Un blog creato da librodade il 26/01/2008

Canto XXXV - Inferno

Donne affette da Endometriosi

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

 

 
« Storia di Dada ...Storia di Martha di Gorizia »

Francesca di Reggio Emilia

Post n°512 pubblicato il 19 Aprile 2010 da librodade

Ciao Veronica sono Francesca della provincia di Reggio Emilia.

Ho appena finito di leggere i tuoi 2 bellissimi libri e ti faccio i miei più sinceri complimenti. Li ho letteralmente divorati: mi hanno fatto commuovere, piangere e sicuramente riflettere sulla grande fortuna che ho avuto io, nonostante abbia conosciuto questa malattia e sofferto tanto … Con la mia storia vorrei dare un po’ di coraggio alle ragazze che purtroppo stanno soffrendo a causa di questa brutta bestia chiamata ENDOMETRIOSI e, visto che la leggerà sicuramente, vorrei rassicurare la mia "Tata Gio" ossia mia sorella gemella, che tra l’altro ti ha già scritto nel blog che ci vuole tanta pazienza, ma sono sicura che riuscirà a "sconfiggere" questa malattia e a realizzare il suo grande sogno di diventare mamma.

Nel 2001 e nel 2003 sono stata operata in laparoscopia per l’asportazione radicale delle cisti endometriosiche e dei noduli che avevo nell’ovaio sx, nella vescica, nel retto e nel Douglas.

Sono stata operata a Negrar (Verona): questo centro specializzato e i Dottori che mi hanno seguita sono stati veramente importanti per me (soprattutto il Dott. B. che non smetterò mai di ringraziare).

Dal 2003 (anno in cui mi sono sposata), desiderando tanto una gravidanza, mi sono messa "all’opera", ma i mesi e gli anni passavano e l’angioletto che era lassù non arrivava mai … Sapevo benissimo che la causa ero io e anche se mio marito non me l’ha mai fatto pesare, i sensi di colpa erano tantissimi visto che anche lui desiderava tanto avere 2 bambini che avremmo chiamato Giulia e Matteo (fin da quando ci siamo conosciuti nel 1998 abbiamo sempre parlato di loro chiamandoli per nome !!!).

Ho sofferto tanto, ogni mese piangevo, vedevo le amiche e le colleghe con i pancioni e mi chiedevo perché era così difficile rimanere incinta; le solite domande dei parenti ("allora quando arriverà la cicogna a casa vostra???")...

Ogni tanto, se avevo dei mesi con dei piccoli ritardi, correvo in farmacia per prendere il test di gravidanza: naturalmente risultava negativo e soffrivo ancora di più… E poi le solite frasi: "Ci pensi troppo, vedrai che se ti rilassi, quando meno te l’aspetti, arriverà …." (Quanto le odiavo !!!) E poi devo dire che nel mio cammino è entrata Santa Lucia che in qualsiasi momento, importante e non, della mia vita, dimostrava di essermi vicina e so che, grazie a Lei e ai segnali che mi mandava, è arrivata prima Giulia e poi Matteo. GRAZIE ANCHE A TE SANTA LUCIA !!!

Adesso sono tanto felice, ma capisco benissimo tutte quante voi, capisco quanto state soffrendo, capisco com’è dura affrontare tutto ciò, come si sta male (fisicamente e moralmente) ed è per questo che VI FACCIO UN GRAN "IN BOCCA AL LUPO" perché la fortuna (e l’aiuto di chi ci guarda da lassù) che ho avuto io possa arrivare presto anche a voi. Ve lo auguro con tutto il cuore.

FORZA RAGAZZE !!! E NATURALMENTE: FORZA TATA GIO (TI VOGLIO UN MONDO DI BENE!!!!!) P.S. Grazie Veronica per quello che stai facendo per tante ragazze !!!

Ciao Francesca ... sto cercando di ricordare ... credo di aver capito chi sia tua sorella, se non sbaglio mi aveva parlato di te.
Mi dispiace tantissimo sapervi unite anche in questo ... ma spero di cuore che i tuoi piccoli bimbi possano renderla una zia felice e orgogliosa.
Grazie Francesca per averci raccontato la tua storia ... sono certa che darà speranza a tante di noi.
Un bacio grande, saluta Gio.
Vero

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 
 
 

IN QUESTO MOMENTO SIAMO IN

web stats