Creato da senzamotiv0 il 15/01/2011

sbagliare è umano..

continuare a farlo è follia!!

 

« che noiaaaaaa !!!!!problemi con l'auto??..... »

cuore a pezzi

Post n°13 pubblicato il 04 Aprile 2011 da senzamotiv0

Il dolore per un trauma sentimentale o emotivo apre davvero una ferita nel petto. Una ricerca americana conferma la saggezza popolare!!!!

Che di crepacuore si possa morire viene dalla saggezza popolare. Certo, non c'erano dati, ma il sospetto che ci fosse qualcosa di vero alcuni scienziati l'hanno avuto. E così i cardiologi della Johns Hopkins University, a Baltimora, hanno studiato il caso.

Si tratta di una paralisi temporanea del nostro organo vitale; a scatenarla è un’emozione forte, stressante, come la fine di un amore, la morte di una persona cara, uno shock violento come uno scippo o una rapina. Ed è una paralisi che può uccidere davvero.Lo stress può causare morte improvvisa per arresto cardiaco e può destabilizzare le aree del cervello che regolano il ritmo del cuore.A differenza dell’infarto, non ci sono ostruzioni che impediscono una corretta circolazione del sangue, bensì un ventricolo sinistro deformato che fa assumere al cuore l’aspetto di un vaso a collo stretto: proprio quello che i giapponesi, scopritori della malattia, utilizzano per la pesca dei polipi, e che chiamano Tako-tsubo.
Dal 2001 ad oggi sono centinaia i casi accertati. Per il 90% si tratta di donne!!forse perché le donne sono più sensibili e vivono lo stress con maggior apprensione degli uomini, ma questa è una teoria tutta da dimostrare...
La sindrome di Tako-tsubo è un incidente coronarico grave: può essere fatale se non si interviene con un trattamento adeguato. Al contrario, se si procede alle giuste cure, può essere superato nell’arco di pochi giorni. Il cuore non subisce danni permanenti, ma si “riaggiusta” da solo. E dell’emozione che lo ha spezzato non resta traccia. Almeno in superficie…

Che cosa ne è venuto fuori? «Di crepacuore si ammalano (e muoiono) di più le donne degli uomini», spiega Giuseppe Remuzzi. «Cuore a pezzi, cuore infranto, sembrava retorica, adesso è una malattia», conclude Remuzzi. «Magari anche più frequente di quello che si pensa. È proprio come se si creasse una crepa nel cuore che poi si ripara, perfettamente, da sola. Com'è che la saggezza popolare ha coniato (chissà quanti anni fa) un termine che oggi si rivela assolutamente accurato sul piano scientifico? È un mistero».

 
 
 
Vai alla Home Page del blog

INUTILE CHE INSISTI..NON TE LA DOOO !!!

 

AREA PERSONALE

 

...IN 500 !!

Tutte le donne aspettano l’uomo della loro vita, però, nel frattempo, si sposano.

 

 

STESSI MOMENTI..PENSIERI DIVERSI !!

 

QLC DI GRANDE ?!?

 

ULTIME VISITE AL BLOG

antonio2504strong_passionangelo.sciasciaDominellamichelaaaaaaaaa0Matteos73Blogendalmelacaunamamma1CarloMi12mattarello53tizianamasonegrigioperla74n.leone1989sonia.taraschi
 

GRAZIE DELLA VISITA !! CIAO !!

 

I MIEI BLOG AMICI