Un blog creato da lostvampire il 08/06/2008

lostvampire

ultimo guerriero

 
 
 
 
 
 

AREA PERSONALE

 
 
 
 
 
 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

lostvampirecaracolahelixklintdanaestellina_del_mare_85ester.petittimarial_francomatteozannolismallcicci68balamqludozeroduelafenicedifuocoginevra1154Arcobaleno1961fernandez1983raba_rama
 
 
 
 
 
 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Aprile 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30    
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 
 
 
 
 

TAG

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 
 
 
 
 

 

 

My Angel

Post n°12 pubblicato il 22 Giugno 2008 da lostvampire
 

my angel,

my angel

my angel,

my angel is fallen

and she’s scraping me with her bloodies fingernails

and every thing come tumbling down…

 
 
 

Quel che si dice un uomo fortunato

Post n°11 pubblicato il 21 Giugno 2008 da lostvampire
 

Ho sempre pensato di essere un uomo fortunato…

 

La mia vita affettiva è sempre stata intensa…inquieta ma intensa…o forse intensa proprio perché inquieta…prima o poi lo capirò…molti amori..alcuni veri e profondi…altri solo immaginati…molte donne…alcune determinanti…tutte importanti…ognuna tessera del mosaico della mia vita…nessuna dimenticata…ho molto rispetto per le donne che hanno attraversato la mia vita…fosse anche per una sola notte…nel bene e nel male hanno scolpito il mio animo…

 

Amori…Dolori…difficile separarli…

Un amico mi fece riflettere tempo addietro sulla similitudine tra agonismo ed agonia…la stessa radice…credo che la similitudine si possa trasmettere all’Amore…ed alla Passione….

 

Per non farmi mancare nulla sono stato atleta…di buon livello…non una star…ma diciamo che in Italia ed in Europa con una squadra mi sono tolto molte soddisfazioni…

 

Il mio lavoro è quello che ho sempre desiderato, sin dall’età di sette anni, merito di una di quelle figure che compaiono nella tua vita ed accompagnano la tua formazione d’uomo... Architetto anche lui… bizzarro che abbia ripreso gli studi insieme a me…con quarant’anni di differenza andavamo ai corsi insieme…gli devo molto…lo ricordo poco prima che mancasse…mi disse che la cosa che lo addolorava maggiormente era non poter più scolpire lo spazio con la luce…cosa aggiungere…grazie maestro…

 

Eh…si un uomo fortunato…

 

Ora  ho una di quelle famiglie da pubblicità…meglio del mulino bianco…

Una moglie bellissima…leale ..profonda…gli amici scherzano dicendo che ho sposato la bella copia di Claudia Koll…amici…credo che molti sperino in un divorzio…amici…con la a minuscola…

Per mia figlia…non ci sono parole…è la donna della mia vita…non è detto che i figli ci stiano simpatici…non li scegliamo…vengono…puoi amarli…ma la simpatia e l’amicizia sono un’altra cosa….lei è fantastica…intelligente…ironica e bellissima…se è così a nove anni…temo per i cuori infranti tra poco…

 

Un tempo si sarebbe detto che sono un uomo caro agli Dei…

 

Questa è la condanna…

Essere caro agli Dei…

Gli Dei…ti notano…non sei più nascosto e protetto dalla massa…e si interessano a te…

Comincia il tuo percorso…ti stimolano…ti portano a farti domande…

Ulisse era caro agli Dei…premiato con la conoscenza ed il desiderio di scoprire….punito con una vita solitaria…lontano da chi amava…

Solitaria e piena contemporaneamente…faticosa…

Non pretendo di paragonarmi ad Ulisse…vero che ho un ego sviluppato…ma non sino a questi livelli…

 

Difficile essere caro agli Dei…ti poni domande a cui solo loro possono rispondere…

Non ti resta che cercare le risposte tutta la vita…

 
 
 

COME VORREI...

Post n°10 pubblicato il 20 Giugno 2008 da lostvampire
 

... come vorrei essere vicino a te…

...ed abbracciarti…

...scivolare sulla tua pelle come mercurio argenteo e voluttuoso…

...avvolgerti in mille spire e baciare

...con mille gocce di passione ogni lembo della tua pelle…

...sprofondare tra i tuoi seni sentendo il respiro nostro rompersi in un eterno gemito

...odorare l'afrore delle tuo cosce...

...e perdermi nell'incantesimo dei tuoi aromi…

 
 
 

APOLOGIA DEL GUERRIERO

Post n°9 pubblicato il 17 Giugno 2008 da lostvampire
 

È una fortuna crescere con dei Miti…e non con idoli..

Il Mito è qualcosa con cui puoi interagire, che vive di vita propria, carico di simboli e significati…Mito…Archetipo…

Con il Mito il rapporto è attivo … interagisci … elabori…cresci…

Gli idoli sono sterili…vuoti…pura apparenza…con essi puoi avere solo un rapporto passivo…esserne condizionato…plagiato…svuotato sino a portarti all’identificazione con l’idolo stesso…

Mitizzazione e idolatria…due strade ben differenti…

 

La via del guerriero non può che essere una via del mito…

Ho avuto la fortuna di crescere con un mito…a dire il vero con più d’uno…

 

Mio PADRE…si tutto maiuscolo…se l’ho merita…era un guerriero…

 

Via ogni significato retorico da questa parola…non sono un guerrafondaio…credo che questo mito abbia un significato molto più profondo…

Mio PADRE era un guerriero…mi ha insegnato valori semplici…onestà e valore…rispetto ed onore…sincerità e responsabilità…passione e desiderio…tolleranza e solidarietà…con cui vivere ogni aspetto della propria vita…questo è un guerriero…un uomo…come tutti dovrebbero essere…

 

Heidegger ne parla come di un essere per la morte…non facciamoci ingannare…la morte è parte della vita…inevitabilmente…si deve imparare a vivere come se si dovesse morire in ogni istante…non è retorica…vuol dire comprendere il valore della vita…e non sprecarne un secondo…

 

Il guerriero cambia…si evolve…con l’età…con l’esperienza…con gli amori…

 

All’inizio è Achille …che fantastico figlio di puttana…tutto gloria ed eternità…l’apoteosi del valore e dell’egoismo…conta solo vincere…diventare eterni nella gloria…ogni battaglia per lui era l’attestazione della sua superiorità…e della sua solitudine…non è malvagio…e crudele...cosa ben differente…piange i suoi morti e i morti avversari allo stesso modo…con la stessa pietà…

Solo Briseide lo vince…solo l’amore lo mette in contatto con la sua interiorità…e per Amore compirà l’unico sacrificio…l’ultimo sacrificio.

Achille ha paura…ha paura di essere dimenticato…non gli basta sapere che il suo sangue vivrà in eterno…vuole che il suo nome…che lui viva in eterno…ha paura di morire prima di diventare immortale.

 

Quante volte sono stato Achille…quante volte dietro l’impassibilità della maschera tremavo…quante volte una conquista nella vita serviva solo a sostenere il mio Ego…

Fortunatamente Achille è un mito…non un idolo…e cresce…cambia…si evolve...tu cresci…cambi …ti evolvi…

 

Ettore…il domatore di cavalli…Ettore il sorridente…Ettore marito e padre…Ettore è il guerriero…maturo…invincibile anche nella sconfitta…invincibile anche nella morte…

La via del guerriero porta ad Ettore…porta alla consapevolezza…alla serenità…ad amare così profondamente da essere pronti a qualunque sacrificio…Amore completo…non verso una donna…o la donna…Amore verso la vita…

Ettore dona al propria vita perché la vita continui …

Ettore non fugge anche se conosce l’esito della battaglia…

Ettore non ha paura di morire…diventa immortale prima di morire

 

Fa quel che devi…succeda quel che può…

 

Qualcuno scrisse “…fortunato il paese che non ha bisogno di Eroi…”

 

Vero…paese fortunato…non ha bisogno di Eroi…perché tutti lo sono…perché tutti sono guerrieri…perché ognuno sa ciò che DEVE fare…perché ognuno ama cosi intensamente da donarsi completamente…

 

Sfortunato il paese che ha bisogno di Eroi…gli Eroi moriranno…e resteranno i mediocri.

 

Io sono un guerriero…

 
 
 

DHARMA

Post n°8 pubblicato il 15 Giugno 2008 da lostvampire

Se avessi avuto dei dubbi sul mio destino...

Parte di Dharma in Scorpione

 

Nell'attuale esistenza il tuo compito evolutivo è quello di portare luce nell'oscurità, di rendere solare ciò che è buio e di trasformare il negativo in positivo.

Sfide esistenziali di non poco conto, che a volte possono apparire quasi impossibili, specie se non sostenute da una forza di carattere e da una determinazione abbastanza solida.

Infatti in più di qualche occasione il fato ti metterà dinanzi a delle vere e proprie verifiche in cui dovrai dare prova della tua integrità morale e dei buoni propositi da cui sei motivato e spinto e soprattutto non è da escludere che alcuni di questi eventi possono minare, almeno per qualche tempo, le certezze, la capacità che hai di affrontare le cose e di sostenere le responsabilità che ne conseguono.

Ma morte e rinascita sono gli eventi più comuni e conosciuti del tuo percorso evolutivo e a conti fatti nessuno può veramente fermarti o metterti i bastoni tra le ruote, poiché la determinazione che possiedi e di cui sei consapevole nel portare avanti le tue idee, le cose in cui credi e per cui lotti, è davvero notevole e indistruttibile, per cui la meta che ti sei prefisso di raggiungere sarà sempre quella giusta, quella maggiormente in armonia con il tuo percorso evolutivo.

Il confronto con le parti oscure della tua psiche, come quella degli altri, sarà una costante della tua vita e difficilmente riuscirai a sottrarti da tutto ciò.

Chiaramente questa opportunità che il destino ti offre, e forse un po' anche ti obbliga, ti rende particolarmente vulnerabile e sensibile, ma anche forte e deciso nell'affrontare il mondo da vero eroe, assumendoti la responsabilità del tuo agire, senza mai averne paura. Il coraggio è il tratto dominante della tua esistenza e in più di qualche occasione sarai chiamato a darne prova, riuscendo sempre a uscirne vittorioso, anche se a prezzo di qualche duro sacrificio.

Qualità da sviluppare in questa vita: CALMA

 
 
 
 
 
 
 
 
 

THE MARRIAGE OF TRUE MINDS

Let me not to the marriage of true minds

Admit impediments, love is not love,

Which alters when it alterations find

Or bends with the remover to remove.

 

O no, it is an ever-fixed mark

That look on the tempest and it’s never shaken;

It is the star to every wand’ ring bark,

Whose worth’s unknown, although his height be taken.

 

Love’s not time’s fool, though rosy lips and cheeks

Within his bending sickle’s compass come,

Love alters not with brief hours and weeks,

But bears it out even to the edge of doom:

 

If this be error and upon me proved,

I never writ, nor no man ever loved.