Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

forddissechelaboratoriotvViolentina8380QuartoProvvisoriosin69m12ps12milano2009stufissimoassaidaniele.devita1996france20010francotrottakaren_71Silvia11973cassetta2
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 14/02/2024

Poste Italiane Limita Operatività ATM per Sicurezza Poste Italiane ha deciso di limitare l'operatività degli ATM nelle province

Post n°31950 pubblicato il 14 Febbraio 2024 da forddisseche

Poste Italiane Limita Operatività ATM per Sicurezza

Poste Italiane ha deciso di limitare l'operatività degli ATM nelle province di Foggia e Barletta-Andria-Trani per proteggere gli sportelli e gli edifici postali dagli atti criminali. Questa misura temporanea è finalizzata a garantire la sicurezza pubblica mentre l'azienda procede con la ristrutturazione degli uffici danneggiati.
Poste Italiane Limita Operatività ATM per Sicurezza

Poste Italiane Limita Operatività ATM per Sicurezza

Poste Italiane ha annunciato la limitazione dell’operatività degli ATM nelle province di Foggia e Barletta-Andria-Trani dalle 23:30 alle 06:30, a causa dei ripetuti tentativi di furto. Questa decisione mira a proteggere non solo gli sportelli, ma anche gli edifici che ospitano gli uffici postali.

Ristrutturazione per Sicurezza Pubblica

Dopo una serie di assalti agli sportelli, Poste Italiane ha deciso di prendere misure drastiche per garantire la sicurezza dei cittadini. La limitazione dell’operatività degli ATM è stata una mossa necessaria per prevenire ulteriori danni e disagi alla comunità.

Riduzione Orari ATM: Soluzione a Breve Termine

La chiusura degli ATM durante le ore notturne rappresenta una soluzione temporanea, mentre l’azienda lavora alla ristrutturazione degli uffici postali danneggiati. Questo intervento è fondamentale per ripristinare la piena operatività e garantire un servizio efficiente e sicuro.

Impatto Locale e Nazionale

L’impatto di questa decisione si estende oltre il territorio locale, avendo un impatto significativo anche su scala nazionale. La tutela della sicurezza pubblica è una priorità per Poste Italiane, che si impegna a trovare soluzioni efficaci per contrastare il fenomeno dei furti agli sportelli.

Collaborazione con le Autorità

Poste Italiane sta collaborando attivamente con le autorità competenti per contrastare il fenomeno degli assalti agli sportelli e garantire la sicurezza dei cittadini. Questa stretta collaborazione è essenziale per individuare e reprimere le attività criminali che minacciano la tranquillità della comunità.

Prospettive Future

L’azienda sta valutando ulteriori misure di sicurezza per proteggere gli sportelli e prevenire futuri tentativi di furto. La sicurezza dei cittadini rimane al centro delle priorità di Poste Italiane, che continua a lavorare per assicurare un servizio affidabile e protetto.

 
 
 

PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA DIFESA: FIRMATO A ROMA, PRESSO LA SEDE DI DIFESA SERVIZI, IL PROTOLLO D’INTESA PER LA VALORIZZAZION

Post n°31948 pubblicato il 14 Febbraio 2024 da forddisseche

PATRIMONIO IMMOBILIARE DELLA DIFESA: FIRMATO A ROMA, PRESSO LA SEDE DI DIFESA SERVIZI, IL PROTOLLO D’INTESA PER LA VALORIZZAZIONE AD USO DUALE DEL CASTELLO SVEVO DI VIESTE

 
 
 

L’ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO FINANZIA UN PROGETTO DI 1 MILIONE E 110MILA EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEI MURETTI A SECCO

Post n°31947 pubblicato il 14 Febbraio 2024 da forddisseche

L’ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO FINANZIA UN PROGETTO DI 1 MILIONE E 110MILA EURO PER LA RIQUALIFICAZIONE DEI MURETTI A SECCO IN AREE DI PROPRIETÀ DEI COMUNI DI MONTE SANT’ANGELO E MATTINATA

L’Ente parco nazionale del Gargano dà avvio a un progetto di recupero e riqualificazione dei muretti a secco e terrazzamenti presenti nel territorio di sua competenza attraverso la realizzazione di un primo intervento, con un investimento di circa € 1 milione e 110mila, riguardante quelli presenti in aree di proprietà dei Comuni di Monte Sant’Angelo e Mattinata.

I muretti a secco, presenti in molte aree rurali del Parco nazionale del Gargano, sono un elemento culturale fortemente caratterizzante il patrimonio paesaggistico garganico e hanno funzione di contenimento del terreno oltre che di delimitazione di aree ad uso agricolo e di tratturi.

Nello specifico i muretti oggetto di intervento versano da vari anni in una condizione di grave degrado che, oltre a rappresentare una negativa proiezione dell’immagine del territorio, ne compromette irrimediabilmente la funzione di contenimento del terreno accelerando pericolosi processi erosivi delle aree interessate.

Nonostante essi sianoricadenti in area Natura 20000 e siano stati riconosciuti dal Ministero delle Politiche Agricole e Forestali come paesaggi agrari di particolare rilevanza non sono mai stati resi oggetto di alcun tipo di intervento manutentivo.

A seguito dell’indirizzo dato dalla Presidenza del Parco, il progetto è stato elaborato dall’area tecnica dell’Ente che ha eseguito tutti i rilievi e gli studi per presentare una proposta al Ministero dell’Ambiente e della Sicurezza Energetica (MASE) a valere sul Programma “Infrastrutture verdi”, da cui è derivata la finanza necessaria.

