Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 
Creato da: r.capodimonte2009 il 13/10/2009
attualità, politica, cultura

 

 
« Destra e sinistra: due d...La prossima fase politic... »

La solidarietà europea e il bluff di Gentiloni

Post n°1608 pubblicato il 30 Giugno 2017 da r.capodimonte2009
 

Il bluff che si sta evidenziando in tema di immigrazione, tra il Governo Gentiloni, ormai dilaniato dal renzismo, che tenta di sottrarsi dall’abbraccio mortale dei suoi nemici, fitti come funghi, e l’Unione Europea, questa “associazione di stampo mafioso” che non solo obbliga l’Italia a spogliarsi delle sue risorse per consegnarle ai banchieri massoni e corrotti, ma pretende di dettarci le mosse economiche letali che ci stanno spingendo nell’abisso (e la disintegrazione del risparmio delle famiglie, unica muraglia all’incremento costante del debito pubblico, che si sta progressivamente consumando con il fallimento delle banche!), è ormai del tutto scoperto. Lo si capisce anche dalle subitanee menzogne della stampa  di regime, la quale sta fingendo di appoggiare le parole dei valvassori renziani, uno dei quali, Minniti, è autore nel più cocente fallimento strategico di tutta questa vicenda, ma poi inserisce e dà spazio ai “soloni dell’accoglienza a gogò”, che continuano a giocare la propria squallida partita sulla pelle del popolo italiano. In pochi giorni, oltre 20.000 persone, la maggioranza assoluta delle quali non ha nulla a che vedere con la regola del “rifugiato da situazioni a rischio vitale”, è stata sbarcata dalle “navi negriere” che, sarà strano, ma non hanno scaricato neppure un bambino sul altri porti che non siano italiani, sotto lo sguardo compiacente e a volte “ridicolo” della nostra Marina Militare. La quale, addirittura, assiste imperterrita allo scontro tra le ONG di provenienza oscura, come quelle finanziate dal magnate Soros, e le motovedette libiche, incaricate, proprio da Minniti, di bloccare l’esodo!

SI TRATTA DI UNA SITUAZIONE INSOSTENIBILE E PARADOSSALE, che Governo e maggioranza, invece, tengono in piedi perché siano alimentate, più tempo possibile, le cooperative “criminali” annidate nei vari CARA, e che, sottobanco, incassano miliardi, sfruttando scandalosamente gli stessi migranti. Dietro questa tattica nefasta, si celano  gli interessi del Vaticano, ormai in balia di se stesso, dopo gli scandali a catena che lo sta travolgendo, sotto l’egida del Papa gesuita, e quelli della mafia, ormai del tutto prona ai poteri massonici che gestiscono il businness.

L’Unione Europea, che tra i suoi fallimenti enumera il peggiore, quello della chiusura blindata dei confini, contro questa immigrazione ricolma di rischi (terroristici, sanitari, finanziari), da parte soprattutto di francesi ed inglesi, mentre i tedeschi hanno scelto la strada del “razzismo migratorio” accettando solo profughi siriani, perché forza lavoro più esperta; si permette di fare marameo ai Gentiloni, ai Minniti, perfino ai Mattarella, che ormai conosce come le proprie tasche, cioè al maggior grado di inaffidabilità e codardia: perfino l’alcoolista Junker (a proposito non era dimissionario?) si permette di prendere per i fondelli questa specie di Governo italico, che si meriterebbe di lavorare nel baraccone di un circo da quattro soldi.

Se poniamo, uno di fronte all’altro, gli ultimi due drammatici eventi, partoriti dalla “sinistra” accoppiata con la “destra”, e cioè il “salvataggio” delle banche venete, e l’inflazione migratoria (cui è stata aggiunta l’idiozia dello “ius soli”!), abbiamo la sommatoria della caduta verticale di Matteo Renzi e di Paolo Gentiloni: perfino l’ormai triste ricorso delle sghignazzate scomposte della coppia Sarkozy-Merkel verso Berlusconi, si affievolisce, di fronte al grado di “raggiro” che la commissione europea sta postando sull’Italia. Il Paese più debole di tutta l’area euro, ma anche, e gli stranieri lo sanno perché si informano, il più incapace e corrotto d’Europa.

Ormai la valanga antagonista, staccatasi dalla montagna, prende forza. Il M5S, dopo l’umiliazione di una Lega che continua a balbettare nei confronti del satrapo di Arcore, per l’umiliazione subita dal “modello leghista del Nord-Est” che lascerà sul lastrico oltre 100.000 risparmiatori e 5.000 bancari disoccupati ma a carico dell’INPS, perché continua a reggerle il verso a livello locale (assieme, paradossalmente, all’ex-NCD!), è diventata la forza traente contro questa drammatica contingenza: dopo che la stessa Confindustria è stata costretta ad ammettere che, accanto alle legioni di poveri d’Africa, noi deteniamo una legione di 7,7 milioni di disoccupati e 4.8 milioni di incapienti: cioè sarebbe a dire 12,5 milioni di persone senza un futuro, che, presto saranno una forza d’urto non indifferente (prima o poi smetteranno di suicidarsi, Matteo Renzi, e ti tireranno giù dalla finestra del tuo castello di sabbia!); e che si contenderanno, pagnotta per pagnotta, con migliaia di migranti nullafacenti, quel che resta del Paese.

L’Unione Europea sa tutto, ma conta sull’astensionismo per cercare consolazione alla situazione politica italiana, esattamente come già accaduto in Olanda, Austria, Francia, e come accadrà a settembre in Germania. Consapevole che questa è l’arma stolida di chi, o si suicida fisicamente o elettoralmente, lasciando in mano la democrazia a queste organizzazioni criminali. (ST.JUST)

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

MAGNETHIKAossimorapiterx0aletalaxLaStanzaChiusamassimiliano650frutto.dibosco.ioMAGNETICA_MENTE.2017tempestadamore_1967letizia_arcurialphabethaaprefazione09danimillo76cassetta2ReCassettaII
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom