opere. Nella stessa giornata, prenderanno il via i lavori per realizzare il progetto di Street Art promosso dal Comune di Vico del Gargano e finanziato dalla Regione Puglia. Sempre nell’ambito della Settimana della Cultura, da mercoledì 23 a lunedì 28 ottobre, inoltre, arriveranno blogger e giornalisti provenienti da tutta Italia per partecipare al press tour incentrato su “Vico del Gargano e le città dell’olio”. In questo caso, per una settimana, gli ospiti pernotteranno nella ‘città dell’Amore’ devota a San Valentino, ne scopriranno la bellezza facendo tappa anche a San Menaio e Calenella. Oltre che Vico, visiteranno Vieste e Carpino e saranno protagonisti di educational tour negli uliveti e nelle aziende olivicole vichesi. Il comparto olivicolo, per il Gargano, è al contempo un fortissimo fattore culturale-identitario e una risorsa economico-occupazionale. I vecchi frantoi convivono con i moderni oleifici, rappresentando la narrazione vivente di una continuità produttiva che coniuga tradizione e innovazione. Vico del Gargano, Carpino e Vieste, oltre a essere tra le mete più apprezzate del turismo garganico, fanno parte dell’Associazione Nazionale Città dell’Olio, una vera e propria rete che in tutta Italia promuove la cultura e il turismo dell’olio. L’ultima decade di ottobre è il periodo di massima attività in uliveti, frantoi, aziende di trasformazione e di imbottigliamento del settore olivicolo. L’obiettivo, dunque, è di costruire e promuovere un’offerta turistica destagionalizzata e incentrata sul viaggio esperienziale nelle Città dell’Olio garganiche. Le principali ricadute sul territorio riguardano la valorizzazione e la conoscenza di una eccellenza produttiva, oltre alla promozione di un diverso “innesco” dell’interesse da suscitare nei potenziali fruitori dell’offerta. Il target di riferimento è molto ampio: dal segmento delle gite scolastiche al turismo enogastronomico, con particolare riferimento a chi ama viaggiare e soggiornare nelle località turistiche lontano dai periodi di massimo affollamento. “Vico del Gargano e le Città dell’Olio” si svolgerà dal 23 al 28 ottobre 2019 con educational, degustazioni e convegni per promuovere il settore olivicolo pugliese, con particolare riferimento a quello garganico. Domenica 27 ottobre, alle ore 18.30, si terrà il convegno su “Vico e l’olivicoltura del Gargano”, con la partecipazione delle organizzazioni agricole, dei produttori olivicoli e di esperti nutrizionisti.    

 
 
 
Successivi »