Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

La Virtual Global Taskforce (VGT POLIZIA DELLE COMUNICAZIONI) è composta dalle forze di polizia di tutto il mondo che collaborano tra loro per sconfiggere l'abuso di minori online. Il pulsante "Segnala un abuso" è un meccanismo efficace. Cliccate sul tasto in basso se siete a conoscenza di pericolo per un minore.

Il comportamento predatore sessuale comprende: Chi  produce e scarica immagini di bambini vittime di abusi sessuali. Chi avvicina un bambino per sesso on-line (ad esempio attività sessuali tramite testo o webcam) grooming -

Il predatore crea situazioni allo scopo di  formare un rapporto di fiducia in linea con il bambino, con l'intento di facilitare in seguito il contatto sessuale. Questo può avvenire in chat, instant messaging, siti di social networking ed e-mail.

Non tutte le persone che conosci on line sono sincere.
Aiutaci e rendere internet più sicura...Aiutaci a fermare la pedofilia.

Per favore, copia e incolla questo post
ed inseriscilo in un tuo box. Grazie di cuore._A®

 

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2018 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 167
 

Ultime visite al Blog

mariateresa.savinog1b9gabbiano642014monellaccio19prolocoserdianamimminadgl3MACHICHIMA57ambradistellepischedda.sale_d_e_l_w_e_i_s_smassimo.sbandernodivinacreatura59aurora0482moonlight.weblascrivana
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

BON E PON: RAGAZZI ANZIANI AL LAVORO

Post n°2881 pubblicato il 23 Maggio 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per Tsuyoshi e Tomi Seki-

 

 

Devo spezzare una lancia e costruire una volvo per questi due pensionati giapponesi di Sendai. Abbiamo problemi in Italia che restano aperti come il lavoro giovanile: ragazzi pronti ad entrare nel mondo del lavoro e aziende italiane che cercano disperatamente mano d'opera, tecnici, operai specializzati e non trovano immediatezza nel riscontro. Perché non si incontrano? Perché non vi sono sbocchi positivi tra chi propone e chi cerca lavoro? I più maligni sostengono che i giovano siano troppo esigenti nella ricerca, sono sempre meno quelli disposti ai sacrifici e non accettano occupazioni che limiterebbero svaghi e cazzeggio. Mentre altri sostengono che le aziende propongono contratti insostenibili con orari e turnazioni che li sfiancherebbero e quindi inaccettabili! Sono portato a credere che chi abbia veramente voglia di lavorare, di impegnarsi, di togliersi dalla dipendenza di mamma e papà, debba essere disponibile e lavorare comunque e nel frattempo, guardarsi sempre intorno: aspettare oziando che il lavoro piova dal cielo, non porta ad alcun risultato. I due giapponesi simpaticissimi che vedete su, hanno avventurosamente capito che starsene con le mani in mano non aiuta nessuno, men che mai chi abbia voglia di fare. Pertanto Bon e Pon, nomi assunti per l'occasione, si sono inventati un modo per lavorare: con alle spalle 37 anni di matrimonio, una vita felice, serena  e voglia di realizzarsi. Fanno i modelli, su Instagram hanno un seguito sbalorditivo che conta su centinaia di migliaia di persone. L'abbigliamento che indossano ha la sua logica: oltre questi esempi, potrete scoprire facilmente quale sia il punto d'unione: il tessuto, il colore e la pezzatura di ciò che indossano. Mi fanno tenerezza, sono carini e con il codazzo dei fedeli che seguono le loro performance, ora passeranno a gestire una loro attività sartoriale creativa, conservando le stesse caratteristiche che ha reso celebre la coppia nel mondo. Raggiungibili attraverso i social, sono molto ricercati nonostante le...tovaglie che spesso condividano e indossino!


Immagine correlata

 

Risultati immagini per bon e pon

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E DELLA "FAT TAX" NE VOGLIAMO PARLARE?

Post n°2880 pubblicato il 22 Maggio 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per new look vendita abbigliamento curvy

 

 

Un brutto e deplorevole segnale giunge da una grande catena di abbigliamento femminile specializzata in vendite on line. Il sito del brand inglese "New Look", pone in evidenza una fastidiosa discriminazione per quanto riguarda gli abiti femminili. Lo stesso modello, costa un prezzo per le taglie da 38 a 48, mentre dalla 50 in poi, il prezzo aumenta dal 15 al 30% circa, secondo se maglietta/camicetta e/o pantalone. Un caso che ha suscitato polemiche per una scelta ritenuta discriminatoria e offensiva per le donne che debbano vestire taglie più conformate. A voler fare gli spiritosi è una sorta di "Fat tax" ossia, un tassa sulla ciccia, sulla adiposità eccessiva di alcune donne. Scoperto l'inganno poco gradito, si è sparsa la voce e in rete, le donne interessate al problema, hanno pensato bene di porre in quarantena il marchio che tra l'altro sembra fosse già in difficoltà per la chiusura di alcuni punti vendita. Inoltre, la rabbia è aumentata perché non solo sono state penalizzate le curvy, le plus size, ma tutto l'abbigliamento tipico premaman ha subito la stessa sorte con l'aggravante di considerare nell'aumento, anche l'altezza e/o il fisico esile. Insomma comunque ci si presenti all'acquisto, il prezzo cambia a parità di abito, solo perché c'è più stoffa impiegata? Più lavoro per confezionarlo? Roba da ridere e da stigmatizzare perché non sta in piedi nessuna giustificazione per questa presa di...posizione! C'è da pensare quindi che lo stesso abito petit format, dovrebbe costare meno, mentre un formato tall abbondante per dimensioni diverse, dovrebbe subire un consistente sovrapprezzo! Da non credere eppure è una verità controllata e verificata. Che aggiungere oltre a boicottare questa catena che faccia razzismo...formale eccedente oltre ogni regola di correttezza commerciale? E se altri della categoria decidessero di percorrere la stessa strada aumentando i prezzi degli abiti curvy, dove arriveremmo? Piccolo sarà anche bello, ma grande non è una colpa né una scelta di vita...stretta! Occhio agli acquisti on line.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

E STICALZI! PIOVE SUL BAGNATO

Post n°2879 pubblicato il 21 Maggio 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per silvio berlusconi

 

 

Non sono io, ve lo ripeto, sono le notizie che mi perseguitano e se sono bufale, prendetevela con tutti i giornali. Ieri è stata pubblicata una notizia da tutti i quotidiani, poi nella tarda serata, tutti si sono preoccupati di smentirla perché una fake. Conscio che potrebbe essere una bufala, la posto lo stesso perché come storiellina è carina e mi offre la possibilità di raccontarla a modo mio! Perché questa foto e con questa strana espressione? Semplice, perché tra i tanti problemi, tra le tante battaglie quotidiane e gli impegni a catena, il nostro "vecchietto dove lo metto" ha ricevuto una grossa sorpresa, una eredità insperata e cadutagli come una tegola pesante sulla capoccia: "Ma come? Solo tre milioni di euro?". Pertanto, la smorfia è dettata non solo dall'eccezionale sorpresa ma anche dalla delusione della esigua somma di cui beneficerà! La signora Anna C. abruzzese di nascita, per molti anni ha collaborato con Silvio come segretaria alla Presidenza del Consiglio: ogni volta che Berlusconi sedeva sulla poltrona importante per presiedere il suo governo, la brava segretaria era là, presente e attiva come una delle migliori assistenti che il nostro ex cav. potesse desiderare. La signora è deceduta tre settimane fa a 88 anni e poiché non aveva eredi, non aveva diretti beneficiari aventi diritto alla cospicua eredità calcolata in tre milioni di euro tra immobili e danaro, ha voluto indicare in un atto olografo presso un notaio, la sua precisa volontà. Pertanto, con esperti esecutori, compreso il notaio delegato, si provvederà a trasferire i beni e i soldini al morto di fame Silvio il divino. Naturalmente pensate che io sia invidioso, che sia malmostoso verso il mostro che divora tutto, ma in realtà sono solo amareggiato perché non può esistere da un lato un "Fantozzi" con una nuvoletta perenne sempre sul suo capo e la sfiga che campa solo con lui, e dall'altro lato una persona con il sole puntato costantemente sulla sua testa mal ridotta dai vari trapianti e la fortuna che gli bacia il c**o. E poi, lei cara signora ormai in paradiso spero, ma una idea migliore non poteva averla? Una associazione, un ente, una passeggiata per strada a cercare volutamente i milioni di morti di fame che abbiamo in Italia, non ci voleva molto, bastava girarsi attorno per destinare quei soldi alla povertà, oppure se ce l'aveva con gli indigenti, alla cultura, allo sport e a tante attività sociali necessarie per il nostro paese. C'erano soluzioni alternative, solo che lei ha voluto disobbligarsi con il vate e lo ha arricchito più di quanto non lo fosse! Peccato signora, ha perso una grande buona occasione, un momento storico e sociale dove avrebbe potuto fare solo del bene, ma non ne è stata capace! Spero solo che Berlusconi, al contrario suo, sia capace di accettare l'eredità e di girarsi attorno per fare quello che lei non ha voluto fare e...avrà avuto i suoi motivi. Quindi caro il mio ex cav, con un sedici vistoso e  ingordo, facci vedere di cosa tu sia capace, ma non accontentare la Brambilla, c'è di peggio e tu potresti dare un sostanzioso aiuto. Non ci deludere, almeno in questo caso, caro il nostro...morto di fame!

N.B. Bufala accertata, ma...con riserva?

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

CECI AMARI BOLLONO IN PENTOLA

Post n°2878 pubblicato il 19 Maggio 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Vaccata

 

Il contratto e pronto, i contraenti lo hanno sottoscritto e se ci sarà qualcosa da limare ancora, fino a lunedì c'è tempo. Intanto tra gazebo e Rousseau, vi saranno i due popoli (leghisti e grillini) a giudicare il lavoro fatto. Mi domando: e se per un dannato caso non fossero d'accordo, gli uni, gli altri o insieme, che faranno? Si rimetteranno al tavolo per discutere e riscrivere daccapo? Date un occhiata al contratto, il vostro interesse è in gioco, scoprirete come "puntino" a questo paese e in che condizioni lo possano ridurre con le loro trovate assurde, impossibili e irrealizzabili. Scelte fatte per non tradire ciò che ebbero a promettere in campagna elettorale. Informatevi e state all'erta, che nessuno domani cada dalle nuvole. Intanto Berlusconi, come era facile prevedere, affila le unghie, prende le distanze da Salvini e si dissocia sempre più dalle scelte fatte. Inoltre, ha lanciato il messaggio sublime: "Io sarei pronto per il mandato, farei meglio di loro e i voti ci sono per una maggioranza! Salvini torna a casa....altrimenti ci arrabbiamo!". Occhio quindi Matteo, l'uomo con la coppola alla guida di  una Panda, non sempre ti precede lentamente impedendoti di arrivare presto e prima. L'uomo con la coppola frega spesso la fretta del bullo che lo segue con la macchina più potente. Occhio al caimano....oggi sarebbe il male minore per l'Italia. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

A' FABRI'...FACCE SENTI' QUARCOSA

Post n°2877 pubblicato il 18 Maggio 2018 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

Risultati immagini per alda D'Eusanio

 

 

Come era facile prevedere, a un cratere attivo che sembri dormiente e per niente pericoloso, togliendogli il tappo, erutta lapilli, lava e...miasmi. Fabrizio Corona ha ricevuto la stura dal Tribunale per ottenere la tanto desiderata libertà di parlare liberamente, di rilasciare interviste e di usare il web.Cosa pensavano i giudici che avrebbe fatto di necessità virtù? Non ha perso tempo per godere della sua proverbiale verve e libertà di parole, di gesti e comportamenti. A "Stasera Italia" programma serale in onda su Rete4 (Mediaset), il conduttore Giuseppe Brindisi aveva avviato una conversazione con una ospite molto nota al pubblico TV: Alba D'Eusanio, opinionista, conduttricee giornalista. Fatalmente il discorso è caduto su Fabrizio Corona, quando improvvisamente, il buon Fabrizio non trovandosi presente e non essendo d'accordo con quanto sostenesse la signora Alba, ha telefonato in diretta e con tono brusco e incazzato, ha aggredito verbalmente la donna piuttosto spiazzata: "Alba D'Eusanio mi ha leccato il c**o per 5 anni". Lei, sorpresa, ha immediatamente replicato: “Guarda ciccio, io non ti ho mai leccato nulla perché mi hai sempre fatto schifo, nel vero senso della parola. Devo usarlo questo termine. Il fatto che io dica che tu sei un personaggio negativo non ti dà alcun diritto di mancare di rispetto alle persone. È questo è ciò che ha fatto dite un personaggio negativo. Hai mancato di rispetto a tua madre, a tuo padre, a tuo figlio e alle tue donne”. Beh, Il conduttore a questo punto voleva concedere una replica a Corona, invitandolo però ad un linguaggio più consono ed educato. Lui, purtroppo, da persone molto elegante, aveva già chiuso il telefono. Giudicate voi, io l'ho sempre detto e continuerò a dirlo: Fabrizio Corona potrà avere tutte le scuse e tanti argomenti per giustificarsi, ma come sostiene la D'Eusanio, lui è così e non cambierà mai e ne vedremo e sentiremo delle belle ancora. Ormai la libertà la ottenuta e rimane sempre un potenziale aspirante alla galera, l'unico posto dove sia un santo. So' i fedeli che stanno fuori!“

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »