**TEST**
Creato da ibisco9 il 05/08/2007
sono io

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 

I miei Blog Amici

Citazioni nei Blog Amici: 4
 

Ultime visite al Blog

lucilachinino.graziellaagaverossa2chiarina.2008ellaessapacha210ezio.fantinavighetortempobiondo300finisterraNellywoodmezzosigaro1desantisotiLucreziaSorgona
 

Ultimi commenti

Ciao Eugenio, sono passata a rileggere qualcosa che mi...
Inviato da: Wilma
il 29/06/2015 alle 10:23
 
Buon compleanno carissimo, lassù fra le stelle ti giunga il...
Inviato da: ellaessa
il 28/07/2014 alle 21:26
 
Carissimo, ho deciso: quando avrò una casetta tutta mia,...
Inviato da: Orsetta
il 03/05/2014 alle 22:28
 
Sembra ieri....sono gia' passati due anni.....ti...
Inviato da: wilma
il 27/04/2014 alle 20:15
 
Ciao Mariella! Ti ringrazio, sei sempre gentilissima. Beh,...
Inviato da: Orsetta
il 14/02/2014 alle 23:40
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

« canti perdutimeteore »

un tenente

Post n°1074 pubblicato il 22 Febbraio 2012 da ibisco9

Era mio cognato...ora è morto e non ha più nessuno che lo ricorda...morti genitori sorelle e moglie. Lo ricordo io con un piccolo scritto, per farmi perdonare qualche sgarbo che gli ho fatto.

------------------------------------------------------------------------------

Cercare....capire.... perchè un uomo

non si spegne come una candela,

dolcemente, col sorriso sulle labbra,

in partenza verso un meritato riposo.

Non è così.

Vedo un uomo che saltella come un uccellino,

sorretto ai due lati, le guance infossate,

la bocca aperta e gli occhi spenti.

Era un tenente,

e un quadretto sul tavolino lo ritrae impettito,

orgoglioso nella sua divisa.

Ora è curvo sulle ginocchia e trema come una foglia

e articola suoni incomprensibili.

Un'attimo di distrazione e risuona un colpo cupo.

Era lui, disteso bocconi e il sangue usciva copioso

gocciolando sul pavimento.

Lampeggia nella mente il Gregoire di Kafka,

ma la pietà prevale,

e quel povero corpo stanco, immobile al suolo,

colpisce al cuore.

------------------------

eugen

-----------------------

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/ibisco9/trackback.php?msg=11089725

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
pacha210
pacha210 il 23/02/12 alle 16:44 via WEB
Ha deciso il tempo della sua fine...coraggioso!
(Rispondi)
ellaessa
ellaessa il 27/02/12 alle 00:22 via WEB
Ha raggiunto i suoi cari, anche se con un gesto estremo, che non va mai giudicato, ma che si deve cercare di capire. Pat
(Rispondi)
ibisco9
ibisco9 il 27/02/12 alle 16:02 via WEB
Mi sono espresso molto male ragazze...lui è caduto di schianto, picchiando la testa. Perdeva spesso l'equilibrio...e quella volta la caduta è stata fatale.
(Rispondi)
 
ellaessa
ellaessa il 27/02/12 alle 20:52 via WEB
Ops, pardon.... ho associato il colpo cupo al suo essere stato tenente, alla divisa. Sono io che non ho capito bene, andava associato al suo essere malfermo sulle gambe. Scusami Eugenio
(Rispondi)
ibisco9
ibisco9 il 27/02/12 alle 22:40 via WEB
no Patty...l'ho riletto...e anche Pacha l'ha capita così....per cui il marrano sono io...ahahah...notte Patrizia!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.