Creato da ilcorrierediroma il 16/10/2012

Emozioni Vitali

Libero di Me

Messaggi del 05/10/2022

Dimostrare.

Post n°1870 pubblicato il 05 Ottobre 2022 da ilcorrierediroma
 

--

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Le bugie,anzi le tante trasformazioni,

oppure paranoie di qualche iscritto,

addirittura immaginando che si scrivesse

di costoro,lasciando note offensive,accusatorie,

villane,per alzare i toni,verissimo 

tutto conservato,ma sul serio delle persone 

di una certa età possano credere di essere avvicinati?

E  non voglio parlare dell'aspetto che si conosce benissimo

oppure di particolari avvicinamenti di gruppi del web.

Sono su internet da 23 anni ma non è detto

che bisogna essere per forza conosciuti da altri,

oppure essere cacciatori oppure scassa azzi!!!!

CHI segnala con le famose amicizie,

deve sapere che da tempo chiunque crea un danno

ad altri anche dietro un profilo meglio sarebbe 

non avesse conto in banca,oppure proprietà varie.

Ma questo lo sanno in molti,se vi si blocca è un diritto

ma se qualcuno segnala crea un abuso,

questa è la differenza.

Nessuno cerca sconosciuti,sono altri che mandano 

messaggi sessuali oppure altamente offensivi 

verso chiunque tiene la messaggeria aperta!!!

Troppo facile rendere pan per fogaccia

per fortuna al mondo esiste gente onesta!!!

Che magari risponde per le rime,

ricordando che anche quando non eravamo ancora rientrati 

su libero erano esistenti questi sgradevoli episodi,

sarebbe il caso che qualcuno si facesse delle domande,

sapevamo che passando e bloccando

un certo iscritto avrebbe creato una rivalsa verso chi 

ma chi te se pensa!!!!

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 
 
 

"ergo" cogito_ergo_sum"

Post n°1869 pubblicato il 05 Ottobre 2022 da ilcorrierediroma
 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

"ergo" cogito_ergo_sum"

Bisognava necessariamente

che io,

che lo pensavo, fossi qualcosa.

E osservando che questa verità, penso dunque sono,

era così salda e certa da non poter vacillare

sotto l'urto di tutte le più stravaganti supposizioni

degli scettici, giudicai di poterla accettare senza

scrupolo come il primoprincipio

della filosofia.