Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 

Vieste / Petizione per : Smantelliamo il Ripetit

Vieste / Petizione per :

Smantelliamo il Ripetitore 5G che Disturba il Nostro Paese .
Il link per firmare e questo :  https://chng.it/xvFYh5RSk2

Grazie .

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

QuartoProvvisorioforddissechelaboratoriotvViolentina8380sin69m12ps12milano2009stufissimoassaidaniele.devita1996france20010francotrottakaren_71Silvia11973cassetta2
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Aprile 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 02/03/2024

Vieste / Iscrizione all'undicesimo appuntamento di poesie in vernacolo e in italiano . Aggiornamento : La consegna delle poesie

Post n°32009 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

Vieste / Iscrizione all'undicesimo appuntamento di poesie in vernacolo e in italiano .
Aggiornamento : La consegna delle poesie , si protrae fino al 30 marzo .
La manifestazione si prevede verso metà aprile
Potrebbe essere un'immagine raffigurante testo

 
 
 

«TURISMO DEL LUSSO IN PUGLIA SFIDA DI QUALITÀ, NON DI PREZZO» 2 Marzo 2024

Post n°32008 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

«TURISMO DEL LUSSO IN PUGLIA SFIDA DI QUALITÀ, NON DI PREZZO»

L’assessore Lopane: «Oltre all’Internazionalizzazione e stagionalità del Piano Strategico 16-25, la nuova strategia punta alla qualificazione dell’offerta».

Per crescere nel comparto luxury la Puglia deve sviluppare una sorta di mo­nomania collettiva riassumibile in una parola di tante lettere quanti sono i leader della Terra che si riuniranno a Borgo Egnazia a giugno, le 7 lettere di «qualità».

Qualità lungo tutta la filiera, dal sorriso del ragazzo addetto ai caffè alle strade e ai trasporti, qualità nella pulizia delle ca­mere d’albergo così come di lidi e cam­pagne che costeggiano le piste ciclabili.

È questo il messaggio venuto dal convegno «Il turismo di quali­tà», organizzato du­rante la Btm-Busi- ness Tourism Mana­gement che si sta svolgendo a Bari, in Fiera del Levante.

Per la felice mode­razione del pugliese Giuseppe De Bellis, direttore di Sky Tg24, dopo i saluti del ceo di Btm Italia, Nevio D’Arpa, sono inter­venuti: Massimo Salomone coordinatore Gruppo tecnico turismo Confindustria Puglia; Angelica Corsini di Arsenale Group; Gianfranco Lopane assessore al Turismo della Regione Puglia; Anna Cinti dell’Associazione Le Colonne; Gabriele Menotti Lippolis presidente Confmdustira Brindisi e, ultimo ma non ultimo, Aldo Melpignano di Borgo Egnazia.

La sfida della qualità, si diceva, merita di essere raccolta visto che il luxury già oggi vale il 15% del fatturato totale del settore alberghiero italiano e il 25% della spesa turistica diretta e indiretta (dati del­lo studio Turismo di Lusso di Antonio Coviello del Cnr-Iriss, in Rapporto sul Tu­rismo Italiano, Cnr Edizioni).

Gli effetti di puntare in quella direzione li ha sinte­tizzati in modo adamantino Gabriele Me­notti Lippolis: «Farlo vuol dire lasciare ai nostri ragazzi la scelta tra andare all’este­ro o lavorare qui, la scelta! Vuol dire buo­na occupazione ed essa si fa con la for­mazione e con la destagionalizzazione ve­ra, non fumosa».

Per Melpignano «qualità è fare bene. E non è collegato soltanto al turista alto-spendente o alle stelle (intese come Stelle Michelin; ndr). “Bene” vuol di­re cucinare un buon piatto di pasta, anda­re a scoprire un ter­ritorio accompagnato da persone che lo sanno fare e questo si può fare a tutti i livelli e tutti dobbiamo investire sulla qualità. Questo è ciò su cui possiamo competere.

La Puglia non può competere sul prezzo, ma su questo. E i risultati stanno sotto gli occhi di tutti». Un esempio di questa “coralità” è venuto pro­prio dalla testimonianza di Cinti che con l’Associazione si occupa della gestione dei beni monumentali brindisini e, da un anno, anche di spiegare agli operatori del turismo quali meraviglie potrebbero vi­sitare i loro ospiti.

«Se “Puglia 365” (il Piano Strategico del Turismo della Regione Puglia 2016-2025; ndr) si muoveva sui temi dell’internazio­nalizzazione e della stagionalità, la nuova strategia assomma a ciò la qualificazione dell’offerta», afferma Lopane secondo cui «è un tema centrale e dobbiamo farlo sia come Pubblica amministrazione sia aiu­tando gli imprenditori a intraprendere questo percorso».

Salomone sottolinea come «possono es­sere migliorati i collegamenti viari e fer­roviari dai capoluoghi di provincia verso i siti turistici» e come Confindustria sia impegnata sulla formazione con esperien­ze di collaborazioni di successo con Its regionali, università di Bari e LUM.

Un esempio chiaro di come il turismo di qualità possa portare benefici diffusi e infra-filiere è venuto da Corsini che, par­lando dell’Orient Express La Dolce Vita, ha ricordato come il progetto di «treni di lusso estremo» si basa su «carrozze pro­dotte in Italia, nello stabilimento di Brin­disi e a Palermo».

 
 
 

VIESTE/ PATROCINIO DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI ALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE SERENATA ALLA TARANTELLA 2 Marzo 2024

Post n°32007 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

VIESTE/ PATROCINIO DEL MINISTERO DEI BENI CULTURALI  ALL’ASSOCIAZIONE CULTURALE SERENATA ALLA TARANTELLA 

l’Associazione Culturale Serenata alla Tarantella  e lieta di  condividere con i suoi Collaboratori questo Onorevole traguardo, il Patrocinio del Ministero dei Beni Culturali, prima associazione a Vieste a ricevere il Patrocinio Ministeriale, un grande onore per tutta la Città di Vieste.

Grazie a voi, che con la vostra vicinanza ci sostenete in tutte le nostre attività.

Cordialmente

Il Presidente

Saverio Cota

 
 
 

PESCHICI/ LA CITTÀ SI È PRESENTATA ALLA BTM CON TUTTE LE SUE RISORSE, DALLA NATURA ALLA STORIA, E CON IL PROGRAMMA DI DESTAGIONA

Post n°32006 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

PESCHICI/ LA CITTÀ SI È PRESENTATA ALLA BTM CON TUTTE LE SUE RISORSE, DALLA NATURA ALLA STORIA, E CON IL PROGRAMMA DI DESTAGIONALIZZAZIONE DEL TURISMO

Dopo il grande successo delia Bit di Milano, Peschici non poteva mancare alla BTM (Business Tourism Management) di Bari.

Il Sindaco Luigi D’arenzo ha illustrato i notevoli risultati ottenuti dal paese garganico nell’ultimo anno: anzitutto il comparto primario dell’economia peschiciana, quello turistico, che sta progredendo giorno dopo giorno grazie ad una bella sinergia tra amministrazione comunale,Pro Loco, associazioni e soprattutto cittadini ed operatori turistici.

“Col cambio di amministrazione – ha detto D’arenzo – si può finalmente parlare di collaborazione e includere Peschici nel sodalizio tra le amministrazioni, che giorno per giorno riscoprono l’identità del brand Gargano, anzi del marchio Puglia. Uniti, diventiamo una corazzata e ci adeguiamo alla fama di questa regione, tra le più visitate al mondo”.

A Peschici si sta contribuendo ad ottimizzare il funzionamento delle strutture ricettive, con la collaborazione pubblico-privato.

Un paese che per 14 anni si fregia della Bandiera Blu della FEE non poteva che essere in fermento tutto l’anno.

L’amministrazione punta sulla stagione balneare senza dubbio, ma le peculiarità di Peschici fanno in modo che sia incentivata un’ottica di destagionalizzazione dei flussi turistici e quindi un’economia sempre in movimento durante tutto l’arco dell’anno.

Da Peschici Up, che mette in collegamento il settore pubblico, quello privato e i turisti, al Peschijazz, che ritorna al format iniziale di 19 anni fa e promette scintille. Il Borgo del Natale assicurerà un dicembre suggestivo, con attrazioni per tutti i gusti e tutti i palati.

Si aprono le porte ai visitatori di tutta Europa con i percorsi enoga-stronomici, il trekking, l’orienteering in collaborazione con i borghi limitrofi, con una politica di ascolto e di accoglienza turistica migliorata ed ottimizzata. Tornano i percorsi religiosi, non soltanto nei giorni dedicati al patrono Sant’Elia, ma anche con le suggestive altre feste e poi le visite alle bellezze storico-artistiche.

 
 
 

SANITÀ VIESTE/ ARRIVA IN PARLAMENTO 2 Marzo 2024 E’ con grande soddisfazione che grazie alle sollecitazioni del Circolo di Fra

Post n°32005 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

SANITÀ VIESTE/ ARRIVA IN PARLAMENTO

E’ con grande soddisfazione che grazie alle sollecitazioni del Circolo di Fratelli d’Italia Vieste, l’annosa e precaria situazione della sanità a Vieste approda in Parlamento.

Infatti un doveroso ringraziamento va all’Onorevole Giandonato La Salandra, che recependo la puntuale e dettagliata analisi fornita dal locale Circolo Fratelli d’Italia sulla situazione sanitaria Garganica, ha presentato  interrogazione al   Ministro della Salute Schillaci su quali provvedimenti intende adottare per far fronte ai continui e gravi disagi e disservizi cui quotidianamente è sottoposta la popolazione Garganica ed in particolare quella Viestana.

Un Ringraziamento va anche al Consigliere Regionale nonché Coordinatore Provinciale di Fratelli d’Italia Giannicola De Leonardis resosi disponibile ad interrogare, sulla medesima situazione, il Governatore Emiliano artefice del progressivo depotenziamento dei servizi sanitari sul Gargano.

Il Coordinatore Fratelli d’Italia – Vieste –

Luigi Demaria

 
 
 

BASKET – DR3: la Sunshine non si ferma, ottava vittoria e primato consolidato Il Mar 2, 2024

Post n°32004 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

BASKET – DR3: la Sunshine non si ferma, ottava vittoria e primato consolidato

108


Davanti ad un Omnisport pieno e colorato, si è svolto il big match tra Sunshine basket Vieste e Basket Corato, aggiudicato ai locali con il punteggio di 65-42, vittoria che conferma la solidità della formazione viestana e l’entusiasmo ritrovato sugli spalti.
Coach Castriotta parte con Ragno, Roia, Lauriola Tommaso e Michele e Protano.
Il primo quarto si apre con un piccolo parziale di 0-5 per la formazione ospite al quale però non tarderà ad arrivare la reazione dei padroni di casa, i quali risponderanno colpo su colpo e mantenendo il quarto in equilibrio e terminando 15-16 per gli ospiti.
Il secondo quarto si apre con un piccolo vantaggio Sunshine al quale gli ospiti risponderanno fino ad arrivare a +6 ma a terminare i punti segnati quasi due minuti prima della fine del quarto. La formazione di casa ne approfitterà per arrivare a +4, subendo però un canestro allo scadere e finendo il quarto 32-30.
Nel terzo quarto continua l’equilibrio dei primi due quarti, ma i padroni di casa rientrano con una musica diversa dove, tanto è vero che dopo il 42-39 di fine terzo quarto, metteranno a segno il parziale che porrà fine alle speranze coratine di tornare in partita piazzando un parziale di 23-3.
Il commento del play Lorenzo Ragno riguardo la gara:
“Siamo felicissimi per la vittoria. Siamo partiti un po’ con il freno tirato, cosa comprensibile data l’importanza della gara ma quando abbiamo deciso di volerla vincere abbiamo fatto vedere ancora di più chi siamo. Dopo l’ottimo lavoro svolto in settimana la partita era assolutamente da portare a casa e così è stato. Contento della prestazione di tutti”
Altra prova convincente dei nostri ragazzi che confermano ancora una volta di essere una squadra che può arrivare fino in fondo.
Prossimo appuntamento in trasferta domani,domenica 3 marzo, a Bitonto.
Tabellini: Lauriola T 21, Lauriola M 13, Ragno 8, Fejzulla 6, Vescera 5, Roia 4, Protano 3, De Liso 3, Rosiello 2, Vecera, Prencipe NE, Guerra NE

 
 
 

L'allarme degli stoccatori materie prime: "Da due settimane non riusciamo a vendere il grano dei nostri agricoltori

Post n°32003 pubblicato il 02 Marzo 2024 da forddisseche

L'allarme degli stoccatori materie prime: "Da due settimane non riusciamo a vendere il grano dei nostri agricoltori"

È quanto dichiara il presidente dell'Usmp-Confcommercio: "Non riusciamo a vendere il grano del nostro territorio se non proponendolo con un notevole ribasso rispetto al presso del listino della Borsa Merci di Foggia"

Immagine di repertorio (LaPresse)

“Siamo sulla stessa barca, noi e il mondo agricolo: è da 15 giorni che non riusciamo a vendere il grano del nostro territorio se non proponendolo con un notevole ribasso rispetto al prezzo del listino della Borsa merci di Foggia”, è questo il grido di allarme di Lello Vocale, presidente dell’Unione stoccatori materie prime di Confcommercio Foggia.

“C’è stanchezza nel nostro settore soprattutto perché sono settimane che veniamo additati come speculatori, ma la realtà è che nei porti ci sono tantissime navi cariche di grano straniero e questo determina un’offerta inaspettata che sta deprezzando il grano del territorio. È molto strano che una nazione come la Turchia, che si è sempre comportata principalmente da importatrice, incrementi l’export in un anno di oltre il 900% come ci confermano i dati Aretè aggiornati al 31/12/23", evidenzia Vocale. 

 

"Vogliamo ricordare a tutti che noi vendiamo un servizio agli agricoltori, che è molto articolato e ormai economicamente insostenibile, visto come va il mercato. Purtroppo non siamo noi che decidiamo quando vendere il grano che abbiamo accolto nei nostri silos a prezzo da determinarsi, l’ordine di vendita ci viene dato dal produttore quando decide lui. Non è quindi la nostra la responsabilità di certe dinamiche dei prezzi. Il mio rammarico maggiore - conclude Vocale - è vedere gli attori della filiera ognuno guardare al proprio interesse, invece di creare sinergie per la realizzazione di progetti che potrebbero creare valore per un territorio da millenni vocato alla cerealicoltura e così contribuire a rafforzare il vero Made in Italy agroalimentare”, ha concluso Vocale.

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963