Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Giugno 2022 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 174
 

Ultime visite al Blog

elyravmonellaccio19mariateresa.savinoamici.futuroierig1b9Spiky03ponteserviziMARGO129cassetta2alvena36avantitutta5Vince198Apollion01010calrion
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« TI SCELGO E TI SPOSO...P...E MO'...CHE SUCCEDE AL NATALE? »

LA BANALE E SORPRENDENTE OVVIETA'

Post n°4114 pubblicato il 29 Novembre 2021 da monellaccio19
 

 

 

 

 

La nostra incomparabile Chiara Ferragni,  ha concesso un'intervista a "Fanpage", in occasione della giornata indetta per la violenza sulle donne. Ha risposto a diverse domande e ha toccato anche il tasto più becero, più vile del rapporto tra uomo e donna. Ebbene, lei che sulla propria pelle e sulle sue gesta imprenditoriali, ha creato un impero, sostiene: "Anche la dipendenza economica è un abuso. Se una donna sa di essere sola, di non possedere un reddito perché senza lavoro, come potrebbe avere la forza e la capacità di lasciare una persona violenta?". Per la Ferragni è questa una delle ragioni più ricorrenti e più fatale per la libertà di una donna. Se una donna non contrappone all'uomo la sua indipendenza dovuta a un lavoro e quindi a un suo reddito, come potrà mai sottrarsi a ogni sorta di violenza? Quindi secondo lei, lo stato deve farsi carico di assistere e aiutare ogni donna vittima di violenza e impossibilitata a riprendersi la sua libertà, proprio perché non ha lavoro e nessun reddito. Non male, definirei la sua analisi perfetta e congeniale alle situazioni che si creano in una coppia dove l'uomo è violento e vessa la donna con eccessivi attacchi alla sua incolumità. Anzi, a pensarci bene, la nostra brava infleuncer, è stata precisa, dettagliata e...ovvia, molto ovvia. Da oggi, per la sua lezione inerente alla violenza sulle donne e le soluzioni suggerite,  la potremo sicuramente chiamare: Dott.ssa Grazia Arcazzo!!!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16030720

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
elyrav
elyrav il 29/11/21 alle 08:09 via WEB
Cosa sta facendo campagna elettorale??? Tanto non la voto. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 08:30 via WEB
No, ha manifestato un profondo pensiero filosofico da scrivere negli annali della vita moderna. Ovvio e scontato. Ciao Ely.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 29/11/21 alle 09:05 via WEB
Mah ci scommetti che entra in politica o lei o il suo degno compagno??? :) buongiorno :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 10:07 via WEB
Ma loro, indirettamente, sono già in politica!!!! Esprimono idee e pensieri, fanno comunicazione persistente e "autorevole". Ti faccio un esempio: se tu un giorno passeggiassi per Roma e incappassi in una serie di buche pericolose, esprimendo il tuo giusto, legittimo e severo disappunto, faresti politica, ovvero, opposizione alla giunta comunale in essere! Ciao Ely.
(Rispondi) (Vedi gli altri 6 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 29/11/21 alle 11:19 via WEB
Sì ho capito il concetto. Quello che mi scoccerebbe è che per ora fanno politica pagati dai loro follower se vanno in parlamento sono pagati anche da me e mi rugherebbe un tantino!!! :/ già ne manteniamo abbastanza senza 2 stronzi in più. Ciaoooo
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 11:54 via WEB
E se così fosse, dopo aver pagato la Cicciolina e datole pure il vitalizio, ci aggraviamo anche di costoro? E no, allora scendo in piazza e...faccio la spesa!!! Buondì cara.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 29/11/21 alle 12:17 via WEB
Ahhahhaa ecco appunto :/ va beh preferirei evitare ...
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 12:26 via WEB
Buon pranzo Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 30/11/21 alle 07:53 via WEB
Buongiorno :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/11/21 alle 08:08 via WEB
Splendida giornata a te mia cara Ely.
(Rispondi)
 
missely_2010
missely_2010 il 29/11/21 alle 08:12 via WEB
E’ arrivato un carico di vitamine A-B-C. Baci, abbracci e carezze. Buon lunedì.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 08:32 via WEB
Me le prendo tutte!!!!! Buon giorno a te Miss.
(Rispondi)
 
cassetta2
cassetta2 il 29/11/21 alle 08:14 via WEB
Aggiungiamo alla storia del marxismo Chiara Ferragni
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 08:36 via WEB
Ma no, le basterà il nuovo ruolo di...Maga Maghella!!!!
(Rispondi)
 
licsi35pe
licsi35pe il 29/11/21 alle 10:19 via WEB
Ha espresso un suo pensiero, così la vedo io. Del resto ci sono delle donne maritate che, seppur senza violenze, preferiscono non separarsi piuttosto che mettersi in contatto con una realtà per loro sconosciuta...il lavoro. Non ho simpatia per gli ifluencer ma trovo che la Ferragni abbia fiondato una delle tante realtà che tengono comunque legati un uomo violento ed una donna. Certo, è una mia personale convinzione. lieto giorno Carlo, qui è ritornato il sole, speriamo duri!! Ciaooooo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 10:41 via WEB
Non discuto assolutamente il suo intervento, ho solo rilevato la banalità del suo parere circa la violenza sulle donne. Certo, se una donna lavora ed è libera da vincoli reddituali, lascia l'uomo violento e finisce la storia. Se non può perché non lavora, allora dovrebbe essere lo stato a permetterle di lasciare l'uomo violento e garantirle un sostentamento per vivere lontano da lui. Allora, tutto ciò e la semplice scoperta dell'acqua calda, della macchinetta per tagliare il burro! E ovvio che possa essere una risoluzione, ma non è detto poiché li abbiamo visti i maschi che le hanno perseguite ovunque, non hanno mollato la presa e le hanno ammazzate comunque. Concludo: lei ha parlato dall'alto della sua ferrea posizione economica e ha suggerito soluzioni ovvie. Infine quello manca: che lo stato mantenga donne che non hanno lavoro a prescindere dalla potenziale violenza che possano subire. Spero di essere stato chiaro. Ti abbraccio Licia, abbi una serena giornata.
(Rispondi)
 
comunesenso11
comunesenso11 il 29/11/21 alle 12:43 via WEB
Veramente sto facendo fatica a comprendere le ragioni dichiarate da questa influencer. Scusa, anche se la donna avesse la sua autonomia reddituale cosa impedisce al suo uomo con idee distorte a praticare violenza ? Se ne va di casa ? E allora ? Il "lui" pratica la strategia di trasformarsi in Stalking. Buona giornata amico mio. Gina
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 12:48 via WEB
Esatto, era ciò che volevo mettere in risalto: l'ovvietà della sua analisi e della soluzione suggerita. Ha parlato senza uscire dal suo ruolo e dalla sua professione: ricca sfondata e vita bella senza problemi. Tutte le donne dovrebbero essere come lei e potersi permettere l'indipendenza generata da un reddito da lavoro. Cosa cambierebbe a parte il lavoro difficile da trovare? Tutto scontato e banale. Buon pranzo Gina.
(Rispondi)
 
ambradistelle
ambradistelle il 29/11/21 alle 12:55 via WEB
Ho letto questa poesia e la condivido...
"Ciò che nella vita rimane,
non sono i doni materiali,
ma i ricordi dei momenti che hai vissuto e ti hanno fatto felice.
La tua ricchezza non è chiusa in una cassaforte,
ma nella tua mente.
È nelle emozioni che hai provato dentro la tua anima."
(Alda Merini)
Buona settimana!!!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 16:51 via WEB
Mi piace quando condividi solo cose belle!!!! Buona sera Tina. Smack!
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 29/11/21 alle 15:08 via WEB
Scontato che il problema è soprattutto culturale e dovrebbe impegnare ben più a fondo Istituzioni, quali Stato, Scuola, Servizi Sociali, Giustia e, ancor più, ogni famiglia, nell'educazione corretta dei figli fin dalla loro più tenera età, non trovo sia poi tanto peregrina la risposta della Ferragni. Certo, la dignità delle donne va, comunque, rispetteta e difesa, anche nel caso una donna non abbia introiti da lavoro esterno,ben apprezzando e magari sostenendo economicamente tutto il lavoro che esse sostengono tra le mura domestiche, che non è per nulla da sottovalutare, come sempre,ed ancora oggi, avviene... Buon pomeriggio sereno, Carlo. Ciao.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 16:57 via WEB
Mia cara, i suoi suggerimenti sono scontatissimi e ovvi. Un donna può lasciare un uomo violento e come spesso accade, la bestia specie se geloso, le sarà dietro sempre fino ad annientarla. Il lavoro potrebbe rendere più libera la donna, ma non la esenta dalla violenza. E infine, lo stato dovrebbe provvedere ad aiutare la donna nel caso non lavorasse? Quello ci manca allo stato e poi stiamo punto e capo come il RDC. Lo stato farebbe prima a mette il galera l'uomo e buttare la chiave. Buona sera Mariateresa.
(Rispondi)
 
 
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 29/11/21 alle 21:44 via WEB
Ma il mio "Scontato"iniziale stava per "Non c'è alcun dubbio che..." e, tutto il seguito, non dà certo la palma della ragione alla Ferragni. Ma, si può anche affermare che tra le altre reticenze della donna a denunziare, a volte, c'è anche il pensiero di voler tenere i figli con sé, ma di non poter assicurare loro il giusto sostentamento, in mancanza di un suo lavoro retribuito.Stop. Per il resto del commento,mi pare di aver detto anch'io,più o meno, cose di comune senso logico. Ciao.
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/11/21 alle 07:56 via WEB
Ho voluto solo ribadire il mio pensiero, giusto per sgombrare il campo da ogni dubbio. Nessun problema mia cara, eravamo d'accordo prima e lo siamo adesso. Buona giornata Mariateresa.
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 29/11/21 alle 18:07 via WEB
Allora se io porto a casa il doppio di quanto porta mio marito, sono esente dalle sue botte o violenze psicologiche, anzi le botte imparo a darle a lui. Ma mi faccia il piacere costei... un uomo non diventa violenta all'improvviso. Lo è per natura, perchè non è stato educato a modo. Come si fa a stare con un uomo che non conosci fino in fondo?La morale odierna, che ,orale non è più, aiuta sicuramente queste forme, che ora chiamano raptus. Io la penso così, anche se tutti pensano diversamente. Buona serata carissimo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 18:14 via WEB
E io sono d'accordo con te. Non è il lavoro e il reddito che fanno la differenza. Ecco perché ho esaltato la sua banale ovvietà. Una donna lascia l'uomo violento grazie al lavoro e alla possibilità di stare pe conto suo, e poi? Finisce a tarallucci e vino? Macché, la bestia non mollerà mai e l'abbiamo visto decine e decine di volte, sarà un persecuzione perpetua e non mollerà fino a quando la "vendetta" non sarà compiuta. La donna non ha il lavoro? Si preoccupasse lo stato e la mantenesse. Fino a quando? Facciamo un secondo reddito di cittadinanza? Diamo soldi come se fossero noccioline. Di punizioni e di prevenzione ne vogliamo parlare o no? Buona e bella serata mia cara Giovanna.
(Rispondi)
 
lascrivana
lascrivana il 29/11/21 alle 18:12 via WEB
Non si tratta di questo; spesso e volentieri sono le donne a mantenere la questi uomini violenti. Immagino che non sia a c conoscenza che molti di loro sono alcolisti o drogati; oppure fannulloni. Non sono d'accordo con la Ferragni. La maggior parte delle donne che subisce violenza ha difficoltà a ribellarsi per altri motivi. Ciao Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 18:17 via WEB
E anche questo è vero: dalle mie parti si dice: "Se l'albero ha un ramo storto, non l'addrizza nessuno e resta storto per sempre!". E hai ragione proprio perché molto spesso, sono fannulloni e violenti che non si correggono con niente. Se poi gli dai altri motivi denunciandolo, peggio: allora è la fine!!!! Buona sera Laura.
(Rispondi)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 29/11/21 alle 18:24 via WEB
Non sarei così severa con la frase della Ferragni. Lei dice che la dipendenza economica tante volte è una della cause per cui una donna non si ribella. E secondo me, pur non condividendo, può starci: so di una storia di violenza in famiglia che si è perpetuata per anni e per anni tenuta volutamente nascosta. Poi un giorno la signora ha trovato lavoro grazie a una rete di solidarietà e finalmente ha denunciato.
Buona serata, Carlo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/21 alle 18:50 via WEB
La realtà è ben diversa e tu la consoci. La signora parla per vie teoriche e certamente senza spogliarsi delle sue vesti: agiatezza abnorme e famiglia senza problemi. L'ovvietà e la banalità di ciò che sostiene è teoria allo stato puro. In molti casi sono le donne che lavorano e mantengono un fannullone che abusa non solo di lei, ma anche di alcool e droga. Questa è una realtà, ora passiamo ad un altra verità: sei convinta che se una donna sotto "violenza", in possesso di un lavoro che le consentisse di poter andare via e vivere da sola magari con figlio, possa essere lasciata in pace da una bestia? Li abbiamo contati i casi in cui la persecuzione sia attiva e più cattiva. Ovvero, l'uomo abbandonato scoppia dentro, la gelosia lo anima alla follia e andasse anche in capo al mondo, lui la scoverà e gliela farà pagare!!! Anche questa è una dura realtà che consoci molto bene perché ti so attenta verso la cronaca quotidiana. Orbene, anche sotto l'egida dello stato, ritieni protetta la donna che abbia mollato l'uomo? Mai visto: sono intransigenti, scatta la leva della "proprietà" indissolubile e la gelosia fa tutto il resto. Allora e concludo, puntare sulle realtà, quelle pratiche più che teoriche, quando accadrà? Prevenzione e punizioni esemplari quando? E anche se avverrà, tempo che non cambierà mai nulla: un animale non cambia da adulto, se cambia lo fa da cucciolo. Da adulto fa ciò che l'istinto detta. Buona sera mia cara Elena.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.