Creato da: konan2510 il 23/06/2005
come prendere per la gola

Area personale

 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 3
 

Ultime visite al Blog

pannacottissimaprimina.bavasodanoinvestmentSBardaniantos_af2008rofranosagattina.64giuliapolesstupendadgl3perugiadglsugheregypaetusluigi.pan0naimo.rosannadgfantasy
 

Ultimi commenti

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 

VORREI CHE TU FOSSI QUI...

Post n°136 pubblicato il 29 Giugno 2009 da konan2510

DARE UN SENSO COMPIUTO ALLA PROPRIA VITA...

RICORDI, QUANDO NE PARLAMMO?

IL SENSO DELLA MIA VITA E'SEMPRE QUELLO

E SOLO CON TE POSSO REALIZZARE TUTTO CIO...

VORREI CHE TU FOSSI QUI...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

PER UNA PERSONA SPECIALE

Post n°135 pubblicato il 28 Giugno 2009 da konan2510

 

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

COSE DI PESCATORI....

Post n°134 pubblicato il 26 Giugno 2009 da konan2510

CHI E' NELLA BARCA CON LUI NON PUO TEMERE NULLA....LE TEMPESTE SI PLACHERANNO E IL MARE TORNERA' SERENO...VENTO IN POPPA E ARRIVEREMO SULL'ALTRA SPONDA DEL MARE....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

ASPETTARE E ASPETTARE

Post n°133 pubblicato il 22 Giugno 2009 da konan2510

IO CAPISCO LA DELUSIONE CHE POSSO AVER CAUSATO, LO CAPISCO VERAMENTE, MA MI PIACEREBE DARE LA GIOIA ADESSO NEL FAR SCOPRIRE CHE CIO IN CUI SI E' SPERATO ALLA FINE NN E' VANO...E QUESTO LO POSSO FARE SOLO IO SE ME NE DARAI OCCASIONE ...NEL FRATTEMPO I MIEI GIORNI PASSANO LENTI E DURI...NELLA VITA SI CRESCE E I DOLORI FANNO CRESCERE, QUESTI DUE ANNI NONOSTANE PERODI BRUTTI CI HANO REGALATO ANCE MOMENTI BELLI, ED IO CREDO CHE SE SONO ANCORA QUI A ASPETTARE CI SARA' UNMOTIVO... L AMORE CHE NN SI CANCELLA...L AMORE CHE PUO FARCI STARE BENE SE LO VOGLIAMO ENTRAMBI...ADESSO E' DIVERSO, ADESSO SI PUO VERAMENTE...NON POSSAMO VIVERE LA VIT NEL RIMPIANTO DEL "MAGARI CHISSA' ME SAREBBE NDATA SE" VIVIAMOLO E NON AVREMOMAI PENTIMENTI....IO SONO QUI CON LA PORTA SEMPRE APERTA...PER SEMPRE....

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

IL FIGLIO PRODIGO

Post n°132 pubblicato il 22 Giugno 2009 da konan2510

Luca 15,11-32

11 Disse ancora: «Un uomo aveva due figli. 12 Il più giovane disse al padre: Padre, dammi la parte del patrimonio che mi spetta. E il padre divise tra loro le sostanze. 13 Dopo non molti giorni, il figlio più giovane, raccolte le sue cose, partì per un paese lontano e là sperperò le sue sostanze vivendo da dissoluto. 14 Quando ebbe speso tutto, in quel paese venne una grande carestia ed egli cominciò a trovarsi nel bisogno. 15 Allora andò e si mise a servizio di uno degli abitanti di quella regione, che lo mandò nei campi a pascolare i porci. 16 Avrebbe voluto saziarsi con le carrube che mangiavano i porci; ma nessuno gliene dava. 17 Allora rientrò in se stesso e disse: Quanti salariati in casa di mio padre hanno pane in abbondanza e io qui muoio di fame! 18 Mi leverò e andrò da mio padre e gli dirò: Padre, ho peccato contro il Cielo e contro di te; 19 non sono più degno di esser chiamato tuo figlio. Trattami come uno dei tuoi garzoni. 20 Partì e si incamminò verso suo padre.
Quando era ancora lontano il padre lo vide e commosso gli corse incontro, gli si gettò al collo e lo baciò. 21 Il figlio gli disse: Padre, ho peccato contro il Cielo e contro di te; non sono più degno di esser chiamato tuo figlio. 22 Ma il padre disse ai servi: Presto, portate qui il vestito più bello e rivestitelo, mettetegli l'anello al dito e i calzari ai piedi. 23 Portate il vitello grasso, ammazzatelo, mangiamo e facciamo festa, 24 perché questo mio figlio era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato. E cominciarono a far festa.
25 Il figlio maggiore si trovava nei campi. Al ritorno, quando fu vicino a casa, udì la musica e le danze; 26 chiamò un servo e gli domandò che cosa fosse tutto ciò. 27 Il servo gli rispose: È tornato tuo fratello e il padre ha fatto ammazzare il vitello grasso, perché lo ha riavuto sano e salvo. 28 Egli si arrabbiò, e non voleva entrare. Il padre allora uscì a pregarlo. 29 Ma lui rispose a suo padre: Ecco, io ti servo da tanti anni e non ho mai trasgredito un tuo comando, e tu non mi hai dato mai un capretto per far festa con i miei amici. 30 Ma ora che questo tuo figlio che ha divorato i tuoi averi con le prostitute è tornato, per lui hai ammazzato il vitello grasso. 31 Gli rispose il padre: Figlio, tu sei sempre con me e tutto ciò che è mio è tuo; 32 ma bisognava far festa e rallegrarsi, perché questo tuo fratello era morto ed è tornato in vita, era perduto ed è stato ritrovato».

 

E PER QUELL AMORE CHE HAI CHE PUOI PERDONARE E TORNARE A GIOIRE CON ME...

E PER QUELL AMORE CHE HO CHE SON RIUSCITO A CAPIRE GLI SBAGLI...

E PER QUELL AMORE CHE ABBIAMO CHE NON SBAGLIEREMO PIU!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »