Creato da: feel14 il 13/09/2006
e ascolto il tuo silenzio, nel silenzio del mio mondo

per votarmi linkare qui accanto e lasciare un commento.grazie a tutti...immaginehttp://blog.libero.it/blog2007

 
 
 
 
 
 
 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Novembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30          
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 18
 

Ultime visite al Blog

MITE_ATTACHET_2tinuzza1animafragilexdanysagipterorettaciancamerlamichela.costantini91viscontina17mirela873vincy8288unamamma1manuela_brighentimicaelaaleDORIAN_GRAY1quarzorosa1963
 

Ultimi commenti

buona giornata
Inviato da: Hail131_FriendsOnly
il 26/11/2008 alle 15:42
 
Ciao Feel, ti auguro una dolce e serena Pasqua.
Inviato da: shine_out
il 06/04/2007 alle 12:41
 
...Meravigliosa ... bentornata ...
Inviato da: shine_out
il 22/03/2007 alle 11:11
 
...un pò triste.. vero.. ma al tempo ..il tempo.. xxxc
Inviato da: forsesei
il 12/03/2007 alle 20:44
 
mi chiedevo come stavi ... spero a presto.
Inviato da: shine_out
il 05/03/2007 alle 12:12
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

il silenzio nella musica...

 

 

 
« Messaggio #90Messaggio #92 »

Post N° 91

Post n°91 pubblicato il 09 Marzo 2007 da feel14

immaginePosso scrivere i versi più tristi stanotte.

Scrivere, per esempio. "La notte è stellata,
e tremano, azzurri, gli astri in lontananza".

E il vento della notte gira nel cielo e canta.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Io l'ho amata e a volte anche lei mi amava.

In notti come questa l'ho tenuta tra le braccia.
L'ho baciata tante volte sotto il cielo infinito.

Lei mi ha amato e a volte anch'io l'amavo.
Come non amare i suoi grandi occhi fissi.

Posso scrivere i versi più tristi stanotte.
Pensare che non l'ho più. Sentire che l'ho persa.

Sentire la notte immensa, ancor più immensa senza di lei.
E il verso scende sull'anima come la rugiada sul prato.

Poco importa che il mio amore non abbia saputo fermarla.
La notte è stellata e lei non è con me.

Questo è tutto. Lontano, qualcuno canta.
Lontano.
La mia anima non si rassegna d'averla persa.

Come per avvicinarla, il mio sguardo la cerca.
Il mio cuore la cerca, e lei non è con me.

La stessa notte che sbianca gli stessi alberi.
Noi, quelli d'allora, già non siamo gli stessi.

Io non l'amo più, è vero, ma quanto l'ho amata.
La mia voce cercava il vento per arrivare alle sue orecchie.

D'un altro. Sarà d'un altro. Come prima dei miei baci.
La sua voce, il suo corpo chiaro. I suoi occhi infiniti.

Ormai non l'amo più, è vero, ma forse l'amo ancora.
E' così breve l'amore e così lungo l'oblio.

E siccome in notti come questa l'ho tenuta tra le braccia,
la mia anima non si rassegna d'averla persa.

Benchè questo sia l'ultimo dolore che lei mi causa,
e questi gli ultimi versi che io le scrivo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog