Blog
Un blog creato da petercapra il 04/04/2008

La Città Creativa

Applicazione coerente di Creatività Progettuale

 
 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

 

« POLO DELLA FELICITA' E ...Creare la nuova classe politica. »

AQUILA HOLDING PROGETTO DI SOCIETA' PER AZIONI DI ISPIRAZIONE ETICO ESTETICA AD AZIONARIATO DIFFUSO E POPOLARE

Post n°17 pubblicato il 19 Aprile 2009 da petercapra
 

La necessità
Le Società per Azioni
Critica del privilegio
Azionariato Popolare
Ossequio alla Costituzione Italiana
La Creatività strumento al lavoro

La necessità di procedere alla conquista del mercato capitalistico per produrne una nuova evoluzione verso la diffusione di una maggiore crescita umana, ad un tempo culturale e materiale, passa attraverso la sostanziale trasformazione dei protagonisti della scena mondiale nel loro modo di porsi e operare all’interno della storia dell’Umanità. 

Le Società per Azioni a forte capitalizzazione, culminanti nelle multinazionali, determinano e condizionano con la loro azione settori importanti della vita umana, sociale individuale, avendo il potere di generare e di togliere ricchezza, di migliorare o distruggere l’ambiente, attraverso il loro ciclo operativo integrale.

Nell’attuale scenario sociale sperequativo, non solo le classi politiche coltivano i privilegi personalistici estremi ai danni della gente comune, ma i folti management delle società private del pari spogliano azionisti e gente comune del giusto per coltivare le loro unilaterali e personali ricchezze.
Se vogliamo davvero incidere su una trasformazione reale della società, particolarmente qui in Italia, paese vittima di privilegi iniqui e sperequazioni legalizzate, la gente comune deve costituirsi in azionariato popolare e forgiare e controllare una classe dirigente onesta, proba, che lavori per il giusto e che sostituisca all’avidità della ricchezza personale la soddisfazione di contribuire al benessere collettivo e alla felicità propria e generale.     In ciò si realizza la concreta rappresentazione dei primi e fondamentali articoli della Costituzione Italiana, segnatamente: art. 1/2/3/4/5, così vilmente disattesi dalle istituzioni e da certa ristretta parte del popolo italiano.
Per fare questo è sufficiente utilizzare reativamente le disposizioni vigenti che consentono, a partire dalla Costituzione dei Comitati Promotori, la proposta pubblica di costituzione delle Società per Azioni.

L’obiettivo
Promotori e manager
Il Comitato Promotore
Il Patto AQUILA
Settori d’intervento
Centrale informatizzata per le fonti d’informazione

L’obiettivo è raccogliere migliaia, milioni d’azionisti avendo cura di istituire obiettivi produttivi d’interesse generale pubblico e insieme dotarsi di statuto e di regolamenti interni tali da impedire l‘indebito arricchimento degli amministratori e dei manager. Promotori e manager devono piuttosto asservirsi strutturalmente al principio di sussidiarietà e solidarietà, di etica e di estetica, costituendo un vero e proprio giuramento al progetto AQUILA e suo tramite alla Costituzione Italiana.  Riversandone gli articoli più significativi nell’oggetto sociale, perciò legati fiduciariamente a tale missione. Occorre riferirsi ad eminenti personalità italiane che hanno dato prova di operare disinteressatamente per l’Italia e le genti. Costoro devono essere invitati a fare parte del primo Comitato Promotore, costituendosi in tal modo garanti dell’idea e della sua successiva e concreta attuazione.
Saranno altresì promotori delle successive attività produttive che impegneranno la prima e le successive delle Spa, ciascuna impiegata su quei settori strategici del mercato che sono indirizzati al benessere collettivo e all’evoluzione positiva della creatività umana.

L’operatività delle Società aderenti al patto AQUILA: dovranno statutariamente intervenire nei settori di pubblica e immediata utilità, intervenendo nel mercato con soluzioni che apportino benefici reali alle collettività.
I proventi azionari dovranno essere reinvestiti in parte consistente per creare nuove affiliazioni e procedere ad interventi locali realizzati nello stesso segno Etico Estetico.
Per iniziare i settori d’intervento individuati sono 3:
Energia solare
Software libero
Gestione energetica dei rifiuti urbani
A questi se ne potranno aggiungere all’infinito, essendo pressoché infinite le possibilità di sviluppo della creatività umana positiva, che costruisce in armonia con le genti e con l’ambiente.
Il patto AQUILA si dota di un’efficiente centrale informatizzata a sondare le fonti d’informazione mondiale, al fine di produrre le basi d’elaborazione dell’esperienza.
Si potranno così valutare nuove iniziative a formare il tema e l’oggetto sociale delle nuove Spa. Dovranno garantire rispetto del lavoro e dell’ambiente e con il loro oggetto sociale operare una trasformazione reale e materiale di uno specifico settore della realtà umana, ad iniziare dai campi più strategici delle attività umane, anche mediando esempi già attivi in altre parti del mondo.

Applicazioni coerenti di creatività:

L’attuazione di questo programma applica la comprensione della qualità del cambiamento epocale in atto nelle relazioni umane mondiali, perché sotto la globalizzazione dell’economia e delle nuove povertà che essa crea, è al lavoro la trasformazione delle relazioni umane, tanto dei popoli ricchi che di quelli poveri, come il prof. Richard Florida, teorico della nuova “classe creativa” documenta:  «La nostra economia è in profonda trasformazione (.....). Il fattore chiave nella competizione globale non sono più beni, servizi o flussi di capitale, ma la competizione tra le persone (…). Ciò che più conta oggi è la nuova disponibilità di capitale umano, d’idee, di capacità innovativa, quella forza che consente di fare cose nuove (...).. Il motore di questa forza sono le persone non sono le macchine. Persone brillanti, preparate, istruite, creative; persone che, a differenza delle macchine, non stanno ferme ma si muovono e lo fanno in maniera crescente. Per questo la mobilità del capitale umano e delle idee è il fattore così importante nella competizione globale.«
Richard Florida “The Flight of the Creative Class”,
pubblicato da Harper Business.
Per questo è necessario diventare un attivo polo d’attrazione di genti e d’idee, per elevare il livello di progettualità e cooperazione nella società, per riportare il cuore vivo metropolitano a battere e a superare le politiche particolari, settarie, discriminanti: un formidabile antidoto verso gli aspetti più deleteri dell’attuale società del consumo, dello spreco e dell’inquinamento.
La ricchezza dell’anima, il calore del cuore al servizio delle rigogliose attività umane.


Roma, 3 aprile 2009
Peter Capra
“La Città Creativa” e altri contributi sul sito:
<http://www.petercapra.eu>
contact: peter@petercapra.eu

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/laRosaperRoma/trackback.php?msg=6920745

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

minarossi82petercapraDIAMANTE.ARCOBALENOPhoenix_from_Marspiccolacris3solemar_72ebano1973ssagramoadrianodemarcomargherita.22MarquisDeLaPhoenixm.a.r.y.s.eedmondo2000nitida_mente
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom