Creato da luloca il 10/03/2006

Liberi come l'aria.

In questo blog sono graditi tutti gli interventi, se in tema con l'argomento del post. Potete dire qualunque boiata, purché non lo facciate in maiuscolo o in grassetto. La prima regola del vivere civile é quella di non prevaricare gli altri, e chi lo fa,oltre a non meritare la mia stima, si rivela solo un gran cafone.

 

 

« La necessità di essere p...Penitenziagite! »

Ecco, lui c'é l'ha fatta a cambiare la sua vita.

Post n°228 pubblicato il 02 Aprile 2010 da luloca

 

Ieri, chiacchierando sull'autobus con la gente, ad un tratto la discussione andò a finire su Berlusconi.
Io dissi che quando parla Berlusconi, nei suoi comizi spettacolo, somiglia in modo inquietante a Mussolini. La vena é quella, la solita. Populismo a iosa, atmosfera da motivazionale aziendale ed esaltazione alle stelle. Ho notato che racconta delle bufale così inaudite, che spesso corruga la fronte, come sospettando di averla sparata veramente grossa questa volta. Probabilmente anche Mussolini usciva dalla scuola americana delle vendite porta a porta (le televendite non esistevano ancora)... chissà.

Molti anni fa, incappai per caso in uno di quei corsi per venditori. Quelle orribili farse in cui cercano di metterti KO il cervello, convincendoti che sei il messia sceso sulla terra per vendere ai terrestri il miglior frullatore dell'universo.
Volere é potere, ti dicono. E altre scemenze di questo tipo. Alla fine esci fuori così rincoglionito, che, o vomiti appena vedi un frullatore, o sei colto dal raptus di venderlo anche a tua madre.
Ed io, ovviamente, dopo quell'esperienza, vomito, non solo a vederlo, ma solo a sentire il rumore di un frullatore... é una cosa che mi da proprio ai nervi.
Però gran parte di quei ragazzi lo hanno venduto veramente allo loro madre, e poi forse anche alla zia. E poi basta! Ma anche se avessero venduto solo due frullatori a testa, per l'azienda sarebbe già andata di lusso. Dove avrebbero potuto trovato degli allocchi così allocchi da comprare una macchina comunissima, mal funzionante e al triplo del prezzo di mercato?
Convincere la gente é un'arte. Ma in questi corsi, non la insegnano certo a te, ti "programmano" solo a vendere qualcosa per loro. In altri termini, lavorano di riflesso. Si lavorano il venditore, per quanto scarso, per fargli fare qualche contrattino/truffa nell'ambito familiare. Mica scemi! Chi riesce a fare qualche contratto in più, ammollando il frullatore anche a qualche altro malcapitato dal cuore tenero, viene additato come esempio: - Ecco, lui ce l'ha fatta a cambiare la sua vita-.
La cosa veramente sorprendente é che questi argomenti convincono molti ragazzi. e' quasi imbarazzante dirlo, ma é così.

Ritornando a Berlusconi, lui, per nostra sfortuna, non vende i frullatori, ma le tecniche sono sorprendentemente simili a quelle di un piazzista.
Le regole sono le seguenti:
1) Parlare male della concorrenza, senza mai entrare nel merito con argomenti seri, ma solo apostrofandoli con epiteti e aggettivi.
2) Non fare mai discorsi difficili, parlare il meno possibile del prodotto, chiacchierando piuttosto di altro che non c'entra nulla. Luoghi comuni che fanno sempre presa.
3) Se qualcuno malauguratamente fa qualche domanda su assistenza, garanzia, consumi eccc..., fare finta di non sentire, se proprio il tipo é insistente, rispondere in modo vago e senza dare tante spiegazioni: tutto ciò che dici sul prodotto può essere un buon motivo per non comprarlo. In ultima analisi forse meglio uscirsene raccontando una barzelletta.
4) Giacca e cravatta, sbarbato di fresco, sorriso a 34 denti. Necessario!
5) Isolare coloro che sembrano competenti sull'argomento. Tagliare corto, escludendo a priori che questa categoria di persone possa acquistare il vostro prodotto.
6) Rivolgersi esclusivamente a chi non ha la minima idea di cosa sta comprando. Un cliente ignorante é il miglior cliente che possa esistere.
7) Il cliente che scegliete deve necessariamente avere queste qualità: superficiale, boccalone, poco interessato all'argomento, disinformato, facilmente influenzabile.
8) Una volta definito chi sarà il cliente, non gli date tregua. Dovrà non solo convincersi che il vostro prodotto gli é necessario, anche se ne ha altri tre uguali a casa, ma dovrà letteralmente innamorarsi di voi. Per rendere possibile ciò é necessario mettere in campo tutte le vostre doti seduttive, e non importa se il cliente é maschio o femmina. Spesso si può sedurre una persona anche solo incarnando le sue aspirazioni, in altri termini, dando un'immagine di voi come lui vorrebbe essere, ma non é.
9) La chiave di volta della comunicazione del vostro prodotto é la "promessa". Promettete pure mari e monti, senza limiti. Tanto, ciò che interessa a voi é fare firmare il contratto. Una volta che il contratto capestro é stato firmato, il vostro scopo finisce li. Quindi, chi se ne impipa!
10) Se malauguratamente incontrate per caso un cliente a cui avete già venduto un prodotto difettoso, e ve ne chiede conto, addossate tutte le responsabilità ad altri. Inventate le scuse più improbabili, ma non addossatevi mai alcuna responsabilità. Un cliente che si é fatto già abbindolare con un frullatore, potrebbe in seguito comprarvi anche l'aspirapolvere.

La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/luloca/trackback.php?msg=8643746

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
Nessun trackback

 
Commenti al Post:
piandeloa
piandeloa il 07/04/10 alle 08:27 via WEB
sarà, ma questa similitudine non mi convince. Più che un piazzista mi sembra un capoarea, con potere assoluto sui venditori.
 
 
luloca
luloca il 15/04/10 alle 12:46 via WEB
E' anche il padrone dell'azienda di bidoni aspiratutto.
 
ventididestra
ventididestra il 15/04/10 alle 20:28 via WEB
un aspetto non trascurabile è che assomiglia ad un signore del 'cinquecento: successo, potere, aspetto per cercare di diventare un mito. ciao P.
 
 
luloca
luloca il 15/04/10 alle 23:27 via WEB
Un signore del '500 non aveva il monopolio sui canali televisivi.
 
card.napellus
card.napellus il 21/04/10 alle 19:12 via WEB
Se penso ai signori del cinquecento, e mi riferisco a Cosimo de Medici, Francesco Sforza, ma anche a Papa Pio II, Francesco I di Francia, Federico da Montefeltro Duca di Urbino, certo immagino delle persone di successo, energiche, ricche e potenti. Ma due cose le differenziano dal nostro presidente del consiglio: costoro erano in genere condottieri spietati, disposti alla guerra, quella vera, coraggiosi e risoluti, e avevano, per finire, una cultura e un amore per la cultura che è ancora ben visibile nelle città da loro dominate.
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: luloca
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 53
Prov: EE
 

AREA PERSONALE

 

ULTIME VISITE AL BLOG

cartmanzonifederica.trontimariafrancesca.mfMarco_heavendavidecredsimoninissil81bseleonora.grazianiolgapaltrisalve600Jim223silvanobrubadreligion78liberto732007ericadt
 

ULTIMI COMMENTI

Magnetic powder core Powder core Soft Magnetic Powder...
Inviato da: bamboo furniture
il 21/08/2013 alle 08:08
 
Crystal Candle Labra Crystal Candle Holder Crystal Flower...
Inviato da: bamboo furniture
il 05/06/2013 alle 09:15
 
Plastic Tube Cosmetic Tube Cosmetic Packaging Cosmetic...
Inviato da: bamboo furniture
il 27/03/2013 alle 02:41
 
Anche io per un bel po' non ho avuto niente da dire....
Inviato da: ventididestra
il 10/01/2013 alle 13:19
 
China ear thermometer China infrared ear...
Inviato da: bamboo furniture
il 31/10/2012 alle 02:59
 
 

TAG

 
Citazioni nei Blog Amici: 12
 

UNA PROFEZIA DI PIER PAOLO PASOLINI.

Alì dagli Occhi Azzurri uno dei tanti figli di figli, scenderà da Algeri, su navi a vela e a remi. Saranno con lui migliaia di uomini coi corpicini e gli occhi di poveri cani dei padri sulle barche varate nei Regni della Fame. Porteranno con sè i bambini, e il pane e il formaggio, nelle carte gialle del Lunedì di Pasqua. Porteranno le nonne e gli asini, sulle triremi rubate ai porti coloniali. Sbarcheranno a Crotone o a Palmi, a milioni, vestiti di stracci asiatici, e di camice americane. Subito i Calabresi diranno, come malandrini a malandrini: «Ecco i vecchi fratelli, coi figli e il pane e formaggio!»
 

FACEBOOK

 
 
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Tutti gli utenti registrati possono pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom