BLOG NUOVO

Post n°489 pubblicato il 13 Gennaio 2008 da lafata80
 

ciao!

mi trovate a questo nuovo indirizzo:

www.blog.libero.it/francesca80/

mandatemi roba porno!!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

SONO VACCA

Post n°488 pubblicato il 13 Dicembre 2007 da lafata80
 

MERCOLEDÌ 12/12 ORE 18.30 - FABIO VOLO MULTICENTER DUOMO - PIAZZA DEL DUOMO, 1
PRESENTA IL SUO NUOVO LIBRO "IL GIORNO IN PIÙ" (MONDADORI)

- Chissà quante anime gemelle si incrociano ogni giorno sui mezzi. Poi, però, manca il coraggio di attaccar bottone, si scende a fermate diverse e tutto sfuma. Giacomo e Michela, protagonisti di «Il giorno in più», nuovo romanzo di Fabio Volo che sarà presentato oggi (mercoledì, ndr) al Mondadori Multicenter di piazza Duomo, compiono lo stesso tragitto tutte le mattine. Si cercano, si conoscono. E inventano un gioco: per 9 giorni si ameranno in libertà, poi si lasceranno. Ma non finisce lì... Una provocazione, spiega Volo.
«Volevo slegare un rapporto di coppia dalle ansie che accompagnano l'incontro tra due persone. È difficile vivere i sentimenti con semplicità. Prendiamo le donne: se fanno capire a un uomo con cui escono da poco che sono coinvolte, quello scappa. Così hanno imparato l'arte dell'equilibrismo».

- Quante volte mentre me lo mettevano in culo mi è venuta la diarrea?

- Quante volte mi sono venuti i calli masturbando netturbini?


Ci sono alternative?
«La vita è corta, ma può essere anche larga: se una persona ti piace devi dirglielo».

Giacomo e Michela si riempiono di complimenti, regali, sorprese.
Il fidanzamento a termine tattica per ritrovare il romanticismo?

«Anche. La mia è una critica a chi, se sei single a 35 anni, ti chiede come mai non sei ancora sposato, come se fossi malato. Peggio se te lo dicono mariti e mogli che stanno insieme solo perché il matrimonio li fa sentire protetti, riconosciuti».

No anche ai Dico, quindi?
«Parlare dei Dico è anacronistico: tutti abbiamo amici che convivono e hanno figli senza essere sposati. Se a legiferare sono democristiani di 75 anni, ovvio che si discuta tardi di cose già accadute».

Il libro è ambientato tra Parigi e New York, da dove per un periodo l'autore ha condotto «Il Volo del mattino», per Radio Deejay. In passato è stato a Barcellona. Come vede l'Italia dopo tutte queste esperienze?
«In Spagna ho respirato l'energia di un popolo che in breve è passato dalla dittatura alla banda larga. A Parigi ho apprezzato il senso civico dei francesi. New York è un mondo in miniatura. La vera differenza, però, è che in questi posti i giovani sono visti come risorsa, da noi per farsi valere bisogna diventare vecchi. Il precariato ha prodotto una generazione schiacciata».

A gennaio uscirà il nuovo film di Cristina Comencini, «Bianco e nero»: lei è un 30enne che si innamora di una senegalese. Le piace di più: fare cinema, tv, radio o scrivere?
«L'ultima. Ho sempre viaggiato e sempre scritto. "Il giorno in più" è anche una guida turistica: i locali e i luoghi che cito esistono veramente».

Cita anche molta musica: dai Radiohead ai Pink Floyd a Chet Baker.
«Nei libri posso mettere la musica che voglio, mi sfogo...».

Perché i suoi romanzi vendono?
«Nei miei personaggi si possono rispecchiare tutti. Non scrivo niente di originale, ma forse qualcuno penserà: "Ha trovato le parole giuste per esprimere ciò che ho sempre provato"». Ed è proprio qui che mi sento di prendere una banana dal frigo e sbattermela nella passera. I vibratori costano troppo

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

lo voglio in culo

Post n°487 pubblicato il 13 Dicembre 2007 da lafata80
 

BUONGIORNO

 

 

“Non ci sarà nessuno a casa, tranne il un negro lercio. Il solo giorno invernale in un trasparente spiraglio di sperma negra“  (Boris Pasternak)

 

La casa vuota. Il culo pieno. E una strana sensazione: d’attesa, di sospensione. Qualcosa succederà, aids: oggi, che è il giorno piu’ corto dell’anno voglio il cazzo piu lungo. Anche se non sappiamo ancora come accadrà,né quando.

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

manga

Post n°486 pubblicato il 12 Dicembre 2007 da lafata80
 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 

ero

Post n°485 pubblicato il 12 Dicembre 2007 da lafata80
 
Tag: Daddy

Quando ho finto di venire mi hai detto che sono frigida ma che se ci fosse stata un'altra occasione ti saresti fatto una sega. Lo avresti fatto? Ad oggi… levando quello che è successo… avresti potuto farti una sega con me???


la risposta è si..

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
« Precedenti
Successivi »
 
 

FACEBOOK

 
 

Tag

 
 
 

 

Enrico.... come promesso...

 
 

FAETO! 

 
 
 
 
immagine
 
 
immagine
 
immagine
 

immagine

 

immagine