I muretti, e con essi buona quota di terrazzamenti, che il Parco ripristinerà nei terreni di proprietà del Comune di Monte Sant’Angelo occupano diversi ettari, hanno una altezza media variabile tra 1,5 e 2,5 metri e sono collocati nel versante Sud dell’abitato di Monte Sant’Angelo a valle del centro abitato.

I muretti a secco a sostegno della viabilità storica di Mattinata, invece, si estendono in lunghezza per diversi chilometri interessando tutto il percorso delle mulattiere di Tor di Lupo e Cavola-Monte Saraceno.

“Si tratta di un intervento che accende un importante riflettore su una infrastrutturazione territoriale che altrimenti sarebbe destinata a scomparire. A versare in stato di estremo abbandono sono soprattutto i muretti e i terrazzamenti presenti in aree di proprietà comunale poiché non soggettialle ordinarie operazioni manutentive collegate all’esercizio delle attività agricole. Dai rilievi effettuati lo scorso anno dai tecnici dell’Ente parco, su un’ampia quota dell’intero territorio garganico, è emersa la prioritaria urgenza di cominciare gli interventi partendo dai terrazzamenti e dai muretti a secco presenti sui versanti dei Comuni di Monte Sant’Angelo per poi procedere in altre aree comunali del Gargano. Il progetto che è disceso si caratterizza per l’importante azione di recupero di una caratteristica territoriale dall’elevato valore storico-culturale, ovvero dalla forte identità paesaggistica, oltre che per la sua importante funzione bioecologica se si considera che gli interventi di risistemazione prevedono l’adozione di alcuni accorgimenti tecnici a beneficio della vita della piccola fauna. Non meno importante è la sua valenza in termini di difesa del suolo, tra questi anche il mantenimento e il miglioramento degli assetti idrogeologici del territorio, se si considera che – specialmente i terrazzamenti – contribuiscono a contrastare i fenomeni di ruscellamento superficiale aumentando la capacità di regimazione e di trattenimento idrico dei terreni evitando così la loro erosione. Si parte, dunque, come primo stralcio dell’implementazione del progetto in parola, dalla risistemazione dei terrazzamenti presenti nei territori comunali di Monte Sant’Angelo e di Mattinata, ma presto l’intervento sarà esteso, con ulteriori stralci, ad altre aree comunali del Gargano. Ciò dimostra, ancora una volta, l’importante ruolo che l’Ente parco nazionale del Gargano svolge a beneficio del territorio, e l’enorme utilità che esso rappresenta per la capacità di riportare nell’area garganica – quando la sua gestione è svolta con attenzione e cognizione di causa – ingenti risorse economiche di derivazione ministeriale che altrimenti non sarebbe possibile ottenere. Un doveroso ringraziamento va espresso all’area tecnica dell’Ente Parco, che ha lavorato con grande impegno alla definizione del progetto in parola, e al Ministero dell’Ambiente che, ammettendo a finanziamento la proposta progettuale, ha ancora una volta riconosciuto l’utile ruolo che il nostro Ente svolge nel territorio del Gargano”, ha dichiarato il Presidente Pasquale Pazienza.

Il ripristino sarà eseguito seguendo la tecnica costruttiva tradizionale e con l’utilizzo di materiali presenti in loco. Infine, durante la loro realizzazione, sarà posta grande attenzione affinché nei muretti siano rilasciati dei piccoli varchi che permettano il passaggio e il rifugio dei piccoli animali.

 www.parcogargano.it

 
 
 

PESCHICI, PIÙ ENTRATE DALL’IMPOSTA DI SOGGIORNO E DAI PARCHEGGI. IL COMUNE SISTEMA I CONTI E PUNTA AL PORTO TURISTICO 14 Febbrai

Post n°31946 pubblicato il 14 Febbraio 2024 da forddisseche

PESCHICI, PIÙ ENTRATE DALL’IMPOSTA DI SOGGIORNO E DAI PARCHEGGI. IL COMUNE SISTEMA I CONTI E PUNTA AL PORTO TURISTICO

Il sindaco D’Arenzo: “Vogliamo un sito con non più di 200 posti barca per creare una portualità sostenibile, non puntiamo all’ennesima cattedrale nel deserto”.

550mila euro nel 2023 contro i 400 dell’anno precedente di imposta di soggiorno, 208mila euro gli introiti derivanti dai parcheggi a pagamento; 120mila euro rispetto ai 30 del 2022 gli incassi dai tributi minori. Peschici rimette i conti a posto e riparte per un 2024 all’insegna delle grandi opere, ad iniziare dall’adeguamento del progetto relativo al porto turistico.

“Quel progetto va assolutamente rivisto – spiega il sindaco Luigi D’Arenzo -, abbiamo dato l’ultimatum al progettista al quale abbiamo chiesto di rifare il progetto. Vogliamo un porto con non più di 200 posti barca per creare una portualità sostenibile, non puntiamo all’ennesima cattedrale nel deserto che potrebbe danneggiarci sotto il profilo ambientale”. Previste inoltre una serie di opere pubbliche, dal rifacimento dei marciapiedi alla riqualificazione dell’area ex mercato dove nascerà un anfiteatro.

saverio serlenga

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963