Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Manicomio ItaliaUn briciolo di umanità p... »

'O PAZZARIELLO

Post n°595 pubblicato il 17 Febbraio 2008 da vocedimegaride
 

tadzebao periodico di cronache, annunci, denunce
"speciale monnezza"
 


Complimenti vivissimi al neo-assessore regionale, illustrissimo dott. Cav. Grand Uff. Commodoro Grande Puffo ...in una parola: “INTELLETTUALE” Domenico De Masi, principe della moderna Scienza dell’Ovvio detta SOCIOLOGIA, eletto al soglio pontificio dei Beni Culturali e Turismo direttamente dall’onnipotente altissimo viceré don Antonio Attila Juanito Monnezzas y Bassolinos o Muerte. Un intellettuale in più nella disgraziata Terronia Felix è come il Ramazzotti: non fa mai male. Fa di peggio! Il nostro “esperto” ha esordito quest’oggi – in diretta – nella trasmissione TELE-CAMERE, accanto ad altri INTELLETTUALI del governo campano e dei transfuga della finta opposizione, sul set provocatorio del “salotto buono” del Palazzo Reale di Napoli che ha sostituito – nella scelta del coreografo della produzione TV – dato il nobile consesso, il solito set monnezzaro di discariche e catene montuose di rumenta, in onda quotidianamente da anni, per la gioia del nostro folklore nel mondo. A disagio, in quel contesto eccessivamente ricco di autentica CIVILTA’ napoletana, il neo-porporato invece di ringraziare per l’ospitalità i padroni di casa ovvero le RADICI, la STORIA, il COSTUME, le TRADIZIONI, l’ORGOGLIO MERIDIONALE spentisi dopo i Borbone per far posto al degrado della menzogna storica risorgimentale, ha assunto il comportamento tipico del più basso, crasso, tronfio ed invidioso servo di regime, esordendo con il fanatico dottoreggiamento : “ Ci troviamo in questo luogo simbolo dell’emulazione dei “Borboni” (ahi! il “professore” ha fatto il plurale di un cognome!) per i sovrani capetingi (re Sole, eccetera…) che per costruire questo fasto di corte HANNO DEPAUPERATO TUTTO IL MEZZOGIORNO!”. E’ la solita storiella del pane e delle brioches imputata a Maria Antonietta; il solito falso storico che tiene mano, da immemore tempo, ai delatori stragisti della nostra EVIDENTISSIMA CIVILTA’. Qui, paradossalmente, persino gli anarchici si ritrovano a rimpiangere un re, perchè è proprio dai tempi dell'ultimo Borbone che non si è visto più niente di concreto, ne' opere ne' ingegni ne' benessere, solo stupri, saccheggi, vergogne! Se Napoli non si libererà di questi parassiti accattoni, ignoranti papponi che neppure davanti all’evidenza di fonti storiche e vestigia (che testimoniano una ben diversa considerazione storica del territorio e del popolo del quale si servono, questi sciacalli, in nome del dio POTERE) allora NAPOLI è davvero destinata a morire affogata in un bagno di merda! De Masi, dico a te: “ Vergognati! Un secolo e mezzo fa Napoli era in Europa…quando l’Europa non esisteva ancora…per i suoi molteplici primati nazionali ed internazionali scientifici, artistici, tecnologici, economici e sociali. Ferdinando IV di Borbone realizzò la magnifica comunità di lavoro di San Leucio che in tempi più recenti il commendatore Olivetti tentò di emulare senza uguale successo, Francesco II di Borbone, nel 1848, si inventò persino i contributi pensionistici per i lavoratori… Questo, un "sociologo del lavoro" con tanto di cattedra alla Sapienza di Roma dovrebbe saperlo; se no, che cappero insegna ai suoi allievi, le solite americanate?.. Non aggiungo altro allo scoramento che mi opprime e visto che neppure gli Ispettori della Commissione dell’EuroParlamento sono riusciti a disintegrare il “SISTEMA” governativo, finendo con l'appioppare all'amministrazione solo multe salate... che pagheremo noi contribuenti, Vesuvio, davvero, pensaci tu!  Ti basta un solo colpo di tosse per liberarti, come i cani, delle pulci. (Marina Salvadore).
********************
‘E fetiente nun simmo sulo nuje (da http://josephepomeo.myblog.it/ )
Il  14 febbraio 2008, in un servizio del “TG2 Costume e Società” si è parlato del problema smaltimento rifiuti nelle grandi città. Questi ultimi mesi hanno messo l’immagine di Napoli in cattiva luce e sulla bocca di tutti perché i mezzi d’informazione hanno dato notizie faziose sul problema, facendo credere che sono i napoletani a non voler fare la differenziata, mentre sappiamo bene che diverse volte è partita questa raccolta che poi veniva vanificata perché il camion che raccoglieva i sacchetti differenziati, alla fine macinava tutto nello stesso calderone.L’Italia si è scandalizzata, tutto il mondo si è scandalizzato! Ma se Napoli piange, gli altri non ridono…. A Roma la raccolta differenziata ha una percentuale molto bassa al pari di quella di Napoli. Il Lazio ha una percentuale di raccolta differenziata pari al 10,4%, mentre la Campania è al 10,6%. Milano pur avendo una maggiore percentuale di raccolta differenziata ha lo stesso problema per mantenere la città pulita, particolarmente in periferia. A Londra la raccolta differenziata è poco efficiente, causa la scarsa collaborazione dei cittadini. Nella vicina Cambridge infatti gli addetti alla raccolta dei rifiuti possono rovistare nelle buste per controllare se vi è stata depositata la frazione giusta, e immancabilmente trovano che il 60% di immondizia