Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Gennaio 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29 30
31            
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

pokerinadepressaamici.futuroierig1b9rinebalineBrezzadilunamonellaccio19ambradistellemimmogilmariateresa.savinosimona_77rmcassetta2divinacreatura59ReCassettaIIelyravlicsi35pe
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« QUANDO IL GIOCO SI FA DURO...CHI E' COSTEI? LA SPIG... »

ANCHE OGGI SIAMO TRA IL SERIO E IL F...ACETO!

Post n°4049 pubblicato il 26 Settembre 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

"Più in alto voli, tanto più piccoli sembreranno quelli che non possono farlo. Virginia, vai avanti con coraggio!". Vabbè, siamo alle comiche finali e quindi o si ride o è meglio piangere! Questo è il twitter di Beppe Grillo per sgombrare il campo da ogni dubbio e confermare la "bontà" del voto per la Virginia Raggi. "Al mio segnale scatenate l'inferno..." ebbe a dire il mitico Russell Crowe nelle vesti del gladiatore. Ebbene, se Virginia fosse confermata sindaco di Roma, allora vorrà dire che tra i romani vi sono moltissimi bugiardi! Ossia, tutti quelli che in questi lunghi cinque anni, a mezzo cronache, video, comunicazione tracimante ed esondante, hanno seppellito la  donna eletta a sindaco. Quasi tutti non vedevano l'ora di tornare alle urne e ora che ci sono, la rivotano? Bah, comunque tanto per dirla tutta sulla disgraziata amministrazione romana che indirettamente e involontariamente, ha confermato la fallibilità di tutte quelle amministrazioni che l'hanno preceduta, contestualmente al twitter a suffragio della Raggi, il comune di Roma ha pubblicato ufficialmente le date dell'elezioni. Oh...per non smentirsi, non hanno sbagliato i giorni? Scritto il 2 e 3 ottobre, mentre le elezioni si svolgeranno il 3 e 4 ottobre. Zingaretti ha subito precisato: "Non facciamo come per i cinghiali. La colpa non è mia, né della Regione. Si vota il 3 e il 4".  A scanso di equivoci!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=15610537

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
monellaccio19
monellaccio19 il 26/09/21 alle 17:26 via WEB
Peccato, basterebbe poco per sembrare all'altezza, ma i richiami farlocchi sono più importanti della propria dignità. Ciao Giovanna, una deliziosa serata.
(Rispondi)
 
 
un_uomonormale0
un_uomonormale0 il 26/09/21 alle 17:37 via WEB
Esco dal coro perchè non sono ferrato su questo campo. Ma un piccolo dettaglio mi sento evidenziarlo. In Italia in questo alveare che ronza in parlamento e sui telegiornali, si fa fatica a scorgere uno, che sia uno, da potersi definire "politico". Ebbene, Draghi sta insegnando a questa ciurma di sbandati e decerebrati cosa vuol dire essere politico, economista, stratega, e soprattutto come si governa una nazione. Buona sera carissimo
(Rispondi)
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/09/21 alle 17:53 via WEB
Vedi, tanto per non smentirsi Draghi è: figura retta, uomo libero e capace, rinuncia alle spese, prende una paghetta giusto per non rimetterci e fa ciò che la sua elevata esperienza gli suggerisce, tirando avanti senza poi dar troppa corda a chi gli tira la giacchetta. Queste persone in politica non scendono più: ebbi la mia buona occasione a 16 anni di fare un passo importante per poter nel tempo salire i gradini necessari per arrivare ai piani alti. Ero un attivista e non mi mancavano le "doti", ma appena capii che stringere la mano ad un "elettore" per me significasse "Parola d'onore" e sentirmi dire da quelli più su di me: "Tu dì sempre sì e prendili per il culo", mollai tutto e uscii dopo 4/5 anni dalla politica attiva. Ecco la differenza, quel tempo si lavorava così, oggi è peggiorato e io avevo visto giusto. Felicissimo della mia decisione. Buona serata Peppe.
(Rispondi)
 
 
 
 
un_uomonormale0
un_uomonormale0 il 26/09/21 alle 18:11 via WEB
NOn sapevo di questa tua " vocazione". Mi congratulo con te per avere visto in tempo cosa si celasse in realtà dentro questo sciame ronzante di api che non producono miele ma api "operaie" che non svolgono la loro mansione necessaria al bene comune, ma al bene del proprio portafoglio; cioè, questi decerebrati partono dall'ideologia per trasformarla subito in perfido scopo personale o della "ditta, quindi, cristallizzano la nobiltà della politica. Caro amico, se così posso esprimermi: Ho un sogno. Che l'italiano si desti dalla sbornia di essere complice di chi guida lo stemma del partito per manovre di sistemazione, per calcolo di poltrone.
(Rispondi) (Vedi gli altri 1 commenti )
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/09/21 alle 18:45 via WEB
Più che vocazione, si trattò di un coinvolgimento di alcuni amici del tempo. Non ero poi così attento e prudente, ero giovanissimo e ogni idea che mi fosse presentata, mi attizzava e mi lanciavo. E' stato così per tante attività: liberarono le frequenze e mi attrezzai per fare il cibista. Partirono le radio private feci radio sia come conduzione e provvedevo alla registrazione delle bobine per la musica no stop. Ora c'è il blog, ma sono a sviluppare altre idee per mollare qui e avventurarmi altrove. Sono come l'edera: mi attacco dove posso...anche al tram quando non c'è altro. La politica sarebbe bellissima se fosse praticata con spirito e coscienza, con onestà e rispetto. Ma è solo utopia. Bye Peppe.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.