Creato da monellaccio19 il 12/10/2010
scampoli, ritagli, frizzi e...lazzi

 

Archivio messaggi

 
 << Luglio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

Area personale

 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 170
 

Ultime visite al Blog

nuvolabianca_1968archimrdemariateresa.savinomonellaccio19Domesticat1960volami_nel_cuore33noncontatenullalascrivanachiedididario66e_d_e_l_w_e_i_s_scaloisLorenz1963amabed_2016corradino55lucycipullo
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
I messaggi e i commenti sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
 

Messaggi del 09/05/2020

MISERIA E NOBILTA' : LA PRIMA C'E' LA SECONDA MANCA!

Post n°3554 pubblicato il 09 Maggio 2020 da monellaccio19
 
Foto di monellaccio19

 

 

Se non è carità, poco ci manca. Una delle solite balle che questo paese recepisce per poi discuterle, con ironica cattiveria, quando ci si rende conto che in Italia non cambia niente. Sono propenso a modificare il nome del mio blog "Carico a Chiacchiere", ritengo sia ormai un'etichetta che spetti solo al governo, ai politici tutti e sia ormai sottoposta a copyright sotto l'egida della SIAE per tutelarne i diritti. Fu promessa ai medici e infermieri del policlinico San Matteo di Pavia, una ricompensa speciale per aver individuato il virus Covid-19 nel paziente 1, ovvero, nel famoso vettore principale da cui si sia diramato il virus. Niente di particolare intendiamoci, un premio in danaro (100 euro), unico per la riconoscenza dovuta a costoro che, come tutti del resto, hanno svolto e svolgono ancora il loro prezioso lavoro là dove la trincea è ancora calda. Bene, finalmente il premio accordato è stato reso agli interessati : sessanta euro lordi e ancor più grave, poiché è stato calcolato sui giorni effettivi di lavoro, molti che nel frattempo si sono ammalati, hanno ricevuto quasi nulla.

“Abbiamo curato i malati di Covid, facendo turni massacranti, e dal governo è arrivata la paghetta settimanale. Cento euro come “premio” per aver dato un aiuto importante e concreto a far fronte all’emergenza già di per sé erano ridicoli, un regalo offensivo verso un professionista che ha messo in gioco salute, professionalità, responsabilità e preparazione specifica”.




Questa la lettera dei coinvolti in questa storia tutta da ridere e spero una volta per sempre che qualcuno si svegli e cominci a comprendere che ormai tendiamo ad essere tutti soggetti di barzellette, vignette e caricature estreme in questo paese ormai allo sbando. Non so che dire: la prima immagine che è saltata alla mente, è stata quella di un barbone davanti a un negozio glamour e prestigioso in via Montenapoleone a Milano con la sua insegna nota in tutto il mondo, una elegante e danarosa signora, seguita da uno chauffeur con tante buste marcate da nomi sublimi, ne esce e davanti al barbone, mette con enfasi la mano in borsa per prendere qualcosa. Trae una moneta da cinquanta centesimi e la porge a dovuta distanza, al barbone. Ecco dove siamo: i barboni chiedono e ricevono quello che si può. La differenza sta solo nella "quantità" di ciò che si dona: quando chi può dare non da, allora uno si incazza e critica! Specialmente quando si promettono miliardi per tutti i cittadini coinvolti in questa forte indigenza e qua si continua a fare chiacchiere e sceneggiate da far ridere chi ci osserva. Offrire pochi euro quando se ne promettono cento,  vuol dire allora che siamo alla fine. 


 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso