Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 

Vieste / Petizione per : Smantelliamo il Ripetit

Vieste / Petizione per :

Smantelliamo il Ripetitore 5G che Disturba il Nostro Paese .
Il link per firmare e questo :  https://chng.it/xvFYh5RSk2

Grazie .

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvGiuliettaScagliettiforddissecheQuartoProvvisorioLeccezioneMadamenazario1960Violentina8380sin69m12ps12milano2009stufissimoassaidaniele.devita1996france20010francotrotta
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 12/05/2024

VIESTE/L’ORDINANZA SU DIFFUSIONI SONORE E RUMORI MOLESTI 12 Maggio 2024 “Dal giorno 01 Luglio fino al giorno 15 Settembre

Post n°32236 pubblicato il 12 Maggio 2024 da forddisseche

VIESTE/L’ORDINANZA SU DIFFUSIONI SONORE E RUMORI MOLESTI

“Dal giorno 01 Luglio fino al giorno 15 Settembre, per le finalità di prevenzione e repressione dei rumori molesti nonché degli schiamazzi e dei comportamenti in pubblico lesivi della quiete pubblica e della sicurezza urbana:

1) Il divieto assoluto in tutto il tenimento comunale di effettuare lavori edili, o comunque lavori rumorosi di ogni tipo dalle ore 13.00 alle ore 16.00 e dalle ore 21.00 alle ore 08.00 dal Lunedì al Venerdì e la loro totale interdizione a partire dalle ore 12.30 del Sabato fino alle ore 08.00 del Lunedì

2) Il divieto assoluto di effettuare lavori edili nel centro storico e nel borgo ottocentesco. Eventuali lavori d’urgenza devono essere preventivamente autorizzati dall’Ufficio Tecnico Comunale e comunicati alla Polizia Locale di Vieste che fornirà rigorose disposizioni in merito;

3) Nei pubblici esercizi di somministrazione alimenti e bevande al pubblico è severamente vietato tenere in funzione impianti elettroacustici di diffusione sonora e musicale, come pure attività di musica dal vivo e o piano bar o comunque di effettuare lavori rumorosi di ogni tipo nei seguenti orari:

  1. Nei giorni di Lunedì, Martedì, Mercoledì e Giovedì
  2. a) Nel centro abitato:

– Dalle ore 00.00 alle ore 08.00

– Dalle ore 13.00 alle ore 16.00

  1. b) Fuori il centro abitato e sul porto turistico:
 

 
 
 

10 MAGGIO Aurora boreale in Puglia, cielo rosa e rosso dal Gargano al Salento: “Straordinario” Questo spettacolo naturale

Post n°32235 pubblicato il 12 Maggio 2024 da forddisseche

10 MAGGIOAurora boreale in Puglia, cielo rosa e rosso dal Gargano al Salento: “Straordinario”Questo spettacolo naturale, che ha dipinto i cieli d'Italia nella serata di ieri, venerdì 10 maggio, è stato causato da una intensa tempesta geomagnetica

AUTORE:
Redazione
PUBBLICATO IL:
11 Maggio 2024
Cronaca // Gargano //

Le prime luci dell’alba hanno fatto il loro ritorno in Puglia, tingendo i cieli della regione, dal Gargano al Salento, con straordinarie sfumature di rosso e rosa. Questo spettacolo naturale, che ha dipinto i cieli d’Italia nella serata di ieri, venerdì 10 maggio, è stato causato da una intensa tempesta geomagnetica che ha colpito la Terra, portando con sé le suggestive aurore anche a latitudini più basse. Non è certo la prima volta che i cieli italiani si tingono di questi brillanti toni rosa e rossi: già lo scorso novembre, a Vico del Gargano, si era potuto ammirare questo fenomeno.

Oggi, sabato 11 maggio, sono attesi gli effetti più significativi della tempesta magnetica, con il Centro di previsione meteorologica spaziale dell’agenzia statunitense Noaa che ha elevato il livello previsto per la tempesta a G4, il secondo più alto nella scala di classificazione. Ciò comporta potenziali impatti sulla rete elettrica, sui sistemi di navigazione satellitare come il GPS e possibili problemi per satelliti e veicoli spaziali, oltre alla possibilità di assistere nuovamente al fenomeno anche a latitudini più basse, come è accaduto ieri. “La giornata di ieri è stata davvero straordinaria, con moltissime persone che sono riuscite ad osservare lo spettacolo, iniziato subito dopo il tramonto e protrattosi fino alle due del mattino”, spiega Giuseppe Livrieri di MeteOne. “Le possibilità che si ripeta anche questa notte sono molto alte. È stato un evento abbastanza imprevisto, anche in base alle previsioni del Noaa, ma il vento solare è stato più veloce del solito e il cielo si è letteralmente infiammato.”

Il fenomeno è stato visibile in quasi tutta la Puglia, “dal Gargano al Salento. Ho ricevuto foto da diverse zone della regione. Naturalmente, il Gargano, essendo più a nord, ha potuto godere di uno spettacolo più intenso di quel rosso brillante, che in realtà è ossigeno monoatomico ionizzato. L’intensità del sole è stata tale da spingere le aurore fino a sud. Ora gli esperti dovranno stabilire se si sono trattate di aurore o di Sar”, aggiunge Livrieri. Le Sar si distinguono dalle classiche aurore soprattutto per la loro monocromia, “ma in Italia non vedremo mai il tipico cielo verde dei paesi nordici, perché ciò dipende dallo strato di atmosfera colpito dalle particelle.” Le immagini del fenomeno sono state subito condivise sui social media e sulla pagina di MeteOne sono state pubblicate le immagini delle aurore di San Severo, Vico del Gargano e Pisticci. Per chi si fosse perso lo spettacolo, avrà una nuova possibilità questa sera: “basterà alzare gli occhi e puntare verso nord”, conclude Livrieri.

Lo riporta un articolo di Erika Cuscito per il Corriere del Mezzogiorno. Aurora boreale in Puglia, cielo rosa e rosso dal Gargano al Salento: «Un fenomeno straordinario»

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963