Blog
Un blog creato da vocedimegaride il 09/11/2006

La voce di Megaride

foglio meridionalista

 
 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

FIRMA E DIVULGA LA PETIZIONE
 
www.petitiononline.com/2008navy/petition.html 

UN MUSEO NAVALE STORICO PER NAPOLI

"mamma" della MARINA MILITARE ITALIANA


 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Dicembre 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

FAMIGLIE D'ITALIA

"ARGO" (dim.di LETARGO) il caporedattore de "LA VOCE DI MEGARIDE"/blog, coraggioso foglio indipendente, senza peli sulla lingua... ne' sullo stomaco!
ARGO

Il social family project di Umberto Napolitano
http://famiglieditalia.wordpress.com/

 

IL BLOG DI ANGELO JANNONE

LE NOSTRE VIDEO-NEWS

immagine
L'archivio delle video-news e delle interviste filmate per "La Voce di Megaride" è al link http://www.vocedimegaride.it/Fotoreportages.htm

********* 

 

SFIZIOSITA' IN RETE

 Il traduttore online dall'italiano al napoletano
http://www.napoletano.info/auto.asp

*********

Cliccando http://www.box404.net/nick/index.php?b  si procede ad una originalissima elaborazione del nickname ANCESTRALE di una url. "La Voce di Megaride" ha ottenuto una certificazione ancestrale  a dir poco sconcertante poichè perfettamente in linea con lo spirito della Sirena fondatrice di Napoli che, oggidì, non è più nostalgicamente avvezza alle melodie di un canto ma alla rivendicazione urlata della propria Dignità. "Furious Beauty", Bellezza Furiosa, è il senso animico de La Voce di Megaride, prorompente femminilità di una bellissima entità marina, non umana ma umanizzante, fiera e appassionata come quella divinità delle nostre origini, del nostro mondo sùdico  elementale; il nostro Deva progenitore, figlio della Verità e delle mille benedizioni del Cielo, che noi napoletani abbiamo offeso.
immagine

 

FACEBOOK

 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 23
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

AREA PERSONALE

 

 

« Corrispondenza da ScampiaL’OLTREMARE »

Le finte larve di S.M. Capua Vetere

Post n°656 pubblicato il 21 Aprile 2008 da vocedimegaride
 

di Marina Salvadore
a Daniela DELLA PIETRA

O mein uffizen di sorveglianzen di S.M. Kapua Wetere, all’alba di oggi, sul mandamento di tua competenza, una nutrita accozzaglia di camorristi  e fiancheggiatori è stata – dico “momentaneamente” perché non si sa mai – posta "al gabbio", unitamente a compiacenti esponenti della polizia penitenziaria, ai medici dell’infermeria ed alla vicedirettrice del penitenziario civile. Si è scoperto, infatti, essere conclamata prassi - negli anni - con diuretici, anfetamine, farmaci e droghe prescritte ed assunte intra-moenia, provvedere a far deperire fino ad un incontestabile stadio larvale i fetenti reclusi nella casa circondariale, così da poterli scarcerare, poi, per motivi “umanitari” e per incompatibilità con il regime carcerario, e rispedirli alle tenere cure a base di lasagne e zuppette, ragù e spezzatini di mammà, ai domiciliari! Possibile che tu, caro ufficio di sorveglianza di S.Maria Capua Vetere con i tuoi magistrati sia stato così generosamente disposto ad applicare la carità cristiana, la riforma penitenziaria, il codice etico, la scienza e coscienza a numerosi, pericolosi e recidivi “guappi” locali, criminali incalliti, virtualmente maltrattati e fantascientificamente o meglio teatralmente sviliti dal regime carcerario mentre il dott. Bruno Contrada, quasi ottantenne, ammalato e NON camorrista, già giunto di per se' al naturale stato larvale, ha conosciuto più volte la durezza, la crudeltà mentale, del rifiuto del medesimo ufficio? Non aggiungo altro. Con Bruno Contrada, la sua famiglia, i suoi tanti estimatori, lo studio legale Lipera, attendo una risposta immediata che, spero, farà seguito ad una tempestiva, fulminea, commissione ispettiva del Ministero di Grazia e Giustizia ed alla quantomai opportuna denuncia del collegio difensivo di Bruno Contrada, del quale pretendiamo, per questi atroci fatti di cronaca e per "analogia" magistral-giurisprudenziale, l'immediata scarcerazione!

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 

PREMIO MASANIELLO 2009
Napoletani Protagonisti 
a Marina Salvadore

Motivazione: “Pregate Dio di trovarvi dove si vince, perché chi si trova dove si perde è imputato di infinite cose di cui è inculpabilissimo”… La storia nascosta, ignorata, adulterata, passata sotto silenzio. Quella storia, narrata con competenza, efficienza, la trovate su “La Voce di Megaride” di Marina Salvadore… Marina Salvadore: una voce contro, contro i deboli di pensiero, i mistificatori, i defecatori. Una voce contro l’assenza di valori, la decomposizione, la dissoluzione, la sudditanza, il servilismo. Una voce a favore della Napoli che vale.”…

 

PREMIO INARS CIOCIARIA 2006

immagine

A www.vocedimegaride.it è stato conferito il prestigioso riconoscimento INARS 2006:
a) per la Comunicazione in tema di meridionalismo, a Marina Salvadore;
b) per il documentario "Napoli Capitale" , a Mauro Caiano
immagine                                                   www.inarsciociaria.it 

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

versione integrale

 

DEDICATO AGLI EMIGRANTI

 

NOMEN OMEN

E' dedicato agli amici del nostro foglio meridionalista questo video, tratto da QUARK - RAI 1, condotto da Piero ed Alberto Angela, che documenta le origini della Nostra Città ed il nome del nostro blog.

 

IL MEZZOGIORNO CHE DIFENDIAMO

immagine

vuoi effettuare un tour virtuale e di grande suggestione tra le numerose bellezze paesaggistiche, artistiche ed architettoniche di quel Mezzogiorno sempre più obliato dalle cronache del presente?
per le foto:
http://www.vocedimegaride.it/html/Articoli/Immagini.htm
per i video:
http://www.vocedimegaride.it/html/nostrivideo.htm

 

VISITA I NOSTRI SITI

 

I consigli di bellezza
di Afrodite

RITENZIONE IDRICA? - Nella pentola più grande di cui disponete, riempita d'acqua fredda, ponete due grosse cipolle spaccate in quattro ed un bel tralcio d'edera. Ponete sul fuoco e lasciate bollire per 20 minuti. Lasciate intiepidire e riversate l'acqua in un catino capiente per procedere - a piacere - ad un maniluvio o ad un pediluvio per circa 10 minuti. Chi è ipotesa provveda alla sera, prima di coricarsi, al "bagno"; chi soffre di ipertensione potrà trovare ulteriore beneficio nel sottoporsi alla cura, al mattino. E' un rimedio davvero efficace!


Il libro del mese: