**TEST**
Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 168
 

Ultime visite al Blog

madda290uomoemotomonellaccio19studiolardoswift24prolocoserdianababrunoelitariamelfifaxgirolamo.sulliolgiatacolorisaegiu0cinzia_coghipersicomarco07mariomancino.msafiria01
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 04/02/2020

TIRATE IN BALLO L'ARTE: SACRILEGHI E SCIOCCHI

Post n°3468 pubblicato il 04 Febbraio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

 

Vi delizio con questo dipinto del nostro Maestro appartenuto al periodo d'oro del Rinascimento Italiano: Andrea Mantegna (1431-1506). Il periodo del rinascimento italiano, nato a Firenze e poi dilagato in tutta Europa, copre circa tre secoli dal '300 al '600: tra gli ultimi a realizzare arte suprema nel tempo del Rinascimento, prima che entrasse prepotentemente il barocco, furono Leonardo, Michelangelo e Raffaello. Basterebbero solo questi tre nomi per confermare una maturità artistica ed eccelsa culminata verso la fine del seicento. Venivamo dal Medio Evo e l'avvento del rinascimento pose un ponte, un passaggio fondamentale verso l'età moderna che ci avrebbe coinvolti con generi espressivi completamente lontani dalla bellezza che resta da sempre e per sempre, un punto di riferimento per l'arte mondiale. Perché sto enfatizzando il Rinascimento? Perché oggi, tra una risata, un lazzo, e un frizzo, una notizia ci sorprende scuotendoci violentemente: non è casuale, non è un errore o una svista, è una vera propria follia, un atto terroristico, un attentato vero e proprio, non solo alla nostra cultura, ma alla cultura mondiale. Questa America comincia a non piacermi più, questa grande nazione che mi ha fatto sognare in tempi non sospetti, sta cambiano e lo fa nella maniera peggiore: negando e sopprimendo l'arte rinascimentale dalla celeberrima università di Yale. Dal primo febbraio, questo corso storico tenuto puntualmente e diligentemente dal Prof. Vincent Scully,  sarà soppresso. Non è stato il decesso del Prof a costringere il rettorato alla eliminazione del corso che contava moltissime adesioni ogni anno, ma solo un principio campato in aria e politicamente corretto.  "Si vuol evitare agli studenti, un potenziale disagio poiché gli effetti della nostra arte rinascimentale, i suoi aspetti della bellezza, sono canonici e inappropriati per chi non volesse essere oppresso da una cultura bianca, maschilista, eterosessuale ed Europea". Ma kekkazzo state a dire? Ma davvero dovremmo bere 'ste baggianate da pseudo maestri e professori preparati e formati alla grande scuola del vivere umano e universale? Tim Barringer il responsabile di tutta questa "chiavicheria" gratuita e inammissibile, spera nella discontinuità, ferma i corsi per far sì che i giovani prendano una pausa sabbatica per entrare nell'ordine di idee di non badarci più. Roba da ridere e piangere contemporaneamente, siamo alle gag e ridurre un'arte, l'arte del nostro ricco rinascimento a queste speranze, credo sia un atto inibitorio e malandrino. In altre parole e tomo tomo, kakkio kakkio, il nostro Barringer vede un futuro dove i ragazzi di Yale siano a proprio agio nello studio e nell'apprezzare l'arte rinascimentale, senza "metterla su un piedistallo che potrebbe creare un problema." Cazzate senza senso, legate all'ignoranza e alla stupidità sovranista del suo presidente "belli capelli". Alla Columbia University, sempre in America, non si studia più Caravaggio, una scelta anche questa politicamente corretta. Si devono studiare tutte le correnti artistiche e a questo punto è evidente lo scopo: il rinascimento italiano, nato a Firenze e diffuso in tutta Europa con grandissimi artisti, è troppo specificatamente europeista, mentre si devono studiare tutte le correnti dell'arte mondiale. Beh, e chi ve lo proibisce? Fatelo, vi sono tanti artisti che meritano di essere studiati, procedete pure e nulla quaestio. Ma non rompeteci i gorgioni con il politicamente corretto, perché scusa peggiore non potevate trovare. Non so più che altro metteranno in gioco per mero scopo politico. 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso