Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
Citazioni nei Blog Amici: 176
 

Ultime visite al Blog

monellaccio19cassetta2DoNnA.SVince198OgniGiornoRingrazioamorino11hesse_fbisou_fatalmonellaccio_19gianor1Dott.Ficcagliasurfinia60bubriskacommunitywind
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 

 

« LA MUSICA CHE GIRA INTORNOPAURA EH? »

DOMENICA E' SEMPRE DOMENICA

Post n°4872 pubblicato il 15 Aprile 2024 da monellaccio19
 

 

 

 

Oggi me la cavo con poco e vado sul facile. Mi permetto richiamare la vostra attenzione sulla domenica appena trascorsa, su tutte le domeniche che viviamo: per tanti è una giornata di riposo, non c'è da lavorare e resta un giorno da vivere diversamente dagli altri della settimana. Oggi con i ritmi e le compulsioni che vive la nostra società, la domenica è per tantissimi un giorno come un altro: lavorano per assicurare servizi anche voluttuari e garantire a tutti le proprie prestazioni. Non escluderei dal novero, anche tutti coloro che sono ai limiti dalla opulenta società come i poveri e i disoccupati. Sono liberi la domenica, ma la vivono nell'indigenza e nelle ristrettezze. Gianni Rodari, un grande della nostra letteratura, sempre attuale e pertinente specie per i bambini, scrisse anni fa una poesia che forse dovrebbero leggere anche gli adulti:


NON PER TUTTI E' DOMENICA






Filastrocca della domenica
un po’ allegra, un po’malinconica,
malinconica vuol dire mesta:
non per tutti domenica è festa.

Non è festa per il tranviere,
il vigile urbano, il ferroviere,
non è domenica per il fornaio,
per il garzone del lattaio.

Ma tutti i giorni sono neri
per chi ha tristi pensieri;
per chi ha fame, è proprio così:
ogni giorno è lunedì.




Rodari ha visto lontano quando scrisse questa breve ma intensa poesia, ha toccato tasti sensibili che evidenziano i cambi di questa società che non ha altro scopo che produrre sempre e a tutti i costi. Pensate al calcio: era il distintivo preminente della domenica: lo stadio era la destinazione per seguire la propria squadra del cuore. Oggi il calcio è per tutti i giorni della settimana e aggiunto alle tante “sirene” che la domenica cantano per i consumatori e gli aventi diritto ai “servizi”. Ecco, mi e vi concedo una piccola pausa di riflessione sulla domenica e la funzione fondamentale che è mutata nel tempo. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://gold.libero.it/monellaccio19/trackback.php?msg=16756852

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
Vince198
Vince198 il 15/04/24 alle 17:05 via WEB
Gianni Rodari è stato uno dei miei scrittori preferiti da ragazzino. Me lo leggeva mia madre e, anche in tempi recenti, qualche volta son stato a leggere sue filastrocche.
Apparentemente non impegnative, eppure danno un quadro esauriente delle evoluzioni di tempi in cui siamo passati anche noi ragazzi "anziani"! Questa da te citata è semplicemente splendida nella sua leggerezza, nel suo incedere. Piacveolisima!!!
> Di lui ne prediligo una in particolare, questa:

C'era una volta
una povera virgola
che per colpa di uno scolaro
disattento
capitò al posto di un punto
dopo l'ultima parola
del componimento.
La poverina, da sola,
doveva reggere il peso
di cento paroloni,
alcuni perfino con l'accento.
Per la fatica atroce morì.
Fu seppellita
sotto una croce
dalla matita
blu del maestro,
e al posto di crisantemi e sempreverdi
s'ebbe un mazzetto
di punti esclamativi.

Non so perchè, quando mi capita di leggerla, è un andirivieni di sorrisi e di commozione. Ciao, Vince.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/04/24 alle 10:11 via WEB
Questa è la giusta rivalsa per riconsiderare Rodari e apprezzare chi tra gli adulti, lo legga puntualmente. Non è solo per i piccoli, è anche per gli adulti e una ripassata ogni tanto fa bene. Buon giorno Vince.
(Rispondi)
 
Dott.Ficcaglia
Dott.Ficcaglia il 15/04/24 alle 17:06 via WEB
Sai, ho avuto una fidanzata che si chiamava Domenica.
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/04/24 alle 10:06 via WEB
Io invece ho avuto una ragazza, ma ho dovuta lasciarla immediatamente quando seppi il suo nome e cognome: Addolorata Sottolano!
(Rispondi)
 
OgniGiornoRingrazio
OgniGiornoRingrazio il 15/04/24 alle 19:36 via WEB
Mi piace tantissimo Rodari*_* dalle mie parti c'è un museo dedicato a lui ,all'interno di un parco.Che posso dirti *_* La domenica e le feste per me hanno assunto significato due anni fa e ne sto assaporando ogni sfumatura..prima ogni giorno era lunedì..e andavo a testa bassa al lavoro perché era giusto così..:(buona serata carissimo
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/04/24 alle 10:08 via WEB
Lo so: i consumi, il vendere e l'aumentare le attività produttive, ha indotto a lavorare anche sette giorni su sette. Posso comprendere i servizi necessari, ma quelli nell'ambito dei beni voluttuari, proprio no. Una felice giornata mia cara Simona.
(Rispondi)
 
DoNnA.S
DoNnA.S il 15/04/24 alle 21:19 via WEB
È giusto considerare anche chi svolge un lavoro o servizio nei festivi. Buona serata e buona settimana :)
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/04/24 alle 10:05 via WEB
Certo e a parte chi fornisca servizi essenziali e necessari, il pensiero va a chi svolge lavori nell'ambito dei beni voluttuari. Buondì mia cara Donnie.
(Rispondi)
 
elyrav
elyrav il 16/04/24 alle 09:07 via WEB
Rodari è bellissimo :) sempre attuale :) serena giornata
(Rispondi)
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 16/04/24 alle 10:03 via WEB
Vero, l'ho scelta apposta perché tutti possano ricordare che siamo anche in compagnia di gente indigente e ai bordi della società. Buondì Ely.
(Rispondi)
 
 
 
elyrav
elyrav il 17/04/24 alle 08:41 via WEB
:) eh sì ... serena giornata
(Rispondi)
 
 
 
 
monellaccio19
monellaccio19 il 17/04/24 alle 10:26 via WEB
Lieta e piacevole giornata a te mia cara.
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963