Creato da lisa.friends il 17/06/2010
tra il serio e il faceto

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Maggio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 
 

Cerca in questo Blog

  Trova
 

I miei Blog Amici

Ultime visite al Blog

ely.sicilianoleoboldrinimatteoberardi84architetturadfttramontanapanatalino.munerottomaldini1cifo1arch.nicolafabrizioRoberto_Valeriotecnospadanonicolins14Brunilde34aviob80nick42053
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

tumblr visitor stats

 

 

Il fascino discreto dell'uomo con la chitarra

Post n°610 pubblicato il 11 Febbraio 2014 da lisa.friends

La psiche umana è un insondabile e meraviglioso mistero: quando si tratta del cervello femminile poi... anche i guru più accreditati si improvvisano "speleologi allo sbaraglio" per scavare nei desideri più profondi delle donne. 
Da un sondaggio svolto in diversi Paesi è possibile finalmente capire quale tipo di uomo, UDITE UDITE, fa impazzire le donne.  Secondo lo studio, alle donne piacciono gli uomini che sanno suonare la chitarra...

keith richards, chitarra

Alla luce di ciò crolla l'assioma che alle donne piacciono gli uomini muscolosi e che fanno palestra, caratteristiche che non sono state affatto prese in considerazione dalle tantissime donne oggetto del test svolto.
Mi piacerebbe sapere se ne frattempo le vendite di chitarre sono decollate! I "bellissimi palestratissimi" intrisi di narcisismo e superficialità, fisico volumizzato là dove serve ed un bell'aspetto generale non attizzano più. Stessa sorte per gli "intellettuali": veramente noiosi, si ubriacano delle loro stesse parole, non ti lasciano spazio: da scartare! Poi ci sono i  "maledetti" un pò  sfuggenti, e questo stimola il desiderio di conquista, attraenti di fisico e di carattere spigoloso, ci sono e non ci sono, sono contesi, fanno i preziosi, sanno fare sesso come si conviene, sono bastardi che si perdonano volentieri. Infine, i "divertenti barzellettai", uomini che sanno far ridere una donna, cosa rara; ma se sanno fare solo quello, non va bene, la vita non è un'eterna barzelletta!

chitarra, funny, cuore

Gli studi sono stati ben due, ed entrambi hanno avuto lo stesso risultato: il primo, condotto dalla University of South Brittany, ha testato come protagonista un giovane che, passeggiando per i parchi, dopo aver parlato con esattamente trecento donne, ha chiesto loro il numero di cellulare. Il giovane però si è presentato alle varie donne in tre situazioni differenti: mentre teneva sulle spalle una borsa con una chitarra, mentre teneva nella mano una borsa da palestra e mentre non aveva nulla in mano. Il risultato è stato chiaro: oltre un terzo delle donne ha lasciato senza problemi il numero di telefono al ragazzo quando questo si è presentato con la chitarra, solo il 14% di loro mentre non aveva nulla in mano e solo il 10% delle donne ha dato il numero di cellulare al giovane quando aveva la borsa da palestra.
Un secondo test, svolto da alcuni scienziati della Ben Gurion University, si è invece svolto su Facebook: sono state scelte ben cento donne single e ad una metà di loro è stata inviata la richiesta d’amicizia, dopo alcuni complimenti, da un ragazzo con la chitarra, mentre all’altra metà la richiesta d’amicizia è arrivata da un ragazzo senza nulla. Anche in questo caso, la chitarra ha esercitato il suo fascino: quasi il 30% delle donne ha risposto positivamente alla richiesta del giovane con la chitarra, mentre solo il dieci ha accettato l’amicizia dell’altro ragazzo.

man ray, donna, chitarra

In conclusione, agli uomini, se vogliono essere acchiappanti... non resta che correre ad iscriversi ad un corso veloce di chitarra o per lo meno a comprarne una e girare con lo strumento al seguito... per non essere mai... giù di corda. E per "suonare" una donna come si deve! In fondo basta sapere emozionare con un organo...non  quello strumentale ma  l'organo per ecclenza: il Q_uore

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

FelicitÓ Ú... gustarsi un panino

Post n°609 pubblicato il 06 Febbraio 2014 da lisa.friends

Nei rari momenti di "solitaria libidine delle papille gustative" dò libero sfogo a panini succulenti. Con la Nutella? No, adoro il salato ma li gusto nella mia cucina per godere del mitico cibo senza costrizioni. Già... il preferito è  farcito di mortadella - con pistacchi-leggermente soffritta in pentola antiaderente, adagiata poi sul panozzo giusto  e cosparsa di salsa verde rigorosamente fatta in casa. Provare per credere: paradisiaco!

Già, addentare, agevolare con la lingua la salsa che esonda, bloccarla  dal bordo può far sentire a disagio chi sta accanto. Vero è che sono espressioni liberatorie ma neanche alla sagra del paesello mi verrebbero spontanee.

Ecco che dal Sol levante arriva l'ennesima alternativa: Wrapper.

Wrapper - mangiare un panino

Una sorte din tromp l'oeil proporzionato al viso di una donna, la versione mascula  ovviamente non c'è: agli uomini molto è concesso o, se lo concedono! Wrapper nasconde la divoratrice con gusto per assicurarle la giusta privacy e, terminata la sporcacciata sarà educatamente chiuso e riposto nel cestino.

Wrapper, copertura per galateo

Una sosta vissuta di gusto e con gusto ed il galateo è quasi assicurato. Ma... uno specchietto per controllare il make-up non è in dotazione? Mai fidarsi !

Comunque sia : forza panino ! Se preparato bene è un "comfort food", coccola, scalda, ricorda i momenti della merenda di quando eravamo  bambini mentre ora, sostituisce il pranzo.

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Stupirsi

Post n°608 pubblicato il 05 Febbraio 2014 da lisa.friends

L'arte dello stupire appartiene all'arte? Talvolta è un'arte fingere stupore ma alle creazioni artistiche di Heather Dewey-Hagborg non si resta indifferenti.

heather- artista che compone dal Dna

Apparentemente vitree, fredde ma sorprendente il meccanismo della "creazione": ricostruite da tracce di Dna trovate per strada.


L'artista ottiene questi ritratti dalle analisi del materiale genetico raccolto in luoghi pubblici, mozziconi di sigaretta, chewingum masticati e abbandonati sul marciapiede, di capelli e residui organici all’interno di bagni pubblici. I campioni vengono poi elaborati presso Genspace Community Lab di Brooklyn dove sofisticati macchinari riconducono alle indispensabili informazioni sulla composizione genetica, sui tratti somatici, sul colore dei capelli, degli occhi e sul sesso dell’individuo proprietario della traccia organica.

Heather - artista con ricostruzioni da Dna

Marcatori che descrivono sesso, colore degli occhi e dei capelli / calvizie, carnagione, persino la tendenza ad essere sovrappeso. Informazioni che poi trasformerà in maschere 3D che replicano, con grande realismo, la persona a cui è appartenuto il campione genetico.

Eather - viisi ispirati da Dna

E dire che non è puntata di CSI... ancora una volta la realtà supera la fantasia.

Inquietante!

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Venerdi 17 gennaio

Post n°607 pubblicato il 17 Gennaio 2014 da lisa.friends

B U O N G I O R N O !!!   Qui tutto tace, sarà forse colpa di:
 


venerdì 17


Oddio... oddio... tutti in casa ed attenzione a come  ci si muove. Meglio restare a letto.. senza coperte per non correre il rischio di restare soffocati e con letto ben distante dal lampadario... Non si sa mai!
 
Tutto ciò è riconducibile ad una semplice questione " geografica"  , basta superare l'oceano ad ovest e durante questo giorno nefasto si può circolare con la serenità di sempre!
 
Attenzione in quel caso al venerdì 13 che da noi passa inosservato ma pare abbia origine dallo sterminio dei Templari (ven.13 ottobre 1307)... ma se non sei un Templare... che ti frega?
 
toccare, scaramanzia, palle  Torniamo al nostro più nostrano venerdì 17:
 alcune teorie ci portano ai Romani che  scrivendo  "XVII" ed   anagrammandolo otteniamo "VIXI" (vissi)  per cui... non vivo più?
Ma a questo punto che colpa ne avrebbe il VENERDI'?
Possiamo ipotizzare che anche Daniel Defoe  sia concorde avendo affidato al mitico Robinson Crusoe un servitore di nome "VENERDI" che non portò affatto sfiga!!!
 
Comunque sia: se VENERDI' 17 recandovi a una cena, passate sotto una scala, vi attraversa la strada un gatto nero, arrivate al 13° piano, scoprite di essere 13 commensali, qualcuno fa cadere il sale dopo averlo passato di mano.....FREGATEVENE:
prendete e mangiatene tutti ...
POTRESTE  ANCHE  DIVERTIRVI!

cenacolo, parodia, humor
 
Se VENERDI'  17  non siete a casa vostra, potete rifugiarvi nel primo albergo....tanto la camera 17 non c'è mai!!!
 
Ad ognuno poi le proprie superstizioni , oggetti e gesti scaramatici compresi !
 

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 

Principesse dei giorni nostri

Post n°606 pubblicato il 15 Gennaio 2014 da lisa.friends
 

Nessuna cattiva notizia, solo principesse catapultate nella realtà. Se qualcuno fantastica su vendite eccezionali di fiori e cioccolatini, la realtà è diversa. La "principessa sul pisello" è questa?

principessa sul pisello dei giorni nostri

Un'impennata di consumi al bar?

Cenerentola dei nostri giorni

Sì, anche Cenerentola, per dimenticare una storia offre il suo contributo! Visione ironica e dissacrante, disarmante ma ...

biancaneve svegliata

... i nostri protagonisti "vivranno felici e contenti".

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
« Precedenti Successivi »