Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvQuartoProvvisoriofrancotrottakaren_71Silvia11973cassetta2mvwhynotmilano2009kappa10antonio_to1975dra.grassodomenicomorgante1aleromadgl0
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 14/11/2023

Litoranea Vieste/Mattinata – Taglio cespugli e potatura pini pericolosi: limitazione traffico Ultimo aggiornamento Nov 14, 2023

Post n°31544 pubblicato il 14 Novembre 2023 da forddisseche

Litoranea Vieste/Mattinata – Taglio cespugli e potatura pini pericolosi: limitazione traffico

136


Si comunica che il Dirigente del Settore Viabilità della Provincia, arch. Angelo Iannotta con Ordinanza n. 40/2023 ordina:
che sulla Strada Provinciale n°53 (litoranea Vieste-Mattinata), in tratti saltuari del territorio di Vieste, sia istituito il transito veicolare con senso unico alternato regolato da cantiere mobile come da Tavola 64 e Tavola 71, con movieri e riduzione della velocità a 30km/h,in entrambi i sensi di marcia, dal 13 Novembre 2023 al 31 Dicembre 2023, per consentire in condizioni di sicurezza, l’abbattimento e potatura di alberi di Pino d’Aleppo, localizzati nelle aree di proprietà lungo i margini della S.P.53.
La presente ordinanza sarà in vigore dal 13/11/2023 al 31/12/2023 e sarà resa nota al pubblico mediante l’apposizione della segnaletica prescritta.
E’ fatto d’obbligo a chiunque spetti di osservarla e farla osservare.

 
 
 

VIESTE – Consulta: partono i primi tre corsi (gratuiti) a favore della realtà giovanile locale Il Nov 14, 2023

Post n°31543 pubblicato il 14 Novembre 2023 da forddisseche

VIESTE – Consulta: partono i primi tre corsi (gratuiti) a favore della realtà giovanile locale

150


Ufficializzati i primi corsi di formazione professionale organizzati dalla Consulta Giovanile del Comune di Vieste che dopo aver inaugurato la propria sede lo scorso 29 ottobre in via Cristoforo Colombo ora apre il sipario al programma di iniziative ed eventi.
Tra questi ecco il corso di hospitality management, corso di potatura e corso di social media marketing con l’obiettivo di promuovere lo sviluppo e la trasmissione di arti e mestieri a favore della realtà giovanile locale e del territorio .
Tutti i corsi sono gratuiti con posti limitati aperti a tutti in un’età compresa tra i 16 e i 65 anni, per iscriversi basta inviare una mail all’indirizzo iscrizioni @consultagiovanilevieste.it o sui profili social della consulta giovanile fornendo nome, cognome, data e luogo di nascita, numero documento d’identità.
Il primo corso in programma è quello di Hospitality management che mira ad offrire tutti gli strumenti necessari e il know-how relativo al mondo del ricevimento alberghiero sotto la direzione di un esperto specializzato del settore che guiderà il percorso didattico con lezioni frontali e audiovisive teorico-pratiche su tematiche relative al booking, accoglienza, customer care, problem solving, amministrazione, comunicazione interpersonale.
Al termine del corso verrà rilasciato ad ogni corsista uno speciale attestato di partecipazione e il conseguente inserimento in uno sportello informativo di recruitment per le aziende ricettive.
A seguire gli altri due laboratori che avranno inizio a inizio 2024 con tante altre novità.
Tutte le info necessarie sono disponibili sui profili social di Facebook e Instagram della Consulta Giovanile.

 
 
 

VIESTE – L’assessore Dario Carlino aderisce al Pd, dichiarazione in Consiglio comunale Il Nov 14, 2023

Post n°31542 pubblicato il 14 Novembre 2023 da forddisseche

VIESTE – L’assessore Dario Carlino aderisce al Pd, dichiarazione in Consiglio comunale

154


Nella seduta di questa mattina del consiglio comunale di Vieste, l’assessore Dario Carlino, ha dichiarato di aderire al Partito Democratico del quale ricopre il ruolo di segretario cittadino. “Nel 2016 decisi di mettere la mia cultura e i miei valori di centrosinistra al servizio dell’originale iniziativa civica e politica incarnata da Vieste Sei Tu, convinto più che mai di rafforzarne il profilo a livello regionale, favorendo dialogo e relazione con le forze politiche tradizionali, esattamente come è accaduto nel positivo sviluppo dei rapporti politici che hanno portato il mio, il nostro sostegno a Michele Emiliano e Raffaele Piemontese alle regionali del 2020. Questo spirito di forte e leale adesione al progetto civico di Vieste, e di altrettanto forte appartenenza alla cultura e ai valori del centrosinistra, è stato riconosciuto anche nell’ottobre 2021 quando l’esperienza di Vieste sei Tu si è confermata con un secondo plebiscitario consenso nella comunità viestana, e si è proposta come uno dei modelli di riferimento nel dibattito politico di riferimento che ha attraversato il PD di Capitanata. Le esperienze politiche di Vieste e della Capitanata oltre che della Puglia, si sono intrecciate e tra loro arricchite, basti pensare che nel dicembre 2022, la candidatura del sindaco di Vieste Giuseppe Nobiletti a Presidente della Provincia di Foggia, fu ritenuta a più livelli, l’occasione più propizia per esprimere finalmente una presenza del PD nella comunità di Vieste. Di comune accordo con lo stesso sindaco e con altri esponenti dell’amministrazione, si reputò di rafforzare la candidatura, rendendo chiaro il forte senso di appartenenza all’area di centrosinistra. Si ritenne che la presenza del segretario del circolo di Vieste, all’interno della giunta comunale, sarebbe stato il più chiaro e naturale passaggio per dare sostanza a questa esperienza politica. Per questo motivo – continua Dario Carlino – ho accettato la carica di segretario del circolo PD di Vieste, nella convinzione di rafforzare l’esperienza di Vieste sei Tu da un lato, e dall’altro di far rinascere il riferimento di una militanza nel PD e nel centrosinistra, per troppo tempo rimasto inespresso. Ed è con questo spirito, confermando l’appartenenza al gruppo Vieste sei Tu, dichiaro la mia piena adesione al partito Democratico”.

 
 
 

PARCO/ LA DENUNCIA DI SIORINI (L’ALTRA ITALIA) “AIUTI MISERI PER ALLEVATORI IN DIFFICOLTÀ” 14 Novembre 2023

Post n°31541 pubblicato il 14 Novembre 2023 da forddisseche

PARCO/ LA DENUNCIA DI SIORINI (L’ALTRA ITALIA) “AIUTI MISERI PER ALLEVATORI IN DIFFICOLTÀ”

Il movimento politico “L’Altra Italia” sferra un duro attacco alle linee di gestione del­l’Ente Parco del Gargano in materia di ri­stori alle aziende zootecniche colpite dalla in­cursioni della fauna selvatica.

A nome di tutti parla il segretario nazionale Saverio Siorini:“Parlare o scrivere di attacchi da fauna selva­tica o evidenziare la sofferenza, le lacrime dì coltivatori, di allevatori è oramai risaputo, che non attira più i lettori.

E questo grazie alla for­za che imprime sul territorio del Gargano l’Ente Parco con i suoi miseri aiuti, con i suoi comodi contributi alle aziende colpite da cin­ghiali, lupi o ibridi – esordisce il presidente in un documento -. Sono stanco di toccare con mano le sofferenze degli allevatori che vedo­no dimezzarsi il proprio gregge giorno dopo giorno, vedere gli agricoltori inventarsi recinti di protezione per difendersi da devastazioni di numeri altisonanti di cinghiali, insomma, tutto ciò che piace al Parco.

Diciamocelo francamente, non nascondetevi sotto nor­me, leggi, disposizioni e così via; ditelo a chiare lettere che l’allevamento deve sparire per far posto ad orsi, lupi, cinghiali, vipere, scoiattoli ecc. Ditelo che le attività di agrituri­smo, b&b, ristorantini non devono svilupparsi perché potrebbero appropriarsi di spazi che dovranno essere considerati di proprietà del Parco, e poi aggiungiamo, l’incremento delle spese, quelle reali, luce, gasolio, mangimi, fida pascoli, per non parlare poi della vendita dei prodotti realizzati dal latte, oggi, bisogna competere con grandi aziende che produco­no decine di quintali di prodotto grazie all’ac­quisto del latte proveniente dall’estero con prezzi molto al di sotto del mercato locale (ol­tre del 40% ) e pertanto vedere i piccoli alle­vatori vendere i loro eccellenti prodotti porta a porta oltre che applicare un prezzo al di sotto della sua vera quotazione”

Siorini continua con la sua denuncia: “Il Parco non vuole la Riperimetrazione perché si restringerebbe molto l’area Parco, non vuole ri­vedere il suo regolamento perché non ci sa­rebbero più fondi per i loro sogni, il Parco non vuole che ci siano personaggi politici e non che si interessano ai residenti e alle aziende che sono all’Interno ed ecco che, con regalini, interventi fiume cercato di mettere un bava­glio a chi evidenzia criticità.

 La loro vittoria è la tutela passiva, la tutela mediante vincoli, con divieti, con obblighi di autorizzazione paesistica con costi esorbitanti da parte del ti­tolare di quell’aria, acquisita dai suoi avi ad opera di fatica e sudore e anche, perché no, sfruttamento da lavoro subiti all’estero” con­clude l’esponente nazionale de L’Altra Italia.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963