Creato da: Nuvik75 il 05/05/2006
Il viaggio...

Area personale

 

Archivio messaggi

 
 << Settembre 2021 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30      
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 9
 

Ultime visite al Blog

Nuvik75poeta.72giuliocrugliano32raggi0dlunamanu.rossanacertenottiquicarrozzagiuseppe2unamamma1puce76susybitgreta.rossogeranioLuxxilOdile_Genetangy.saMarquisDeLaPhoenix
 

Chi può scrivere sul blog

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
 
 

Contatta l'autore

Nickname: Nuvik75
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 46
Prov: MI
 

 

 
« potrà esistere l'infini...Ci siamo! »

Quante volte...

Post n°122 pubblicato il 05 Maggio 2010 da Nuvik75

...ci sarà capitato di leggere sui giornali o sentire in televisione la classica notizia di rapina a danno di persone sole ed anziane che hanno appena ritirato la loro pensione minima o che hanno aperto la porta di casa perchè illuse dal malvivente di turno...

in quest'ultimo caso, mi sono sempre chiesto come possa una pesona anziana fidarsi ad aprire la porta di casa ad uno sconosciuto che ovviamente si presenta con scuse sempre diverse ma più o meno credibili.

Così stasera, rientrando a casa, ho assistito ad una scena commovente che però mi ha fatto anche rabbia: nel palazzo nel quale vivo, sul mio stesso pianerottolo, vive un'anziana signora, da sola...

l'ho trovata in compagnia della signora del piano di sopra che cercava di consolarla un po': infatti, proprio stamattina, la signora anziana, per poco, non è stata vittima di un tentativo di furto.

Un ragazzo, con una scusa di una consegna di una busta, si è fatto aprire il portone e poi ha tentato di entrarle in casa: per fortuna la signora aveva aperto la porta bloccandone la corsa con la catena di sicurezza e, proprio mentre il ragazzo tentava di forzare la porta, due ragazzi sono usciti dall'appartamento di fianco e il ladruncolo è fuggito...

la signora quando sono tornato era ancora turbata ed in lacrime e mi sono chiesto come si possa approfittare di un "esserino" così indifeso e docile: insomma credo sia un crimine paragonabile, per crudeltà, a quelli che si commettono sull'infanzia, perchè più osservo le persone anziane e più mi accorgo che non sono altro che bambini resi ancora più indifesi dalla consapevolezza di una vita più piena di ricordi che di sogni da inseguire...

e dopo essere rientrato in casa il pensiero è andato dalla solitudine dell'anziana signora alla solitudine da me vissuta...

 
Condividi e segnala Condividi e segnala - permalink - Segnala abuso
 
 
La URL per il Trackback di questo messaggio è:
https://blog.libero.it/pensierinviaggio/trackback.php?msg=8783182

I blog che hanno inviato un Trackback a questo messaggio:
 
Nessun Trackback
 
Commenti al Post:
eli.eli1970
eli.eli1970 il 05/05/10 alle 22:50 via WEB
Ragiona su queste due considerazioni d'obbligo su quello che hai scritto: Quanta gente si interessa a quello che succede ad un'estraneo... ti può accadere qualsiasi cosa e vieni ignorato. In che società viviamo? e ce la siamo creati noi
(Rispondi)
 
 
Nuvik75
Nuvik75 il 06/05/10 alle 04:49 via WEB
è vero: la nostra è una società, in generale intendo, che promuove fin dalla nascita lo sviluppo dell'egocentrismo, del proprio benessere (talvolta a discapito anche degli altri) e del proprio successo... l'imperativo è sempre più spesso: "io!". Ma siamo certi che non si possa fare qualcosa? insomma, così come ce la siamo creata, siamo certi che ciascuno di noi, senza sentirci obbligati, ma semplicemente perchè mossi da questo senso di ingiustizia generalizzato, non possa fare qualcosa se non per "invertire" questa assurda tendenza che non può portarci da nessuna parte se non all'odio crescente, almeno per iniziare a tamponare ed a rallentare questo fenomeno?! io nel mio piccolo voglio provare: insomma, non è difficile, basta tendere la mano e sentire l'altro che, superato il primo momento di paura e scetticismo, ce la stringa e riesca a sorriderci per dirci: grazie. Penso che quel grazie possa essere uno spiraglio di luce nuova, per tutti...
(Rispondi)
 
kighy
kighy il 06/05/10 alle 16:10 via WEB
Gli anziani son presi di mira perchè deboli, come i bambini son anche ingenui. Ricordo mia nonna che apriva a qualsiasi persona senza mai accertarsi chi era. E' uno schifo vero.Gli anziani son il nostro passato...dovremmo di più star loro vicini. Buon pomeriggio Francy
(Rispondi)
 
engy76ab
engy76ab il 14/05/10 alle 19:53 via WEB
hai avuto una riflessione giusta, gli anziani alle volte sono più indifesi dei bambini, quello che li uccide quasi sempre è la solitudine, noi nel nostro piccolo possiamo e dobbiamo fare qualcosa...e se alle volte dedicassi un pò del tuo tempo in solitudine alla signora che abita nel tuo palazzo? è un idea no? magari tutti e due vi sentireste meno soli, e tu che sei più giovane di età potresti apprendere tanto dal suo tempo già vissuto...io quando posso sto volentieri con le persone anziane...e quasi sempre le loro storie sono molto più interessanti di quello che noi viviamo nel nostro percorso di tutti i giorni...buona serata ti lascio un sorriso ^___________^Engy
(Rispondi)
 
 
Nuvik75
Nuvik75 il 14/05/10 alle 22:56 via WEB
ricambio il sorriso e proverò a seguire il consiglio, consiglio che avevo già pensato dicendo a me stesso che soprattutto il sabato e/o la domenica posso passare da lei e chiederle come sta... sempre che questa volta la signora non reagisca appena busso a casa sua dandomi, per sua sicurezza, un colpo di scopa in testa! :-)
(Rispondi)
 
Gli Ospiti sono gli utenti non iscritti alla Community di Libero.