Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvQuartoProvvisoriofrancotrottakaren_71Silvia11973cassetta2mvwhynotmilano2009kappa10antonio_to1975dra.grassodomenicomorgante1aleromadgl0
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29      
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 18/11/2023

VIESTE – Piste ciclabili e piazze sul mare per i nuovi lungomari Mattei e Europa Il Nov 18, 2023

Post n°31560 pubblicato il 18 Novembre 2023 da forddisseche

VIESTE – Piste ciclabili e piazze sul mare per i nuovi lungomari Mattei e Europa

228


Priorità alle piste ciclabili nella progettazione a due gradi per la riqualificazione del lungomare Enrico Mattei e del lungomare Europa di Vieste, a seguito del concorso di idee finanziato con fondi di progettazione del PNRR e vinto dall’arch. Marco Di Gennaro, iscritto all’Ordine degli Architetti PPC della Provincia di Foggia. “Scompariranno gli attuali parcheggi lungo i marciapiedi, per far posto a piste ciclabili e per mobilità pedonale”. A dichiararlo l’assessora ai Lavori Pubblici e Urbanistica, Mariella Pecorelli, in una intervista che Garganotv manderà in onda nel Tg Gargano di lunedì, 20 novembre.
“La proposta vincitrice – ha affermato l’assessora Pecorelli – è riuscita a perseguire l’obiettivo di generare uno spazio pubblico proiettato verso la spiaggia. Vere e proprie piazze sul mare, immerse nel paesaggio naturale marino che, servendosi di strumenti propri dell’architettura contemporanea e dell’ingegneria naturalistica, tendono a migliorare l’immagine della città nel suo insieme.
La strategia progettuale che ha convinto la commissione a decretarne la vittoria ha lavorato su tre ambiti principali: mobilità, funzione, servizi, ambiente e paesaggio.
Un progetto che quindi – aggiunge Pecorelli – sposa appieno la nostra visione futura di città. In particolare il progetto ci restituisce una idea dei lungomari in cui lo spazio turistico balneare viene valorizzato, accrescendone la connotazione turistica, donando nel contempo nuovi spazi pubblici flessibili per un potenziale sviluppo e utilizzo destagionalizzato”.
E sull’esito del Concorso di Progettazione in due gradi per il rifacimento del Lungomare Enrico Mattei e Europa è intervenuto anche il Presidente dell’Ordine degli Architetti della provincia Foggia Francesco Faccilongo.
“Mi complimento a nome di tutto il consiglio dell’ordine con l’architetto foggiano Marco Di Gennaro per essere il vincitore, tra i numerosi progetti presentati, da tutta Italia di un concorso che permetterà a Vieste di fare un ulteriore passo in avanti per valorizzare il water front della città. Un plauso al Comune di Vieste che ha voluto progettare un’opera pubblica importante utilizzando lo strumento del Concorso di Progettazione attraverso la piattaforma del consiglio nazionale degli Architetti messa a disposizione dall’Ordine degli Architetti della provincia di Foggia. Una best practis che dovrebbe essere sempre più diffusa tra gli enti”, conclude Faccilongo.

 
 
 

OGGI il “BANCO ALIMENTARE DELLA DAUNIA”, L’APPUNTAMENTO CON LA COLLETTA ALIMENTARE: ECCO I 7 SUPERMERCATI DI VIESTE CHE ADERISCO

Post n°31559 pubblicato il 18 Novembre 2023 da forddisseche

OGGI il “BANCO ALIMENTARE DELLA DAUNIA”, L’APPUNTAMENTO CON LA COLLETTA ALIMENTARE: ECCO I 7 SUPERMERCATI DI VIESTE CHE ADERISCONO

 
 
 

Presentato al festival di Lecce “8 Tage in August”, film interamente girato a Vieste Il Nov 18, 2023

Post n°31558 pubblicato il 18 Novembre 2023 da forddisseche

Presentato al festival di Lecce “8 Tage in August”, film interamente girato a Vieste

130


Presentato l’altro giorno, in anteprima italiana, al Festival del Cinema Europeo di Lecce, “8 Tage in August” di Samuel Perriard, co-produzione fra Svizzera (Captics) e Italia (Helios Sustainable Films) girata a Vieste sul Gargano, e sostenuta da Apulia Film Commission e Idm Film Commission Süditirol.
Il film è anche un case study all’interno dell’International Co-Production Day – Apulia Film Forum Special Event, la giornata che il festival dedica alle co-produzioni europee girate in Puglia anche con il sostegno di Apulia Film Commission.
“Questo film ha avuto una lunga gestazione: l’ abbiamo intercettato all’ European Film Market di Berlino nel 2020, e girato in 4 settimane a Vieste sul Gargano, anche grazie alla grande caparbietà produttiva del produttore, Martin Rattini, perché ci sono state varie difficoltà, prima ra tutte il Covid.”
Originariamente il film era un thriller, ambientato su un lago in Svizzera, rivela il regista. “L’abbiamo poi completamente riscritto, incentrando la storia su due famiglie tedesche che sono in vacanza in Italia. Ho aggiunto un elemento autobiografico mio, venivo sempre in Toscana e a Napoli da bambino, ma quando abbiamo fatto i sopralluoghi a Vieste abbiamo immediatamente capito che era quella la location.
Il fatto di girare in posti così belli aiuta sempre, sia dal punto di vista estetico, sia perché fare film è un processo difficile. Nei miei film il paesaggio diventa personaggio, con lati chiari e scuri allo stesso tempo, vediamo luoghi paradisiaci ma anche le loro crepe.”
Per Martin Rattini, produttore altoatesino di Helios Film, il set di 8 Tage in August è stato uno dei più divertenti e umanamente coinvolgenti della sua carriera. Racconta: “Realizzarlo per me ha significato portare assieme tre culture diverse: il produttore maggioritario svizzero prima di tutto; poi la Puglia, perché decidendo dove girarlo, a Berlino, subito prima della pandemia ho incontrato Michele Stella di Apulia Film Commission e abbiamo iniziato a pensare alla Puglia perché ci serviva il mare, il sole. Infine l’Alto Adige, che è la mia regione. E questa riunione di culture, che è avvenuta anche a livello di maestranze, è
esattamente quello che accade nel film, dove c’è un cultural clash fra famiglie tedesche che si trovano in Italia e dove si parlano tre lingue.”
Il film ha un distributore svizzero, Cine Worlds e le vendite internazionali sono curate da Film Republic. “Sono molto curioso di vedere la reazione del pubblico italiano, e con l’Italia sono in corso trattative per la distribuzione”, afferma Rattini.
“Abbiamo anche intenzione di fare un’anteprima a Vieste, la prossima estate, nel Cinema Adriatico dove ci rifugiavamo nelle pause delle riprese, e dove c’era un gatto molto simpatico, che ci seguiva continuamente, e che è stato anche spettatore, assieme a tutta la troupe, del filmi James Bond, che abbiamo visto in italiano” conclude Samuel Perriard.
(Fonte: Cinema&Video International)

 
 
 

VIESTE – Chiesa di Santa Croce: rinviata la cerimonia d’insediamento di don Tonino Baldi Il Nov 17, 2023

Post n°31557 pubblicato il 18 Novembre 2023 da forddisseche

VIESTE – Chiesa di Santa Croce: rinviata la cerimonia d’insediamento di don Tonino Baldi

362


Comunicato stampa di don Tonino Baldi:

“In seguito ad un improvviso malore del parroco, don Giuseppe Clemente, per il quale si è reso necessario il ricovero in ospedale, per cure ed accertamenti appropriati, comunico che la mia immissione come nuovo parroco di questa Parrocchia di Santa Croce, già stabilita per domenica, 19 novembre, in accordo con l’Arcivescovo padre Franco Moscone, è stata rinviata a data da stabilirsi.
Comunico, inoltre, che in questa settimana, dal 19 al 25 novembre, le sante
messe in questa Parrocchia saranno celebrate: domenica 19 novembre: ore 12,00 e 18,00; dal lunedì, 20 novembre, al 25 novembre: alle ore 17,00
Ulteriori nuove comunicazioni saranno date entro sabato 25 novembre”.
Don Tonino Baldi

 
 
 

E’ ufficiale: Vieste sarà “Comune europeo dello sport per il 2025” Ultimo aggiornamento Nov 17, 2023

Post n°31556 pubblicato il 18 Novembre 2023 da forddisseche

E’ ufficiale: Vieste sarà “Comune europeo dello sport per il 2025”

180


E’ ufficiale: Vieste sarà “Comune europeo dello sport per il 2025”. Lo ha annunciuato questa mattina, Aces Europe, la federazione delle Capitali e Città Europee dello Sport. Insieme a Vieste, nominato anche il Comune di Castrignano del Capo (Le), mentre Taranto è stata proclamata “Città europea dello sport per il 2025”. Si tratta di ambìti riconoscimento per tre importanti località pugliesi.
L’obiettivo del “Comune europeo dello sport” è quello di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani, i disabili. ACES Europe cerca anche di promuovere l’iniziativa privata e pubblica a sostegno dello sport, non solo dal punto di vista professionale, ma come strumento di coesione sociale e di miglioramento della salute e della qualità della vita dei cittadini.

“Abbiano lavorato tanto per ricevere questa notizia – ha commentato a caldo l’assessore allo Sport, Dario Carlino -. Ora si  inaugura un’avventura straordinaria. Nel 2025 Vieste sarà comune europeo dello Sport e, da subito, si avvia il cantiere in cui coinvolgere tutta la comunità viestana, garganica, foggiana e pugliese per immaginare, progettare e realizzare 365 giorni di sport. Grazie davvero a tutti per aver reso possibile questo che sembrava un sogno”.

“La Puglia si conferma regione sportiva in grado di proporsi come un grande impianto sportivo a cielo aperto, in cui gli spazi e le opportunità per fare sport significano competizione leale, salute, parità di accesso per chi ha limiti fisici o sociali, bellezza e buona economia”. Lo ha detto il vicepresidente della Regione Puglia e assessore allo Sport per Tutti, Raffaele Piemontese, commentando le nomine di Taranto a Città Europea dello Sport, di Vieste e Castrignano del Capo a Comuni Europei dello Sport per il 2025, comunicate ufficialmente, stamattina, da ACES Europe, la Federazione delle Capitali e Città Europee dello Sport.
“È una notizia – ha concluso Piemontese – che festeggiamo e che ci impegna ancora di più rispetto alla candidatura della Puglia a Regione Europea dello Sport 2026”.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963