Creato da Gennari il 20/02/2007
informazioni generali sul T.P.L. campano, in particolare delle aziende E.A.V.

Area personale

 
 

I miei link preferiti

 

Tag

 
 

Archivio messaggi

 
 
 << Luglio 2019 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
1 2 3 4 5 6 7
8 9 10 11 12 13 14
15 16 17 18 19 20 21
22 23 24 25 26 27 28
29 30 31        
 
 

FACEBOOK

 
 
 
 

 

 
« Settimana Europea della ...Per Napoli- Borussia pot... »

Marciano-PD--" L'ass.Vetrella minaccia l'E.A.V."

Post n°23 pubblicato il 17 Settembre 2013 da Gennari

''L'assessore Vetrella minaccia l'EAV: se non ci saranno più corse, dice, ci affideremo ai privati. Dimentica, però, un piccolo particolare: la holding non è una idea della Regione Campania e del Presidente Caldoro? E i vertici dell'azienda, non li ha nominati lui? Perché allora non ammette i suoi errori? Era necessario attendere l'inizio dell'anno scolastico e gli inevitabili disagi prima di annunciare interventi?'' È la risposta di Antonio Marciano, consigliere regionale del Partito Democratico, ''a una intervista del responsabile dei trasporti della Giunta Caldoro, apparsa questa mattina sui quotidiani locali''. ''La minaccia, poi, va sempre nella stessa direzione: affidare il servizio ai privati. Sembra quasi un assillo per l'assessore - prosegue Marciano - Non intervenire per evitare il crack, ma depotenziare sempre più il trasporto pubblico locale e fare un regalo a certi privati. E ci sta riuscendo benissimo. Dopo l'anomalo fallimento di Eavbus, altri privati si arricchiscono sulle spalle delle famiglie napoletane costrette a mettere mani al portafoglio per far arrivare, a proprie spese, i figli a scuola''. Il consigliere, poi, conclude: ''Il suo diktat, comunque, è purtroppo caduto nel vuoto: stamattina io stesso mi sono recato alla stazione di Porta Nolana della Circumvesuviana. Alle 7,35 il tabellone non mostrava alcun treno in partenza. Poi, solito rituale di corse soppresse e treni fermi con le porte chiuse. Consiglio all'assessore Vetrella di rinunciare per un giorno all'auto blu e a viaggiare con i mezzi pubblici: capirà quali peripezie debbano quotidianamente affrontare studenti e cittadini della Campania e, forse, si renderà conto dello scempio perpetrato in questi anni dalla sua gestione''.

 
 
 
Vai alla Home Page del blog