Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« LE SOLITE SORPRESE NELL...APPELLO CORTESE ALLE "C... »

I SOLITI IGNOTI

di Marina Salvadore


Non ci si capisce più niente, i conti non tornano…ora, si  apre una nuova pista sul caso dell'omicidio di Yara Gambirasio: gli inquirenti cercano una donna dell'Altopiano di Clusone di 46 anni che potrebbe essere la madre dell'assassino definito “IGNOTO 1”… come se di ignoti e di assassini, idealmente, ve ne fossero più di uno, o no?... Appena l’altr’ieri, invece, il DNA mitocondriale pareva fosse reperibile in una donna di 80 anni sottoposta al “tampone” per il prelievo del DNA classico e spupazzata presso tutti i media come la “più probabile in assoluto” madre dell’assassino.  La ricerca del nuovo soggetto femminile, di circa 34 anni più giovane, si basa, invece, su una segnalazione che ha riferito di una 17enne che sarebbe rimasta incinta nel 1985 da una relazione clandestina con un autista di pullman. Si tratta dello stesso lavoro che faceva Giuseppe Guerinoni,morto nel '99 a 61 anni e indicato dall'esame del DNA come il padre "naturale" dell'omicida. Qualcosa non quadra in ambo i casi, o sbaglio? … A cominciare dall’età del povero Guerinoni - che si sta rivoltando nella tomba, essendo stato sputtanato senza pietà in ogni direzione e non potendo reagire – considerato ch’è nato nel ’38 e che, nel primo caso, avrebbe reso madre una coetanea, mancando pure al senso di responsabilità; nel secondo, addirittura, sarebbe passibile di reato di pedofilia, per circonvenzione d’incapace, abuso sessuale ed abbandono in stato di necessità di una minorenne; basta fare due conti, per rilevare l’elevatissima differenza di età tra i due “amanti”, probabili genitori di un assassino che avrebbe, oggi, intorno ai 30 anni… mentre fino a ieri IGNOTO 1 pareva dovesse averne almeno 50 ! Mah!... Con nostalgia torniamo ai bei tempi di quando, nell’immediatezza di un delitto di sangue, un maresciallo ed un appuntato dei carabinieri, con i classici metodi investigativi, nel giro di qualche settimana risolvevano enigmi e misteri, assicurando alla giustizia i criminali, senza aggravio di spese per la P.A. e – in molti casi – senza neppure avere a disposizione i fondi per il carburante dell’automobile o per la trasferte extraurbane… A prescindere dallo strazio in cui perfidamente hanno massacrato i sentimenti identitari e la dignità stessa di ben due famiglie; quella della piccola Yara e l’altra, quella dei “presunti fino a prova contraria” parenti dell’assassino, sull’onda del pettegolezzo e della costosissima pseudo-scienza applicata alla Giustizia, fatta di tamponi e provette, come in una poderosa CAMPAGNA PUBBLICITARIA di una multinazionale del farmaco,  con tanto di scoop e di gossip e pagata interamente dagli utenti finali, nonché in totale assenza di INVESTIGAZIONE PROPEDEUTICA in ultimo caso alla RICERCA STESSA, dalla quale non si può e non si deve prescindere, i risultati tanto sbandierati, annunciati arrogantemente agli esordi della roboante “investigazione scientifica e tecnologica”, NON CI SONO STATI e ad oggi hanno fatto altre vittime innocenti. Il caso di Yara Gambirasio, come quello di Denise Pipitone, di Sara Scazzi, di Roberta Ragusa e di cento altri… fino al più recente caso della scomparsa di Elena Ceste, sono tristemente serviti solo ad aprire tribunali, procure e salotti-vip negli studi televisivi, in quella TV detta ipocritamente “di servizio” , utile solo a gonfiare il petto e le tasche dei suoi tacchini e delle varie oche starnazzanti, indistintamente, tra conduttori ignoranti come capre ed opinionisti dell’ultima spiaggia dello chère televisivo! Del resto, se ampliamo l’orizzonte, come nel romanzo storico alla Manzoni, è ben facile rendersi conto che questi piccoli “romanzi popolari” si srotolano in capitoli per  telenovelas infinite sulla scenografia più vasta di una macrorealtà storica, sociale e culturale che è essa stessa un “luogo del crimine” in costante espansione, come una galassia.. laddove prevediam di scrivere romanzi siderali oltre gli umani limiti, in un iper-mondo fantascientifico, con i suoi eroi virtuali al cui confronto “il maresciallo e l’appuntato” di ieri l’altro, svaniscono con tutti i loro meriti e capacità senzienti nell’arrogante offesa ingiuriosa dei peripatetici futuristi dei nuovi giochi di ruolo. E’ ben evidente, infatti, come già a livello sociale e politico, siano costantemente messe in discussione le forze dell’ordine, fomentando i disordini di piazza, creando fazioni reazionarie di scalmanati decerebrati, fanatici bastian-contrari, utili a distruggerne lo “spirito di corpo” e la dignità della divisa, in quella sotterranea lotta dell’incombente a-materico anti-Stato contro lo Stato. Un anti-Stato che come in un gioco di parole potremmo, nel caso specifico di cui sopra, proprio definire “IGNOTO 1” perché ha molti e diversi volti nonostante un unico DNA MITOCONDRIALE : la Cupola del Mondo (non ho detto “Copula” ma è sottintesa, a buon intenditor...) E’ ben nota, comunque, dei soggetti futuristi figli del più antico “popolo eletto della Cupola”, la contraddittoria persistenza nella dimensione esoterica, per cui non ci resta che augurarci, per la famiglia di Yara e di tutte le altre vittime “ingiustiziate” nonché per i presunti parenti dell’IGNOTO 1 della bergamasca che l’ectoplasma del povero signor Guerinoni si manifesti, evocato, almeno in una seduta medianica in qualsiasi circolo spiritico, per rilasciare le opportune dichiarazioni del caso, come “entità informata sui fatti”.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: