Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvQuartoProvvisoriofrancotrottakaren_71Silvia11973cassetta2mvwhynotmilano2009kappa10antonio_to1975dra.grassodomenicomorgante1aleromadgl0
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 09/11/2023

Guardi TV2000 con un decoder satellitare personale? Alcune info importanti Guardi TV2000 con un’antenna parabolica? Dal 1 dice

Post n°31518 pubblicato il 09 Novembre 2023 da forddisseche

Guardi TV2000 con un’antenna parabolica? Dal 1 dicembre , per garantire migliore qualità del segnale e stabilità di ricezione, TV2000 sul satellite cambierà frequenza di trasmissione.
Questo non comporterà nessun cambiamento per tutti i telespettatori che utilizzano un decoder SKY o TIVUSAT che continueranno a trovare TV2000 al Canale 157 Sky e 18 tivùsat.
Per chi utilizza invece un decoder satellitare personale, queste sono le informazioni tecniche per risintonizzare, dal 16 al 30 novembre, il proprio decoder e poter continuare a vedere TV2000:

TV2000 HD Hotbird 13, Transponder 67, Frequenza 12053,54 MHz, Polarizzazione H, DVB-S2, Symbol Rate 29.9 Mbaud, QPSK, FEC 5/6, Service ID 4365 Transponder ID 6700, Network ID 64511.

8 Novembre 2023

 
 
 

Cagnano Varano: A San Martino con CASTAGNANO. Beppe Giordano 8 Novembre 2023 1 min read Che ne dite di un bel Sabato sera

Post n°31517 pubblicato il 09 Novembre 2023 da forddisseche

Cagnano Varano: A San Martino con CASTAGNANO.

Che ne dite di un bel Sabato sera di San Martino in compagnia di amici, caldarroste e prodotti locali con del buon vino?
Appuntamento culinario nella splendida cornice di Cagnano Varano per degustare i prodotti locali e per trascorrere una bella serata all’insegna dell’allegria.
Noi ci saremo, questo sabato, nella cornice di Piazza Largo Purgatorio, a partire dalle ore 19.

 
 
 

FOGGIA/ “I CARABINIERI E LE COMUNITÀ” CON 12 STORIE, IL NUOVO CALENDARIO RACCONTA L’ANIMA DELL’ARMA 9 Novembre 2023

Post n°31516 pubblicato il 09 Novembre 2023 da forddisseche

FOGGIA/ “I CARABINIERI E LE COMUNITÀ” CON 12 STORIE, IL NUOVO CALENDARIO RACCONTA L’ANIMA DELL’ARMA

Presentato il calendario storico dell’Arma dei Carabinieri nella sua ultima veste, quella dell’edizione targata 2024. L’opera è stata realizzata dallo studio di design Pininfarina con il contributo dell’editorialista Massimo Gramellini per la creazione dei testi.

 Il calendario storico 2024 è stato dedicato al tema ”l Carabinieri e le Comunità” e in particolare alla figura del Carabiniere come punto di riferimento della collettività. Una presenza costante accanto alla cittadinanza, da momenti storici perii nostro Paese -come il referendum tra Monarchia e Repubblica nel 1946-a quelli della vita quotidiana – come la recente alluvione in Romagna.

 La vicinanza, la capacità dì contatto e di ascolto, le tante attenzioni, piccole e grandi, ai bisogni delle persone, dalle città metropolitane fino ai borghi più remoti di provincia, con le quali i Carabinieri corrispondono alle istanze di rassicurazione sociale proprie di ogni comunità, sono il fil rouge che caratterizza da sempre l’operato dell’Arma e che ci accompagna attraverso i 12 racconti del Calendario 2024.

Le storie, descritte dalla penna di Gramellini, narrano alcune delle gesta più eroiche – come il sacrificio consapevole compiuto a Fiesole- ed altre appartenenti alla vita di tutti i giorni – come il sostegno alle persone più fragili nella quotidianità o durante eventi straordinari come ia pandemia da Covid19. “Un’opera di editoria che ci ha sempre accompagnato nel tempo, pur vivendo in una stagione di social, d’altronde siamo ancora molto legati alla tradizione, al classico calendario stampato da appendere alle pareti – spiega il Comandante della Stazione provinciale dei Carabinieri dì Foggia Michele Miulli – circa 1 milione e 200mila copie stampate, il calendario è stato peraltro tradotto in diverse lingue, segno dell’attaccamento a questo particolare oggetto. Il tema vuole in qualche modo evidenziare il nostro legame con la cittadinanza, con le singole municipalità affidate alle nostre cure attraverso 12 storie vere che ci hanno visti protagonisti. Non c’è un filo conduttore reale, a! suo interno è possibile trovare storie recenti e meno recenti. C’è una tavola che ricorda la nostra presenza ne! momento del referendum utile a scegliere la Monarchia o la Repubblica e tanto altro ancora: episodi che ci riportano all’attualità come l’alluvione in Emilia Romagna. A legare le pagine del calendario una banda rossa, un elemento distintivo della nostra uniforme che lo studio di design ha utilizzato appositamente per unire le tante storie che attraversano i 12 mesi dell’anno”.

Oltre al calendario sono stati presentati altri prodotti editoriali realizzati, tra questi il calendario da tavola fatto con immagini in cui si testimonia e sì segnala la presenza dei carabinieri nei piccoli borghi d’Italia.

 “La loro particolarità di quest’anno è la presenza dei carabinieri a Monte Sant’Angelo – aggiunge Miulli – l’Arma ha voluto ricordare anche quei territori che sono particolarmente difficili per la presenza della criminalità organizzata. Dunque tra questi, oltre a quelli della provincia di Regio Calabria, è stato scelto anche quello di Capitanata”. Intanto proprio sul tema legalità in provincia di Foggia il Comandante ha poi aggiunto: “Siamo a buon punto, ci sono oggi risposte importanti da parte della collettività che in qualche modo si mostra e decide di schierarsi, di farsi sentire testimoniando la sua presenza e partecipazione al fianco delle istituzioni. Il momento è positivo, dobbiamo cogliere queste istanze stando vicini a chi ci sostiene, dando forza alle persone più deboli e continuando quell’attività di contrasto che stiamo portando avanti in intesa con le procure e sul piano amministrativo con la Prefettura”.

Il notevole interesse da parte del cittadino verso il calendario storico dell’Arma, oggi giunto a una tiratura di 1.200.000 copie, di cui oltre 16.000 in otto altre lingue (inglese, francese, spagnolo, tedesco, portoghese, giapponese, cinese e arabo, nonché in sardo e friulano), è indice sia dell’affetto e della vicinanza di cui gode la Benemerita sia della profondità di significato dei suoi contenuti, che ne fanno un oggetto apprezzato, ambito e presente tanto nelle abitazioni quanto nei luoghi di lavoro, quasi a testimonianza del fatto che “IN OGNI FAMIGLIA C’È UN CARABINIERE”.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963