La Poesia Visionaria

Le parole provocano un senso di calore interno dal quale scaturisce la visione, il mio quadro fatto di parole.

 

AREA PERSONALE

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Maggio 2024 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
    1 2 3 4 5
6 7 8 9 10 11 12
13 14 15 16 17 18 19
20 21 22 23 24 25 26
27 28 29 30 31    
 
 

FACEBOOK

 
 
Citazioni nei Blog Amici: 1
 

 

Quel che resta di noi …. tutto quel che resta di noi

Post n°13 pubblicato il 27 Marzo 2010 da vinceferrucci

 

La verità,
figlia di mille incomprensioni,
giace tra i cumuli di carta,
abbandonata al vento
che tra un po’ la porterà via,
da un posto all’altro dell’universo,
facendo con la sua lama brandelli
di quel che resta di noi.
La verità,
piatto amaro mai consumato,
abbandona il suo corpo alle onde,
alla deriva tra le sponde del mondo,
figlia illegittima di mille incomprensioni,
accarezza tra le mani,
nei suoi pensieri
tutto quel che resta di noi.

Vince Ferrucci (Aspettando la Primavera, 2010)

 
 
 

Rileggendomi

Post n°14 pubblicato il 27 Marzo 2010 da vinceferrucci

 

Per fatalità, a volte per coincidenza
capita spesso di rivedermi nel tempo,
leggo l’esistenza scorsa, andata, lontana
come un musicista esegue dallo spartito
le note di un concerto in si minore vivaldiano.
I contrasti armonici della musica barocca,
riflettono allo specchio la mia vita
tra alti e bassi, lungo le scale infinite
che conducono alle porte dove tutto muore,
dove nessuno aspetta amorevole il tuo ritorno.
Rileggendomi compio un viaggio senza vele,
senza direzione, senza mete, senza tempo,
alla deriva del pensiero di un uomo solitario,
il vento soffia forte in questo pezzo di terra
dove l’anima si spoglia del fetido vestito terreno.

Vince Ferrucci (Aspettando la Primavera, 2010)

 
 
 

Sigaretta

Post n°15 pubblicato il 27 Marzo 2010 da vinceferrucci

 

La sigaretta lenta si consuma,
carta e tabacco diventano cenere e fumo,
piacere e veleno.
Ultima notte di febbraio,
alla fresca aria di un chiaror di luna ….
mezzanotte è da poco passata.

Vince Ferrucci (Aspettando la Primavera, 2010)

 
 
 

Tu sei una Strega

Post n°16 pubblicato il 27 Marzo 2010 da vinceferrucci

 

Tu sei una strega,
hai preso possesso del mio corpo,
hai saccheggiato la mia anima,
splendidamente assorta sorridi,
fascino misterioso,
le candele intorno bruciano,
le candele danno luce alle ombre,
meravigliosamente nuda concedi,
tu sei una strega,
hai comprato tutto ciò che serve,
hai comprato al negozio della vita,
straordinariamente confusa vivi,
intrigo e peccato,
cosa di buono hai messo nel frigo?
cosa di buono conservi per domani?
semplicemente bella osservi,
tu sei una strega,
signora padrona della mia notte,
racchiuso nel tuo cuore d’ossidiana,
mirabilmente fiera ami,
tu sei una strega …
tu sei una strega …
tu sei una strega …
ti amo perché sei una strega!

Vince Ferrucci (Aspettando la Primavera, 2010)

 
 
 

Un lieve respiro separa la notte

Post n°17 pubblicato il 27 Marzo 2010 da vinceferrucci

 

Un lieve respiro separa la notte
dalla luce del sole,
nei pressi del lago tutto è quiete,
il tonfo di un pesce già sveglio
scuote il silenzio,
la nebbia ti cuce l’umido vestito.
I piedi calpestano l’erba bagnata
della verde landa,
esala profumo, orgasmo di vergine,
consumata nell’attesa del piacere
resiste al tempo ancora,
un grido alla luce del sole che nasce.

Vince Ferrucci (Aspettando la Primavera, 2010)

 
 
 
 
 

INFO


Un blog di: vinceferrucci
Data di creazione: 27/03/2010
 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

Gianruggeronoiaconfantasiasara.giomarellililli.dolcemysterious_woman1krisalide2008LilyEveriteden58acaforest1900Katartica_3000angeli.veriztl.kikkajezabelsmdb1622elpidiomartucci2010
 

CHI PUò SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti possono pubblicare commenti.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 
 

© Italiaonline S.p.A. 2024Direzione e coordinamento di Libero Acquisition S.á r.l.P. IVA 03970540963