Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Archivio messaggi

 
 << Ottobre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19g1b9cassetta2Spiky03la.cozzaarcobal11simona_77rmambradistellemilor2008andrea49.glicsi35pelascrivanaLady_SeleKtadivinacreatura59nilraimond
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« MA CHE ROSSO E'?QUESTIONE DI...FORNITORI »

STIAMO PRENDENDO UNA BRUTTA PIEGA!

Post n°3702 pubblicato il 15 Ottobre 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Sempre per non farci mancare nulla e convivere  con la noia di questi tempi cupi e ricchi di ansia, per il covid e i dpcm quasi giornalieri e puntualmente contraddittori, siamo capaci tutti, di recepire le notizie ed elaborarle nel peggior modo possibile.  Io ricordo con estremo piacere ( il dato anagrafico me lo consente) il vecchio ma storico e immortale film "Cleopatra" del 1963. Nonostante il soggetto già noto in ambito cinematografico per alcuni film già prodotti in precedenza, quello del '63 fu un capolavoro non solo per la produzione molto impegnativa, ma soprattutto per il cast molto interessante: Liz Taylor, Richard Burton e Rex Harrison. Attori che all'epoca erano già in auge e che suffragarono, con la partecipazione a questo film, la loro avanzata verso successi sempre più significativi. Il film ancora oggi è un punto di riferimento per gli amanti della celluloide e resta una pietra miliare per gli oscar assegnati. Orbene, uscirà per la Paramount una nuova versione di "Cleopatra" e il ruolo della grande regina d'Egitto, sarà assegnato alla attrice israeliana Gal Gadot (in foto), una splendida donna di 35 anni molto nota per essere molto quotata ad Hollywood. Per me la notizia potrebbe finire  qui, non mi entusiasma più di tanto e nella migliore delle ipotesi, potrei vedere il film anche al cinema (è da molto che manco, mi hanno detto che ora c'è il sonoro). Essendo molto coinvolto con il capolavoro del regista Mankiewicz del 1963, potrei anche apprezzare questa nuova proposta, ma fatemi prima vedere il film e poi magari ve ne parlerò. Invece, come dicevo all'inizio del post, c'è chi viene assalito/a da pruriti generici e difficili da individuare sul corpo, e comincia a delirare sui social. Come  ben sappiamo basta una tiritera ben assestata e il resto, quel famoso popolo bue che non riesce mai a guardare oltre il suo naso, parte in quarta e il chiacchiericcio fastidioso, dilaga oltre ogni misura e invade il web. Ad aprire le danze, ci ha pensato la giornalista Sameera Khan  con  un twitter velenoso: "Quale cretino di Hollywood ha pensato che sarebbe stata una buona idea ingaggiare un’attrice israeliana per la parte di Cleopatra, anziché una splendida attrice araba come Nadine Njeim? E vergognati, Gal Gadot. Il tuo paese ruba territorio arabo e tu rubi i loro ruoli nei film". Da questo cinguettio malefico e pregiudiziale, è nato poi il finimondo: come avrete certamente compreso, si sono scatenate le fazioni: arabi contro israeliani! Roba da matti e se riflettiamo su tutto ciò che accade sui social per dare poi ampio spazio alla realtà quotidiana, siamo a sindacare su tutto e a prescindere. Non conta più la meritocrazia, i pregi,  le posizioni sociali ecc.ecc. conta solo il "pelo" su cui accapigliarsi per vantare e arrogarsi una qualsiasi ragione. Tra l'altro e qua scatta la gag finale, ovvero una verità incontrastata che non porrebbe nemmeno il problema, se qualcuno avesse studiato il caso Cleopatra: questi si stanno scannando per un ruolo che secondo alcuni dovrebbe essere ricoperto da una araba perché ritengono la Cleopatra di tale etnia. In realtà la bellissima regina egizia, era di origine greca/macedone. E allora? Allora fate i buoni se potete, non vi rendete conto che stiamo inquinando di cazzate a raffica i rapporti con tutti? Non è un buon viatico rompersi le scatole a vicenda per ogni "sbadiglio" insignificante e solo per la zizzania che gradiamo sempre di più, come se fosse un'erba afrodisiaca. Affiniamo le nostre capacita raziocinanti e mettiamoci al lavoro per evitare scontri e liti su argomenti, dettagli e fatti che non meriterebbero nemmeno la nostra modesta attenzione. Una brutta piega abbiamo preso e non sarà...Federico Fashion Style a ricomporla per pochi spiccioli. Meditate!

 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog