ourfreespace

E' uno spazio libero, espressione di creatività, possibilità di confronto, rifugio d'anime smarrite e solitarie, assetate di vita e felicità...

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Agosto 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
      1 2 3 4
5 6 7 8 9 10 11
12 13 14 15 16 17 18
19 20 21 22 23 24 25
26 27 28 29 30 31  
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Una scelta di campo...

Post n°24 pubblicato il 08 Marzo 2008 da akira_blues
 

Una rivoluzione epocale che prescinda da turbative
MA IN SICILIA SI PUO'?

 
 
 

...in progress...

Post n°23 pubblicato il 29 Febbraio 2008 da akira_blues

[ ]

[ ]

[ ]

[ ]

 
 
 

Post n°22 pubblicato il 27 Febbraio 2008 da akira_blues
 

Prestate molta attenzione!
Non é una fiction di mediaset questa...

...e io sono sconvolto...
Voi nooo?

 
 
 

Chiediamo scusa alle...

Post n°21 pubblicato il 26 Febbraio 2008 da akira_blues
 

! ZOCCOLE !

 
 
 

Mistificare é un'arte...

Post n°20 pubblicato il 26 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Giudicate Voi...

Post n°19 pubblicato il 26 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

XXX

Post n°18 pubblicato il 26 Febbraio 2008 da akira_blues
 

                            ...Con Luca Coscioni
             Per Luca
...

     ? Vita o morte ?
                       
E' una questione di scelta... (!)

   La pillola del giorno dopo (meglio sarebbe chiamarla contraccezione di emergenza), commercializzata nel nostro Paese con il nome di Norlevo o Levonelle, è un farmaco utilizzato come contraccettivo di emergenza entro le 72 ore successive ad un rapporto sessuale non protetto.
   il levonorgestrel, nella dose di 1,5 mg assunta per via orale, agisce inibendo o alterando la qualità dell'ovulazione (come peraltro fanno tutti i contraccettivi ormonali) e non interferendo in alcun modo sull'impianto dell'ovulo fecondato sulla mucosa uterina, che avviene 8 giorni dopo la fecondazione; poiché la gravidanza inizia appunto con l'annidamento dell'ovulo fecondato nella mucosa uterina, non può affermarsi che il farmaco sia abortivo, non solo perchè non interrompe una gravidanza in atto, ma anche perché non interferisce sul destino di un ovulo fecondato (cosa che per alcuni è equiparabile ad un aborto). Il metodo, che ha un'efficacia tanto maggiore quanto prima viene utilizzato, è inefficace se l'impianto dell'ovulo è già avvenuto: in tal caso, tuttavia, l'assunzione del farmaco non influisce sulla prosecuzione della gravidanza.
   In italia la pillola del giorno dopo può essere venduta con ricetta nominale non ripetibile prescritta da un medico: pertanto in caso di necessità è necessario rivolgersi obbligatoriamente a un medico o a un ginecologo, con tutte le difficoltà (sia di ordine pratico che di ordine psicologico) che si ricollegano a tale eventualità. In molti Paesi europei la contraccezione d'emergenza è liberamente acquistabile come farmaco da banco, e in alcuni casi viene addirittura distribuita gratuitamente. Negli Stati Uniti la FDA ha stabilito che la cosiddetta pillola del giorno dopo possa essere acquistata dai maggiorenni senza la ricetta medica (estate 2006).
   Un'altra peculiarità del nostro Paese riguarda l'obiezione di coscienza, che è prevista soltanto dalla legge 194 sull'interruzione di gravidanza (e che quindi prevede una gravidanza accertata), ma secondo un parere non vincolante del Comitato Nazionale per la Bioetica potrebbe essere estesa alla prescrizione della pillola del giorno dopo (in assenza di una gravidanza accertata).
   Sono segnalati in tutta Italia casi di ospedali che negano la prescrizione della pillola del giorno nei momenti critici in cui non è reperibile né il medico nel consultorio familiare, né il medico di base (per esempio durante i finesettimana), adducendo come come motivo l'obiezione di coscienza dei medici di turno.
   L'Associazione Luca Coscioni si batte affinché la contraccezione d'emergenza possa essere commercializzata anche in Italia come farmaco da banco, vendibile senza ricetta medica.
   Fintanto che l'attuale situazione non si modifichi, tuttavia, L'Associazione Coscioni offre un supporto a coloro che hanno intenzione di segnalare o denunciare inadempienze o malpractice.

 
 
 

Warning:Il 4° potere!

Post n°17 pubblicato il 24 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Diritto alla sofferenza?

Post n°16 pubblicato il 22 Febbraio 2008 da akira_blues
 

Aborto

Lettera aperta a Giuliano Ferrara di una ragazza con handicap:
"La nostra vita è amara, provi a farmi vivere con lei..."

Libero
Giovedí 21.02.2008 14:00

Caro Perrino,

io vorrei scrivere a Ferrara ma siccome non so come raggiungerlo e non credo che lui abbia tempo per aprire la mia mail, scrivo a voi di Affaritaliani sperando che dalle vostre pagine video il messaggio arrivi prima, forte e chiaro.

Nella odierna polemica di  Ferrara con il ministro Turco, egli afferma che:  "Il ministro dovrebbe domandarsi, … perchè la signora che ha deciso di abortire non abbia incontrato sulla sua strada procedure, strutture e persone in grado di spiegarle bene che non era sola, che la comunità si associava a lei per ascoltarla, aiutarla a superare il suo rifiuto di maternità con argomenti solidali di tipo scientifico, assistenziale e psicologico."

Il nascituro era affetto dalla sindrome Klinefelter che ha un quadro clinico complesso ma certamente non tragico come molte malattie genetiche; comunque spesso associata a disturbi caratteriali con livello intellettivo di regola inferiore al normale.

Io sono un'esperta in materia un po' perché, come dice mio padre e tutti quelli che mi conoscono, caratterialmente sono tanto rompicoglioni ma soprattutto perché, a causa di un parto andato male, ho avuto una paralisi cerebrale che risulta in un livello intellettivo al di sotto delle mie aspettative. Non che io sia proprio  "tonta"  ma insomma non riesco a gestire contemporaneamente molte variabili quando devo articolare un discorso o un ragionamento. Sono una persona semplice che capisce l'essenziale.

Da esperta posso assicurare a Ferrara che persone con handicap, al di là dell'esistenza di strutture assistenziali, sono sole, sono umanamente sole, non hanno con chi compartire la propria esistenza malandata. Noi, handicappati italiani, siamo fortunati perché gli italiani sono brava gente e in molti batte un cuore caldo: siamo il paese più solidale al mondo e sono milioni le persone che fanno volontariato partendo dalle più varie motivazioni.

Ma anche il migliore tra i volontari non riuscirà mai a raggiungere con noi la prossimità dell'amore che quello vero è senza motivo. La nostra vita, per farla breve Ferrara mio caro, è amara. E soli sono i nostri genitori ed amara è la loro vita: il rifiuto della maternità di quella signora è più che comprensibile.

Insomma io credo che Ferrara, anche se ha dei coglioni molto piccoli e delle mammelle molto grosse, non possa veramente aprir bocca sulla scelta della signora di abortire perché non sa di cosa sta parlando. Se volesse imparare per poter parlare con cognizione di causa, potrebbe prendermi in affido temporaneo, farmi vivere con lui, insegnarmi il mestiere di giornalista (a me piace molto scrivere), darmi da mangiare; insomma avermi sul gobbo per un paio d'anni almeno. Alla fine credo che diventerà così competente che senza dubbio potrà riuscire un ottimo ministro della sanità, un carismatico ed intelligente membro della comunità che si associa alle persone che vivono nel dolore e parla anche in loro nome.

Per il momento però stia zitto.

Cordiali saluti
Olga Andreoli
(scritto con mio papà)

 
 
 

Non vi fa male?Non vi scuote almeno un pò?

Post n°15 pubblicato il 21 Febbraio 2008 da akira_blues
 

Curzio Maltese
su
giornalismo, mass-media e mafie...

 
 
 

A me fa un certo effetto...

Post n°14 pubblicato il 20 Febbraio 2008 da akira_blues
 

                  Manca qualcosa però...
                                Si! La voce di una femmina...

Ops!
Non solo la voce...

 
 
 

Convergenza d'interessi...

Post n°13 pubblicato il 19 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

1° Akira's point

Post n°12 pubblicato il 18 Febbraio 2008 da akira_blues
 

Che senso ha?

Chi non esprime la propria posizione, chi non dice né “no” né “si”, chi preferisce non schierarsi, chi si astiene per le più disparate, rispettabili e non condivisibili motivazioni dall'esercizio del voto, non può bloccare la volontà decisionale di una cittadinanza, di una nazione!

Non ha il diritto di nullificare un responso referendario!

Non deve essergli consentito!

Che senso ha?

Se il ritenere di non esprimersi inficia un responso referendario, stiamo riempendo un secchio bucato, sprecando linfa preziosa, aizzando le più infime e comprensibili tentazioni di terroristica violenza, sia essa pubblica o privata, comunque politica e sociale, ipocritamente, facilmente condannabile con la retorica del poi.

E' così che rimane sacrificato l'ennesimo referendum, quello consultivo per la tramvia di Firenze, abbattuto dall'infernale morbo del “quorum interruptus”.

Che senso ha?

Se non si abbassa il quorum referendario ad una percentuale quanto meno europea, non sarà più necessario costringere i nostri impiegati parlamentari a boigottare la messa in opera dei referenda!

Se si continua a strozzare a monte l'esercizio di un'autentica democrazia, può darsi che si apra un pericoloso “vaso di Pandora”? Non ve lo chiedete?

Che senso ha?

Aiutaci Tu Ferrara, si Tu!

Tu che conosci il minuetto della politica, rinuncia all'isteria del diritto alla vita secondo Ratzinger!

Sposa questa causa cara ai radicali, non a caso ostracizzati dai canali ufficiali e prevalenti della mediatica politica, ridotti a difendere Cuffaro, ex-padrino governativo della Sicilia dai giusti processi televisivi senza contraddittorio di cannoli e coppole, nella persona di Emma Bonino, dico Emma Bonino!

Magari curati prima, scampato per fuga all'ira funesta del Pannella-Achille reietto, quel morbo dall'impronunciabile nome che Ti auguri, immondo, di patire per demagogica perfidia: l'ipogonadismo!

E quando sarai munito di più consistenti e succosi attributi, torna dinanzi a noi e semmai difendi il diritto dei padri del mondo, i quali, pur volendo vedere alla luce il loro figlio già nato, luttuosi patiscono e piangono il loro seme attecchito, soppresso senza possibilità di difesa alcuna da donne imperfette e incapaci del compito per cui esistono!

Che senso ha?

 
 
 

L'ennesimo tentativo di golpe...

Post n°11 pubblicato il 18 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Non abdicare!

Post n°10 pubblicato il 18 Febbraio 2008 da akira_blues
 

Una volta scoperta la via...
                       non ci si può più fermare...

 
 
 

La Mafia é soprattutto bianca...

Post n°9 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da akira_blues
 

10°

11°

12°

 
 
 

Coitus interruptus...

Post n°8 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Sono in mezzo a noi...

Post n°7 pubblicato il 16 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Ecce Omo!

Post n°6 pubblicato il 15 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 

Ottimismo? Ma... non era il bene della Vita?

Post n°5 pubblicato il 14 Febbraio 2008 da akira_blues
 

 
 
 
Successivi »
 
 
 

INFO


Un blog di: akira_blues
Data di creazione: 30/11/2007
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

vetrobagnatomichelamail.msmaltorossoVyo_mentirosasweet_annepanpanpiiSazuDOROTY26akira_blueslucignolo_fumantekarina_2008
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom