Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Archivio messaggi

 
 << Febbraio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28          
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19elyravcassetta2mariomartinottichristian.scandellaneopensionataamici.futuroieriOsservatore0dgl0gusdamagdalene57surfinia60chiudogliocchiesognog1b9ncoiaOgniGiornoRingrazio
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

 

« CORSI E RICORSI STORICIC'ERA UNA VOLTA... »

PER COLPA DEGLI UCCELLI...SI FERMA UN PAESE

Post n°4422 pubblicato il 26 Novembre 2022 da monellaccio19
 

 

 

 

I soldi, i progetti e la buona volontà, mettono tutti d'accordo e si procede. Ma spesso i soldi non ci sono,  sono pochi oppure spariscono o ancora, "siamo costretti a spenderli" per dar conto all'Europa che apre la cassa. I famosi PNRR, sono una buona occasione per dar spazio ai grandi progetti che abbiamo in Italia, e se capita il buon politico, il buon dirigente e la decisa forza di un ministero, si può realizzare ciò che serve al paese. Prendiamo le Ferrovie Italiane, molti progetti sono avanzati e serve solo terminare gli ultimi segmenti, per completare opere importanti. Ebbene, tutte buone occasioni per mobilitare animalisti e ambientalisti: molti hanno avuto il potere, servendosi dei giudici, di bloccare lavori importanti: è bastato parlare di uccelli, indicare posti dove ritengono debba essere  vietato ogni transito, ogni disturbo ambientale perché nidificano Fratini, Passere, Falchi Grillai e altre specie che non possono essere disturbati specie durante le gravidanze. Bari, aspetta da anni e anni la definizione dell'Alta Velocità: da Pescara in giù è un calvario per portare a termine i progetti. Pensate che per i Fratini che nidificano sulla spiaggia, hanno obbligato le Ferrovie a cambiare progetti e varianti. Ai costi elevati, si aggiungono ancora costi pazzeschi e poi...bloccarsi di nuovo: il raddoppio della linea ferroviaria a Bari, deciso e deliberato, è stato bloccato l'altro giorno perché dovrebbe passare in un tratto dove abbondano mandorli e carrube. Insomma, se non sono uccelli sono alberi o verde che non si può toccare. Sono animalista ecologista rispettoso, ma esagerare non è possibile: stiamo frenando situazioni che potrebbero portarci avanti come tante altre nazioni e siamo non solo fermi per colpa degli uccelli, ma anche per gli alberi. Non se ne può più: tutto ciò vale anche per altre parti di Italia dove sono bloccati lavori per le stesse ragioni. Quando la smetteremo di anteporre ai nostri essenziali e necessari bisogni, la vita degli uccelli e il verde? Insomma vale di più la nostra vita o quella degli animali e del verde? 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16484488

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
bionda66
bionda66 il 26/11/22 alle 09:25 via WEB
Mmmm tu credi davvero che il PNRR sia un benefifcio? A mio avviso è l'ennesima in****ta perché li dobbiamo restituire e con gli interessi. L'Italia è uno dei pochi paesi che in Europa è in avanzo primario (cioè diamo più di quello che prendiamo a differenza di altri paesi che fanno esattamente il contrario) e quando ne chiediamo oltre agli interessi ci obbligano a fare piani strutturali (vedi pensioni e sanità) che di solito vanno a nostro discapito. Io vorrei avere la tua fiducia sul fatto che si potrebbe fare qualcosa e se non si fa è per colpa "della natura"... a mi avviso le cose non si fanno solo perché ci vogliono mettere in ginocchio, ci vogliono sudditi e senza nulla ed utilizzano le scuse più pulite che trovano. Il sud, se avesse un minimo di infrastutture sarebbe un bolide. Spaccherebbe il culo all'Europa sia per il turismo, per il cibo ed anche per le bellezze e mettiamoci anche per lo "sbuzzo" ma la strategia che stanno perseguendo non è quella di migliorare perché se ci fai caso andiamo sempre peggio in qualunque ambito.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 11:49 via WEB
Comincio a pensare che qualcuno ti abbia fatto del male e procurato danni. AhAhAhAhAhAh!!!!! Il tuo livore e la tua acredine non risparmiano niente e nessuno. I PNRR: noi stiamo ricevendo in totale circa 200 miliardi di euro. Una buona parte non dovremmo restituirlo il resto sarà reso come tanti altri finanziamenti ricevuti nel tempo. Molti soldi sono già stati impiegati, l'Europa è molto vigile e vuole sapere ed essere documentata su come spendiamo questi soldi. Rapporti dettagliati e minuziosi altrimenti decadono soldi e diritti. Pertanto ben vengano aiuti anche se la guerra in Ucraina, stia creando molti fastidi. Comunque stiamo disperatamente cercando di rispettare gli impegni presi e tante grandi opere in Italia saranno concluse grazie ai PNRR. Il sud (noi sudici) rispetto ai nordici cerchiamo fortemente di difenderci e grazia anche al turismo stiamo recuperando: la mia Puglia sta facendo sforzi immani per stare al passo e l'alta velocità completata, sarebbe una grande conquista. Vedersi bloccare i lavori quando si è già pronti per partire, allora scatta la rabbia e la voglia di mandare tutti affan'cucolo...a proposito di uccelli. Dobbiamo smetterla di farci male: siamo ricchi di mandorli, ulivi e carrubi, se perderemo qualche ettaro non sarà la fine del mondo. Non è più tempo di piangerci addosso e di tentennamenti, c'è solo da rimboccarsi le maniche. Grazie e deliziosa giornata.
(Rispondi)
 
 
 
bionda66
bionda66 il 27/11/22 alle 10:50 via WEB
Ahimè sì. Danni inenarrabili ma non solo a me, ai miei cari, alla mia regione, al mio stato... in risposta la PNRR mi permetto di dissentire per un semplice motivo. Se io do 100 ogni anno all'Europa e me ne restituiscono 30 chiamandoli "fondi europei" tu capisci che non mi puoi venire a dire che sono soldi che ci danno. Sono soldi nostri che abbiamo dato all'unione e che ora ci restituisce su cui dobbiamo pagare interessi e dobbiamo usarli come loro dicono. Sono stati stanziati in seguito ad una pandemia e nella salute ne viene impiegato un quinto. Il resto è in gran modo impiegato nella transizione ecologica... poi ci installano rigasificatori nel tirreno e nell'adriatico per avere un gas che come ciclo produttivo è inquinante all'ennesima potenza. Mi dispiace disilluderti... ma se vai a vedere i numeri ti renderai conto che il PNRR ti dicono 200 ma sono molti meno e non riusciranno a farci quasi nulla di quello che ci hanno ventilato. Basteranno a mala pena a ridimensionare l'aumento energetico. Altro che alta velocità...
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 27/11/22 alle 10:59 via WEB
Non intendo polemizzare con te, ma credo che si stia discutendo più sulle forme che nelle sostanze. Un unione di stati non si mantiene sulle chiacchiere, ma sui fatti: è vero, ci sono problemi perché siamo tanti con teste diverse, ma se non fossimo in Europa a questo punto, oggi andremmo in giro a chiedere carità. Poi, se c'è da stigmatizzare sui comportamenti e sulle prese di posizioni molto spesso sospette e poco nitide, ci sta tutto. Pertanto io non voglio illudermi, rimostro, contesto e basta. Ovvero, non sono sulle barricate perché non vi sono rivoluzioni reali in corso, ma se accadesse perché no? Alla mia età, potrei anche passare i viveri a chi si batte. Buona domenica.
(Rispondi) (Vedi gli altri 4 commenti )
 
 
 
 
bionda66
bionda66 il 27/11/22 alle 11:18 via WEB
Neanche io intendo polemizzare. Mi piace il confronto. Accetto il tuo pensiero e se succedesse... spero tu mi possa passare i viveri perché io sarei su quelle barricate. ;-)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 27/11/22 alle 11:25 via WEB
Ho compreso, leggendo da te i commenti e le repliche, che tu abbia o stia passando un momentaccio. Non conosco i fatti, ma presumo siano situazioni piuttosto serie che ti inducano a vedere i fatti da un'angolazione personale e legittima. Piacciono anche a me i confronti e ti ringrazio per le occasioni che mi stai porgendo. Spero solo di non commettere gaffes imperdonabili. Grazie e buondì. Carlo.
(Rispondi)
 
 
 
 
bionda66
bionda66 il 27/11/22 alle 23:17 via WEB
No, nessuna gaffes. Tranquillo. Ho passato questi 2/3 anni parecchio duri, perché sono precaria, ho il compagno lontano e quindi non siamo riusciti a vederci per parecchio tempo, grazie a dio in questo periodo almeno avevo mia figlia vicina... è morta mia madre, non di covid ma comunque era in RSA ed è stata una follia, e per finire abbiamo rischiato di perdere tutti il lavoro. E quelli che ho votato e in cui credevo me li sono ritrovati contro. Sono una risvegliata, amareggiata, ferita, incazzata con l'italia (la minuscola d'obbligo). Quindi scusami se a volte sarò un po' feroce verso questa società ma amo confrontarmi perché è l'unico modo per capire le altre ragioni ( cosa per Teo che ci è stato tolto in questi anni... il confronto).
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 28/11/22 alle 08:05 via WEB
Beh, sono buoni motivi per avere paturnie, ansie e risentimenti! Avercela con la politica, credo sia un ricorrente caso per tutti gli italiani: chi non viene colpito da scelte, norme e regole che toccano lo stato sociale di ciascuno di noi? Quindi, avere sollecitazioni diverse, personali e incisive, è comune a tanti. Combattere è il verbo, avere forza e coraggio e sempre pronti a reagire senza perdere le speranze. Non è facile ma è l'unica alternativa! Dai, mettiti di buzzo buono e non mollare. Buon inizio di settimana, spero proficuo.
(Rispondi)
 
mcleon
mcleon il 26/11/22 alle 10:29 via WEB
il treno è superato.. per brevi spostamenti bus o auto per lunghe distanze è stato inventato l'aereo....legge da una riga ...tutte le aviosuperfici autorizzate al traffico di aerei passeggeri....
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 11:58 via WEB
Hai ragione, ma se permetti preferisco viaggiare con l'alta velocità, in prima classe e impiegare lo stesso tempo per fare Bari/Milano in aereo. Con l'aereo i tempi del volo sono brevi, ma l'iter d'imbarco, l'iter d'arrivo, l'attesa per recuperare il bagaglio e raggiungere Milano da Orio (BG). Con il treno vi sono grandi vantaggi: una prima classe da sogno, liberi di fare i propri comodi e di muoversi liberamente senza stare su tre sedili stretti e fare a gomitate per conquistare i braccioli. Infine i prezzi sono aumentati e raggiungono quelli dei treni con le tessere sconto. Ho provato entrambi, aereo e treno; ho fatto conti e rilievi e sono seduto comodamente con il tavolo dove tenere il pc e tanta altra roba. Scusami ma...W il treno e l'alta velocità!!! Grazie e buon w.e.
(Rispondi)
 
soltanto_unsogno
soltanto_unsogno il 26/11/22 alle 11:03 via WEB
Che dire..sono figlia di un guardiacaccia che, da piccola, mi faceva mangiare ucelli allo spiedo, ora non ci riuscirei piu'.. i cacciatori sono molti di meno e non c'e' piu' un equilibrio..da me proliferano i piccioni, ho la torre della chiesa vicina a casa e, quando sono troppi, creano danni..ultimamente hanno nidificato sulla mia grondaia attappandola e, quando piove, l'acqua macchia la parete della mia camera, ogni volta devo chiamnre qualcuno a salire sul mio tetto e togliere il nido..Buon sabato caro amico *___*
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 12:01 via WEB
Beh, i piccioni sono i peggiori: sono... cittadini, vivono con noi e rompono le palle perché sporcano tantissimo. Quando poi certe specie devono inibire lavori importanti e necessari, allora non possiamo dare la vita a loro e la...morte a noi!!!! Buon w.e. mia cara Fede.
(Rispondi)
 
