Creato da Ylith3 il 16/09/2006
Precipitando in quell'Abisso chiamato Cuore...

Commenti

            

Licenza Creative Commons
Licenza Creative Commons
Attribuzione - Non commerciale 2.5 Italia.

 

Sogno d'una notte di mezza estate

(W. Shakespeare)
Atto V - Scena I - Conclusione

¤.(¯` Puck ´¯)¸.¤
Se l'ombre nostre v'han dato offesa,
Voi fate conto v'abbian colto

Queste visioni così a sorpresa,
Mentr'erravate in preda al sonno;
In lieve sonno sopiti, ed era
Ogni visione vaga chimera.

Non ci dovete rimproverare
Se vana e sciocca sembrò la storia;
Ne andrà dissolta ogni memoria,
Come di nebbia se il sole appare;
Se ci accordate vostra clemenza,
Gentile pubblico, faremo ammenda.

E com'è vero ch'io son folletto
Onesto e semplice,
sincero e schietto,
Se pure ho colpe, non mai ho avuta
Lingua di serpe falsa e forcuta;
Pago l'ammenda senza ritardo,
O mi direte che son bugiardo.
Ora vi auguro sogni felici,
Se sia ben vero che siamo amici,
E ad applauso tutti vi esorto,
Poiché ho promesso che ad ogni torto
A voi causato per inesperienza,
Gentile pubblico, faremo ammenda.

 

Laurell K. Hamilton - Anitaverse

«Ti ho quasi avuta in mio potere, mia piccola Risvegliante.» Lo scrutai in viso, ma soltanto per un attimo, prima di affrettarmi ad abbassare lo sguardo. «Il quasi non conta, bastardo succhiasangue.»

Nodo di sangue, Resti mortali, Il Circo dei Dannati, Luna nera, Polvere alla polvere,Il ballo della morte, Dono di Cenere, Blue Moon, Butterfly, Narcissus, Cerulean sins, Micah, Incubus dreams, Death dance, Blood noir.

La vera via per giungere al cuore di un uomo è una lama di quindici centimetri fra le costole. A volte ne bastano dieci, però, per essere davvero sicura, preferisco quella da quindici.

 

Libri

Se una notte d'inverno un viaggiatore - I. Calvino
«...trovo nella luce del giorno, in questa luminosità diffusa, pallida, quasi senz'ombre, un'oscurità più densa che quella della notte.»

Il castello errante di Howl - D. W. Jones
La giovane Sophie, 18 anni, lavora instancabilmente nel negozio di cappelli che apparteneva a suo padre ormai defunto. In una delle sue rare uscite, viene importunata da alcuni soldati e salvata dal Mago Howl, uno stregone di rara bellezza e fascino

 
 

 

« Buon anno...Visita oculistica »

Depuratori, ignoranza e anche un po' d'orgoglio ferito...

Post n°643 pubblicato il 21 Gennaio 2010 da Ylith3
 

Che cosa? Queste tre cose non hanno un punto denominatore in comune?
Invece si: io.

Stasera vado al corso di autocad. Dopo una giornata del ca... dopo tre ore passate a lezione, alle undici e mezza torno a casa.
Sono stanca e ho fame... l'unica cosa che vorrei è mangiarmi la mia pizza presa da asporto e andare a dormire. E invece eccomi ancora sveglia.
Perchè?
Perchè arrivo a casa e mi ritrovo in cucina un rappresentate per una ditta di depuratori d'acqua.

Rendo noto che abbiamo il pozzo e che ogni anno l'acqua viene controllata.

Questo tizio si mette a discutere per l'installazione del depuratore.
Ci scommetterei (da come si guardavano) che a cedere per primo sia stata Assunta e che mio padre alla fine abbia ceduto per disperazione, più che altro.
Ma va bene.
Loro sono li che discutono e il tizio mi tira in ballo.
Mi dice: «Tu cosa ne pensi?»
e io guardo mio padre e gli chiedo: «Allora, facendoti i conti in tasca, con tutte le cose che ci sono da pagare... e la macchina, e la caldaia da cambiare, e la rata del ricovero di mio zio (che è onlus... ma ca**o se si ciucciano soldi le onlus!) Ti sembra una cosa indispensabile il depuratore?»
E il tizio: «Ma guarda che è una cosa impor...» lo guardo male e ripeto la domanda. Alla terza volta mio padre mi risponde: «Eh no... ma...»
Gli dico: «Allora sai cosa ne penso.»
A quel punto il tizio vede minata la sua possibilità di vendere. Per l'amor del cielo, lo capisco, ma non per questo lo approvo. E così dice a mio padre: «Vede, quando uno non vede certe cose non ci crede... è per questo che... bla bla bla...»
Finisco la pizza, accartoccio il cartone e mentre sono li lui mi ritira in ballo: «Posso farti una domanda personale?»
E io, stanca: «No.»
E lui: «Ma solo una!»
E io: «Se è una domanda si, personale no. I fatti miei sono miei e basta. Queste sono scelte che devono fare loro, io qui conto come il due di picche con briscola bastoni...»
Ma la cosa non lo preoccupa. Allora mi cheide lo stesso (e già li mi urta, ma vabbeh): «Tu mangeresti qualcosa cotto in quest'acqua?» e mi mostra un'ampolla con l'acqua del mio pozzo, biancastra per chissà quale reazione chimica.
Gli dico: «Si, tanto se ci fai la pasta la fai bollire no?»
e lui sogghigna e guarda Assunta e mio padre: «Eeeh, avete visto? Quando una persona non vede certe cose non capisce...» con quel tono che ti fa sembrare un'imbecille. Ora, non è per far polemica ma...

Insomma signori professori che cazzo insegnate a scuola, dico io?
Che se fai bollire qualcosa nell'acqua poi è sterile e quindi pulita?
Ma noooooo, ma che scherziamo??? Avete sempre insegnato fregnacce... >____<
Se questa cosa la insegnano a scuola ci sarà un motivo no?
O è una balla?

Se c'è qualcuno che ne sa qualcosa mi spieghi, per favore, senza farmi passare da idiota, che non ne ho bisogno.
Sempre disposta ad imparare, ma non da una testa di ca... che DEVE vendere un depuratore in più perchè quello che prende in fabbrica non gli basta ad arrivare a fine mese...

Insomma, morale della favola: mi sono sentita un'imbecille, trattata come una bambina di due anni, il cui parere è stato buttato nel cesso da mio padre e poi è stato tirato pure lo sciacquone, dal tizio...
Non che sia una novità, ma stì cacchi se comincia a rodermi stà cosa...

O grande Signore dei lavoratori, fammi trovare un lavoro così me ne esco di casa e nond evo più sopportare certe cose che comincio ad essere stufa... ma davvero tanto stufa...

Yl

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Area personale

 

Ultime visite al Blog

g19703palatinaeditriceallegradgl15mari3007dolce.sposaMisischiFzecchinifamilypare.72traccedierikaflabisszpaolosapialevaleria_cappuccioIo_Me_Stessa_E_MeNuvola_vola
 

Ultimi commenti

Parliamone... non che ci si sente spesso ultimamente io e...
Inviato da: Ylith3
il 24/05/2013 alle 11:52
 
non sei sola... u.u
Inviato da: Avalonoir
il 18/04/2013 alle 12:43
 
Ciao... mi soffermo a leggere questo commento solo ora......
Inviato da: Ylith3
il 27/04/2012 alle 17:04
 
Ciao... oddio credo di non averlo pi, mi si fritto il...
Inviato da: Ylith3
il 27/04/2012 alle 17:01
 
molto bella!! mi passi il dwg che mi serve?? :)
Inviato da: giuseppe
il 25/04/2012 alle 13:24
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963