Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Dicembre 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 169
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19A_n_g_e_l_0range2toninomanginog1b9cassetta2virginio.fustinoniSono44gattinfilax6.2pitbike.stunterantonino.megnaangelobergaAngio960opa49davide.russiellorett.varesine
 

Chi puņ scrivere sul blog

Solo l'autore puņ pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« COMPLIMENTI PER LA...PUB...E ANCHE QUESTA E' FATTA! »

CORSI E RICORSI STORICI

Post n°3707 pubblicato il 21 Ottobre 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

E' vero, la storia ha i suoi momenti in cui ha la necessità di ripetersi, di riconfermare quello che in tempi remoti, ha evidenziato ad imperitura memoria di tutti. Tuttavia, la memoria spesso e volentieri, ci difetta e non ci riporta al passato. Ancora una volta, le due fazioni che ormai connotano questo paese con i loro "sì" e con i loro "no", si sono azzuffate su una scelta del nostro premier Conte: assegnare ai Ferragnez il compito di dare una mano al paese. Ossia, trasmettere ai loro follower il comandamento numero uno del momento: indossare sempre e comunque la mascherina. Apriti cielo, erano tutti appollaiati come tante poiane sui rami: golosa occasione per attaccare questa scelta inutile e vaporosa. "Ma come chiamare Fedez per farsi aiutare? Non hai altro a cui pensare?". Questo è stato l'attacco a Conte, una ghiotta occasione per criticare e rendere sempre più difficile il cammino in questa fittissima nebbia che ci avvolge sempre più. Beh, in fondo non ha poi sbagliato il nostro primo ministro coinvolgendo i due che come molti sanno, mi sono molto antipatici. Loro hanno oltre 13 milioni di persone che li seguono, sono influencer a tutti gli effetti e il consiglio dato, si presume possa essere seguito dai giovani che ci tengono alle posizioni dei due belli imbusti. Ecco che la storia si riappropria dei suoi spazi e ci riporta al lontano 1956: la poliomielite mieteva vittime ovunque sul pianeta. Albert Sabin inventò il suo prodigioso vaccino e fu la liberazione da una maledetta patologia; c'era solo da "convincere" le popolazioni sempre un po' restie alle nuove terapie. Ebbene, il grande Elvis Presley, modello, punto di riferimento e super beniamino di tutti noi, si mostrò a tutta l'America mentre si vaccinava. Immediatamente dopo si passo dal misero 0,5% all'80%  degli americani vaccinati. In quel momento la fama delirante del grande Elvis, servì a convincere moltissimi suoi connazionali e fu un grande successo. Questa è la STORIA con i suoi corsi e ricorsi.  

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog