Creato da forddisseche il 03/01/2008
Un sorriso , un po di musica per pensare un pò.
 

Benvenuti :)

.

 

MUSICA ITALIANA

 

Contatta l'autore

Nickname: forddisseche
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 65
Prov: FG
 

Peschici 24/lug/2007 per non dimendicare

 

 

Pizzomunno con gerani rossi.

 

 
Pizzomunno

Lungo il tratto meridionale della costa viestana, ritroviamo una piccola spiaggia che deve il suo nome all’ imponente faraglione che dalle acque cristalline si erge sovrano a sorvegliare la città ed i suoi abitanti: la Spiaggia del Pizzomunno.

Qui sembra aver avuto luogo un’ interessante e fantastica vicenda che ha come protagonisti due giovani innamorati , entrambi originari di Vieste .

Pizzomunno , giovane ed attraente pescatore, e Cristalda , ragazza bellissima dai lunghissimi capelli color dell’ oro, si amavano teneramente e vivevano nella convinzione che nulla al mondo potesse intaccare un sentimento tanto forte e sincero.

Ogni sera, Cristalda scendeva in spiaggia per salutare il suo bel Pizzomunno prima che con la sua barca andasse incontro al mare aperto.

Ogni notte, in mare, Pizzomunno riceveva la visita delle sirene che cercavano di ammaliarlo con i loro canti soavi. Le regine del mare desideravano ardentemente che Pizzomunno diventasse il loro re ed amante.

Il giovane, però, non cedette mai alle avance delle sirene tentatrici , avendo già donato il suo cuore alla candida Cristalda.

I reiterati rifiuti del giovane, scatenarono la furia delle sirene .

Una sera, le sirene raggiunsero i due amanti sulla spiaggia ed aggredirono Cristalda con grande ferocia, inghiottendola nelle profondità del mare.

Pizzomunno
fu colto da un dolore devastante, talmente grande da pietrificarlo per sempre.

Il giorno seguente, i pescatori di Vieste trovarono Pizzomunno pietrificato sulla roccia che oggi porta il suo nome.

La leggenda vuole che, ogni cento anni, Cristalda riemerga dalle profondità del mare per incontrare Pizzomunno e rivivere con lui l’ emozione di una notte d’amore sulla spiaggia che li fece incontrare.

 

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
LA LEGGE
Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicita'.

Non puo' pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001

Le immagini usate sono prese dalla rete
Per qualsiasi esigenza di copyright contattatemi privatamente.
 

OndaRadio - Redazione San Nicandro Frequenza FM

OndaRadio - Redazione San Nicandro
Frequenza FM 100.9

Ascolta la radio in diretta streaming
Servizio in fase di test, per le segnalazioni info@sannicandro.org

 

Oroscopo

 


                 width="200" height="250" scrolling=no marginwidth=0 marginheight=0 frameborder=0 border=0 style="border:0;margin:0;padding:0;">
    

 

 

Vieste / Petizione per : Smantelliamo il Ripetit

Vieste / Petizione per :

Smantelliamo il Ripetitore 5G che Disturba il Nostro Paese .
Il link per firmare e questo :  https://chng.it/xvFYh5RSk2

Grazie .

 

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

Premio

 

Premio brillante Weblog

(perché valorizza la sua terra, il Gargano).

premiato da,

http://digiland.libero.it//profilo.phtml?nick=ferrarazzo

 

 

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 

Tarantella del Gargano - Stupenda versione

 

 

Meteo Gargano

 

ondaradio la radio del Gargano

http://ondaradio.info/

Ondaradio la radio del Gargano.

 

Programmi tv

 

tv.zam.it

 

 

Ultime visite al Blog

laboratoriotvGiuliettaScagliettiforddissecheQuartoProvvisorioLeccezioneMadamenazario1960Violentina8380sin69m12ps12milano2009stufissimoassaidaniele.devita1996france20010francotrotta
 

Promontorio del Gargano

Il più delle volte si pensa che la storia antropologica ebbe inizio sul promontorio del Gargano con l'apparizione dell'Arcangelo Michele più di sedici secoli or sono quando ancora il Cristianesimo conviveva con le allora attuali religioni pagane. Ma se analizziamo le carte romane si nota che gli insediamenti sedentari sono precedenti all'apparizione dell'Arcangelo e si trovavano sulla costa e ai piedi del sontuoso monte (Ergitium ,Sipontum ,Merinum ,Teanum , ,Apulum ,Urium).
Si trovano degli insediamenti umani persino precedenti a questi ultimi, ma bisogna risalire addiritturà all'età del bronzo, tanto è vero che lungo la provinciale che collega Foggia con San Marco in Lamis, a qualche chilometro da Borgo Celano, in zona"Chiancata La Civita-Valle di Vitturo"  è stato ritrovato la necropoli più antica della intera Europa. Altre testimonianze sono date dagli insediamenti rupestri e dalla innumerevole presenza di oggetti litici e di mura megalitiche che si sono scoperti nel corso degli anni sul Gargano.
 

Area personale

 

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/202

https://www.garganofm.com/wp-content/uploads/2020/07/RADIO-GARDEN-300x176.png

 


Nessuna descrizione della foto disponibile.

 

 

San Giorgio protettore di Vieste.

 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 13
 

Toro seduto

 

Per noi i guerrieri non sono quello che voi intendete. Il guerriero non è chi combatte, perché nessuno ha il diritto di prendersi la vita di un altro. Il guerriero per noi è chi sacrifica sé stesso per il bene degli altri. È suo compito occuparsi degli anziani, degli indifesi, di chi non può provvedere a sé stesso e soprattutto dei bambini, il futuro dell'umanità.

Toro seduto

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Hotel Gabbiano Vieste

 

Tutto ciò che l'uomo ha imparato

Potrebbe essere un'immagine raffigurante 1 persona e il seguente testo "Tutto ciò che l'uomo ha imparato dalla storia, é che l'uomo dalla storia non ha imparato niente. Hegel"

 

Servo di Dio Don Antonio Spalatro .

 

Messaggi del 14/05/2024

VIESTE – Alberghiero “Mattei”: Memorial Potè-Perone e trekking acquatico marino Ultimo aggiornamento Mag 14, 2024

Post n°32243 pubblicato il 14 Maggio 2024 da forddisseche

VIESTE – Alberghiero “Mattei”: Memorial Potè-Perone e trekking acquatico marino

191


L’Istituto alberghiero “Enrico Mattei” di Vieste, protagonista nei prossini giorni di due eventi sportivi. Si tratta di un torneo di calcio in memoria degli studenti Potè e Perone, e di una escursione di “Trekking acquatico marino”.
Per commemorare i due giovani studenti Moreno Potè e Giovanni Paolo Perone, entrambi deceduti in seguito a terribili incidenti stradali, è stato organizzato dal “Mattei” un torneo di calcio che si svolgerà venerdì, 17 maggio, nel campo sportivo comunale “Riccardo Spina”, dalle ore 9:30 alle ore 14:00. L’evento oltre a ricordare la vitalità dei due giovani e il loro spirito sportivo, servirà anche a rafforzare i legami tra gli studenti e a promuovere la sicurezza stradale. L’evento è aperto alla partecipazione di tutti.
E sempre l’Istituto alberghiero “Mattei”, in collaborazione con ATA (Associazione Trekking Acquatico) con sede a Canossa (RE), presidente Angelo Falletta, responsabile della regione Puglia prof. Matteo Giovanditto, organizza l’evento di Trekking Acquatico Marino, primo a livello mondiale, che si terrà il giorno 20 maggio 2024 alle ore 10:30 presso il Lido Quasenada Beach di Vieste.
Programma previsto:
Punto di ritrovo presso il Lido Quasenada Beach ore 10.30.
Partenza ore 11.00 per azione di Trekking Acquatico Marino, che consiste nell’esplorare un tratto di costa prestabilito.
I partecipanti saranno dotati di uno zaino anfibio, Tucano Lontra. Per chi è interessato, al rientro dall’escursione, ci sarà la possibilità di sperimentare, nuoteggiando, l’uso dello zaino anfibio Lontra, anche in coppia.

 
 
 

VIESTE – Festa della mamma: piantato “L’Albero di Ilaria” Il Mag 14, 2024

Post n°32242 pubblicato il 14 Maggio 2024 da forddisseche

VIESTE – Festa della mamma: piantato “L’Albero di Ilaria”

342

Domenica 12 Maggio anche la città di Vieste ha onorato la Festa della Mamma come in tutte le piazze italiane.
Per l’occasione quest’anno la Consulta Giovanile del Comune di Vieste ha voluto omaggiare la figura di Ilaria Racioppa, giovane madre scomparsa a soli 29 anni l’ 8 Maggio 2021 in seguito a un terribile male.
Per questo grazie al contributo del Comune di Vieste e degli addetti ai lavori è stato piantato ‘L’albero di Ilaria’ presso i giardini comunali di Corso Cesare Battisti in prossimità della Scalinata dell’amore.
Numerosi i presenti all’evento tra cui i familiari, gli amici e tutte le bande musicali del luogo di cui fece parte Ilaria da piccola e con cui collabora tuttora papà Mario.
Una domenica di festa e tanta emozione tra le persone presenti che hanno testimoniato la presenza viva di una nuovo albero, simbolo di vita eterna e cura del creato.
“Un giorno speciale in cui abbiamo voluto omaggiare la figura di Ilaria Racioppa, esempio di Madre e Donna, esempio di Santità per tutti noi che richiama l’attenzione delle autorità competenti della chiesa a valutare attentamente la sua storia- ha dichiarato il presidente della Consulta Giovanile Matteo Simone che ha ringraziato tra l’altro la presenza del mondo della scuola con la mini giunta comunale dei ragazzi, segno di un grande percorso di educazione civica che si instaura sempre più nel contesto giovanile locale.
“La storia di Ilaria è la storia di una ragazza che ha dato la propria vita per la figlia preferendo la gravidanza alle cure necessarie, una grande persona esempio per molte donne e mamme che merita ampiamente questo riconoscimento” ha sostenuto l’assessore alle Politiche giovanili Tano Paglialonga raccontando lo spirito di sacrificio di una mamma, un gesto di amore infinito che ripercorre le orme di Santa Giovanna Beretta Molla scomparsa nel 1962 nelle medesime circostanze.
La storia di Ilaria Racioppa ha commosso e stupito l’intera popolazione poiché il suo legame così profondo con la Madonna Protettrice di Vieste è stato indissolubile data la sua profonda devozione sino da piccola fino alla morte con le esequie della giovane mamma proprio il 9 di Maggio, in piena pandemia COVID, il primo e unico rito funebre celebrato nella Basilica Cattedrale nel giorno sacro a Maria, un evento mai accaduto nella storia della città.
‘L’albero di Ilaria’ sarà un’ulteriore testimonianza viva del suo grande gesto d’amore, un monito per le future generazioni che vivrà per sempre nel dolce ricordo di madre e donna per tutti.

 
 
 

Comune di Foggia, potenziato con quattro unità in più il servizio rilascio carte d’identità

Post n°32241 pubblicato il 14 Maggio 2024 da forddisseche

Comune di Foggia, potenziato con quattro unità in più il servizio rilascio carte d’identità L'assessora Patano: "Siamo prontamente intervenuti ottimizzando le limitatissime risorse umane disponibili in servizio presso l’Ente"
 

Da questa settimana il servizio anagrafe del Comune per il rilascio delle carte d’identità può contare su ulteriori due unità di personale, che si affiancano ad altre due unità già trasferite nelle scorse settimane. Un potenziamento che si è reso necessario per assicurare efficienza al servizio di sportello su cui erano state segnalate criticità da parte dei cittadini utenti.

A questi quattro nuovi impiegati, tutti pienamente operativi, si sono aggiunti anche quattro beneficiari di Supporto Formazione Lavoro (SFL) e Assegno di Inclusione (ADI). Si tratta di persone che vengono coinvolte in progetti specifici e affiancano il personale comunale, offrendo un servizio di accoglienza al cittadino. Una misura che permette ad altri beneficiari di essere attivi in progetti di accoglienza e digitalizzazione presso il servizio sport, istruzione e servizi sociali del Comune di Foggia.

“L’efficienza dei servizi che dobbiamo assicurare ai nostri concittadini è per noi una priorità – dichiara Daniela Patano, assessora al personale del Comune -. Per questo, constatata una oggettiva difficoltà, siamo prontamente intervenuti ottimizzando le limitatissime risorse umane disponibili in servizio presso l’Ente. Un intervento che, grazie al coinvolgimento dei beneficiari dei progetti di inclusione e formazione lavoro, operiamo anche per lo sportello anagrafe presente al quartiere Cep, consapevoli dell’importanza del decentramento di questi servizi nelle zone periferiche della città. Si tratta, però, di soluzioni emergenziali che affrontiamo in attesa di poter assumere nuovo personale e che arginiamo grazie all’impegno e la dedizione dei funzionari in servizio”.

 
 
 

La “Bandiera Blu” torna a sventolare a Vieste, Peschici, Rodi, Tremiti e Zapponeta Il Mag 14, 2024

Post n°32240 pubblicato il 14 Maggio 2024 da forddisseche

La “Bandiera Blu” torna a sventolare a Vieste, Peschici, Rodi, Tremiti e Zapponeta

75


Vieste, per il secondo anno consecutivo, riconquista la “Bandiera blu”, simbolo di eccellenza nel settore del turismo e della ospitalità. Un grande impegno, negli ultimi anni, per tornare a far sventolare sul territorio viestano la prestigiosa bandiera. Un lavoro continuo e paziente, fatto di piccoli e grandi interventi da parte dell’Amministrazione comunale, al fine di fregiarsi dell’ambito riconoscimento internazionale. Nella nostra provincia, oltre a Vieste, riconquistano il vessillo, Peschici, Rodi, Isole Tremiti, Zapponeta. Perde la bandiera blu il comune di Margherita di Savoia.

Ad annunciare la riassegnazione della “Bandiera blu”, è stato il sindaco, Giuseppe Nobiletti, convocato stamattina a Roma, presso la sede del Cnr, per la cerimonia ufficiale di assegnazione da parte della FEE (Foundation for Environmental Education).

“E’ con grande orgoglio e gioia – ha dichiarato il sindaco – che annuncio che Vieste è stata premiata anche quest’anno con la prestigiosa Bandiera Blu della Fee! Si tratta di un grande traguardo di certificazione ambientale del nostro mare perché conferma la perseveranza della nostra Amministrazione comunale nel tenere altissima l’attenzione per l’ambiente, l’igiene urbana, l’organizzazione turistica in generale. Un ulteriore successo dell’Amministrazione che mi onoro di presiedere. La Bandiera Blu – ha aggiunto Nobiletti – è un riconoscimento internazionale che attesta la qualità delle nostre spiagge e del nostro mare, il rispetto per l’ambiente e la sicurezza dei nostri bagnanti. Il nostro comune, ancora una volta, si è distinto per la cura e l’impegno che mettiamo ogni giorno nella salvaguardia del nostro territorio. Ringrazio tutti coloro i quali hanno contribuito alla conquista di questo prestigioso riconoscimento e mi auguro che questo successo rappresenti un ulteriore stimolo per migliorare sempre di più la nostra città”.

Queste le località pugliesi a cui è stata assegnata la “Bandiera blu”: Provincia di Foggia: Isole Tremiti, Rodi Garganico, Peschici, Vieste, Zapponeta. Provincia di Barletta-Andria-Trani: Bisceglie. Provincia di Bari: Polignano a Mare, Monopoli. Provincia di Brindisi: Fasano, Ostuni, Carovigno. Provincia di Lecce: Lecce, Melendugno, Castro, Patù, Salve, Ugento, Gallipoli, Nardò. Provincia di Taranto: Ginosa, Castellaneta, Leporano, Maruggio, Manduria.

Rispetto allo scorso anno sono 10 in più. In tutto sono 485 le spiagge premiate, circa l’11,5% di quelle presenti in tutto il mondo. Per entrare nella lista è necessario che le acque siano risultate “eccellenti” negli ultimi 4 anni, sulla base delle analisi delle varie ARPA nell’ambito del Programma Nazionale di monitoraggio. Oltre ai Comuni, è Bandiera Blu per 81 approdi turistici (3 in meno del 2023).

 
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963