Creato da inchiostro77 il 19/01/2006

........SenzaVirgola

...E ho guardato dentro un emozione e ci ho scritto con tutto il mio Amore... il tuo piccolo nome. Il fato comunque vuole attaccarmi le pulci...Nonsai che significa un sorriso del tuo cuore tutto per me

 

 

Post N° 166

Post n°166 pubblicato il 13 Giugno 2007 da inchiostro77

CHE BELLO ESSERE SINGLE!!!!

MA POI CHI TI ROMPE OGNI CINQUE MINUTI??
HAI VOLUTO LA BICICLETTA? MO PEDALA

HO CAPITO... PER IL MIO COMPLEANNO MI FACCIO REGALARE UNA BICICLETTA!


tratto da un discorso altamente CULturale dell'inchiostro agli amici single del bar.

nota bene. l'inchiostro non è single perchè ha ottenuto dalla pulce la bici.

 
 
 

“I Promessi Grigliatari”

Post n°165 pubblicato il 03 Maggio 2007 da inchiostro77

Al tempo della dominazione Ciurmaica nell’Astigiano, tra il 2006 e il 2007, un signorotto che lavora in una fabbrica chimica , il Mink-Ya , si è invaghito di una giovane addetta di una ditta astigiana, Sara, che si era promessa compagna di grigliata a Maurino. Per impedire il fatidico incontro tra i due ragazzi, il Mink-Ya  invia un assegno circolare al grigliatore ufficiale che dovrebbe accendere il fuoco, Roberto. Il giovane incassa e obbedisce, mantenendo il segreto sulle ragioni della sua reticenza, allontana Maurino venuto a prendere gli ultimi accordi per il maiale da grigliare. Il ragazzo riesce però a scoprire la verità dalla fidanzata Roberta. Cerca allora l’aiuto dell’architetto Gomma che però glielo nega, spaventato dai parcheggi senza lenti a contatto di Maurino vicino al suo Wankel. Anche un tentativo di grigliata a sorpresa fallisce, mentre il Mink-Ya sta organizzando il rapimento del numero del telefonino di Sara. I due giovani sono quindi costretti a comunicare di nascosto: aiutati dal buon Piero, Maurino fugge a Canelli , Sara e la collega Saretta si rifugiano in un appartamento di Alessandria. Qui le due donne sono accolte da Anna che, costretta a fare mutua a forza, ha una relazione con un losco quaquaraqua locale, Riccardo, il quale rapisce Sara per conto del Mink-Ya e la conduce prigioniera nel castello dello Zen, solitario signore dei bar dove servono aperitivi allo scarafaggio . Ma l’incontro con Sara, così indifesa e ingiustamente perseguitata, e con il saggio aiuto del Broccolo, acuiscono la crisi di esistenziale da tempo in atto nell’animo dello Zen il quale, invece di consegnare la ragazza al Mink-Ya, la libera. Intanto a Canelli Maurino viene coinvolto nel’Assedio e, essendosi dimenticato il lasciapassare viene messo alla gogna e pure a dieta. Liberato a furor di popolo, fugge a Torino dagli amici Robby e Laura, mentre  è nel blocco del traffico per le polveri sottili. Venuto a sapere che Sara è vicina, ospite a casa di Elisa. Maurino  corre, ma non la trova perché Elisa, Saretta e Sara sono andate ad Asti alle Sagre. Corre e la ritrova allo stand del cinghiale ma rifiuta poiché impossibilitata a accettare la grigliata per via del voto di dieta fatto in quanto non passava più dalle porte. Interviene allora l’architetto Gomma che allarga le porte della casa della giovane. La ragazza allora accetta la proposta, mentre l’architetto Gomma trova una valida spalla nel Mink-Ya per andare alla balera. Così Sara può coronare il suo sogno di mangiare una costina con Maurino.

 
 
 

LO ZEN

Post n°164 pubblicato il 02 Maggio 2007 da inchiostro77

Lo zen è un  mammifero semi-onnivoro (con la addomesticazione si è distinto dal suo predecessore carnivoro del quale rappresenta una forma neotenica e rispetto al quale ha capacità di mandare sms nella notte più sviluppate, più senso poetico, ed è privo di abilità pratiche).

Lo zen è un animale dotato di una notevole preclusione e versatilità, che contribuiscono alla sua facile convivenza e che lo rendono un buon compagno e un aiuto prezioso in molte situazioni sul lavoro oltre che un amico fedele. Tutto questo però solo in presenza di determinate caratteristiche, quali l'ordine maniacale delle ciabatte, l'amore del cinema polacco coi sottotitoli in ucraino, l'assoluta disponibilità ad ascoltare le stesse storie per 5 anni di seguito).

Aspetto

Di medie dimensioni piuttosto snello con pelo folto e lungo. Il mantello non cambia molto: infatti sia a lavoro che nelle occasioni di divertimento è sempre lo stesso, carattirizzato da un grosso marchio di un industria chimica della zona. . Il cranio è ben proporzionato e sormontato da un ciuffo di peli. L'altezza ideale è per il maschio da 169 a 171 cm.

Attività e temperamento

Animale di rara nobiltà, con temperamento fiero e generoso. Intelligente e curioso, dimostra rara sensibilità denotata dalle lacrime che scendono numerose dalle cavità oculari durante la visione delle più strugenti soap opera, nelle quali immagina sempre di poter aderire completamente al ruolo del principe azzurro. Ricco di insospettata vitalità e di allegria, si sente a proprio agio solo ed esclusivamente nelle situazioni malinconiche e deprimenti. La struttura fisica leggera, di gran classe, lo rendono anche ideale per interi pomeriggi nel bar squallido sotto casa, e ancor di più se si ordina un solo caffè per almeno 5-6 ore di permanenza nello stesso. Ha un carattere aristocratico pur essendo estemamente di sinistra , con atteggiamenti che spaziano sempre nei locali più urfidi della provincia. Può essere mordace o timido  in presenza di donne, ma non è mai aggressivo, se non quando gli si sta tagliando il pelo sul cranio.

Educazione

Lo zen  ha necessità di una compagn che lo indirizzi in maniera corretta e semplice verso quelle che saranno le sue attività, con una educazione che non deve mai essere basata sulle punizioni ma bensi sulla pazienza perché abbiamo con noi un essere estremamente sensibile, che se si sentirà offeso o non capito si chiuderà in sé stesso ma proprio perché non abbiamo saputo capirlo, proprio perché dovevamo essere compagni più pazienti. E se riusciremo ad educarlo nella maniera corretta avremo un amico che non smetterà mai di darci emozioni, di stupirci con i suoi atteggiamenti "umani", di mostrarci il suo affetto incondizionato nel cuore della notte. Ovviamente  questo è solo rivolto agli esseri umani di sesso maschile. E' sempre considerato un ottimo amico delle donne, ma in questo caso non ricambierebbe l'amicizia, poichè dall'universo femminile lui chiede l'amore. E' in grado di innamorarsi perdutamente dopo sedici secondi di conoscenza, mandare un amico saggio alla scoperta del numero di cellulare, per poi estorcerlo e mandare nel pieno della notte messaggi amorosi senza frontiere (esempio tipico è: se ti fai vedere dalle 3 alle 5 del mattino sul marciapiede sotto casa ti carico in macchina). Non sopporta invece la parola amico dal genere femminile ed è sempre in cerca di colei che un giorno lo possa adottare che però deve avere questi requisiti: ordinata, dolce anche se lui ringhia, non avere alcuna voglia sessuale, brava padrona di casa, che gli lavi la macchina, che non si compri nulla senza il suo benestare, che sia maliconica, che si senta inferiore a lui, che adora i suoi perenni rimproveri, che segua il calcio pero di serie c scozzese, che non voglia uscire se lui gioca al pc con gli amici di sabato sera, che usi i sottobicchieri di carta, che possa portare ricevute di ogni piccola spesa, che ascolti i silenzi della musica, e se non è cosi.. che accetti tutti i rimproveri malinconicamente, dicendo sempre di si.

 
 
 

IL MINK-YA

Post n°163 pubblicato il 28 Aprile 2007 da inchiostro77

Il MINK-YA (Homus cactus) è un mammifero carnivoro di piccola medio-grande della famiglia degli Ebetilidi (genere Pirlis). Venne introdotto in Europa dall'antico Egitto dove era considerato un animale sacro; in alcuni casi veniva mummificato e messo sui sarcofagi delle famiglie più ricche, in particolare quelli degli Zappatori Delegati. Si può trovare allo stato selvatico, ma prevalentemente vive nell'ambito lavorativo. La sua temperatura corporea oscilla fra i 18° delle zampe posteriori ( denominate grissini o gambe) piazzate a tradimento sotto la pancia e i 48,5°C dell'addome; la frequenza respiratoria normale è di 10/20 respiri al minuto e quella cardiaca di 110/140 battiti al minuto.  Il suo corpo è agile, flessibile e massiccio, tale da consentirgli di camminare in modo silenziosissimo; le sue unghie non retrattili, unite alla secrezione di sostanze psicotrope, spesso lo convincono aspettare gli amici sotto i pini di casa: in realtà sta soltando cercando di segnare il suo territorio  per la femmina, la quale lo ricambia con poderosi insulti e minacce di minkicidio.  Si crede che il mink-ya sia non dotato di un'eccellente vista poichè i fondi di bottiglia sugli occhi lo confermerebbe; in realtà si tratta di una leggenda metropolitana diffusa - si dice per interesse - dai primi ottici apparsi sulla Terra, circa 25 anni fa. Il suo udito è molto sensibile: infatti riesce a captare rumori molto diversi e distanti distintamente sia con un orecchio che con l'altro; al contrario, percepisce male i toni bassi.Anche l'olfatto del mink-ya è altamente sviluppato: riesce a sentire l'odore del suo pollice e quello del barbecue a centinaia di metri di distanza. Ha un senso del gusto molto poco sviluppato: può non percepire ula differenza tra carote e maiale . I baffi di questo essere sono chiamati peloni e gli conferiscono il caratteristico aspetto asimmetrico di chi è capace di farsi la barba solo da un lato.

Come comunica
Utilizza la telapatia. In questo modo esprime sofferenza, gioia, necessità o altri stati d'animo. .Non comunica solo senza la voce, ma con il muso e le zampe,). Quando è spaventato o aggressivo tira indietro le orecchie e tende i baffi; solleva la chioma in atto di saluto oppure comunica con il corpo rizzando il pelo quando è spaventato o vuole incutere paura.


.Animale domestico, ma non troppo

Il mink-ya è un animale di relativamente recente addomesticazione e per questo conserva una sua naturale diffidenza e indipendenza. Mostra del resto una notevole inclinazione verso il ritorno alla vita selvatica (che in ottica umana si traduce, in sistemi fortemente antropizzati, in randagismo) ed anche il suo territorio naturale, vasto sino a migliaia di millimetri per il maschio dominante, si riflette nell'istinto di mal sopportare (contrariamente ad una diffusa credenza) la costrizione in Ambiti limitati.

Alimentazione
Il mink-ya è goloso e onnivoro: passa con indifferenza dalle carni e pesci alla griglia alla parmigiana di melanzane alla carbonara di zucchine, e non disdegna croissant e creme brulée. Tanto è sempre la stessa cosa per lui 


Riproduzione
Gli accoppiamenti del mink-ya adulto avvengono in media ogni 30-40 secoli, talvolta più frequentemente, ma si crede che sia a pagamento. L'istinto dominante che lo induce a sfoderare i suoi attributi in qualunque circostanza non deve comunque incutere timore negli altri esseri umani. Animale promiscuo per natura, trae il maggior giovamento dalla stimolazione della scatola cranica, le cui vibrazioni si trasmettono successivamente all'apparato genitale.


 
 
 

Post N° 162

Post n°162 pubblicato il 19 Aprile 2007 da inchiostro77

19 APRILE.

HO INIZIATO A CONTARTI QUANDO NON DOVEVO E PER TANTO TEMPO ERO FERMO LI', PROPRIO DOVE AVEVO COMINCIATO. LA SERA PRIMA DI INIZIARE A CONTARE MI RICORDO CHE HO MESSO AL POLLICE DESTRO UN ANELLO. E LUI CON ME HA INIZIATO A CORRERE. L'INIZIO NON LO CONOSCEVO. MI RICORDO LA STAZIONE PIENA NONOSTANTE LA NOTTE. TUTTI INIZIAVANO IL LORO VIAGGIO PROPRIO COME ME. LE ORE SONO PASSATE, LENTE E VELOCI ALLO STESSO TEMPO, SPERANZOSE E CHIUSE DAL MISTERO DEL PASSO SEGUENTE. TRA NOI CHE NON CI CONOSCEVAMO C'ERA CHI SI PARLAVA, CHI DORMIVA E CHI SE NE STAVA ZITTO. POI TUTTO DI CORSA. E TUTTO IN CODA. CODE. CODE. CODE. IL TEMPO E' VOLATO E GIA' TORNAVO A CASA. DI CORSA PERCHE' LA MATTINA DOPO RITORNAVO. E NEMMENO IL TEMPO DI SALUTARE CHE LA DESTINAZIONE ERA CERTA. 21°. BENE... MA POI LORO. LA PAURA. IL CALDO. TUTTO TREMENDAMENTE DIFFICILE. TUTTO SENZA LA POSSIBILITA' DI UNA PIEGA. ZITTO. DI CORSA. FERMI. AL TEMPO. MATTINE POMERIGGI SERE. MATTINE POMERIGGI SERE. POI IL CIRCOLO. LA PRIMA SERA DA SOLO. I TURNI. GLI ANZIANI. I SERVIZI PER LORO. POI LORO CHE CI SALUTANO... SE NE VANNO DOVE NOI SOLO SOGNAVAMO. E TUTTI I GIORNI UGUALI CI DAVANO SOLO LE STESSE PAROLE. LE FESTE E LE PAURE DI NON POTER USCIRE. I NUOVI CHE ARRIVANO. CAPODANNO. E FINALMENTE GODERE LE MIE FATICHE. E POI... DOPO TANTO RINCORRERE ECCO IL 19 APRILE. ALLE 15.30 I MIEI BAGAGLI ESCONO. SONO LIBERO.
ALLE 16 L'ORECCHINO APPENA FATTO.
E TORNANDO A CASA IN MACCHINA LO TOCCO.. SODDISFATTO.
IL BUCO DELLA LIBERTA'.

GRAZIE 6° SKA 1999. NON TI SCORDERO' MAI.

 
 
 

I PIACERI DELLA GRIGLIATA: IL BAG in BOX

Post n°161 pubblicato il 16 Aprile 2007 da inchiostro77

immagine

il Grigliatore delegato e il BevitoreTeamleader della Ciurma

 
 
 

Post N° 160

Post n°160 pubblicato il 07 Aprile 2007 da inchiostro77

immagine

BUONA PASQUA A TUTTI
VI PROMETTO CHE MARTEDI' PESERO' ALMENO 3KG IN PIU'

 
 
 

SONO PROPRIO FREGATO....

Post n°159 pubblicato il 03 Aprile 2007 da inchiostro77

ANCHE LE MERAVIGLIOSE STUPIDAGGINI SI RITORCONO CONTRO DI ME.... ECCO LA PROVA

immagine

 
 
 

STASERA APERITIVO CON LUI... ( SI CHIAMA TANTOSONNO)

Post n°158 pubblicato il 02 Aprile 2007 da inchiostro77

immagine

 
 
 

Post N° 157

Post n°157 pubblicato il 31 Marzo 2007 da inchiostro77

BENE... TRA MEZZORA PARTO E VADO A SODDISFARE I MIEI LARDOMINALI AL

ross-tumàtica

immagine

UNA DELLE MIGLIORI PIZZERIE IN GIRO.. A QUANTO PARE.
STASERA IN GUARDIA... ARRIVIAMO!
PROSSIMAMENTE VI FACCIO LA RECENSIONE.... TANTO PROVO TUTTO IL MENU'!

P.S. IL NOME DEL LOCALE E' STATO TRADOTTO IN PIEMONTESE

UNA DELLE MIGLIORI PIZZERIE IN GIRO.. A QUANTO PARE.
STASERA IN GUARDIA... ARRIVIAMO!
PROSSIMAMENTE VI FACCIO LA RECENSIONE.... TANTO PROVO TUTTO IL MENU'!

 
 
 
 

CONTATTA L'AUTORE

Nickname: inchiostro77
Se copi, violi le regole della Community Sesso: M
Età: 45
Prov: AL
 

FACEBOOK

 
 

ULTIME VISITE AL BLOG

pinofedyQuaquaraqua77alessandro.t85fioterlinovittorio.valleropuce76lzdpdmarix40nontantopiccolapulcealessandro.gottainchiostro77ginfizz56hotwoman1coccodrilo2cecilia96
 

AREA PERSONALE

 
 

ARCHIVIO MESSAGGI

 
 << Gennaio 2023 >> 
 
LuMaMeGiVeSaDo
 
            1
2 3 4 5 6 7 8
9 10 11 12 13 14 15
16 17 18 19 20 21 22
23 24 25 26 27 28 29
30 31          
 
 
RSS (Really simple syndication) Feed Atom
 

TAG