è messa nel sacchetto sbagliato. In Irlanda il 15% dei rifiuti sono smaltiti illegalmente e vanno dispersi in mare, infatti le spiagge irlandesi sono zeppe di rifiuti ed i bagnati noncuranti, nuotano e camminano sulla battigia tra l’immondizia. Ad Atene, che pure non si fa la raccolta differenziata, esiste una discarica nei pressi di alcuni impianti sportivi risalenti alle Olimpiadi del 2004, i cui rifiuti accumulati l’uno su l’altro hanno raggiunto l’altezza di 160 metri. New York, da quando nel 2001 ha chiuso la sua discarica comunale, perché ormai satura, smaltisce i rifiuti portandoli via mare nel New Jersey. Il transito delle navi cariche di spazzatura nella baia di New York ne ha ormai danneggiato l’immagine. Il comune di New York per smaltire i rifiuti via mare spende un miliardo di dollari l’anno. Ecco signori non è solo Napoli e la Campania a trovarsi in difficoltà, ma tante altre metropoli e paesi di tutto il mondo. Il problema è sempre lo stesso, come succede qualcosa di negativo nell’ex capitale del Regno delle Due Sicilie, subito gli organi d’informazione di questa repubblica italiana nemica diffamano l’immagine di Napoli. Insomma: ‘e fetiente nun simmo sulo nuje. Qualora veramente lo fossimo…! In realtà ‘e fetiente e i malamente stanno a coppo Firenze; e chiste nparanza cc’’o ‘e traditore ca teneno ‘o potere a Napule c’hanno miso ‘o scuorno nfaccia a tutt’’o munno. Voglio chiudere con una notizia che ha fatto esultare il sottoscritto. Nei campeggi del Veneto c’è un quinto di prenotazioni in meno per Pasqua. Calo vertiginoso di prenotazioni sui laghi lombardi, calo di prenotazioni a Firenze. Tutto questo a causa delle immagini negative che hanno dato su Napoli. Credevano di danneggiare solo il nostro turismo e l’economia, traendo vantaggio per loro, invece come un boomerang si è ripercosso anche su di loro. Napoli poteva essere una grande ricchezza per l’Italia l’anno voluta trattare da città nemica ed ora hanno quello che si meritano. Spero che in futuro vedano giorni peggiori. (Joseph Epomeo)
***************************
Rifiuti: De Gennaro, gente ha ragione
Inutilizzabili vecchi siti, nuovi da individuare presto (ANSA) - ROMA, 16 FEB - Il prefetto De Gennaro ammette che sulle discariche in Campania 'la gente aveva ragione': nessuno dei vecchi siti e' utilizzabile. Dopo i controlli del genio militare, e' emerso che a Pianura, Parapoti, Difesa Grande, Villaricca e negli altri siti ci sono infiltrazioni, sottostanti discariche abusive, rischi gravi di crolli. Ora si tratta di individuare subito nuove discariche in siti non contaminati. De Gennaro mantiene comunque l'obiettivo di ripulire le strade entro meta' aprile.”
Si è perso il conto dei giorni che restano a San De Gennaro per risolvere il problema MONNEZZA in Campania ma non si è perso il conto dei milioni e milioni di euro sperperati allegramente dai bassoliniani; soldi che – se usati lecitamente - avrebbero permesso PULIZIA, LAVORO, ECONOMIA… RINASCITA DI NAPOLI, in ogni senso! La gente aveva ragione? Certo! Dopo morti accertate per cancro, manganellate gratuite ai rivendicatori, “provvidenziali ritrovamenti” di intere betoniere di rifiuti tossici sepolte dalla camorra – delle quali tutti sapevano - nell’attuale allarme in “codice rosso” per una possibile vandea popolare, simile alla recente secessione della neonata Kossova dal Kossovo, anche Mr. Grilletto Facile è costretto ad un passo indietro! Le prime settimane del suo mandato speciale le ha sprecate in riunioni romane, lontano dal territorio, tanto che la gente (che ora ha ragione!) aveva nutrito il legittimo dubbio ch’egli avesse avuto un incarico di copertura per risolvere, invece, altre questioni… di carattere ben diverso e più appropriato al suo ruolo ed alla sua carriera in Polizia… (la Fantapolitica non guasta, mai!). Nello spreco del  costoso e poco tempo utile (quasi fossero i cento giorni di Napoleone a Waterloo) il “luminare”, invece di sciogliere e  di  "commissariare" gli Enti locali, invece di arrestare per connivenza con la Camorra in reato di strage i "cumenda" ed industriali del Nord che ci hanno abboffato di rifiuti tossici,  invece di tastare il polso al territorio, invece di agire in consesso con fior di medici e scienziati locali che avevano da tempo provveduto a stilare un possibile elenco di discariche e siti agibili conformemente alla Sanità Pubblica, ora si limita a dirci la più "piecora" banalità che ognuno di noi avrebbe detto GRATIS, cioè che LA GENTE AVEVA RAGIONE!
LA RAGIONE, E’ BEN NOTO, SI DA AI FESSI! (M.S.)

*************************
ATTENZIONE! Nel mentre chiudevamo il tadzebao è giunto in redazione questo disperato appello e preghiamo i lettori di Napoli di attivarsi a riguardo. Grazie!
"Ieri mattina in Via Piave (Napoli) hanno rubato una Opel Corsa con a bordo una cucciola di coker fulva. Si chiama Kira, ha 2 mesi e 10 giorni, ha il microchip. Per chi la trovasse è prevista ricompensa. Girate a tutti i vs. contatti di Napoli e provincia questo appello. In caso di ritrovamento contattare Germana: 3921989327.
Siamo disperate. Speriamo tanto che qualcuno ci possa aiutare. Vi preghiamo! Grazie per il vostro aiuto."

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: