Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

martellodgl13csilva0cassetta2capriolmonellaccio19g1b9storico06oratadgl0marta.1979Dott.Ficcagliamariateresa.savinoe_d_e_l_w_e_i_s_sSpiky03lisavi78studionannucci
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« ACC...COME MENA!!!!AMERICA E SINDACATI: STA... »

A FLA'...NON TI INQUIETARE!

Post n°4302 pubblicato il 20 Giugno 2022 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

 

Riconosciuta in tutto il mondo,  apprezzata ovunque, è nel bene e nel male, il nostro fiore all'occhiello nell'ambito di quella tradizione alimentare tipica del Mediterraneo. Perché nel bene e nel male? Perché ogni pizzaiolo ha il suo ricettario, il suo modo di prepararla e tutto ciò per incontrare i tanti gusti del consumatore e le varie composizioni preferite da chi abbia la voglia di scegliere.  Per una pizzeria non vi sono tante opportunità, ovvero, o il pizzaiolo prepara pizze senza deludere i suoi clienti affezionati, oppure la pizzeria, nel giro di pochi mesi, chiude!  Pertanto, caro amico Briatore, se scendessi dal tuo piedistallo e la smettessi di dettare tempi e modalità, prezzi e composizioni, nessuno tenderebbe a polemizzare con te e tu porteresti avanti le tue teorie e i tuoi prezzi fuori da ogni contesto che non sia il tuo personale. "Pizzaioli italiani..." dice il Flavio parlando a tutti: "...smettetela di vendere le margherite a 4 euro, non avete capito niente, dovete aumentare i prezzi".  Il suo dubbio nasce dagli ingredienti usati: sono molto scarsi se vendono la pizza a quattro euro. Che olio usano? Che mozzarelle usano? Che pasta usano? Sono domande retoriche e pleonastiche le sue: un pizzeria che usasse olio scadente, mozzarelle poco fresche e fatte  ad minchiam, chiuderebbe subito, la clientela sparirebbe dalla circolazione al primo campanello d'allarme. E poi, ci sono i social che con apposite indicazioni indicano le pizzerie sicure e con prezzi accessibilissimi. Il problema è tuo caro Briatore: se parti con pizze a 15 euro e poi le appronti con Prosciutto pregiatissimo, astice blù, salmone e tartufo, è ovvio che poi la pizza venga a costare anche 60 euro. E non parliamo del vino pregiato e della birra costosissima. La pizza è un prodotto democratico, la mangiano tutti e ogni pizzeria si fa i due conti necessari e bada al suo ricarico. Il nazionalpopolare paga sempre e specie per le pizze oggi che si sono  adeguati un po' tutti con l'aria che tira, si parte dai 5 euro per la margherita e si va in su secondo la scelta. Quindi pensa a lavorare per conto tuo Briatore e lascia in pace chi sa come tenere a bada la sua clientela, senza tradirla mai!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
Vai alla Home Page del blog