mariateresa.savino
mariateresa.savino il 26/11/22 alle 11:27 via WEB
Sempre tante le esagerazioni italiane...A volte,anzi spesso, sfiorano il ridicolo...Non saprei cos'altro aggiungere. Spero tutto bene per te e ti auguro giorni sereni. Ciao
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 12:09 via WEB
L'Italia è l'unico paese al mondo che non si fa mancare niente!!!!! Solo noi ci poniamo problemi e se ci mancano, ce l'inventiamo. La Puglia che ce la sta mettendo tutta per essere al passo con il paese che deve crescere. Viene ancora una volta bloccata per colpa degli alberi questa volta. Mesi fa, bloccarono l'alta velocità nel Molise per gli uccelli Fratini che nidificano lungo la costa, l'altro giorno hanno bloccato Bari per il raddoppio dei binari occorrenti per l'alta velocità. Alcuni ettari di mandorli e carrubi non si possono toccare. Buon w. e. mia cara Mariateresa.
(Rispondi)
 
g1b9
g1b9 il 26/11/22 alle 12:00 via WEB
I verdi sono la più grande boiata del secolo scorso, sono quelli che hanno portati i paesi che li stanno ad ascoltare alla rovina economica e allo sfascio sociale, tutto questo con la complicità della sinistra, serva dell'Europa, la quale ha tutto l'interesse a ridurre il nostro paese a pattumiera dell'Europa. Sarebbe stato meglio mai essere entrati in quella congrega di pretestuosi arroganti, sempre pronti ad accusare gli altri, mentre loro ne combinano di tutti i colori sotto banco. Basta chinare la testa alla Francia e alla Germania.Mi auguro che il nuovo governo mandi a quel paese i verdi, gli uccelli e gli alberi e usi il PNRR per fare quello che serve agli Italiani. E se le piazze saranno piene , pazienza, coll'opposizione livorosa che ci troviamo non potrebbe essere diversamente.
Buon weekend caro Carlo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 12:22 via WEB
Sono esagerati, esondanti e pretestuosi!!!! Posso capire i loro dinieghi per grandi e gravi problemi, ma bloccare interventi tesi allo sviluppo e al progresso di una nazione, significa solo rompere le scatole! Prima bloccarono l'alta velocità in Molise per i fratini: addirittura obbligarono le FS a variare il percorso proprio per evitare rumori e altri fastidi ai Fratini in nidificazione. L'altro ieri a Bari, hanno bloccato il raddoppio dei binari (sempre dell'alta velocità) perché si doveva rinunciare a qualche ettaro di mandorli e carrubi. Siamo a dire no a tutto e a tutti e magari, obbligheranno ancora una volta le FS a cambiare progetti per varianti che costano moltissimo. Ciao Giovanna, buon e sereno w.e.
(Rispondi)
 
diego2020200
diego2020200 il 26/11/22 alle 17:17 via WEB
Siamo un popolo "creativo" ma con i numeri non ci sappiamo fare. O meglio ci sanno fare quelli che sono bravi a metterseli in tasca. Anche ultimamente abbiamo fatto le spese più pazze, buttando centinaia di milioni. Abbiamo chiusi ospedali e diminuito drasticamente i posti letto. Continuiamo a dare miliardi alla Pfizer per i vaccini che poi scadono e li buttiamo o li regaliamo al terzo mondo. Non abbiamo mai avuto la "CULTURA DEL BILANCIO" e continuiamo a non avere esperti per gestire i conti dello stato. Non parliamo delle Regioni e dei Comuni dove la situazione è drammatica. Buttiamo soldi ovunque e non ci rimane mai niente. Dopo 2.000 anni il Colosseo è ancora là, dopo 20 anni dobbiamo rifare i ponti perchè sono marci o pericolanti. Siamo un popolo fallito ma abbiamo paura a dirlo.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 20:26 via WEB
Grande Diego: non le mandi dire!!!! Non aggiungo altro, la tua istantanea è perfetta e fotografa uno spaccato inesorabilmente reale di questo paese!!!! Sereno w.e.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Trenitalia il 26/11/22 alle 17:35 via WEB
Buon ferragosto
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 20:17 via WEB
Buona Pasqua!
(Rispondi)
 
e_d_e_l_w_e_i_s_s
e_d_e_l_w_e_i_s_s il 26/11/22 alle 18:14 via WEB
Penso mai. Penso che mai smetteremo di frenare situazioni volte al progresso, che si tratti di uccelli, di prati, di campi, di alberi, di mare. Insomma, già al Pnnr ci si crede poco ( oggi ancor meno di ieri) se poi, con il solito fare italico, ci si mettono anche gli ambientalisti spinti e talvolta ottusi, beh! non ci resta che restare quietamente e tristemente in questo nuovo medioevo. Ciao Carlo!
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 20:22 via WEB
Beh, se non ora quando? Sono anni che l'alta velocità tenta di scendere lungo l'Adriatico, ma c'è sempre l'intoppo: ieri gli uccelli fratini oggi mandorli e carrubi. Hai voglia a sprecar tempo e danaro!!!!
(Rispondi)
 
OgniGiornoRingrazio
OgniGiornoRingrazio il 26/11/22 alle 19:01 via WEB
Non mi capacito,qui quando arrivò l'autostrada non guardarono in faccia a nessuno..esproprio di proprietà o pagate una miseria.I progetti approvati vanno portati a termine.Troppi avvocati e troppa gente che vuole mangiarci.Buona serata *_*
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 20:20 via WEB
...e oserei dire, troppi ambientalisti & animalisti che esagerano con le lor pretese! Buona sera mia cara Simo.
(Rispondi)
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
Renzo il 26/11/22 alle 19:29 via WEB
Ecco un vero banco di prova del nuovo governo. Vediamo come ne usciranno da questa storia, se vinceranno loro o i mandorli e carrube. Saluti
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 26/11/22 alle 20:18 via WEB
Bella domanda! Ovvero saranno più forti i politici o gli ambientalisti & animalisti? Buona sera Renzo.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 28/11/22 alle 10:41 via WEB
Io invece mi chiedo quando smetteremo di avere un mondo unicamente a misura di uomo? E se ne vedono poi i risultati. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 28/11/22 alle 10:58 via WEB
Basterebbe mettere in funzione qualche neurone in più...possedendolo!!!!! Adoro gli animali, li rispetto ma non accetto che debbano essere priorità rispetto alle necessità dell'uomo, della società e dell'innovazione. Non c'è bisogno di abbatterli o abbandonarli, si trovano i modi per aiutarli. Lo stesso dicasi per il verde. Ciao Ely.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 29/11/22 alle 08:25 via WEB
Il mondo non è mica tutto nostro. Il mondo è di tutte le forme di vita che lo abitano. Noi siamo come gli americani con i nativi. Pretendiamo che sia tutto nostro. Serena giornata
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/22 alle 08:38 via WEB
Certo, è per questo che ogni essere vivente, secondo la sua natura e il suo habitat, deve vivere. L'uomo ha la priorità e i suoi bisogni, le sue necessità sono essenziali. Orbene, se gli animali uccidono altri animali per mangiare, così gli uomini non possono rispettare gli animali e rinunciare alle loro esigenze. Possono salvaguardarli, senza dover rinunciare al progresso. Bella giornata Ely.
(Rispondi) (Vedi gli altri 12 commenti )
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 29/11/22 alle 12:10 via WEB
A me non sembra che li salvaguardano. Costruiscono dappertutto togliendo habitat dove vivevano gli animali. Non ci sono corridoi faunistici e gli animali vengono investiti ogni men di chè. Stiamo inquinando il mondo e cambiando il clima e cosa salvaguardiamo? Manco noi stessi. Cmq per me non ha la priorità l'uomo ha lo stesso diritto e il chè è diverso. Ma ognuno ha la sua idea. Serena giornata :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 29/11/22 alle 17:10 via WEB
Purtroppo sì, abbiamo due visioni diverse: gli animali che dominano l'uomo, limitando il suo progresso e il suo habitat (siamo dieci miliardi), è impensabile e guarda caso si accentua più al sud, questo guardare più il benessere degli animali che quello degli uomini. Al nord avete compiuto opere immense e avete zittito chiunque avesse da ridire: il tunnel ferroviario TAV che oggi è ancora in lavorazione subendo gli attacchi dei gruppi avversi, avanza lentamente e quelli non se ne fanno una ragione. Dal Lazio in giù comprese le grandi isole, guarda caso, è tutta una protesta: una volta per gli uccelli, una volta per altri animali, certo è che da noi resta tutto fermo. Ci sono tanti modi e chi volesse proteggerli potrebbe attivarsi senza bloccare i lavori. I penalizzati siamo noi...mentre metà Italia al nord, va alla grande. Buona serata Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 30/11/22 alle 08:45 via WEB
Il benessere degli animali? A discapito degli uomini? Ma se stiamo mettendo cemento dappertutto??? Ahahhaa scusa non riesco a pensarla come te :) Ciccia per questo post non siamo d'accordo :) Buona giornata :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/11/22 alle 10:26 via WEB
Siamo tanti mia cara, il cemento purtroppo serve per avanzare. Il tuo parco, quello che frequenti ogni mattina e che conosciamo tutti grazie alle tue deliziose descrizioni, non lo toglieranno mai, sarà sempre a disposizione, così come tutti gli spazi esistenti e quelli che verranno, saranno salvaguardati. Con tutte le battaglie ecologiste e ambientaliste, vedrai che non vi saranno problemi. Io sono contro la caccia e tutto ciò che danneggia gli animali "GRATUITAMENTE". Piacevole giornata Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
Utente non iscritto alla Community di Libero
ely il 30/11/22 alle 12:50 via WEB
Anche le strade chiamate corridoi faunistici servono perchè altrimenti gli animali vengono investiti. A me quel che interessa è che vengano rispettati anche gli animali. Poi quello che fa l'uomo (cemento secondo me sempre troppo) non mi interessa. Ma fra scienza (usano animali per test per prodotti chimici, test per prodotti di bellezza, etc...), fra l'alimentazione (e poi aumentano gli obesi nel mondo), fra le selezioni di cani da combattimento e tutto il resto sinceramente non mi sembra che ci siano le probabilità che l'uomo non sia salvaguardato mentre il contrario forse non è così scontato. Il parco è in città ma stiamo portando le città in montagna, dappertutto. Adesso anche in cima all'Everest quasi ci arrivi in auto. Secondo me progresso sì ma con cautela. I boschi, le montagne, sono sacre!!! Serena giornata :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 30/11/22 alle 19:36 via WEB
Non contesto nulla di quanto sostieni, ecco perché ritengo necessaria una coniugazione di intenti, tra le necessità umane e i diritti degli animali. Sono contro la "gratuità" con cui spesso si avversano gli animali, ma concedere a un branco di lupi di assediare puntualmente una fattoria, ammazzando gli animali, non mi sembra che possa destare indifferenza, ci sarebbe da intervenire. Comunque, ci siamo intesi anche se non d'accordo pienamente. Bella serata Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 01/12/22 alle 08:09 via WEB
Il problema lì è che quelli della fattoria non usano le recinzioni adeguate. Non hanno che so il maremmano di turno a protezione del gregge. Poi per forza un predatore fa il predatore. Anche qui da noi ci sono greggi predate e il contadino si lamenta puntualmente ma se vai a vedere la "recinzione" chiamarla tale spesso è un favore. I contributi da mamma PAT per le recinzioni adeguate li danno, che si attrezzino. Anche contributi per i cani da gregge che siano maremmani o pastori del caucaso. Buona giornata :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/12/22 alle 08:14 via WEB
Ecco, appunto, sei a condividere quanto io abbia detto: con la buona volontà, con la predisposizione a cercare soluzioni per favorire comportamenti univoci e concreti, si può fare tutto. Buon giorno Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 01/12/22 alle 10:52 via WEB
Poi ci sta che capiti lo stesso che venga predato qualche animale ma sarà sicuramente meno frequente/probabile con attrezzature adeguate. Serena giornata :)
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/12/22 alle 12:00 via WEB
Ci sta tutto mia cara, quindi non disperiamoci e speriamo bene. I viventi di questo pianeta hanno tutti diritto a vivere. Buondì Ely.
(Rispondi)
 
 
 
 
elyrav
elyrav il 01/12/22 alle 12:25 via WEB
Concordo :) ciaooooo buon pranzo
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 01/12/22 alle 16:53 via WEB
Godibile serata...senza nuvoloni!
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.