**TEST**
Creato da francescalibera48 il 06/09/2013

riflessioni

riflessioni spirituali

LIBERTÀ

Ho inserito libera nel nickname non intendendo la libertà come "fare ciò che mi pare", ma come la facoltà degli esseri umani, creati ad immagine e somiglianza di Dio, di vivere i suoi comandamenti per giungere alla felicità.

 

AREA PERSONALE

 

TAG

 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Febbraio 2020 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
          1 2
3 4 5 6 7 8 9
10 11 12 13 14 15 16
17 18 19 20 21 22 23
24 25 26 27 28 29  
 
 

FACEBOOK

 
 

I MIEI BLOG AMICI

Citazioni nei Blog Amici: 2
 

 

Elezioni

Post n°24 pubblicato il 02 Marzo 2018 da francescalibera48

Non scrivo questo post per influenzare gli altri, ma per fare alcune considerazioni.E' vero che gli Italiani hanno, soprattutto per quanto riguarda la loro Storia e le vicende politiche, la memoria corta. Per questo voglio ricordare anche pubblicamente che Berlusconi è e rimane sempre quello che si teneva in casa come "stalliere" Mangano, un mafioso, cosa ripetuta centinaia di volte da Travaglio ed è anche quello che si era creato un harem in cui si teneva il tanto famigerato bunga-bunga che chiaramente non era un semplice balletto come tante anime belle hanno voluto far intendere agli affetti da dabbenaggine colpevolmente credulona.

Non possiamo poi dimenticare che la sinistra ha minacciato per anni di fare la legge sul conflitto di interesse che avrebbe riportato un po' di ordine per quanto riguarda l'accesso alle cariche pubbliche, ma non l'ha mai fatta.

Tante volte avrebbe potuto legiferare sul possesso di tre canali televisivi da parte di una persona che non ha mai avuto l'intenzione di rimanere a casa con i inipotini, ma che sono decenni che si propone (e si impone data la visibilità di cui lui, e non tanti altri Italiani, può godere) come l'imprenditore desideroso di accollarsi la gestione dell' "azienda Italia".

Da quello che ho esposto, sembra proprio che nel nostro paese ci sia un immobilismo cronico e nefasto per il popolo, dissimulato da parte della sinistra con eterne accuse, critiche e attacchi verbali e da parte della destra con un vittimismo continuo perchè magari alcuni magistrati hanno deciso, di volta in volta, di scoperchiare qualche pentolone in cui bolliva una broda un po' torbida.Vittimismo da cui, negli ultimi anni, è stato contagiato anche il figlioccio, mai abbastanza riconosciuto come tale, di Berlu. cioè Renzi. 

Questo stallo mefitico che tutti noi ammorba, potrebbe indurre molti Italiani a non votare, ma io sono d'accordo con quei politici che ricordano che in giro per lo Stivale ci sono tanti procacciatori di voti che promettono la discesa di tutti i Santi in Terra pur di acquistarne in grande numero.

Perciò voterò, se non altro per dispetto.

 

 

 
 
 

SAN MASSIMILIANO KOLBE

Oggi è San Massimiliano Kolbe un grande Santo del secolo scorso. Celebrò la sua prima messa nella chiesa di Sant’Andrea delle Fratte a Roma, famosa per la conversione prodigiosa dell’ebreo Ratisbonne che, in una cappella laterale, vide la Madonna così come è raffigurata nella Medaglia Miracolosa che tanti portano al collo, poiché è un usuale regalo fatto in occasione di battesimi cresime ecc.Ma torniamo al nostro San Massimiliano che è ricordato per la gloriosa testimonianza di fede che dette durante la sua permanenza ad Auschwitz, e soprattutto nell’“ora della sua morte”, quando fu rinchiuso a morire di inedia nel bunker della fame insieme ad un gruppo di altri sventurati. L’agonia dei condannati fu lenta. Nella tragica attesa della fine, il Santo si adoperò per consolare i suoi compagni e prepararli all’ineluttabile trapasso, ma soprattutto all’ingresso in Paradiso. Fu ucciso dalle guardie con un’iniezione di acido fenico, poiché, dopo tanti giorni di crudele detenzione, non era ancora morto.

 
 
 

Dolcezza di Gesù

Post n°18 pubblicato il 14 Giugno 2015 da francescalibera48
 

"Imparate da me che sono mite e umile di cuore" dice Gesù. Sono parole da ricordare perché ci rivelano un tratto che è suo proprio ma che tanti, ho l'impressione, non vogliano con tanta urgenza imitare: la dolcezza.

 
 
 

Sanremo

Post n°17 pubblicato il 01 Marzo 2015 da francescalibera48
 

La canzone, secondo me, più bella di Sanremo 2015 (gliel' ho anche tweettato a Grignani):

buon ascolto

 
 
 

L'importanza della Chiesa

Post n°16 pubblicato il 27 Febbraio 2015 da francescalibera48
 

Tratto da "La nuova bussola quotidiana":

Don Luigi Giussani, fondatore di Comunione e Liberazione, spiega i motivi per i quali l'uomo moderno può e deve amare la Chiesa, attraverso la lettura di un brano tratto da Cori da “La Rocca” di T.S. Eliot.

 

“Perché gli uomini dovrebbero amare la Chiesa? Perché dovrebbero amare le sue leggi? / Essa ricorda loro la Vita e la Morte, e tutto ciò che vorrebbero scordare./ È gentile dove sarebbero duri, e dura dove essi vorrebbero essere teneri./ Ricorda loro il Male e il Peccato, e altri fatti spiacevoli./ Essi cercano sempre d’evadere/ dal buio esterno e interiore/ sognando sistemi talmente perfetti/ che più nessuno avrebbe bisogno d’essere buono” (Cori da “La Rocca”).

 
 
 
Successivi »
 

PRECISAZIONE IMPORTANTE

Ho tratto alcune immagini da internet. Se gli autori di questi contenuti visivi non sono d' accordo con il mio utilizzo delle stesse, me lo segnalino ed io le rimuoverò immediatamente.

 

CERCA IN QUESTO BLOG

  Trova
 

ULTIME VISITE AL BLOG

francescalibera48cassetta2controcorrente64bvbtendeanna1941ro_1941me_misterNonnoRenzo0teachmetonightBlackSadEyeschevallblackdream2aldo.giornoa64commesso.viaggiatorelumil_0mi.descrivo
 

CHI PUÒ SCRIVERE SUL BLOG

Solo l'autore può pubblicare messaggi in questo Blog e tutti gli utenti registrati possono pubblicare commenti.
I messaggi sono moderati dall'autore del blog, verranno verificati e pubblicati a sua discrezione.
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 
 

CONTATORE

 

motori ricerca