Creato da ilpungolo07 il 24/09/2007
Ti è duro recalcitrare contro il pungolo...
 

Area personale

 

FACEBOOK

 
 
 

Tag

 
Citazioni nei Blog Amici: 28
 

Gesù ritorna

 Allora apparirà nel cielo il segno del Figlio dell'uomo; e allora tutte le tribù della terra faranno cordoglio e vedranno il Figlio dell'uomo venire sulle nuvole del cielo con gran potenza e gloria.

( Matteo 24:30 )

 

Gesù il mio rifugio!

 

Perseverate nella preghiera. Vegliando in essa con rendimento di grazie!       (  Colossesi 4: 2 )

 

la parola giorno per giorno

 Poichè c'è un solo Dio ed anche un solo mediatore fra Dio e gli uomini ,Gesù Cristo uomo , il quale diede se stesso qual prezzo di riscatto per tutti .   (  1° Timoteo 2; 5,6 )
 

Gesù

Chi ha creduto a quello che abbiamo annunziato?
A chi è stato rivelato il braccio del SIGNORE?
Egli è cresciuto davanti a lui come una pianticella,
come una radice che esce da un arido suolo;
non aveva forma né bellezza da attirare i nostri sguardi,
né aspetto tale da piacerci.
Disprezzato e abbandonato dagli uomini,
uomo di dolore, familiare con la sofferenza,
pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia,
era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna.
Tuttavia erano le nostre malattie che egli portava,
erano i nostri dolori quelli di cui si era caricato;
ma noi lo ritenevamo colpito,
percosso da Dio e umiliato!
Egli è stato trafitto a causa delle nostre trasgressioni,
stroncato a causa delle nostre iniquità;
il castigo, per cui abbiamo pace, è caduto su di lui
e mediante le sue lividure noi siamo stati guariti.
Noi tutti eravamo smarriti come pecore,
ognuno di noi seguiva la propria via;
ma il SIGNORE ha fatto ricadere su di lui l'iniquità di noi tutti.
Maltrattato, si lasciò umiliare
e non aprì la bocca.
Come l'agnello condotto al mattatoio,
come la pecora muta davanti a chi la tosa,
egli non aprì la bocca.
Dopo l'arresto e la condanna fu tolto di mezzo;
e tra quelli della sua generazione chi rifletté
che egli era strappato dalla terra dei viventi
e colpito a causa dei peccati del mio popolo?
Gli avevano assegnato la sepoltura fra gli empi,
ma nella sua morte, egli è stato con il ricco,
perché non aveva commesso violenze
né c'era stato inganno nella sua bocca.
Ma il SIGNORE ha voluto stroncarlo con i patimenti.
Dopo aver dato la sua vita in sacrificio per il peccato,
egli vedrà una discendenza, prolungherà i suoi giorni,
e l'opera del SIGNORE prospererà nelle sue mani.
Dopo il tormento dell'anima sua vedrà la luce, e sarà soddisfatto;
per la sua conoscenza, il mio servo, il giusto, renderà giusti i molti,
si caricherà egli stesso delle loro iniquità.
Perciò io gli darò in premio le moltitudini,
egli dividerà il bottino con i molti,
perché ha dato sé stesso alla morte
ed è stato contato fra i malfattori;
perché egli ha portato i peccati di molti
e ha interceduto per i colpevoli.
 

 

la rosa e il rospo

Post n°149 pubblicato il 25 Febbraio 2010 da ilpungolo07
 
Foto di ilpungolo07

 

La rosa e il rospo

Una rosa rossa molto bella, la più bella del giardino, notò che la gente l'osservava da lontano, ma poi non si avvicinava. Non riusciva a capire il perché, finchè non si accorse che di fianco a lei c'era un rospo grande e grigio, e per quel motivo nessuno si avvicinava ad ammirarla da vicino. Indignata, ordinò al rospo di andare subito via, e il rospo se n'andò. Poco tempo dopo il rospo passò per il giardino dove era piantata la rosa. Rimase sorpreso nel vedere che la bella rosa rossa era completamente appassita. Allora chiese cosa le fosse successo. La rosa gli rispose che , da quando se n'era andato lui, le formiche , giorno dopo giorno, l'avevano mangiata. Questa storiella vuole farci riflettere sul fatto che molte volte disprezziamo gli altri credendoci superiori o più belli di loro. Dio però ci ha creati in modo che ognuno di noi abbia bisogno dell'altro. Tutti abbiamo qualcosa da imparare dagli altri o abbiamo qualcosa da insegnare agli altri, e nessuno deve disprezzare nessuno. Spesso riceviamo inconsapevolmente del bene da persone che nemmeno immaginiamo, ma che Dio ha messo accanto a noi per insegnarci che il nostro metro di giudizio no sempre è quello giusto e che dobbiamo imparare ad essere più umili. Da oggi in poi proponiamoci di ringraziare Dio per le persone che ci ha messo accanto,e di vedere del buono nel nostro prossimo.

" Signore , grazie per tutti gli amici del blog , e per tutti quelli che passano , leggono  e condividono con noi un pizzico del loro tempo ". 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

L'amore del Padre

Post n°148 pubblicato il 06 Febbraio 2010 da ilpungolo07
 
Foto di ilpungolo07

 

L'amore del Padre !

Un giorno  un uomo cominciò a raccontare una storia in una chiesa. " Un uomo insieme a suo figlio ed un amico di suo figlio stavano  navigando su di un veliero nella costa del Pacifico quando un temporale sommerse l'imbarcazione". La gente, nella riunione, stava mostrando interesse. E continuò a narrare: " Il padre riuscì ad afferrare una fune; ma dopo dovette prendere la decisione più terribile della sua vita, scegliere a quale dei due ragazzi tirare l'altra estremità della fune. Ebbe solo pochi secondi per decidersi. Il padre sapeva che suo figlio era un seguace di Cristo, e sapeva anche che l'amico di suo figlio non lo era. Guardò in direzione di suo figlio e gli gridò: " Ti amo figlio mio!" e tirò la fune all'amico di suo figlio. Suo figlio sparì sotto le forti onde e nell'oscurità della notte. Quanto grande è l'amore di Dio che Lo spinse a fare la stessa cosa per noi! " Pochi minuti dopo conclusa la riunione , due adolescenti si avvicinarono all'anziano. Uno di essi gli disse cortesemente: " questa storia è molto bella , ma non credo che quel padre abbia davvero  sacrificato la vita di suo figlio con l'illusione che l'altro ragazzo  un giorno si sarebbe deciso a seguire Cristo."  " Hai ragione " gli rispose l'anziano. E mentre sorrideva , guardò i due giovani e disse loro: " Questa storia mi aiuta a comprendere quanto difficile fu per Dio donare Suo Figlio per me. Non ci crederei nemmeno io a questa storia, se non fosse per il fatto che l'amico di quel ragazzo ero io!".

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

il sale

Post n°147 pubblicato il 20 Gennaio 2010 da ilpungolo07
 
Tag: il sale
Foto di ilpungolo07

 

IL SALE

C'era una volta un vasetto pieno di sale bianco e saporito. Tutte le volte che la cuoca lo svitava per prenderne un pizzico e metterlo nelle pentole, il sale era contento e orgoglioso. Però un giorno pensò: "Chissà perché non c'è mai una volta che qualcuno a tavola dica: ''che buon sale!''. Tutti dicono sempre: "che buona carne o che buona pasta! "Allora diventò triste. La cipolla e l'aglio che gli stavano vicino, in cucina, cercarono di consolarlo: "Non puoi farci nulla; è che tu sei invisibile! Quando ti sciogli nell'acqua, nessuno ti vede più!". Una volta, però, la mamma aveva così fretta di preparare il pranzo, che si dimenticò di mettere il sale... A tavola ci fu il finimondo! "Che pasta è mai questa? E' immangiabile!", urlò papà. "Non sa di niente!", si lamentò Luca, allontanando il piatto. "Non ho fame!", disse Monica. Le urla erano così alte che dovette intervenire mamma: "Cosa capita, oggi? Perché siete diventati così impossibili da accontentare?" Tutti gridarono: "Ciò che hai preparato non ha proprio alcun gusto!". Finalmente la mamma si accorse: "Ah, il sale! Ho dimenticato di mettere il sale!", esclamò, battendosi la mano sul capo. "Se manca il sale, manca tutto!", osservò Monica...

 

Le cose invisibili ci sono, eccome!

E sono le più preziose!

Dio è come il sale sciolto nell'acqua:

c'è, ma non si vede... e dà sapore alla vita!

E non solo, Gesù disse, di coloro che crederanno

In Lui: "Voi siete il sale della terra" (Matteo 5:13 )

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

auguri

Post n°146 pubblicato il 31 Dicembre 2009 da ilpungolo07
 
Tag: auguri
Foto di ilpungolo07

Auguri!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

lo specchio

Post n°145 pubblicato il 16 Dicembre 2009 da ilpungolo07
 
Foto di ilpungolo07

 

LA VITA E' UNO SPECCHIO

 

Renato non aveva quasi visto la signora, dentro la vettura ferma al lato della carreggiata. Pioveva forte ed era buio.  Ma si rese conto che la donna aveva bisogno di aiuto.  Così fermò la sua macchina e si avvicinò.   L'auto della signora odorava ancora di nuovo.  Lei pensava forse che poteva essere un assalitore: non ispirava fiducia quell'uomo, sembrava povero e affamato.  Renato percepiva che la signora aveva molta paura e le disse:   "Sono qui per aiutarla, signora, non si preoccupi.   Perchè  non aspetta nella mia auto dove fa un po' più caldo?  A proposito, il mio nome è Renato"...  La signora aveva bucato una ruota e oltretutto era di età avanzata.    Mentre la pioggia cadeva a dirotto, Renato si chinò, collocò il crik e alzò la macchina. Quindi cambiò la gomma, sporcandosi non poco...  Mentre stringeva i dadi della ruota, la donna aprì la portiera e cominciò a conversare con lui.   Gli raccontò che non era del posto, che era solo di passaggio e che non sapeva come ringraziarlo per il prezioso aiuto. Renato sorrise mentre terminava il lavoro.   Lei domandò quanto gli doveva.   Già aveva immaginato tutte le cose terribili che sarebbero potute accadere se Renato non si fosse fermato per soccorrerla.  Ma Renato non pensava al denaro, gli piaceva aiutare le persone... Questo era il suo modo di vivere.  E rispose: "Se realmente desidera pagarmi, la prossima volta che incontra qualcuno in difficoltà, si ricordi di me e dia a quella persona l'aiuto di cui ha bisogno"...  Alcuni chilometri dopo la signora si fermò in un piccolo ristorante, la cameriera arrivò e le porse un asciugamano pulito per farle asciugare i capelli rivolgendole un dolce sorriso.  La donna notò che la cameriera era circa all'ottavo mese di gravidanza, ma lei non permetteva che la tensione e i dolori cambiassero il suo atteggiamento e fu sorpresa nel constatare come qualcuno che ha tanto poco, possa trattare tanto bene un estraneo.  Allora si ricordò di Renato. Dopo aver terminato la sua cena, e mentre la cameriera si allontanò ad un altro tavolo, la signora uscì dal ristorante.     La cameriera ritornò curiosa di sapere dove la signora fosse andata, quando notò qualcosa scritto sul tovagliolo, sopra al quale aveva lasciato una somma considerevole.    Le caddero le lacrime dagli occhi leggendo ciò che la signora aveva scritto.   Diceva: "Tieni pure il resto... Qualcuno mi ha aiutato oggi e alla stessa maniera io sto aiutando te. Se tu realmente desideri restituirmi questo denaro, non lasciare che questo circolo d'amore termini con te, aiuta qualcuno".   Quella notte, rincasando, stanca, si avvicinò al letto; suo marito già stava dormendo e non volle svegliarlo perché sapeva che prima di addormentarsi era stato preda di mille angosce, quindi, rimase a pensare al denaro e a quello che la signora aveva scritto. Quella signora come poteva sapere della necessità che suo marito e lei avevano di quel denaro: con il bebè che stava per nascere, tutto sarebbe diventato più difficile...    Pensando alla benedizione che aveva ricevuto, fece un grande sorriso. Ringraziò Dio e si voltò verso il suo preoccupato marito che dormiva al suo lato, lo sfiorò con un leggero bacio e gli sussurrò: "Andrà tutto bene.   Ti amo... Renato.                                                                                                                                                                                      

La vita è così... è uno specchio: tutto quello che tu dai, ti ritorna!

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

aquila

 

Quelli che sperano nel SIGNORE acquistano nuove forze,si alzano a volo come aquile,corrono e non si stancano,camminano e non si affaticano. Isaia 40:31

 

Ultime visite al Blog

c.1981sampei.foxcolucifranco_cottafavisualenriccarditirty77Lunicaviakb_7pinuzzogg.ggkarlotta_dhengel0alfredosomma1elisar_81bimba_colorataimperfettamente
 

Ultimi commenti

bellissimo questo post!! spesso ci dimentichiamo che...
Inviato da: lorisea
il 29/07/2012 alle 18:30
 
Buon Giovedi*_*Besos:)Hengel
Inviato da: hengel0
il 20/10/2011 alle 05:11
 
Torna!.... Stò blog aspetta te ! Pace Gennaro,era tanto che...
Inviato da: karlotta_d
il 26/02/2011 alle 11:57
 
Ciao.
Inviato da: tirty77
il 17/12/2010 alle 11:10
 
CIAO!!!!Un abbraccino .. ino..ino!!!!! Kissetti a...
Inviato da: hengel0
il 23/09/2010 alle 10:41
 
 
 

gregge

Gesù disse :"non temere, piccolo gregge; perché al Padre vostro è piaciuto di darvi il regno. " ( Luca 12:32  )

 

verso del giorno

" Or sappiamo che tutte le cose cooperano al bene di quelli che amano Dio, i quali sono chiamati secondo il suo disegno. "  ( Romani 8: 28 ) 
 

sete

Gesù disse : " Se qualcuno a sete, venga a me e beva."

( Giovanni 7 ; 37 )

 

invito.....

Gesù dice: Venite a me, voi tutti che siete affaticati e oppressi, e Io vi darò riposo.Prendete su di voi il mio giogo e imparate da me, perchè io sono mansueto di cuore; e voi troverete riposo alle anime vostre.              (Matteo 11:28,29)   

 

L' anima mia si attacca a Te per seguirti; la Tua destra mi sostiene. 

Salmo 63 : 8

 

grandezza

.

La vera grandezza è nel carattere , mai nelle circostanze . “ Non significa niente se porti una corona , ma assicurati di avere una testa degna di portarne una .”

   J.R. Miller

 

 

 

la mia fortezza

 

verità

Nessuno può cambiare la verità, ma la verità può cambiare l'uomo.

 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 

Cerca in questo Blog

  Trova