Creato da: leggediattrazione il 09/05/2009
forum discussione

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 5
 

Ultime visite al Blog

bigpuffo1RAGAZZINIkroinicola.calandriellomauriziogambettiungaro72cielarte2pupettaperFrancescopratocomputerS19650408gerardellacortefarberbibastella.bbagninosalinaro
 

Ultimi commenti

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

 

 
« IV SETTIMANAV settimana »

TU SEI IL MIGLIOR TERAPEUTA DI TE STESSO

Post n°16 pubblicato il 04 Giugno 2009 da leggediattrazione

Parliamo dei giudizi frustranti. Sia che volete eliminare o meno i giudizi frustranti la realtà continuerà ad essere come è. Allora cambiate voi, e in meglio, se vi darete la pena di chiedervi che cosa sono e a che cosa vi servono. La vita va gustata e per fare ciò basta accettare la realtà com' è. Adesso vediamo come diventare "terapisti" di noi stessi per eliminare questi giudizi.

- Come primo passo convincetevi di avere il potere di controllare i vostri atteggiamenti di fronte a qualsiasi evento, e visto che siete voi ad assumerli ne consegue che voi potete controllarli. Non pensate di essere programmati ad agire e a fare in un determinato modo e quindi impossibilitati ad agire diversamente, secondo quanto vi detta il vostro cervello. Ricordatevi, la maggioranza di atteggiamenti sono solo dovuti alle vostre cattive abitudini.

- Regolarmente, in giorni prestabiliti, vedete di valutare spassionatemante la realtà. Valutate ed esaminate con attenzione tutto ciò che è incluso nella vostra visuale invece di limitarvi a guardare senza vedere. Sperimentate tutto senza limitarvi a pensare che dovreste cambiare questo o quello, se pensate di cambiare solo qualche cosa non cambierete niente. Osservate lo scorrimento del traffico , il panorama, la manutenzione delle strade, dei palazzi, in una parola tutto ciò che vi passa sotto gli occhi e che non avete mai avuto il tempo o la voglia di osservare. Così facendo eviterete nervosismi quando siete in coda, quando siete in attesa del vostro turno per arrivare allo sportello ecc, prendete questa abitudine e la vita vi cambierà radicalmente sarete meno nervosi e più felici

- Rivedete le vostre affermazioni, i vostri commenti che usate abitualmente e che non hanno nulla a che fare con la realtà e segnatevi quante volte al giorno vi lasciate sfuggire giudizi categorici che esprimono solo il vostro animo e non è lo stato reale delle cose. Frasi come "oggi è proprio una giornata nera" non hanno senso, come "quello è uno sgorbio". Correggete frasi simili che non hanno nulla a che fare con la realtà. Correggendo queste affermazioni correggerete anche gli atteggiamenti che siete soliti prendere con la realtà e imparerete ad accettarla così come è.

- Se qualcuno fa dei commenti che vi danno fastidio o danno dei pareri non consoni con il vostro, non prendetevela, bandite la violenza interiore. Se qualcuno vi ha detto o fatto qualche cosa per cui rimurginate per giorni e giorni esercitatevi a ridurre i tempi di "rimurginazione" o anche ad eliminarli tanto, se ci pensate bene, non concludete un granchè anzi, vi farà solo ed esclusivamente star male voi mica gli altri o quello/quelli che ve lo hanno detto. Alla fine acquisirete l'abitudine a lasciarvi "scivolare" addosso queste cose e che tutto sommato, con una attenta analisi, non ve ne può importare e non è utile per la vostra vita. Come quello che in macchina vi "taglia la strada" dategli un colpo di clacson e poi non pensateci più , l'evento è già passato ed è inutile inseguirlo e urlargli parolaccie o peggio cercare di fermalo, in dietro non si torna l'evento è già passato.

-Siate autonomi e non "allineati". Usate la vostra testa e i vostri occhi per vedere la realtà non adeguatevi a quella di qualche altro, siate autonomi nei vostri giudizi e nella vostra percezione della realtà. Se qualcuno si scandalizza be sono problemi loro e della loro felicità mica della vostra. Ricordate ciò che disse Walt Whitman:" Per me ogni ora di luce o di tenebra è un miracolo. Ogni millimentro cubo di spazio è un miracolo".

- Non analizzate, valutate, giudicate e interpretate il mondo, è solo una perdita di tempo. E' meglio apprezzarlo e amarlo per quello che è, godetevolo apprezzate il fatto che vivete, che potete vedere le bellezze della natura. Non ricadete nei vostri soliti giudizi, ma ricavate il maggior diletto possibile da questa vita. Non fate come a scuola che si danno dei voti, nella vita non esistono voti ma solo la vostra percezione, il vostro divertimento, i voti degli altri non vi interessano non servono per vivere non ricadete nella "votomania" non serve. Il bel voto ve lo date voi se fate le cose che più vi piacciono, se sapete godere della vita ed esserne felici.

- Evitate di considerare i rapporti come entità permanente e definitiva. vedeteli come sono in realtà. Cancellate, dal vostro vocabolario, la parola relazioni è un archetipo sbagliato. Vivete i legami nel presente non nel futuro. Non esiste un legamedi amicizia o di amore "per sempre" ma esiste solo "per adesso" . Viveteli con gioia nel presente i vostri legami, il futuro non lo conosciamo, magari gli amici/amche il partners decidono che è finita la strada fatta con voi e quindi le strade si dividono. Non cìè niente di scontato ma se vivete con gioia il momento attuale saranno sempre momenti belli e pieni di felicità.

- Siate certi che al mondo esistono, esistevano ed esisteranno sempre gli uomini che vi stanno sullo stomaco, gli snob, gli svitati, i criminali, gli approfittatori e le persone impastate di pregiudizi. Non prendetevela, non bollate le persone secondo delle categorie esse vi ricambieranno con la stessa visione. Cancellate dalla vostra testa questi pregiudizi e non frequentate le persone che non vi interessano o lasciate che altri si divertano nel bollare le persone voi fate finta di niente. Vivete e lasciate vivere è la miglior cosa

- Smettere di pensare che vostro marito, vostra moglie, i vostri figli o i vostri amici siano una vostra proprietà. Non riuscirete di certo a farli pensare come voi pensate. Vi risparmierete dei bei mal di testa o vi risparmierete delle delusuoni, lasciateli stare come sono ne ricaverete molte più soddisfazioni.

- Non lasciatevi "correggere" e non correggete gli altri non ne vale la pena in quanto il giusto e lo sbagliato è un vostro concetto come lo è per un altro se vi lasciate correggere. Ascolatate le argomentazioni e poi valutate in rapporto ai vostri parametri, non esiste una cosa giusta o una cosa non giusta. Non riprendiamo continuamente qualcuno che dice un termine inesatto, una storia un po' esagerata, lasciate che vivano anche loro non serve sfoggiare la vostra cultura non siete come alcuni che l'unica cosa che hanno è la grammatica ma non hanno nient'altro. Se uno sbaglia o vuole farsi vedere un po' perchè correggerlo continuamente? Magari lui è fecice così . E se lo facessero a voi cosa direste? "Mi hai corretto di nuovo senza motivo" oppure "sai solo tu le cose?" ecc. ricorda sempre "non fare quello che vuoi non ti sia fatto"

- Prendete l'abitudine a praticare degli esercizi atti a concedervi una pausa. Ogni tanto mandate in ferie i problemi. Imparate a meditare dieci minuti al giorno così da lasciar uscire i vostri problemi il vostro stress ne guadagnerete in salute e gioia. siete su questa terra per divertirvi.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog