Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« CALCIOPOLI… FARSOPOLI…TA...... ALMENO QUESTO ! »

L'URLO DEL TRAVET FERITO

Una lettera autentica inviata al Premier

----- Original Message -----
From: xxxxxxxxx
Sent: Sunday, August 10, 2014 11:27 AM

Caro signor Primo Ministro,
faccio il Travet per l'Agenzia delle Entrate; in pratica, dal 2000 non so più se sono un impiegato statale o un "privato", non so se riuscirò ad andare in pensione prima di raggiungere l'età del pannolone... ma non so neppure se avrò una pensione o un obolo... Noto con dispiacere che negli ultimi tre lustri, l'innovazione ha prodotto solo un esercito di inutili e voraci nuove figure professionali nell'amministrazione più importante dello Stato, privilegiando - com'è accaduto in Alitalia (ch'era il nostro orgoglio) - la progressione geometrica di costosissime scrivanie manageriali e la mortificazione del personale esecutivo; la ciurma addetta ai motori di tutto l'apparato! L'ignobile semi-privatizzazione del Ministero Finanze frazionato in agenzie come in un  multilevel per la vendita di pentole o di bubbazze dimagranti è un'autentica bestemmia dei principi della spending revue ma soprattutto dei principi costituzionali, etici e deontologici di una Nazione che - non a caso - voi politici definite miserevolmente "Paese". Nei nostri uffici, da tempo, è tutta una processione di "poveri cristi"; i soliti monitorati dal sistema, perseguiti e perseguitati... gente stanca e vessata, disperata e impaurita che accede ai nostri front-office (del tutto simili alle catene di produzione in fabbriche di minuteria) e che ovviamente scambia le nostre facce, con impresse sulla fronte il terribile logo aziendale, per le faccine del tirassegno al luna park. Il bello è che noi travet abbiamo imparato ad essere masochisti e a non ribellarci, perchè hanno ragione da vendere nel rivendicare: le stesse nostre ragioni, dall'altra parte della scrivania!
Perchè pagare profumatamente istituti di ricerca per le rilevazioni statistiche e torme di addetti all'informazione che ci bombardano nei notiziari di regime, con un lessico incomprensibile ai più, di percentuali, default, recessione, decrescita, PIL ed altre armi con cui la Cupola Mondiale ci tiene a bada, come fanno con l'artiglieria pesante in Palestina o con le stupide sanzioni alla Russia... che già ci si stanno rivoltando contro? Dal mio angolino di prima accoglienza al front-office di un ufficetto territoriale del tanto vituperato Mezzogiorno, potrei passarveli io dei dati statistici drammatici, perchè vi rendiate conto, lassù in plancia, che la nave sta affondando e che, al solito, periranno nel naufragio quelli nella sala macchine ed i passeggeri dei ponti senza oblò, chiusi nel ventre del vascello, il vano capiente e pullulante e pulsante ch'è sotto la linea di navigazione!
Signor Primo Ministro, sono stufa... ma più che stufa, TRISTE..... di registrare quotidianamente, nel mio piccolo ufficio di provincia disastrata, decine e decine di RISOLUZIONI DI LOCAZIONE di ALLOGGI e BOTTEGHE.... decine e decine di ISTANZE DI CERTIFICAZIONE REDDITUALE x USO PENSIONISTICO o GIUDIZIARIO di chi, povero, è persino ESENTE DA BOLLO. La lotta all'evasione ed ai furbetti credete si faccia così? Evasori e furbetti non conoscono neppure l'ubicazione delle loro Agenzie di riferimento!
L'altro giorno, un "utente" attempato, magro come un chiodo e con l'affanno, cui l'INPS ha tolto la pensioncina misera d'invalidità, presentandomi la sua istanza di certificazione reddituale - esente bollo! - per rifare daccapo la pratica pensionistica, disperato si è spogliato della camicia e mi ha mostrato la lunghissima cicatrice sullo sterno e fino all'ombelico: cardiopatico, aperto come un pollo, con tanto di valvola e by-pass.... Per i nervi, la disperazione ed il grande uso di diuretici... non ce l'ha fatta nemmeno ad arrivare al bagno! E' per lui che oso scriverle. Non ne posso più di assistere a questo strazio, a questa PURGA ETNICA!
Se vuole il polso della situazione, senza aggravio di spese per l'amministrazione pubblica, La prego, quotidianamente raccolga tutti i dati registrati da ogni sportello dell'Agenzia delle Entrate sul territorio, da Aosta a Messina! Le basterà indicizzare le RISOLUZIONI di LOCAZIONE! Se vuole, mi offro volontaria... fino al pensionamento.... ma QUALCOSA DOBBIAMO FARE! Mi creda, c'è più speranza all'accettazione di un ospedale che al front-office di un'Agenzia delle Entrate!
M.S.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: