Creato da lauviahdamore il 03/10/2005

Amici del Subconscio

Il subconscio può lì dove tu pensi di non farcela

 

 

« Atto II (Scena I)

Atto II (Scena II)

Post n°123 pubblicato il 17 Settembre 2006 da lauviahdamore

                                                                                                                                      

da "Il Mondo che non c'è"

                                                                                                                                     La scena è quella di una festa: l'inaugurazione della "casetta-blog"...

C'è un raduno di molteplici Pensieri e Parole... ognuno di loro si presenta recando un "volantino di presentazione"....

Alla festa c'è un invitato d'eccezione: L'INTELLIGENZA...

Tutti se lo contendono...   Lui si concede un pò ad uno e un pò ad un altro... Sanno tutti  chi è e per questo lo venerano... Qualsiasi cosa lui dica viene reputata sacrosanta....

A un certo punto, durante la festa, si accorgono che il "video-citofono delle visite" lampeggia...

Il Pensiero, padrone di casa, si affretta ad andare a curiosare...

Si ritrova davanti  un "Fattorino" con un' enorme SCATOLA al fianco...

                                                                                                                                                            

FATTORINO  Ciao... è qui la festa?

                                                                                                                                                                                  Il PENSIERO prova a curiosare all'interno della scatola e rimane sbalordito...

                                                                                                                                                              PENSIERO: (Sconcertato dalla scatola misteriosa) Scusa, qui siamo solo "Parole" e "Pensieri"... No words... no thoughts... no party...

 

Nel frattempo tutte le altre parole e gli altri pensieri si sono avvicinati curiosi per osservare meglio all'interno della scatola.... la reazione di sconcerto è la stessa per tutti...

                                                                                                                                                           PAROLA: No... non possiamo accettare...  

PAROLA 1: Si.... non accettare... Cosa te ne fai di quella roba nella tua casetta?

PAROLA 2: Si, mandiamolo via...  un regalo del genere  è ingombrante...

PAROLA 3: Non accettare... è meglio comprare le scatole da Google... 

                                                                                                                                                                               Nel frattempo  l'importante padrino, INTELLIGENZA, si avvicina alla porta...

                                                                                                                                                       INTELLIGENZA: Cari miei... Pensiero e Parola... è un dono... perchè non volete accettarlo?

PENSIERO e PAROLA: (Titubanti)...ma.... ma....

INTELLIGENZA: ...fidatevi di me... è una cosa che può essere utile ma allo stesso tempo è una cosa che vi appartiene dato che vi è stata recapitata fin qui... ora chiedo io quali siano i loro nomi e agiamo di conseguenza... Perché farvi i problemi solo perché non  tutte le casette  possono permettersi tale scatola?  (Rivolgendosi al fattorino)... Buon uomo... è in grado di dirci chi è lei... il nome dell'oggetto che recapita in questa scatola e il perché dovremmo accettarla??..

FATTORINO: Si... posso rispondere alle sue domande con una sola risposta...

INTELLIGENZA: Quale?

FATTORINO: Io mi chiamo RISPETTO e reco in questo involucro un oggetto prezioso: l' IMMAGINE...

INTELLIGENZA: in nome del RISPETTO che ben venga il dono dell'IMMAGINE...

                                                                                         Sipario

                                                                                                                                                                                            

La propria IMMAGINE è un DONO...

apprezzarla e amarla è un DOVERE...

farne uso con INTELLIGENZA è un  MERITO...

fare in modo che venga RISPETTATA è un  DIRITTO...

                                                                                                                                                                                   e visto che ci siamo...

ESIBIRLA  è un VEZZO...

                                                                                                                   

Ed ora.... mi applaudo...

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

Questo blog è interamente dedicato a Paola....                                                  "Quando i rapporti umani vanno oltre l'opportunismo virtuale"

 

 immagine

Ti criticheranno sempre e  parleranno
male di te... 

Quindi: vivi come credi e fai ciò che vuoi... 

Una vita è un'opera di teatro che non ha
prove iniziali.

Quindi: canta, ridi, balla, ama...

vivi intensamente
ogni momento della tua vita...

prima che cali il
sipario e l'opera finisca senza applausi.

Charlie Chaplin

"Luci della ribalta"

 

ALTRE IDENTITÀ

 

FACEBOOK