Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 

Vieste / Petizione per : Smantelliamo il Ripetit

Vieste / Petizione per :

Smantelliamo il Ripetitore 5G che Disturba il Nostro Paese .
Il link per firmare e questo :  https://chng.it/xvFYh5RSk2

Grazie .

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvGiuliettaScagliettiforddissecheQuartoProvvisorioLeccezioneMadamenazario1960Violentina8380sin69m12ps12milano2009stufissimoassaidaniele.devita1996france20010francotrotta
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi di Giugno 2024

13 Giugno Ore 5:30, 7:00, 8:30, 10:00, 11:30: Messe del Popolo e benedizione del Pane Benedetto. Ore 18:45: Messa solen

Post n°32383 pubblicato il 13 Giugno 2024 da forddisseche

13 Giugno

  • Ore 5:30, 7:00, 8:30, 10:00, 11:30: Messe del Popolo e benedizione del Pane Benedetto.
  • Ore 18:45: Messa solenne presieduta dall’Arcivescovo Padre Franco Moscone
  • Dopo la Messa: Processione per le vie della città, conclusa con spettacolo pirotecnico a Marina Piccola.
  • Ore 19:30: Concerto banda musicale “P. Rinaldi e G. Cariglia”.
  • Ore 22:00: Spettacolo musicale “Hit Parade Tour” con Demo Morselli e Marcello Cirillo.
  • Ore 24:00: Spettacolo di fuochi pirotecnici a Marina Piccola.

Hit Parade Tour: Marcello Cirillo e Demo Morselli in Concerto a Vieste

Vieste, perla del Gargano, si prepara ad accogliere uno degli eventi musicali più attesi dell’estate. Il 13 giugno, infatti, “Hit Parade Tour” farà tappa nella suggestiva cittadina pugliese, portando sul palco due grandi protagonisti della scena musicale italiana: Demo Morselli e Marcello Cirillo.

Uno Spettacolo da Non Perdere“Hit Parade Tour” promette una serata all’insegna della musica di qualità e dell’intrattenimento coinvolgente. Demo Morselli, celebre direttore d’orchestra e trombettista, e Marcello Cirillo, noto cantante e showman, uniranno le loro forze per offrire al pubblico uno spettacolo ricco di emozioni e ricordi. Il loro repertorio spazierà dai grandi successi della musica italiana a brani internazionali, in un viaggio musicale che abbraccia diverse generazioni.

Demo Morselli, con la sua carriera decennale, ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi della musica italiana e internazionale. La sua abilità nel dirigere lo hanno reso un punto di riferimento nel panorama musicale. Marcello Cirillo, dal canto suo, ha conquistato il pubblico con la sua voce potente e la sua presenza scenica carismatica, diventando una figura amata sia in televisione che nei concerti live.

Vieste, con le sue spiagge incantevoli e il suo centro storico affascinante, offrirà la cornice perfetta per questo evento. La location dell’evento, è Piazza Marina Piccola scelta con cura per esaltare l’atmosfera estiva e la bellezza del luogo, permetterà agli spettatori di godere della musica sotto il cielo stellato, in una serata che si preannuncia indimenticabile.”Hit Parade Tour” con Demo Morselli e Marcello Cirillo rappresenta un’occasione unica per vivere una serata all’insegna della buona musica e del divertimento.

 
 
 

VIESTE/ AVVISO PER LA FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO E/O SUSSIDI DIDATTICI PER L’A.S. 2024/2025 13 Giugno

Post n°32381 pubblicato il 13 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE/ AVVISO PER LA FORNITURA GRATUITA O SEMIGRATUITA DEI LIBRI DI TESTO E/O SUSSIDI DIDATTICI PER L’A.S. 2024/2025

La Regione Puglia ha pubblicato l’Avviso per l’accesso al contributo relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo da parte degli studenti e studentesse delle scuole secondarie di 1^ e 2^ grado.

La presentazione delle istanze on line sulla piattaforma www.studioinpuglia.regione.puglia.it è possibile a partire dalle ore 12:00 del giorno 17 giugno 2024 fino alle ore 12:00 del 31 luglio 2024.

 
 
 

VIESTE/ “LE VIE DELLO SHOPPING”… UNA PASSEGGIATA DI EMOZIONI 13 Giugno 2024

Post n°32380 pubblicato il 13 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE/ “LE VIE DELLO SHOPPING”… UNA PASSEGGIATA DI EMOZIONI

Che dire……….

Ci ho messo un pò di giorni per riprendermi e realizzare che la “Vieste Beer Festival”, fortemente voluta da me, è stata un successone …

Imprevisti, impedimenti vari, rinunce, critiche, …E’ stato un susseguirsi di emozioni … ma alla fine ce l’ho fatta! … anzi ce l’abbiamo fatta, io e i miei preziosissimi membri del direttivo.

A tal proposito, vorrei ringraziarli uno ad uno Despar OLMO – Vieste Gregory Esposto Ludovico Cerrato La Massaia -Formaggeria Piero Ciuffreda per la loro preziosissima collaborazione e soprattutto per avermi supportato e sopportato durante tutti i preparativi.

Organizzare questo evento è stato molto complesso … dall’istallazione del palco (forse cosa mai successa su Viale XXIV Maggio), al personale addetto alla sicurezza, al posizionamento dei bagni chimici, alla diretta con Radio Master … tanti sono stati gli impedimenti e gli scoraggiamenti ma l’evento è riuscito benissimo!

È stato veramente bello vedere fiumi di gente invadere le nostre vie per vivere una serata all’insegna del divertimento e della spensieratezza: tantissima gente ha ballato e cantato sulle note delle band che hanno suonato durante la serata. Colgo l’occasione per ringraziare tutti i musicisti per aver partecipato.

E che dire dei nostri DJ … sorprendenti e coinvolgenti … con la loro musica hanno fatto ballare tutte le generazioni.

E’ doveroso ringraziare il nostro sindaco e l’assessore Tano Paglialonga per aver permesso tutto questo, entrambi sono stati molto disponibili ed insieme abbiamo trovato tutte le possibili soluzioni per la buona riuscita dell’evento.

Voglio ringraziare tutti gli sponsor … grazie al loro contributo è stato possibile realizzare tutto l’evento.

Spero che abbiate potuto degustare le ottime birre artigianali che offre il nostro territorio, ringrazio di cuore tutti i birrifici per aver accettato con entusiasmo la mia richiesta di partecipazione ad un evento mai fatto prima.

Un ringraziamento va a Leo Soldano, direttore artistico dell’associazione e a “ViesteApp” nella persona di Liberantonio Pio Sciannamè per aver curato tutta la pagina Facebook ed Instagram.

Un altro ringraziamento va all’ingegnere Antonio Scocco Tony Motociclista per averci curato il complicatissimo piano sicurezza.

Un grazie speciale va a tutti i nostri associati alle “Vie dello Shopping” perchè ci credete in ogni cosa che facciamo dandoci fiducia e incoraggiamento : la forza della nostra associazione è l’unione di tutte le attività di queste vie … soltanto uniti possiamo lottare per portare avanti i nostri obiettivi.

Spero in futuro di avere ancora la possibilità di poter realizzare altri eventi di questo calibro : uno dei nostri obiettivi è vedere le nostre vie di nuovo colme di gente come lo erano qualche tempo fa!

Il Presidente dell’Associazione “Le Vie dello Shopping”

Solimando Marco

 
 
 

S.GIOVANNI ROTONDO NON E’ UN PAESE PER IL CENTRODESTRA. TONFO PER RINASCITA SANGIOVANNESE. AI TEMPI SUPPLEMENTARI

Post n°32379 pubblicato il 12 Giugno 2024 da forddisseche

S.GIOVANNI ROTONDO NON E’ UN PAESE PER IL CENTRODESTRA. TONFO PER RINASCITA SANGIOVANNESE. AI TEMPI SUPPLEMENTARI VANNO PD E 5 STELLE

Filippo Barbano in vantaggio. Sarà lui il 37esimo sindaco della città ?

La città di san Pio, elettoralmente parlando, non finisce mai di stupire: contrariamente ai pronostici, dai più accreditati alla vigilia, ai “tempi supplementari” vanno Filippo Barbano e Michele Crisetti. Cinque stelle e Pd. Avessero fatto il “campo largo”,sarebbe stata vittoria (abbondante) già al primo turno. Oggi invece sono costretti a dar vita al secondo, per dare un sindaco alla città di san Pio. Per lalista insalata del centrodestra– che a San Giovanni Rotondo semplicemente non esiste- un mero ruolo da comparsa,reso ancor più insopportabile dal fatto che arriva dopo settimane passate a cullaresogni e illusioni da grandeur.

LA SCOPPOLA PER IL LISTONE DI CENTRODESTRA

Per lo schieramento “Rinascita Sangiovannese” è una sconfitta bruciante, una memorabile bocciatura, uno sganassone che verrà ricordato a imperitura memoria, anche perché manda in pensione una generazione di politici locali, definiti gli “ostinati” perché sempre in pista. L’elettorato ha fatto, come dire, chiarezza. Ha resettato. Ha fatto capire che bisogna aprire le finestre e far cambiare aria. Per il centrodestraè tempo di interrogarsi sugli innumerevoli errori commessi, a partire proprio dalla scelta della candidata sindaco e da chi l’ha fortemente voluta (lei stessa ci ha tenuto a precisare che il suo nome, in primis, è stato fatto da FDI, ma anche la Lega ha spinto – aggiungono altri-).Tra le otto liste si è già allo scaricabarile su chi addossare le colpe della debacle. Unadi queste, tanto per dirne una, ha confermato anche stavolta di essere elettoralmente vuota (ha racimolato meno di 50 di voti in totale) e nonostante lo si sapesse alla vigilia, è stata comunque imbarcata.

CONTE FLOP ALLE EUROPEE, MA BOOM A SAN GIOVANNI ROTONDO

 L’ex premier Giuseppe Conte, che all’indomani dello spoglio per le Europee è stato messo in discussione dai suoi per il flop elettorale del Movimento, può viceversa rallegrarsi per il suo Filippo Barbano a San Giovanni Rotondo, che si è piazzato al primo posto tra i tre contendenti in gara, distanziando di poco più di cento voti il sindaco uscente.Alla vigilia in molti ritenevano Barbano il terzo incomodo e addiritturase lo contendevano in vista dello scontato ballottaggio: invece oggi è il vincitore di questa prima tornata e si accredita – lui ci ha sempre “creduto”-per la vittoria finale.A tirargli la volata arriverà di nuovo Conte poiché per lui San Giovanni Rotondo è ancora (non si sa fino a quando) una isola felice, a differenza del resto d’Italia. 

GLI ELETTORI SANGIOVANNESI PREMIANO IL RIBALTONE DEL 2023?

Secondo una cinica corrente di pensiero,l’elettorato sangiovannese votando la neo accoppiata Crisetti-Mangiacotti (al secondo posto sul podio) fuoriuscita dal ribaltone dell’aprile 2023 dopo essere stati acerrimi avversari alle amministrative del 2019, ha di fattoavallato quellacinica scelta risalente ad un anno fa. Sempre secondo tale corrente di pensiero,con il passaggio elettorale,quella operazione, bollata inizialmente come mera operazione dimantenimento del potere,sarebbe stata “benedetta” e restituita alle sue nobili e vere intenzioni ovvero un“sano progetto di rilancio della città”. Obiettivamente – e va rimarcato–non è così. Un “ok” elettoraleprimo: non “nobilita” automaticamente nulla, a maggior ragione un ribaltone di quel genere, in quanto “il popolo, come la Storia insegna, non è affatto infallibile, anzi…”spesso è poco edificante; secondo: l’aurea regola (molto presunta)secondo la quale “in democrazia l’elettoratoquando vota ha sempre ragione”altro non è che l’ultimo rifugio del più becero pensiero qualunquista per giustificare l’ingiustificabile.

 RISULTATI DEL PRIMO TURNO

 Filippo Barbano 5.609 voti (36,94%), Michele Crisetti 5.505 (36,25%), mentre la candidata di centrodestra, Floriana Natale, ha ottenuto 4.072 voti (26,81%), fuori, bocciata.Elettori: 24.077 | Votanti: 15.604 (64,81%) Schede nulle: 322 Schede bianche: 95 Schede contestate: 26 sezioni su 26.

IL BALLOTTAGGIO PER IL 37ESIMO SINDACO DELLA CITTA’ DI SAN PIO

 Servirà il secondo turno per decidere chi sarà il primo cittadinosi tornerà a votare domenica e lunedì, 23 e 24 giugno, in concomitanza con la festa patronale.

francesco trotta

 
 
 

VIESTE/ FESTEGGIAMENTI S. ANTONIO DA PADOVA. IL PROGRAMMA. 11 Giugno 2024

Post n°32378 pubblicato il 12 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE/ FESTEGGIAMENTI S. ANTONIO DA PADOVA. IL PROGRAMMA.

30 Maggio
  • Ore 18:45: Solenne intronizzazione del simulacro di Sant’Antonio con sparo di mortaretti.
Dal 31 Maggio al 12 Giugno
  • Ore 18:45: Santa Messa e Tredicina in onore del Santo.
8 Giugno
  • Ore 20:30: Visita guidata “Storia e Culto del Santo” presso la chiesa di San Francesco.
10 Giugno
  • Ore 18:45: Benedizione dei bambini durante la Santa Messa.
11 Giugno (Marina Piccola)
  • Ore 10:30: Santa Messa presso la Casa di Riposo per ammalati e anziani.
  • Ore 18:45: Santa Messa.
  • Ore 19:30: Mercato dell’artigianato e antiquariato.
  • Ore 20:00: Serata danzante “King & Queen”.
  • Ore 21:00: Spettacolo musicale “Ritmi e Nastri”.
  • Ore 22:00: Concerto “Pizzeche e Muzzeche”.
12 Giugno (Marina Piccola)
  • Ore 19:30: Mercato dell’artigianato e antiquariato.
  • Ore 21:30: Festa “Salento Party”.
13 Giugno
  • Ore 5:30, 7:00, 8:30, 10:00, 11:30: Messe del Popolo e benedizione del Pane Benedetto.
  • Ore 18:45: Messa solenne presieduta dall’Arcivescovo Padre Franco Moscone
  • Dopo la Messa: Processione per le vie della città, conclusa con spettacolo pirotecnico a Marina Piccola.
  • Ore 19:30: Concerto banda musicale “P. Rinaldi e G. Cariglia”.
  • Ore 22:00: Spettacolo musicale “Hit Parade Tour” con Demo Morselli e Marcello Cirillo.
  • Ore 24:00: Spettacolo di fuochi pirotecnici a Marina Piccola.

Hit Parade Tour: Marcello Cirillo e Demo Morselli in Concerto a Vieste

Vieste, perla del Gargano, si prepara ad accogliere uno degli eventi musicali più attesi dell’estate. Il 13 giugno, infatti, “Hit Parade Tour” farà tappa nella suggestiva cittadina pugliese, portando sul palco due grandi protagonisti della scena musicale italiana: Demo Morselli e Marcello Cirillo.

Uno Spettacolo da Non Perdere“Hit Parade Tour” promette una serata all’insegna della musica di qualità e dell’intrattenimento coinvolgente. Demo Morselli, celebre direttore d’orchestra e trombettista, e Marcello Cirillo, noto cantante e showman, uniranno le loro forze per offrire al pubblico uno spettacolo ricco di emozioni e ricordi. Il loro repertorio spazierà dai grandi successi della musica italiana a brani internazionali, in un viaggio musicale che abbraccia diverse generazioni.

Demo Morselli, con la sua carriera decennale, ha collaborato con alcuni dei più grandi nomi della musica italiana e internazionale. La sua abilità nel dirigere lo hanno reso un punto di riferimento nel panorama musicale. Marcello Cirillo, dal canto suo, ha conquistato il pubblico con la sua voce potente e la sua presenza scenica carismatica, diventando una figura amata sia in televisione che nei concerti live.

Vieste, con le sue spiagge incantevoli e il suo centro storico affascinante, offrirà la cornice perfetta per questo evento. La location dell’evento, è Piazza Marina Piccola scelta con cura per esaltare l’atmosfera estiva e la bellezza del luogo, permetterà agli spettatori di godere della musica sotto il cielo stellato, in una serata che si preannuncia indimenticabile.”Hit Parade Tour” con Demo Morselli e Marcello Cirillo rappresenta un’occasione unica per vivere una serata all’insegna della buona musica e del divertimento.


 
 
 

VIESTE – Italea Puglia: la Festa delle radici pugliesi, le storie dei trabucchi Il Giu 11, 2024

Post n°32377 pubblicato il 11 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – Italea Puglia: la Festa delle radici pugliesi, le storie dei trabucchi

129

Giovedì 13 giugno a Vieste è in programma il primo appuntamenti di “Italea Puglia incontra…il Gargano”, cinque giorni di attività, eventi aperti al pubblico, incontri istituzionali, educational tour promossi nel territorio del Gargano da Italea Puglia, parte della rete territoriale del progetto “Italea” del Ministero degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale nell’ambito del programma PNRR “Turismo delle radici”.
Giovedì 13 giugno a partire dalle 16.30 l’appuntamento è a Vieste, presso Cala Molinella, per “Italea Puglia: la Festa delle radici pugliesi. Le storie dei trabucchi”, un pomeriggio a stretto contatto con il mare e le più antiche tradizioni dei pescatori, organizzato da Italea Puglia in collaborazione con l’associazione La rinascita dei trabucchi storici.
Partecipazione gratuita con tessera associativa – contributo tessera 5 euro.
Info e iscrizioni info@italeapuglia.com / whatsapp +39 388 658 2298; posti limitati, max. 20 partecipanti.
Il programma
“Le storie dei trabucchi” è una piccola festa di comunità, scandita da passeggiata lungo la costa e un’esperienza di pesca su una tipica struttura della tradizione marinaresca del Gargano.
L’appuntamento è alle 16.30 dalla spiaggia Scialmarino, da cui prenderà avvio un trekking sulla costa della durata di un’ora e mezzo, sino al Trabucco Molinella.
Qui a partire dalle 18, guidati da Matteo Silvestri dell’associazione La rinascita dei trabucchi storici, i partecipanti vedranno all’opera i vecchi trabuccolanti, ascoltando le storie di un antico mestiere di questa parte della Puglia, e quelle di chi ha dovuto abbandonare queste coste alla ricerca di venti più favorevoli, tra coloro che hanno fatto in seguito ritorno e chi ha continuato a sognare il suo mare da lontano. I partecipanti potranno anche mettere alla prova le loro abilità guidati dai vecchi e dai giovani trabuccolanti, dall’alto di queste monumentali architetture di legno affacciate sul mare Adriatico.
Chiude l’esperienza un aperitivo conviviale sul trabucco.
I trabucchi
I trabucchi, che segnano la costa tra Vieste e Peschici – nel cuore del Parco Nazionale del Gargano -sono rudimentali strumenti costruiti dai pescatori del luogo per assicurarsi un sostentamento evitando di esporsi alle mille insidie del mare, dalle tempeste alle incursioni piratesche, che per lunghissimo tempo sono state gli spauracchi di questi piccoli borghi. I trabucchi sorgono infatti sul limite del litorale, protendendosi nel mare con due enormi bracci (le “antenne”) a cui è agganciata una rete che sfrutta le correnti marine per catturare il pesce. La loro solida imponenza unisce il mare e la terra del lembo più a Nord della Puglia: nei tronchi e nelle travi in pino d’Aleppo che costituiscono queste strutture è infatti custodita la storia millenaria della Foresta Umbra, che si protende quasi sino al mare.

 
 
 

VIESTE – Anticipate di mezz’ora apertura e chiusura del cimitero nei giorni feriali Il Giu 11, 2024

Post n°32376 pubblicato il 11 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – Anticipate di mezz’ora apertura e chiusura del cimitero nei giorni feriali

186

Si informa la cittadinanza che dal 10 giugno 2024, il cimitero comunale osserverà i seguenti orari:
Feriali:
dalle ore 7.00 alle ore 18.00 (orario continuato);
Domenica e Festivi:
dalle ore 7.00 alle ore 13.00.
Tutte le relative informazioni sono raggiungibili dal sito del Comune di Vieste: AREE TEMATICHE – CIMITERO

 
 
 

VIESTE – Elezioni Europee: il “Grazie!” di Fratelli d’Italia Il Giu 11, 2024

Post n°32375 pubblicato il 11 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – Elezioni Europee: il “Grazie!” di Fratelli d’Italia

118

La sezione locale di FdI vuole esprimere un doveroso ringraziamento a tutti i cittadini che hanno sostenuto il nostro partito in questa tornata elettorale. Un partito, il nostro, che non vuole essere alternativo a nessuno, bensì vuole connotarsi per una propria identità che nasce dalla capacità di un’analisi puntuale dei problemi che quotidianamente affliggono i settori della nostra economia e più in generale i cittadini tutti.
Si pensi, per citarne alcuni, al diritto alla salute, all’emergenza casa, all’emergenza lavoro, al rilancio delle attività turistiche che coinvolga il settore del commercio e dell’imprenditoria in generale con il settore dell’agricoltura e della pesca per un patto per la città; ad un uso più oculato delle risorse comunali, ad una maggiore efficienza della macchina amministrativa con l’implementazione di regole e comportamenti improntati all’interesse d tutti cittadini nessuno escluso.
Il nostro auspicio è quello di poter fare proposte concrete in tal senso ma soprattutto offrire risposte fattibili e non da libro dei sogni.
Non da ultimo vorremmo rivolgere un appello a tutti quei concittadini che da tempo ormai non credono più nel valore della politica e non trovano più rappresentanza.
Ad essi diciamo di rimettersi in gioco, perché siamo convinti che solo con il contributo di tutti avremo, in un prossimo futuro, concrete possibilità di rilanciare la nostra città per offrire un futuro migliore ai nostri figli.
Vieste, 10/06/2024
Il Coordinatore
Luigi Demaria

 
 
 

Lo strazio di Peschici per la morte di Vincenzo De Nittis, domani i funerali Il Giu 11, 2024

Post n°32374 pubblicato il 11 Giugno 2024 da forddisseche

Lo strazio di Peschici per la morte di Vincenzo De Nittis, domani i funerali

2.735

Si svolgeranno domani, 12 giugno, alle ore 16:30, nella chiesa parrocchiale di Sant’Antonio di Padova in Peschici, i funerali di Vincenzo De Nittis, 35 anni, tragicamente deceduto a causa di un incidente stradale, verificatosi la mattina di lunedì, 10 giuno, lungo la provincia 38, che collega Apricena a San Nazario.

Una morte, quella di Vincenzo, che accomuna due comunità, Peschici e Vieste, perché Vincenzo, era figlio di Fernando De Nittis, titolare di una nota rivendita di tabacchi nel centro di Peschici, e di Ezia Delli Muti, viestana, sorella di Virginio Delli Muti, agente di Polizia Locale di Vieste. Tra l’altro, Vincenzo De Nittis, era di casa a Vieste, non solo perché città natale della madre, ma anche perché a Vieste aveva frequentato i primi due anni del liceo scientifico ed aveva molti amici. Assiduo frequentatore del campo di padel del centro sportivo Star di Vieste, era un ragazzo solare, amava la natura e i viaggi, girava il Gargano in moto ed era un appassionato della fotografia.

Vincenzo, secondo quanto ricostruito, ha perso la vita nel violento impatto della sua moto con un’auto, come detto lungo la Sp 38 che collega Apricena a San Nazario. Per il centauro non c’è stato nulla da fare: è morto sul colpo; ferita in modo grave (ma non sarebbe in pericolo di vita), Sara, la compagna che viaggiava con lui. Lascia un bambino piccolo, Edoardo.

La ragazza è stata affidata agli operatori dell’elisoccorso e trasferita al Policlinico Riuniti di Foggia, dove è stata sottoposta ad un intervento chirurgico per le ferite riportate.

Sul posto, è stato necessario l’intervento di una squadra dei vigili del fuoco dal Distaccamento di San Severo per bonificare e mettere in sicurezza la zona, mentre i rilievi del sinistro sono affidati ai carabinieri.

Sotto choc soprattutto a Peschici. Sono centinaia i messaggi di cordoglio e le foto ricordo comparse in queste ore sui canali social. Anche il Comune di Peschici ha espresso cordoglio profondo per la dipartita della giovane vittima: “La nostra comunità è profondamente scossa da questa perdita improvvisa e dolorosa. In questo momento di grande dolore, i nostri pensieri e le nostre preghiere sono rivolti alla famiglia, agli amici e a tutta la comunità. Esprimiamo la nostra più sentita vicinanza e sostegno. Ci uniamo inoltre in un augurio di pronta guarigione per la compagna, attualmente ricoverata in ospedale. Siamo fiduciosi che la sua forza e il supporto di tutti noi possano aiutarla a superare questo momento difficile. L’intera comunità di Peschici si stringe attorno alle famiglie coinvolte, offrendo il proprio affetto e sostegno in questo momento così delicato”. Questo il messaggio del sindaco, Luigi D’Arenzo, che ha proclamato per oggi e domani il lutto cittadino.

 
 
 

APRICENA/TERZO MANDATO PER IL SINDACO DI FORZA ITALIA ANTONIO POTENZA. DELL’ERBA: “RISULTATO MAI IN DISCUSSIONE” 10 Giugno 2024

Post n°32373 pubblicato il 10 Giugno 2024 da forddisseche

APRICENA/TERZO MANDATO PER IL SINDACO DI FORZA ITALIA ANTONIO POTENZA. DELL’ERBA: “RISULTATO MAI IN DISCUSSIONE”

“Faccio gli auguri personali e a nome del partito ad Antonio Potenza che ottiene per la terza volta un consenso importante da parte degli apricenesi che lo riconfermano Sindaco”. Il coordinatore provinciale di Foggia di Forza Italia, Paolo Dell’Erba, si congratula con il Sindaco di Forza Italia.

“Evidentemente Antonio Potenza e tutta la maggioranza hanno lavorato bene dando ad Apricena una prospettiva per il futuro. Il responso delle urne è inequivocabile con un risultato mai in discussione”, conclude Dell’Erba.

 
 
 

VIESTE – Promosso colonnello dell’Esercito il viestano Carlo Travaglio Il Giu 10, 2024

Post n°32372 pubblicato il 10 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – Promosso colonnello dell’Esercito il viestano Carlo Travaglio

32

Viestani che si fanno strada. Nei giorni scorsi è stato promosso al grado di “colonnello” dell’Esercito italiano, il nostro concittadino, Carlo Travaglio, figlio di Nunzio e di Ginetta Armiento. Orgoglio per i genitori, moglie e figli, ma anche per tutta la città di Vieste che vede ancora un suo figlio salire i gradini più alti delle professioni e della vita.

Il neo colonnello Travaglio, ricopre attualmente l’incarico di Capo Sezione “Trattamento Economico del Personale Militare e Monitoraggio delle Spese Stipendiali” dell’Ufficio Condizione Militare del I Reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito.

A lui le congratulazioni da parte della redazione di Garganotv.

Di seguito alcune note biografiche del colonnello Carlo Travaglio.

È nato a San Giovanni Rotondo (FG) il 20 settembre 1976. Ha frequentato il 177° Corso dell’Accademia Militare di Modena dal 1995 al 1997 e ha completato il ciclo formativo presso la Scuola di Applicazione di Torino nel 2000. Nel 1999 ha conseguito il grado di Tenente del Corpo di Commissariato. Nel grado di Tenente ha ricoperto l’incarico di Capo Gestione Finanziaria presso il Quartier Generale di Eurofor (Firenze). Successivamente, è stato impiegato presso il medesimo Comando, quale Capo Ufficio

Amministrazione e Capo Servizio Amministrativo.

Dal 2011 al 2015, ha inoltre svolto l’incarico di Ufficiale addetto presso l’Ufficio Trattamento Economico e Rappresentanza Militare del I Reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito. Dal maggio 2016 al marzo 2021 ha ricoperto l’incarico di Capo della Sezione Programmazione e Monitoraggio delle Spese Stipendiali e degli Atti parlamentari dell’Ufficio Condizione Militare del I Reparto dello Stato Maggiore dell’Esercito. Attualmente, nell’ambito del prefato Ufficio, riveste l’incarico di Capo Sezione Trattamento Economico del Personale Militare e Monitoraggio delle Spese Stipendiali. In ambito internazionale, nel 2010, ha ricoperto l’incarico di Contracting Officer, nell’ambito dell’Operazione EUFOR in Bosnia. Ha frequentato numerosi corsi, quali: il 136° Corso di Stato Maggiore, il 17° Corso d’Istituto Superiore di Stato Maggiore Interforze, il 6° Corso per consulenti legali dei Comandanti, il Nato Staff Officer Orientation Course e il Resource Management Education Program presso la Nato School di Oberammergau (Germania).

È insignito delle seguenti Onorificenze: Croce d’oro per anzianità di Servizio Militare, Medaglia di bronzo al merito di lungo comando nell’Esercito, Croce commemorativa nazionale per la partecipazione alle missioni di mantenimento della pace, Medaglia Commemorativa per la partecipazione alla missione militare di pace EUFOR in Bosnia. Ha conseguito la laurea “vecchio ordinamento” in “Economia e Commercio” con il massimo dei voti e la laurea magistrale in “Scienze Politiche”, è in possesso di un Master di 1° livello in “Studi internazionali Strategico-Militari”.

Ha un’ottima conoscenza della lingua inglese e una buona conoscenza della lingua francese. Il Col. Travaglio è coniugato con la Signora Luciana e ha due figli Marco e Daniele

 
 
 

TURISMO/ ARRIVA IL REGISTRO PER GLI AFFITTI BREVI 9 Giugno 2024 Decreto del ministero del Turismo, parte la fase di test

Post n°32371 pubblicato il 10 Giugno 2024 da forddisseche

TURISMO/ ARRIVA IL REGISTRO PER GLI AFFITTI BREVI

Decreto del ministero del Turismo, parte la fase di test per il codice identificativo Il settore cerca 100mila lavoratori e scommette su un’estate da record.

Inizia il rodaggio per la banca dati nazionale sugli affitti brevi. La pubblicazione del decreto del ministero del Turismo segna il percorso per l’integrazione di tutti i dati di Regioni e province autonome, con l’obiettivo di far emergere il sommerso nell’ambito di un mercato in crescita che, secondo alcune stime, è composto da un esercito da mezzo milione di abitazioni. La fase sperimentale finirà con l’inizio di settembre, dopo un’estate in cui Regioni e Province autonome sono invitate a trasferire le loro informazioni alla piattaforma nazionale (Bdsr).

Una sorta di censimento nazionale, insomma. Durante questa fase si cercherà di far dialogare tra loro banche dati che al momento potrebbero essere disallineate. Una volta concluso il test, ed entrato a regime il sistema, il codice identificativo nazionale (il «Cin») potrà essere richiesto dall’utente su un apposito portale del ministero, inserendo i propri dati. Dovrà essere esposto sugli stabili o strutture ricettive e indicato negli annunci pubblicati online.

Si tratta di una delle misure del governo per cercare di mettere ordine in un settore che finora ha vissuto di una deregolamentazione quasi totale, tra caro affitti e gettito sommerso. Una dimostrazione è il caso AirBnb, con la piattaforma per affitti brevi più celebre al mondo che alla fine dell’anno scorso si è accordata col fisco italiano per versare 576 milioni di euro in relazione agli anni 2017-2021. Il contenzioso era nato perché l’azienda non aveva trattenuto la cedolare secca al 21% sugli affitti incassati dagli utenti.

Seppur con più obblighi e regole, gli affari per Airbnb e soci si preannunciano buoni con un’estate che potrebbe essere da record: si comincia subito da giugno con il ritorno del caldo che, secondo Coldiretti, porterà sette milioni di italiani in vacanza. Secondo le stime del Centro Internazionale di Studi sull’Economia Turistica, nel 2024 il business delle vacanze genererà un giro d’affari da 223 miliardi, in crescita del 4% sull’anno scorso. «Il dato più interessante», ha dichiarato il presidente del Ciset, Michele Tamma, «ma anche preoccupante, è una richiesta di altri 100mila posti di lavoro». Insomma, il settore ha fame di lavoratori dopo che già nel 2023 aveva macinato numeri da record con oltre 134 milioni di arrivi e 451 milioni di presenze negli esercizi ricettivi. A rilevarlo è l’Istat nella relazione del gruppo di Lavoro inter-istituzionale sul turismo «Alloggiati web». Tra il 2019 (ultimo anno prima della pandemia) e il 2023 gli arrivi nelle strutture ricettive italiane sono cresciuti di 3 milioni di unità (+2,3% rispetto al 2019). Gli stranieri sono stati il 52,4% delle presenze turistiche.

Una massa in movimento che peserà sui prezzi. Assoutenti e Centro di formazione e ricerca sui consumi stimano che quest’anno andare in ferie costerà in media tra il 15 e il 20% in più rispetto all’anno scorso. Tra le voci più salate si trova quella dei trasporti: per un volo di andata e ritorno (partenza 10 agosto, ritorno 17 agosto) relativo a una famiglia con due bimbi, si spendono oggi un minimo di 972 euro per la tratta Milano-Brindisi, con un incremento del +15% rispetto allo stesso volo acquistato a giugno dell’anno scorso e 924 euro per volare da Roma a Olbia (+15,5% sul 2023).

Va leggermente meglio per chi decide di spostarsi in traghetto, portandosi con sé l’auto: in questo caso i rincari (partenza 9 agosto, ritorno 17 agosto) ammonteranno in media al 6 per cento. Per quanto riguarda le spiagge, invece, Assoutenti calcola che per un ombrellone e due lettini la spesa media si attesta in Italia tra i 30 e i 35 euro al giorno, con rincari medi del 5 per cento.

 
 
 

“LA MEGLIO ECCELLENZA VIESTANA”….TONINO RADO ! INFATTI SI SCRIVE CINISELLO, SI LEGGE ECCELLENZA. 9 Giugno 2024

Post n°32370 pubblicato il 09 Giugno 2024 da forddisseche

 “LA MEGLIO ECCELLENZA VIESTANA”….TONINO RADO ! INFATTI SI SCRIVE CINISELLO, SI LEGGE ECCELLENZA.

“E’ stata una stagione stratosferica”. Il Cinisello per la prima volta nella sua storia calcistica ottiene la prima promozione in Eccellenza dalla fondazione del club. Il presidente viestano Antonio Rado celebra prima squadra e le giovanili vincenti, e intanto lavora al futuro.

Dalla Prima squadra all’Under 18 e all’Under 17, il Cinisello fa la storia. I grandi ottenendo la prima promozione in Eccellenza dalla fondazione del club, i più giovani invece vincendo i propri campionati regionali: «E stata un’armata stratosferica – dichiara il presidente Antonio Rado -, ci siamo tolto tantissime soddisfazioni a tutti i livelli›.

Da più di 20 anni alla guida della società – di cui è stato anche portiere negli anni ’60 – Rado può gioire per un traguardo inseguito a lungo: «Siamo arrivati in Promozione ne1 2004, e da allora abbiamo raggiunto 15 volte i playoff senza riuscire a salire, ora finalmente ce l’abbiamo fatta». Un successo ottenuto grazie all’ottimo lavoro svolto in campo: «Un ringraziamento va al tecnico Vianello e al suo staff, che ha saputo guidare benissimo la squadra, per questo ci piacerebbe rimanesse con noi», ma anche grazie ad un apparato dirigente sempre presente: «il vicepresidente Umberto Scotti è al mio fianco da 20 anni, ma lo stesso posso dire dei consiglieri Bonalumi, Pratelli, Pacella, Russomando e Fontana, che mi aiutano a gestire questa società e continueranno a farlo».

Parola d’ordine dunque, continuità, anche per la prossima stagione in Eccellenza: «Vogliamo dare seguito al progetto tecnico di quest’anno, inserendo all’interno di questo gruppo molto unito, che vorremmo confermare, tre o quattro elementi di categoria. A chi dice che non abbiamo i mezzi per l’Eccellenza, rispondo che siamo una società sana, forte e solida, con dei valori chiari, il nostro obiettivo è consolidate la presenza in categoria passo dopo passo, con la serietà che ci ha sempre contraddistinto, abbiamo le risorse e la volontà per farlo».

Una conferma importante c’è già stata, quella di Diego Trizio, passato al ruolo di direttore generale: «Trizio è stato fondamentale in questi anni nel fare da raccordo tra la società e i calciatori, siamo grati e felicissimi che rimanga con noi›. Cambia invece il direttore sportivo: «Salutiamo Giuseppe Zora, che è stato con noi in queste ultime stagioni, lo ringraziamo per l’impegno e gli auguriamo il meglio per la prossima avventura» – l’ex Muggiò andrà infatti alla Vis Nova -, al suo posto è tutto fatto per l’approdo dall’A11 Soccer di Alessio Sangalli: «Siamo contenti del suo arrivo perché è un grande intenditore di calcio e un grande conoscitore della categoria ». Ma la progettualità del Cinisello guarda oltre la prossima stagione: «il nostro obiettivo è trasmettere valori e principi sani ai nostri tesserati dando, con i risultati della prima squadra, un traguardo da raggiungere, anche ai ragazzi più giovani. Voglio infine ringraziare l’amministrazione di Cinisello e tutti i nostri sponsor per il continuo sostegno, siamo già al lavoro per ammodernare il centro sportivo».

diego russo

SPRINT & SPORT

Antonio Rado detto Tonino

La storia di questo sempre gio­vane, partito da Vie­ste a soli 16 anni, sareb­be uguale a quella di tanti altri emigrati se non fosse Tonino Rado. Da sempre refrattario al branco, apparentemente al di fuo­ri, e al di sopra, delle parti, non s’è mai lasciato coinvolgere, né travol­gere, dalle dispute e dalle beghe che dilaniano, talvolta scioccamen­te, la vita di tutti i giorni.

Nonostante i suoi soli centosessantotto centimetri era un gran portiere di calcio. Ancora oggi, dopo anni che ha lasciato la gui­da delle difese calcistiche, è una specie di magnete, caricato a dinamite, esplosivo in ogni direzione: lavoro, calcio, famiglia, tempo libe­ro. Oggi, come quando giocava niente gli sfugge e niente deve sfuggirgli. Ma niente anche gli va bene, perché ogni cosa potrebbe, e dovrebbe, essere fatta meglio.

Parare, uscire a chiudere gli spazi, mettere ordine, comandare, scegliere tra il rinvio corto o lungo, tra la fretta e la pausa, far lavorare sia il corpo sia l’intelligenza. Gli ingredienti incredibili di Tonino Rado. Nato già adulto. Altro prodigio della natura. I suoi 168 centimetri erano sufficienti per stare ai comandi. Non ha fatto parte della famiglia dell’Atletico perché trasferito sin dai primi anni sessanta a Milano. E’ difficile descrivere un portiere dalle caratteristiche fisiche come Rado. Ci sono molti modi di fare il portiere, nessuno è facile. Tonino era generale dell’area di rigore. La voleva sempre pulita, ordinata come la scrivania del suo ufficio milanese. “Uscire è un modo di abbreviare le cose – mi confidò un giorno – uscendo, mi evito la necessità di parare”.

La sobrietà, la calma, la freddezza e la semplicità sono valori adulti ai quali si arriva digerendo veleno, superando se stessi cosa che gli appartenevano quasi di diritto. Lui che aveva lasciato Vieste quasi da bambino per raggiungere i fratelli a Milano e che da ultimo si trovò tra i primi.

E’ un insopportabile perfezioni­sta che, pignoleggiando sul detta­glio, non perde mai di vista l’insieme. La sua ditta, la Termoidrauli­ca veleggia alla grande nonostante abbia oltrepassato il mezzo secolo. Alla fine degli anni ’90 s’è fatto un gio­cattolo: l’F.C. Cinisello, la squadra cal­cio dell’omonima cittadina dell’hinterland milanese.

“Cinisello – ebbe a dirmi un po’ di anni fa –  calcisticamente par­lando è la mia casa. Ci ho gioca­to da giovane, ha giocato mio fra­tello Luciano, mio nipote Davide, poi il maggiore dei figli, Beppe ma anche Massimiliano. Quando Gianni Crimella (lo scopritore del compianto Gaetano Scirea, ndr) mi ha proposto di prendere la società, ridotta vera­mente a pezzi, non ho saputo ti­rarmi indietro. Con certosina pa­zienza e da solo ho iniziato una vera e propria opera di restauro. Non è possibile – mi ripetevo – che una città di ol­tre 60.000 abitanti come Cinisello vivacchi a livello calcistico in Pri­ma Categoria. Solo tre volte in Promozione nella sua storia l’ulti­ma addirittura risale al 1969. Ed oggi eccoci qui in Eccellenza.

Tonino Rado, più del leader, ha la stoffa dell’istituzione e quando gli sottolineo che “anche le migliori fa­miglie, specie quelle calcistiche, si spaccano di fronte agli in­teressi”, la sua, nonostante gli in­teressi, invece è unita più che mai. Mi fa spallucce e sottovoce mi ri­sponde: «Chissà, forse è l’umiltà del primo giorno. Avranno indivi­duato il loro punto di riferimento e mi seguono. Un passo alla volta e senza colpi di testa, ricordando sempre da dove siamo partiti. Ora fiato ad un altro capitolo della piccola-grande storia dell’F.C. Cinisello».

Soddisfatto?

Certo, ti confesso che non mi aspettavo che la vita mi desse quello che mi ha dato. Ma, an­ch’io ho dato e pen­so che per dare bi­sogna avere qualco­sa dentro.

n.

 
 
 

VIESTE – “Mare Garganum”: la spiaggia ecologica, istruzioni per l’uso Il Giu 8, 2024

Post n°32369 pubblicato il 09 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – “Mare Garganum”: la spiaggia ecologica, istruzioni per l’uso

157

Prosegue l’attività informativa delle Associazioni Italia Nostra Sez. di Vieste e GEV Capitanata ODV,che già nel 2022, pioniere nella consapevolezza che gli ecosistemi marino e costiero rappresentano un fragile valore biologico, culturale e ambientale e non un bene di consumo, hanno elaborato il progetto pilota “MARE GARGANUM-la Spiaggia Ecologica” che coinvolge le scuole di ordine e grado, cittadini, turisti, e operatori di strutture turistiche e balneari, ristoratori e operatori della pesca.
Domenica 9 giugno p.v. si terrà, presso i Giardini di Marina Piccola una giornata informativa con il supporto dell’Associazione ” Comare Contente”, per la distribuzione di materiale prodotto con il sostegno del CSV di Foggia relativo a:
-comportamenti corretti da tenere per la salvaguardia degli ecosisemi marino e costiero;
– La SIAGGIA NATURALE”convivenza pacifica ed equilibrio tra elementi naturali e quelli introdotti dall’uomo”:
-Sostenibilità alimentare per la tutela della salute delle specie ittiche e dell’uomo;
– Pesca sostenibile: consumo consapevole delle specie ittiche. Importanza delle certificazioni del prodotti ittici, BIO(Biologico, ASC( Acquacoltura responsabild, E MSC( pesca sostenibile);
-Scelta del pesce giusto,
-Danni della plastica all’ambiente marino ai pesci e all’uomo.
Roberto Bosco

 
 
 

VIESTE – Case popolari, sorteggio istanze con medesimo punteggio Il Giu 8, 2024

Post n°32368 pubblicato il 09 Giugno 2024 da forddisseche

VIESTE – Case popolari, sorteggio istanze con medesimo punteggio

160

Il Responsabile del procedimento del Comune di Vieste
ai sensi della L.R. Puglia n. 10/2014 nonché in esecuzione alla Deliberazione di G.M. n. 204 del 04.07.2023 e alle Determinazioni del Dirigente del Settore Tributi ed Entrate Patrimoniali n. 117 del 22.09.2023 e n. 36 del 16.02.2024
RENDE NOTO
Che il giorno 10 giugno 2024, ore 09.00, presso l’Ufficio del Segretario Generale del Comune di Vieste avrà luogo il sorteggio delle istanze di partecipazione al Bando E.R.P. 2023 che hanno conseguito il medesimo punteggio al fine di essere collocate in graduatoria, così come previsto dall’art. 5, comma 3 della L.R. n. 10/2014.
Vieste, il 07.06.2024
Il RUP
f.to Dott.ssa Gelsomina Scattino

 
 
 

Comunicato stampa della Polizia Locale di Vieste Il Giu 8, 2024

Post n°32367 pubblicato il 09 Giugno 2024 da forddisseche

Comunicato stampa della Polizia Locale di Vieste

308

In merito alla segnalazione di un videoclip comparso sui social media, recante l’espressione di saluto di un noto candidato alle elezioni per il Parlamento Europeo indirizzato a questo Comando, ritengo opportuno sottolineare la totale estraneità della Polizia  Locale di Vieste alla sortita dell’aspirante parlamentare europeo.
Le ricostruzioni che insinuano “vicinanza” di ambienti del Comando di PL all’attività di propaganda politica riconducibile a  quel candidato e/o alla lista di appartenenza, così come ad ogni altra candidatura, risultano del tutto fantasiose e destituite del benché minimo fondamento. Ribadisco l’assoluta estraneità del Comando alla vicenda, nonché la sua correttezza e integrità comportamentale costantemente assicurata in occasione di ogni tornata elettorale, nelle quali è profuso solo ed esclusivamente il massimo impegno per garantire la sicurezza degli elettori e delle operazioni di voto.
Vieste, 7 giugno 2024
Il Comandante della P.L.
Caterina Ciuffreda

 
 
 

PESCHICI/ ABBAZIA DI KÀLENA, PARTE OGGI LA NUOVA STAGIONE DI APERTURE. SUGGESTIONE E MAGIA NELLO STORICO SITO (DA METTERE IN SAL

Post n°32366 pubblicato il 08 Giugno 2024 da forddisseche

PESCHICI/ ABBAZIA DI KÀLENA, PARTE OGGI LA NUOVA STAGIONE DI APERTURE. SUGGESTIONE E MAGIA NELLO STORICO SITO (DA METTERE IN SALVO)

Riprende per il secondo anno consecutivo il programma di visite guidate all’Abbazia di S. Maria di Kalena a Peschici. Grazie al rinnovo della stipula di un protocollo d’intesa tra la Proloco e i componenti della famiglia Martucci,proprietari del complesso badiale benedettino, è stato possi­bile riproporre ed avviare l’esperienza con anticipo rispetto all’estate 2023, quando le porte del millenario sito ricco di sto­ria e fascino si aprirono nei giorni di venerdì e domenica da lu­glio a settembre.

Quest’anno l’organizzazione si è mossa in anticipo e a partire da oggi è possibile rivolgersi alla guida Car­mela Pupilloche si occupa di aggiornare il book delle preno­tazioni obbligatorie e predisporre i piani delle visite peri gruppi, a partire da un numero minimo di 15 partecipanti.

Il programma delle visite al complesso monastico benedettino trasformato in masseria all’inizio dell’Ottocento, si protrarrà fi­no a settembre, dal giovedì alla domenica. Già lo scorso anno l’apertura programmata per la fruizione rappresentò un’asso­luta novità nella storia-recente dell’insediamento sacro e rura­le sottoposto a vincolo dal 1911, normalmente visitabile sol­tanto una volta all’anno, nella giornata dell’8 settembre, data nella quale i peschiciani celebrano la festa della Madonna con una processione che parte dalla Chiesa Madre Sant’Elia Pro­feta e si conclude con la recita del Rosario.

Lo scorso anno abbiamo potuto avviare un’apertura che defi­nirei storica perché non era mai successo – spiega Vincenzo De Nittis,Presidente della Proloco di Peschici – Nel complesso è andata bene e c’è stata una buona affluenza, considerato che era l’anno zero per questa nuova esperienza. E’ stata di grande aiuto la narrazione che ne ha fatto la nostra guida Carmela Pupillo, l’Abbazia per essere apprezzata in pie­no nelle tante stratificazioni di secoli, tra le storia e le leggende che hanno contribuito a renderlo un luogo unico, ha bisogno di un’illustrazione capace di far percepire al visitatore tutta la magia che essa ancora conserva ed il mistero che ancora emana”.

Altra novità introdotta quest’anno riguarda il prezzo del bigliet­to, che è salito da 2 a 5 euro, per permettere alla Proloco di po­ter recuperare una copertura minima delle spese sostenute per il servizio offerto e “dare anche un giusto valore al luogo che si visita” spiega De Nittis alle prese proprio in questi giorni con l’organizzazione di un concerto di musica lirica, annuncia­to per il prossimo 13 luglio: “La formula sarà la stessa che ab­biamo proposto io scorso anno con Graziano Galatone,non posso ancora svelare i nomi degli artisti, il 12 giugno è previsto l’ultimo sopralluogo per definire i dettagli ed avere le conferme che attendo. Posso dire che la serata sarà allietata da un te­nore accompagnato in modalità unplugged da pianoforte e violoncello, e che sarà riproposta la suggestiva scenografia con le candele che illumineranno l’evento.

 Il concerto sarà ad ingresso gratuito e chi vorrà avrà la possibilità di fare una do­nazione che andrà a costituire un fondo che sarà poi devoluto ad un’associazione di Peschici. Come la maggior parte dei pe­schiciani, De Nittis non nasconde il forte legame per quello che nei racconti di nonni e genitori era un luogo tutto da scoprire che aveva colpito la sua immaginazione di bambino: “Kalena è un posto magico, ci sono andato spesso lo scorso anno in occasione delle visite; ogni volta si sente un’energia fortissi­ma, c’è qualcosa che ti rapisce, è pieno dei segni del tempo, segnato dal passaggio di monaci e templari. Kalena è crocevia di storia e storie del nostro territorio, nel bene e nel male”.

Attivissima nel proporre visite soprattutto ai soci di Italia Nostra ma non solo, è Pina Cutolo,che ha seguito negli anni le com­plesse vicende legate al bene monumentale nella doppia veste di moglie del primogenito dei fratelli Martucci ed esponente dell’Associazione di cui oggi è consigliera nazionale.”E’un se­gnale importantissimo, sono moltissime le persone ed i groppi che si sono prenotati lo scorso anno, anche oltre il termine del mese di settembre – racconta – sono certa che anche que­st’anno non mancheranno i visitatori. E’ un altro passo impor­tante in direzione della valorizzazione del bene”.

Soddisfatta con riserva è Teresa Rauzino, anima del Centro Studi Giuseppe Martella che a fine anni ‘90 ha avviato la cro­ciata per la salvaguardia del complesso, producendo negli an­ni una mole di documentazione, studi, ricerche, petizioni in un grande lavoro finalizzato ai recupero ed alla riapertura al culto delle due chiese. “Apprezzo la programmazione per la fruizio­ne, per la quale mi batto da sempre. Mi auguro anche che co­me hanno avviato questa stagione di aperture i proprietari si preoccupino di fare i lavori mai eseguiti e imposti dal decreto della Sovrintendente Simonetta Bonomi – afferma la studiosa garganica -. Dal 2019 non si è mosso nulla, questa è la cosa che mi inquieta, vedo che il Comune è indifferente, la Sovrin­tendenza idem, e i proprietari si cullano in questa inerzia” è il commento dì Rauzino.

daniela corfiati

 
 
 

BENEFIT E ALLOGGIO GRATIS PER ATTIRARE PERSONALE SANITARIO SUL GARGANO. MA NON TUTTI I SINDACI SONO D’ACCORDO 8 Giugno 2024

Post n°32365 pubblicato il 08 Giugno 2024 da forddisseche

BENEFIT E ALLOGGIO GRATIS PER ATTIRARE PERSONALE SANITARIO SUL GARGANO. MA NON TUTTI I SINDACI SONO D’ACCORDO

Le contromisure di Peschici e a Vieste l’amministrazione stanzia 40 mila euro per rimborso carburante, “Serve intervento Regione”.

Su 120 medici di emergenza urgenza e 118 previsti in provincia di Foggia sono in servizio solo 60, vale a dire che il sistema è sottorganico del 50%. Una criticità che ormai è quasi strutturale e riguarda l’intero servizio sanitario nazionale. Ma con l’arrivo dell’estate e l’affollarsi di turisti sulle numerose spiagge di Capitanata la situazione è destinata a peggiorare. In particolare nelle località del Gargano, alcune delle quali moltiplicano nel giro di pochi giorni il numero dei re­sidenti.

 E se la carenza dei medici preoccupa i primi cittadini durante tutto il resto dell’anno, in estate li induce ad arrovel­larsi il cervello per escogitare soluzioni utili a dare risposte alle proprie comunità.

E’ il caso, non a caso, dei Comuni di Vieste e Peschici, località con la presenza maggiore di turisti, che già nelle recenti sta­gioni hanno promosso iniziative utili ad attirare medici e per­sonale sanitario in loco per poter ovviare alla problematica.

In particolare assicurando agli operatori dei benefit. Ad esempio a Peschici il Sindaco Luigi D’Arenzoha invogliato il perso­nale sanitario grazie ad una sorta di rimborso spese per car­burante e fornendo una sistemazione gratuita: “Forse altrove ci sono i medici, qui a Peschici, soprattutto d’estate, no. Per un semplice motivo, gli affitti, le spese perii vitto sono altissimi e quindi un incoraggiamento andava dato, fornendo ad esem­pio gli alloggi. Solo così abbiamo trovato, seppure con grande fatica, qualcuno disposto a venire”, ha dichiarato il primo cit­tadino.

In questi giorni è stata la volta della mossa di Vieste: con de­libera di giunta comunale del 14 maggio è stata espressa la volontà del Comune di assicurare e garantire alla comunità e agli ospiti la possibilità di un’assistenza medica minima 24 ore su 24, pur riconoscendo la competenza esclusiva della Re­gione Puglia in materia sanitaria, concedendo un contributo all’Azienda sanitaria locale di Foggia al fine di incentivare i me­dici che sceglieranno la sede di Vieste per effettuare turni per i servizi di 118 e di Punto di primo intervento.

Per questo è stata stipulata apposita convenzione tra Comune e Asl, in base alla quale quest’ultima dovrà garantire la copertura dei servizi di 118 e di Ppi, con medici, dal 1 giugno al 30 settembre. Per fare questo il Comune impegna la somma massima di 40 mila euro prevedendo un corrispettivo pari a 22,26 euro se trattasi di tra­sferta non inferiore a 8 ore e non superiore a 12 ore e 44,26 se trattasi di trasferta superiore a 12 ore e a cui si aggiunge il rimborso del carburante pari a 1/6 del suo costo moltiplicato per i km di percorrenza (per chi utilizza il proprio mezzo di tra­sporto per raggiungere il posto di lavoro).

La convenzione sta­bilisce che in alternativa al rimborso del carburante, il Comu­ne mette a disposizione dei medici 6 camere dotate di servizi privati, dislocate nell’immobile di proprietà dell’ente, utilizzato ad uso foresteria dell’istituto alberghiero Mattei per il periodo dal 15 giugno al 31 agosto.

Tali contromisure alla carenza medici però non hanno trovato il plauso di tutti. Ne aveva fatto cenno il Sindaco di Rodi Car­mine d’Anelliin occasione della conferenza stampa in cui nei giorni scorsi si è annunciato l’avvio lavori della casa della co­munità finanziati dal Pnrr alla presenza dei vertici della Asl.

“E’ assurdo – aveva protestato d’Anelli – che Peschici debba mettere a disposizione il ristorante o la casa per far arrivare il medico che non ci vuole andare. Da Sindaco potrei avere an­che un milione di euro a disposizione per fare certe cose ma non le farei perché la legge è chiara: è l’Asl che si deve pre­occupare dei servizi sanitari, non i Comuni. Stessa cosa a Vie­ste, il Comune che mette a disposizione 40 mila euro per i me­dici mi sembra una forzatura sulle casse comunali. Questo non è un rimprovero che faccio al Sindaco il quale ha fatto qualcosa nell’interesse della comunità ma è evidente che le criticità ci sono”.

Capisco il disappunto dei miei colleghi Sindaci – replica il pri­mo cittadino di Vieste Giuseppe Nobiletti – ma io devo agire nell’interesse dei miei cittadini, tra luglio e agosto qui registriamo oltre 100 mila residenti ma i servizi restano quelli che abbiamo tutto l’anno. E io da Sindaco non posso permettere che i miei cittadini siano messi in pericolo. Faccio quello che devo, per turisti e viestani. Certo, sarebbe neces­sario un intervento strutturale da parte della Regione Puglia affinché dichiarasse queste nostre località, un po’a fisarmo­nica, piccole d’inverno e popolatissime d’estate, zone disa­giatissime come sono già le isole Tremiti i cui sanitari in ser­vizio hanno un’indennità che, se non erro, è due volte e mezza superiore a quella ordinaria. Ovvio che molti aspirano ad an­darci. lo dico, facciamolo anche qui, almeno per le zone turi­sticamente rilevanti, ad esempio quelle che superano le 400 mila presenze”.

Tutto sommato a parere di Nobiletti si tratterebbe di una spesa contenuta soprattutto se limitata al periodo estivo e ad un gruppo ristretto di Comuni.

“Quanto alle obiezioni poste sull’aspetto economico, di chi di­ce che siccome Vieste è più ricca può permettersi queste spe­se, a me dispiace sinceramente ma se da un lato la mia città è più ricca ha anche l’onere di gestire molte più persone di altri Comuni. E se non interviene la Regione io che cosa devo fa­re? Faccio il massimo per garantire la salute degli ospiti ma soprattutto dei cittadini”.

l’Attacco ha provato a contattare anche il primo cittadino di un’altra importante località turistica del Gargano, Mattinata per avere delucidazioni sull’argomento declinato a quel pez­zo di promontorio, ma senza esito.

l’attacco

 
 
 

Borse di studio e libri di testo: al via la presentazione delle domande byRedazione 7 Giugno 2024

Post n°32364 pubblicato il 07 Giugno 2024 da forddisseche

Borse di studio e libri di testo: al via la presentazione delle domande

Regione Puglia – Partono le procedure per l’assegnazione delle borse di studio per l’anno scolastico 2023/2024 e per la fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo per l’anno scolastico 2024/2025.

La misura “borse di studio” prevede l’erogazione di contributi del valore medio di duecento euro per le studentesse e gli studenti pugliesi che abbiano frequentato nel corrente anno scolastico 2023/24 le istituzioni secondarie di secondo grado (scuole superiori), appartenenti alle famiglie a basso reddito.

L’investimento complessivo è di 7.825.058 euro, a valere sulle risorse regionali del PR Puglia FESR-FSE+ 2021–2027 e sul quelle ministeriali del Fondo unico per il welfare dello studente e per il diritto allo studio.

 
 
 

Buono libri: dal 17 giugno le domande (solo on line) Il Giu 7, 2024 84 Condividi La Regione Puglia ha pubblicato l’Avviso per

Post n°32363 pubblicato il 07 Giugno 2024 da forddisseche

Buono libri: dal 17 giugno le domande (solo on line)

84

La Regione Puglia ha pubblicato l’Avviso per l’accesso al contributo relativo alla fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo da parte degli studenti e studentesse delle scuole secondarie di 1^ e 2^ grado.
La presentazione delle istanze on line sulla piattaforma www.studioinpuglia.regione.puglia.it è possibile a partire dalle ore 12:00 del giorno 17 giugno 2024 fino alle ore 12:00 del 31 luglio 2024.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963