Creato da Suresh.07 il 13/05/2007
...

 

Video della Settimana

 

 

Fotografia

immagine

Le mie foto del 15 Dicembre a Vicenza contro le base di guerra. Clicca qui!

 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

SuorElenamax_6_66neghenlonguGRETATONELLIunamamma1giampi1966animalibera_60cile54adoro_il_kenyaelisa.ottocristina_gandinistrong_passioning.martinocitofalco58dgl
 

immagine

 

Tag

 

immagine

 

Ultimi commenti

Caro amico dove sei? Augurissimi!!!!!
Inviato da: giampi1966
il 24/12/2008 alle 09:43
 
sempre in attesa di rileggerti e sentirti almeno per darti...
Inviato da: mynicelady
il 18/12/2008 alle 10:21
 
Ti sottovaluti, un salutone
Inviato da: giampi1966
il 19/11/2008 alle 15:07
 
Toc toc! :)
Inviato da: mynicelady
il 19/11/2008 alle 11:12
 
Non credo di essere così utile. :-)
Inviato da: Suresh.07
il 22/05/2008 alle 22:53
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 7
 

FACEBOOK

 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
 

Contatore utenti connessi

 

 

« Votate BerlusconiVittoria! »

Ora e Sempre Resistenza

Post n°49 pubblicato il 25 Aprile 2008 da Suresh.07
 

Questo nella foto è il monumento al Partigiano di cima Grappa, opera in bronzo di Augusto Murer che rappresenta la fine atroce di un gruppetto di partigiani che si erano rifugiati in una grotta e bruciati vivi dai lanciafiamme nazifascisti. Il Grappa è il mio Everest, è il mio posto di ricarica morale e spirituale. Oltre ai noti tragici fatti della prima guerra mondiale, qui fu combattuta anche la guerra di Liberazione. Nel primo autunno 1944 a cima Grappa si trovavano circa 1.200-1.500 uomini appartenenti alle Brigate partigiane Gramsci, Matteotti, Italia Libera Archeson, Italia Libera Campo Croce.

All’alba del 20 settembre 1944 dopo un intenso bombardamento di artiglieria, circa 20.000 fra nazisti tedeschi e ucraini sostenuti dalla brigate nere fasciste iniziarono da più fronti, partendo dalla piana, il rastrellamento del Grappa. Il risultato fu drammatico: 202 impiccati, 620 morti in combattimento e fucilati, 840 deportati, 285 case incendiate. La barbara azione nazifascista si concluse con l’eccidio di Bassano, dove la popolazione fu costretta ad assistere all’impiccagione di 31 prigionieri partigiani. Quello che per i nazifascisti doveva servire come macabro esempio non ha fatto altro che aumentare la rabbia e quella insopprimibile voglia di Libertà che portò al 25 Aprile.

Questo che rappresenta probabilmente la più pensante sconfitta militare della Resistenza, è soltanto uno dei tantissimi eroici atti delle Brigate partigiane in tutta Italia. Ma la Resistenza va oltre all’eroico contributo militare…essa è fondamentale e fondativa, ha un valore che non ho remore di dire persino spirituale. La Resistenza è immortale, è un valore interiore, e resterà per sempre un grande orgoglio italiano che ci ha donato quel sogno tradito di una Carta istituzionale che non ha uguali in tutto il mondo occidentale.

Evidentemente la Costituzione repubblicana che ci ha donato chi ha avuto il coraggio di gettare le armi e impegnarsi duramente nelle fabbriche, nelle scuole e nelle istituzioni democratiche, è stata largamente tradita nei suoi articoli fondamentali…il lavoro partigiano non è finito, è vivo nella continuità della Resitenza.

ORA E SEMPRE RESISTENZA!

O bella ciao! Clicca qui!

 

 

 

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/jatakamala2/trackback.php?msg=4572329

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
fabio.1971
fabio.1971 il 25/04/08 alle 17:55 via WEB
Buon 25 Aprile !!
(Rispondi)
 
Suresh.07
Suresh.07 il 28/04/08 alle 19:43 via WEB
Grazie tante caro Fabio, anche perché il 25 aprile non passa mai, quindi se pur in ritardo, buon 25 aprile anche a te!
(Rispondi)
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.