Nuotate Notturne

ANTI IPOCRISIA...Contro quegli adulti che credono che i bambini li porti la cicogna

Creato da m.stipe il 07/09/2006

Area personale

 

FACEBOOK

 
 

Tag

 

Archivio messaggi

 
 << Marzo 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
        1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30 31
 
 
Citazioni nei Blog Amici: 6
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

Ultime visite al Blog

mabackmarcotigrotto1antonio.talletticastello_nicegian_ros_2009nightflydgl1bloccopeccatore2Simone_Luisanervous.catmarchinoooAntiinter29magico29370mirco_coloriocaptive77
 

Ultimi commenti

grazie..
Inviato da: en güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 20:48
 
thank you
Inviato da: çok güzel oyunlar
il 01/12/2016 alle 20:47
 
thank you
Inviato da: diyet
il 02/07/2014 alle 09:57
 
thank you
Inviato da: diyetler
il 02/07/2014 alle 09:53
 
thank you
Inviato da: ramazan diyeti
il 02/07/2014 alle 09:53
 
 

Chi può scrivere sul blog

Solo i membri di questo Blog possono pubblicare messaggi e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

 

« Lo scandalo Cina! Paese ...La grande illusione di p... »

Nel dramma dell'Abruzzo una bellissima storia di sport

Post n°77 pubblicato il 06 Aprile 2009 da m.stipe
 
Foto di m.stipe

Ecco qui una bellissima storia di sport, lo sport degli sportivi e dei valori sportivi, all'interno di una tragedia che con il passare dei minuti acquista sempre dimensioni maggiori. (articolo tratto da Eurosport)

 

 

È durata solo alcuni secondi, la terribile scossa dell'ottavo-nono grado della scala Mercalli registrata ieri sera, alle 21.10, dalle stazioni dell'Istituto nazionale di Geofisica in una zona al confine tra l' Abruzzo e l' alto Lazio. Epicentro del terremoto, il più forte registrato in Italia negli ultimi anni, è stata l' area tra Montereale, Campotosto (L' Aquila) e il comune di Amatrice. Al momento si stimano almeno 50 vittime di cui 4 bambini, oltre ai 50.000 sfollati, ma il bilancio del terremoto è destinato a salire. Sono, infatti, migliaia gli edifici gravemente lesionati e molti quelli completamente crollati. Numerose le chiamate ai vigili del fuoco e ai carabinieri.

Il violento sisma ha toccato anche il mondo dello sport. Si segnala, infatti, l'eroismo dei giocatori dell'Aquila Rugby, società da sempre caposaldo della palla ovale italiana, che si sono adoperati per portare in salvo anziani in difficoltà. Alcuni di essi, hanno salvato dalla morte tre donne anziane rimaste prigioniere sotto le macerie della loro abitazione. Uno dei ragazzi dell'Aquila, una volta riuscito ad estrarre le donne, si e' addirittura caricato sulle spalle una di esse, inferma, senza staccarle la bombola di ossigeno indispensabile per la respirazione. Il salvataggio è avvenuto scavando a mani nude tra i palazzi sbriciolati, come si sta facendo in molte altre abitazioni dove si presume possano esserci dei corpi sotto le macerie.

Intanto sono saltate sia le linee elettriche che quelle telefoniche e al momento l'autostrada A24, così come quella di Pescara, è stata interrotta al traffico. Il capo della Protezione civile, Guido Bertolaso, ha invitato a rimanere calmi, seppur la situazione risulti estremamente critica, e ad evitare di cercare di raggiungere L'Aquila e i paesi vicini per non intralciare i soccorsi.

Il presidente della federcalcio, Giancarlo Abete, in conseguenza del terremoto ha deciso di sospendere il Torneo delle Regioni, tradizionale appuntamento del calcio giovanile e studentesco, in programma in questi giorni in Abruzzo.

La Teramo Basket inoltre, ha espresso il proprio dolore per le vittime del terremoto. Anche l'Inter e il Milan esprimono vicinanza alle popolazioni dell'Abruzzo e si stanno mobilitando per offrire aiuti concreti: l'Inter ha messo a disposizione di tutti i tifosi della zona colpita dal sisma, il Centro di coordinamento Inter club al fine di "organizzare in loco eventuali azioni di volontariato. Il Milan invece, attraverso le parole del dirigente brasiliano Leonardo, ha annunciato che "parte del ricavato del Milan Golf Tour verrà devoluto alla popolazione dell'Abruzzo".

Non citiamo casi isolati, lo spor tutto, infatti, tende una mano all'Aquila. I Giochi del Mediterraneo in programma a Pescara sono pronti a mettere a disposizione strutture e impianti per far fronte all'emergenza terremoto. "Se verranno chieste, potranno essere messe a disposizione strutture all'aperto, che possano servire per far atterrare gli elicotteri, per parcheggi. A Teramo, a Chieti, ovunque, perché all'Aquila si sta vivendo una tragedia immane". Lo ha detto Mario Pescante, abruzzese di Avezzano, commissario straordinario dei Giochi.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog
 
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963